Quanto pesa una pizza?

La pizza è uno degli alimenti più amati e consumati in assoluto. Quando si ha davanti una bella pizza croccante e fumante, che sprigiona profumi davvero irresistibili, la prima cosa che passa per la testa guardandola non è di certo il suo peso! Ma vi siete mai chiesti quanto pesa una pizza? O perché sia importante conoscere quest'informazione?

Il peso medio della pizza dipende da tanti fattori, in primis dagli ingredienti usati nell'impasto, ma anche dal tempo di lievitazione, dal condimento e dalle dimensioni: una pizza marinara pesa meno di una con il prosciutto o di una pizza quattro stagioni; una pizza piccola pesa meno di una pizza grande.

Anche la cottura determina il peso della pizza: se viene cotta ad una certa temperatura nel forno della cucina di casa, sarà probabilmente più pesante.

Pensate che la vera pizza napoletana, per essere considerata tale, deve avere un peso specifico, che è stato fissato da un disciplinare.

Siete curiosi di sapere quanto pesa una pizza cotta? O magari volete conoscere il peso di un panetto di impasto che sta per essere trasformato in una pizza per preparare delle pizze davvero perfette?
Qualunque sia la vostra curiosità, leggendo questo articolo riuscirete a soddisfarla.

Quanto pesa una pizza margherita

Parliamo proprio di ingredienti, partendo dalla pizza più classica di tutte: la pizza margherita. Il peso di una pizza margherita con il bordo spesso cosiddetto a canotto, condita con pomodoro o pomodorini e mozzarella di bufala, è di circa 300-350 grammi. Una pizza margherita surgelata, invece, avrà un peso di circa 350 - 400 grammi. La classica pizza napoletana, con il classico cornicione, è più leggera di una normale margherita: il suo peso può andare dai 250 ai 300 grammi.

Ancora più leggera della pizza napoletana e molto più bilanciata è la pizza romana, con i suoi 180 g di peso.

Siete curiosi di sapere anche quanto pesano le altre pizze? Eccovi accontentati.

  • la pizza marinara, priva di mozzarella, condita con solo pomodoro, aglio, origano e un cucchiaio d'olio, ha un peso che si aggira attorno ai 200-250 grammi;
  • la pizza capricciosa dalla forma tonda e una dimensione media, condita con prosciutto cotto e verdure come carciofini e olive, può pesare 390 grammi;
  • la pizza biancaneve, farcita unicamente con la mozzarella, o con la ricotta, pesa attorno ai 320 grammi;
  • la pizza diavola, condita con pomodoro, mozzarella e salame piccante, pesa all'incirca 400 grammi;

Il peso delle altre pizze, più o meno classiche, varia a seconda della farcitura. Sicuramente, la pizza 4 stagioni, la quattro formaggi, la pizza al tonno, o una pizza condita con patate o con salsiccia, peseranno più di 300 o 400 grammi.

Quanto pesa una pallina di pizza

La pallina di pizza è un prodotto che si ricava dall'impasto di farina, lievito, acqua e sale. Una delle ricette per realizzarlo prevede l'uso di questi ingredienti: 250 g farina 0, 300 ml di acqua, 10 g di lievito di birra fresco, 1 cucchiaino di zucchero, 1 cucchiaio di sale.

Quando si impasta la pizza, è buona norma suddividere l'impasto in palline, così da facilitarsi il compito della sua stesura e riuscire ad ottenere con più facilità una bella pizza tonda.

Diciamo subito che il peso ideale di una pallina di pizza dovrebbe aggirarsi attorno ai 200 - 250 grammi.

In generale, a incidere sul peso dell'impasto della pizza non è tanto il tipo di farina utilizzato, quanto fattori come la quantità di acqua utilizzata per realizzarlo, il tipo di lievito impiegato (lievito di birra o lievito madre) e il tempo di lievitazione.

Più la lievitazione è lunga, infatti, più l'impasto risulterà leggero.

Il peso della pallina di pizza, tuttavia, non è condizionato da queste considerazioni, perché basta avere a portata di mano una bilancia per realizzare delle palline che abbiano tutte lo stesso peso, indipendentemente dalla pesantezza dell'impasto da cui sono state prelevate.

Quanto pesa un panetto di pizza

Iniziamo col dire che tra panetto di pizza e pallina di pizza non c'è differenza. Entrambi i termini si usano per indicare la stessa cosa: un pezzo di impasto lievitato dalla forma rotonda.

Tuttavia, la dicitura "panetto di pizza", è più ufficiale, rispetto al termine "pallina" e viene utilizzata nel disciplinare che stabilisce quali devono essere le caratteristiche della vera pizza napoletana.

Oltre ad indicare quali sono i condimenti che caratterizzano questo tipo di pizza e di quanti centimetri deve essere lo spessore del bordo, il disciplinare stabilisce in maniera rigorosa anche quale debba essere il peso del panetto di pizza usato per realizzarla.

Il panetto di pizza che un pizzaiolo per preparare la vera pizza originaria di Napoli deve avere un peso compreso tra i 180 e i 250 grammi. Una volta steso il panetto, il diametro della pizza non dovrà superare i 35 cm di grandezza.

Quanto pesa un trancio di pizza

In generale la pizza al taglio risulta più pesante di quella al piatto che si consuma al ristorante. Anche per quanto riguarda la pizza al taglio, il peso dipende molto dagli ingredienti usati per la farcitura. Oltre che dalla grandezza del trancio di pizza, che cambia a seconda del taglio della pizza effettuato dal panificio o dalla pizzeria dove lo si acquista.

Prendiamo di nuovo ad esempio la classica pizza margherita: un trancio di questa prelibatezza, al taglio, può arrivare a pesare più di 400 grammi; anche se un trancio di piccole dimensioni pesa all'incirca 200 - 250 grammi al massimo.

Anche in questo caso, una pizza con funghio una pizza con würstel peserà di più, rispetto alla pizza margherita: un trancio, perciò, potrebbe avere un peso medio di circa 250 - 300 grammi.

Ti potrebbe interessare anche