Come cucinare i crauti

Galbani
Galbani
Come cucinare i crauti

I crauti non sono altro che il risultato della fermentazione lattica del cavolo cappuccio. Si tratta di una fermentazione naturale attivata dall'aggiunta del sale da cucina. È il contorno ideale per ricette di stampo bavarese come würstel, cotechino, stinco di maiale e carni lesse.

Ne esistono in commercio versioni già in scatola per realizzare ricette veloci, ma anche prepararli a casa non dovrebbe essere un problema, soprattutto se seguite le nostre indicazioni. Questo alimento particolare, grazie al suo sapore e al suo aroma intenso, vi permetterà di preparare delle pietanze invitanti e di rivisitare in maniera particolare alcune ricette del sapere culinario tedesco.

Allora, vediamo insieme come far fermentare i crauti, i vari modi per cucinarli e qualche idea gustosa per servirli al meglio, seguendo le migliori ricette della cucina regionale nostrana e d'Oltralpe.

Come cucinare i crauti freschi

Come cucinare i crauti freschi

I crauti si ottengono dal cavolo cappuccio. La loro preparazione ha un procedimento molto semplice e veloce che, con pochi ingredienti, ognuno di voi può preparare nella sua cucina. La prima cosa che dovete fare è tagliare un cavolo cappuccio bianco. Potete dividerlo in quattro parti, facendo attenzione a rimuovere il torsolo e le foglie più esterne. Per ottenere dei perfetti crauti dovete tagliare il cavolo a strisce molto sottili (il segreto è usare un coltello molto affilato).

Una volta finito, lavate molto bene con acqua fredda e dopo asciugate. Potete farlo con della carta assorbente da cucina o con l'aiuto di una centrifuga per insalata. Mettete le vostre strisce di cavolo in un tegame di terracotta aggiungendo 3 bacche di ginepro, qualche foglia di alloro, un cucchiaino di semi di cumino e due di sale (quest'ultimo aiuterà il processo di fermentazione). È necessario ora che chiudiate bene il contenitore con della carta forno e un po' di spago da cucina per far sì che i bordi della carta non lascino passare l'aria.

Il gioco è fatto! Non vi resta che lasciare i vostri crauti alla fermentazione e ricordate, quando saranno pronti, lavateli bene sotto un getto d'acqua continua!

Una volta fermentati acquisiranno il caratteristico gusto agrodolce che caratterizza la cucina tirolese e i paesi della Germania, e potrete utilizzarli per realizzare deliziose portate. Possono infatti essere usati come accompagnamento per i würstel nel tipico panino, oppure potete servirli in maniera più elegante all'interno di barattoli di vetro a chiusura ermetica, mescolati con bocconcini di carne e coperti da uno strato di senape o di mostarda.


Se volete prepararli per mangiare subito i crauti, senza il processo di fermentazione, invece il procedimento è simile e formato da passaggi facili. Tagliate sempre a listarelle il cavolo cappuccio, immergetele in acqua fredda e lasciatele riposare per almeno mezz'ora, poi asciugatele e mettetele in pentola con olio e cipolla. Se volete, mettete qualche cubetto di pancetta e lasciate cuocere girando di tanto in tanto, sfumate con un po' di aceto o vino bianco. Se si asciugano troppo, aggiungete un po' d'acqua. Se volete creare un sapore un po' più particolare e una consistenza più densa potete mettere le listarelle di cavolo con le spezie che più preferite insieme ad una noce di burro, aggiungete poi l'acqua e un cucchiaio di farina.

I crauti sono una verdura che consente di preparare dei buoni contorni per secondi piatti, ma esiste anche la possibilità di preparare dei primi piatti. Risultano infatti perfetti per realizzare gustose salse e sughi. Gli ingredienti necessari per cucinare questa ricetta sono: mezzo cavolo cappuccio, mezza cipolla, parmigiano, peperoncino e pasta. Levate le foglie esterne e lavate bene il cavolo. Tagliate le foglie a striscioline sottili e mettetele a bollire in una pentola d’acqua salata. Tritate la cipolla e fatela imbiondire in padella. Quando i crauti saranno cotti, uniteli alla cipolla e continuate a farli cuocere finché l’acqua non sarà completamente asciugata. Aggiungete, infine, peperoncino e il parmigiano grattugiato e chiudete la padella con un coperchio. Fate cuocere la pasta e unitela al condimento di crauti.

Sempre a proposito di primi piatti ecco la ricetta di un risotto da fare con i crauti : pulite il cavolo cappuccio e tagliatelo sottilmente; lessatelo per pochi minuti e una volta scolato immergetelo nell'acqua e ghiaccio per bloccare la cottura e mantenere il colore. Intanto, fate tostare il riso in una padella capiente; in un tegame, fate rosolare un porro tagliato sottile e uno spicchio di aglio. A questo punto unite il riso con il soffritto e i crauti. Sfumate con la birra e continuate la cottura con il brodo, una volta che l’alcool sarà evaporato. Mescolate fino a fine cottura e mantecate con i vostri formaggi preferiti.

Come cucinare i crauti in scatola

Come cucinare i crauti in scatola

I crauti esistono anche in scatola e sono pronti all'uso per ricette veloci. Se volete delle idee per come cucinare i crauti precotti, avete l'imbarazzo della scelta, perché potete usarli come contorno o come parte integrante di un secondo piatto.

Prepararli è davvero molto semplice: scolate i crauti dal loro liquido e lavateli. Tagliate una cipolla e lasciatela rosolare in una padella con un po' di burro. Unite i crauti e lasciateli cuocere per 5 minuti girandoli costantemente. Potete ridurre il sapore un po' acido dei crauti sfumandoli con del vino bianco, con acqua o un po' di brodo. L'ideale sarebbe farli cuocere in una casseruola aggiungendo un mestolo di un buon brodo vegetale fatto in casa, ma se non l'avete andrà bene anche il brodo di carne, che renderà tutto più saporito. Quando il liquido sarà evaporato aggiustate di sale. Così preparati sono il ripieno perfetto di un goloso panino, abbinati a würstel e mostarda.

Volendo sfruttare il loro sapore, potete preparare un gustoso secondo piatto a base di carne di maiale e patate , un piatto classico del Trentino Alto Adige e tipico della stagione autunnale.

Iniziate a soffriggere delle verdure tritate: tagliate finemente cipolla, sedano e carota lasciandoli poi rosolare in pentola con un filo di olio extravergine d'oliva. Quando la cipolla sarà ben dorata, mettete uno stinco di maiale e lasciatelo ben rosolare su tutti i lati (usate una fiamma forte, questo permetterà alla carne di chiudere in sé tutti i suoi liquidi che a fiamma bassa si perderebbero). Potete aggiungere, a questo punto, qualche bacca di ginepro, l'alloro e il rosmarino. Sfumate con il vino rosso e lasciatelo evaporare, aggiungete poi l'acqua fino a coprire lo stinco nella sua metà. Coprite la pentola con un coperchio e lasciate in cottura per almeno un'ora e mezza, e salate.

Durante la cottura, iniziate a pelare 400 g di patate e, dopo averle lavate, tagliatele a cubetti grossi. Adagiatele in teglia condendole con sale, pepe, olio e rosmarino. Fatele cuocere a 200° a forno preriscaldato. A questo punto prendete i crauti in scatola, eliminate la loro acqua e lavateli bene. Preparate un altro soffritto, aggiungendo, se vi piace, un po' di speck. Poi aggiungete un po' di sale e un mestolo d'acqua. Quando la carne, le patate e i crauti saranno pronti, unite tutto e servite ben caldo. Ricordate di conservare l'olio di cottura dello stinco, vi servirà come salsa per ammorbidire e decorare il piatto.

Se poi non avete trovato lo stinco, un'alternativa altrettanto gustosa prevede di utilizzare l'arrosto di maiale, seguendo la stessa ricetta e le stesse dosi che vi abbiamo illustrato.

Con i crauti in scatola potete anche preparare altre ricette: provate il tortino al forno . Gli ingredienti sono facilmente reperibili e il risultato sarà davvero gustoso. Sgocciolate i crauti dal loro liquido e lavateli. Tagliate una mela a pezzetti molto piccoli. Mettete tutto in una pentola aggiungendo alloro, pepe e sale. Coprite con del brodo di carne fino a coprire tutto. Lasciate in cottura per un'ora a fuoco lento. Il risultato sarà molto tenero e cremoso.

In un'altra pentola fate sciogliere del burro e aggiungete due cucchiai di farina, il sale e un po' di brodo. Fate addensare questa salsina stando attenti che non si attacchi al fondo della pentola. Aggiungete ai crauti dei würstel (potete tagliarli a tocchetti o a rondelle, come preferite). Aggiungete poi 50 g di besciamella e 50 g di formaggio grattugiato. A questo punto imburrate una teglia, adagiate all'interno il composto di crauti e würstel e ricoprite tutto con una spolverizzata di formaggio grattugiato e un po' di burro. Infornate a 200° per circa 20 minuti. Il risultato vi darà una croccante crosticina fuori e un gustoso e tenero ripieno nel centro.

Come cucinare i crauti rossi

Come cucinare i crauti rossi

I crauti, come i cavoli in generale, non sono solo bianchi. Esistono infatti anche i crauti rossi. Perfetti per aggiungere colore ai vostri piatti! Che ne dite?

Accompagnati con la carne sono teneri e dal gusto delicato e si ottengono dalle foglie del cavolo rosso. Anche in questo caso potete decidere di utilizzare quelli in scatola già pronti o di optare per la fermentazione, cucinando i vostri crauti fatti in casa a regola d'arte.

Una volta pronti, potete metterli sottolio all'interno di un recipiente, per poterli inserire in stuzzicanti antipasti ogni volta che ne avete bisogno, oppure potete cucinarli tutti sul momento, per servire una portata sfiziosa dalle note agrodolci.

Per prepararli vi basterà tagliare a strisce molto sottili il cavolo rosso, lavarle e asciugarle. Mettete in una pentola con olio, 80 g di cipolla e aggiungete 50 g di zucchero di canna. Lo zucchero farà caramellare la cipolla che sarà, così, pronta ad accogliere i vostri crauti. Aggiungete anche una mela, un pizzico di sale e del cumino. Sfumate con il vino bianco e quando sarà evaporato l'alcool aggiungete acqua e coprite lasciando in cottura fino a che l'acqua non si ritiri. Quando i crauti saranno teneri aggiungete un cucchiaio abbondante di farina e un goccio di aceto, per rendere ancora più intenso il tipico gusto acido dei crauti.

Per una ricetta sfiziosa vi proponiamo un piatto davvero gustoso: le polpette di zucca su base di crauti, da servire in una selezione di antipasti durante una cena tra amici.

Fate cuocere la zucca a vapore per 20 minuti e poi schiacciatela; unite un uovo, 50 g di pangrattato, sale e pepe. Formate delle crocchette che passerete prima nella farina, poi nelle uova battute e infine nel pangrattato. Friggetele infine. Nel frattempo tagliate sottilmente il cavolo rosso; condite con aceto, olio e gli aromi che preferite. Servite le crocchette sopra l’insalatina.

Come cucinare i crauti in padella

Come cucinare i crauti in padella

Se amate il pesce non potete non fare questo ottimo piatto a base di tonno!

Preparate e pulite un filetto di tonno rosso e impanatelo nella farina di mais. Mettete un paio di cucchiai di olio extravergine d'oliva in una padella antiaderente e fate rosolare il tonno su tutti i lati quando l'olio sarà molto caldo. Iniziate a preparare in una ciotolina una crema con 5 cucchiai di salsa di soia, un cucchiaio di miele e il succo di un limone e poi in un'altra padella preparate un soffritto con cipolla e un trito di frutta secca mista (circa 80 g). Unite al soffritto i vostri crauti già pronti in scatola oppure ricavati dal cavolo cappuccio tagliato a julienne. Sfumate con aceto di mele e aggiungete a questo punto l'emulsione di salsa di soia preparata precedentemente. A questo punto adagiate il tonno nella padella in cui avete preparato i crauti e lasciate che i sapori si uniscano. Servite caldo.

I crauti sono un ingrediente che si presta a piatti della tradizione tedesca soprattutto se associati a stinco di maiale e würstel. Anche in Italia, però, sono utilizzati in alcune ricette, come quella della jota triestina che è una zuppa a base di fagioli, crauti, patate e costine affumicate di maiale.

Ecco altri consigli per utilizzare i crauti da cucinare in padella. Preparate gli involtini di carne con i crauti, sono uno tra i piatti unici più gustosi. Fate soffriggere una cipolla tritata nell'olio, unite 100 g di riso crudo, 200 g di carne macinata, 100 g di dadini di prosciutto cotto con pepe e paprica q.b.. Quando il composto sarà amalgamato distribuitelo nelle foglie di cavolo verza e preparate gli involtini. In padella, nel frattempo, fate cuocere i crauti con la paprica e un cucchiaio di panna acida. Unite gli involtini e lasciateli cuocere per circa due ore. Una volta pronti, serviteli con il loro sughetto di cottura e accompagnateli con insalate gustose o con dei legumi saltati nel burro.

Come cucinare i crauti per gli hot dog

Come cucinare i crauti per gli hot dog

L’hot dog è un cibo cosiddetto da “strada”. I bambini* ne vanno matti. Anche se molti lo considerano un piatto tipico degli Stati Uniti, in realtà è diffuso in tutto il mondo, e lo stesso termine viene usato per indicare cose diverse: una semplice salsiccia o un gustoso panino allungato, farcito con würstel, salse e spesso con verdure. Con i crauti è il binomio perfetto ed è una delle idee più sfiziose da preparare per un menù divertente in famiglia.

Questa ricetta è per chi ama stare in compagnia mangiando un panino veloce. Cosa c'è di meglio di un gustoso hot dog completamente fatto in casa?

Allora prendete il cavolo cappuccio, tagliatelo e lasciatelo in acqua per trenta minuti. In una pentola antiaderente mettete olio, pancetta, e cipolle a fettine molto sottili. Aggiungete il sale e un po' di aceto. Mettete ora il cavolo, l'alloro e il pepe e lasciate cuocere per un quarto d'ora a fiamma bassa, aggiungendo, se necessario un goccio d'acqua.

Per preparare i würstel è necessario che li incidiate nel senso della lunghezza (basta un'incisione, appunto, e non un taglio profondo che lo divida in due parti). Fateli bollire in acqua e sale per circa cinque minuti. Scaldate, poi, una piastra e mettete a tostare il vostro pane e quando i würstel saranno pronti fateli risaltare sulla piastra.

Quando il panino sarà ben caldo, mettete il würstel, i crauti e servite con le salse che preferite, ottimo con la senape.

*sopra i 3 anni

Come cucinare crauti e salsiccia

Come cucinare crauti e salsiccia

I crauti si sposano benissimo con il gusto della salsiccia. Questo è un facile piatto che può essere mangiato così com'è oppure può servire per preparare panini, torte salate o pizze

Iniziate in padella la cottura dei crauti e lasciateli andare a fuoco lento per 10 minuti. Aggiungete le salsicce tagliate a pezzi grandi e fateli cuocere insieme sfumando con un bicchiere di vino bianco secco e aggiungendo acqua, qualora fosse necessario. Salate e portante in tavola. I crauti, cucinati in questo modo, sono ottimi anche con il cotechino di maiale.