GalbaninoPresenta

Polpette di zucca

Ricetta creata da Galbani
Polpette di zucca
Galbanino. Il tuo genio in cucina!
Vota
Media0

Presentazione

Morbide, saporite, sfiziose, le polpette di zucca sono un secondo irresistibile e veloce da preparare. Le polpette sono un piatto diffuso in tutto il mondo: se andate in Germania troverete le frikadelle; in Finlandia le lihapullat; in Iran vengono chiamate kal-e gonjeshki, e sono tutte pallottole fritte a base dei più diversi ingredienti.

Di solito le polpette sono fatte di carne tritata e aromi uniti a uovo e pangrattato, che permettono di legare tutti gli ingredienti. Sono molto diffuse anche le polpette vegetariane a base di verdure di stagione come melanzane, zucchine e nel nostro caso di zucca.

La zucca è l'ortaggio principale dell'autunno e la cosa più interessante è che è possibile utilizzare in cucina ogni sua parte: la buccia, le foglie, la polpa e persino i semi. Questo dolce ortaggio simbolo di Halloween si può trasformare in una morbida purea dalla quale ricavare golosissime ricette per bambini*.

Creare questa bontà culinaria è molto semplice e veloce: una volta ricavata la polpa di zucca, si impasta tutto insieme, si rotolano dentro il pangrattato e poi a voi l’ardua scelta: fritte o al forno?

In questa ricetta troverete tutti i passaggi per preparare delle ottime polpette di zucca con l'aggiunta di un ingrediente che le renderà ancora più soffici e gustose: il Galbanino. Difficile resistere a questo dorato secondo piatto, per non parlare del loro delizioso cuore filante che le renderà perfette anche come antipasto o finger food per un aperitivo!

*sopra i 3 anni

Facile
5
30 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 300 g di zucca
  2. 150 g di patate
  3. 2 uova
  4. 100 g di Galbanino Galbani
  5. 100 g di pangrattato
  6. sale e pepe
  7. 1 litro di olio di semi di girasoli

Preparazione

Se vi abbiamo incuriosito è ora che trasformiate la vostra fantasia in realtà. Ecco come fare le polpette:

01

La prima cosa da fare per preparare le polpette di zucca è quella di lavare, pulire e cuocere a vapore l'ingrediente principale: la zucca. Mettete a bollire intanto le patate e, una volta pronte, ponetele in una ciotola molto capiente e schiacciatele.

02

Sbattete le due uova con sale e pepe e integratele alle patate e alla zucca. Mescolate tutto il composto con energia fino a quando tutti gli ingredienti si saranno amalgamati. Se l'impasto vi sembra troppo morbido aggiungete un po' di pangrattato.

03

Tagliate in tanti piccoli cubetti il Galbanino che diventerà il cuore delle polpette filanti e ponete i piccoli dadini in un piattino. Formate delle pallottole aiutandovi con la cavità della mano e inserite un dado di Galbanino al centro delle palline.

 

04

Impanate le polpette che avete ottenuto nel pangrattato e friggetele in abbondante olio bollente. Man mano che friggete, ponete le polpette su di un piatto con carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso. Servite le polpette di zucca con cuore di Galbanino ben calde.

Varianti

Partendo dal presupposto che, per fare l’impasto delle polpette, occorrono gli stessi ingredienti più o meno da sempre, sarà quindi facile cimentarsi con numerose varianti. Oltre agli ingredienti di base, come la carne di vitello tritata, le uova, la mollica di pane raffermo ammorbidita nel latte, il parmigiano, l'aglio e l'olio, potete arricchire le vostre polpette di zucca preparando delle sfiziose polpette di carne e zucca al sugo o delle polpette di zucca vegetariane al sugo di pomodoro e funghi.

Tra le 10 migliori ricette di polpette c'è davvero l'imbarazzo della scelta per provare tante versioni diverse di questo piatto: di pane, di melanzane, alle zucchine, cotte al forno o fritte... insomma, non trovare la vostra variante preferita è praticamente impossibile!

Un'idea più insolita e particolare potrebbe essere quella di preparare delle polpette di zucca, salvia e ceci cotte al forno. La loro caratteristica è che sono senza carne, possono essere aromatizzate con una foglia salvia o alloro, e rese croccanti da una sfiziosa panatura di farina di mandorle.

Anche le polpette di zucca e patate possono essere infornate diventando un secondo piatto semplice e dal gusto leggero, soprattutto se arricchite dall'aggiunta di patate lesse e scamorza affumicata o Galbanino a cubetti. Sistematele dentro una teglia rivestita con carta forno e un filo di olio extravergine di oliva. Potete anche scaldarle nel microonde il giorno dopo, se dovessero avanzarvi queste piccole leccornie.

Per chi ama il pesce un'idea vincente sono le polpette di salmone con zucca e cavolo toscano o le polpette di zucca e merluzzo, i cui ingredienti si prestano a molte rivisitazioni e che possono essere preparate, oltre che fritte, in padella o al forno.

Suggerimenti

Per una panatura innovativa e più croccante, potete sostituire il pangrattato con della farina di mais o dei corn flakes, dopo averli accuratamente sbriciolati. Non vi pentirete del risultato ottenuto e potrà persino diventare un vostro ingrediente segreto!

Chi desidera un ripieno dal gusto più leggero e delicato, non deve far altro che sostituire il formaggio affumicato con della Ricotta Santa Lucia, ma in questo caso, se l'impasto risulta troppo umido (a causa del maggior contenuto di acqua della ricotta), la soluzione è aggiungere altro pangrattato fino ad ottenere la consistenza desiderata.

Non dimenticate, inoltre, che per preparare la purea dovete prima cuocere la zucca, e poi strizzarla bene togliendole l’acqua in eccesso. I formaggi adatti possono variare dalla scamorza, all’asiago, alla fontina, ma nelle versioni fritte l'ingrediente ideale è la Mozzarella Santa Lucia, per un effetto filante.

Per ottenere delle polpette dotate di una doratura particolarmente intensa, azionate la funzione grill del vostro forno a fine cottura: vedrete, farà la differenza.

Per quanto riguarda la zucca, vanno bene tutti i tipi, ma la varietà migliore risulta essere quella con la buccia verde, perché a basso contenuto d’acqua.

Per chi ama i sapori più audaci, queste polpette possono essere accompagnate da una salsa al curry. Il curry è una mistura di spezie tipica dell'India che si ottiene pestando col mortaio diversi ingredienti. Può essere di diverse gradazioni di piccante e ne esistono moltissime varietà.

Curiosità

Secondo alcuni, il nome "polpetta" potrebbe provenire dal termine francese “paupière”, che vuol dire “palpebra”, in riferimento alla forma tondeggiante della stessa. Per altri, invece, potrebbe richiamare l’ingrediente principale del piatto, ossia la polpa di vitello.

Altre fonti le posizionano invece Persia, dove esistono le kofta, ossia delle polpette tipiche mediorientali. In persiano la parola “koofteh” significa letteralmente “carne pestata”.

Qualunque sia la loro vera provenienza, le polpette si sono ormai diffuse praticamente ovunque. Ad Assisi esiste un secondo piatto chiamato polpette di Sant’Antonio, tipico della cucina umbra. Queste polpettine di carne contengono uvetta e pinoli e vengono preparate in occasione della festa dedicata al santo.

In caso vogliate sorprendere gli amici, direttamente dalla Svizzera arrivano invece le polpettine in salsa di mele, fatte con manzo macinato e salsiccia.

Negli Stati Uniti, poi, troviamo un piatto che è diventato simbolo della cucina italoamericana: sì, stiamo parlando degli spaghetti con le polpette. È molto conosciuto in America come un piatto tipico italiano, ma ha veramente poco a che fare col nostro paese!

Per quanto riguarda invece la zucca, è ormai il simbolo per antonomasia della stagione autunnale e in particolare della festa diHalloween, una celebrazione celtica diventata super popolare negli Stati Uniti e in tutto il mondo. Se anche voi la amate e non vedete l’ora di festeggiarla, allora apritevi al mondo delle ricette di Halloween, pieno di fantasmi e dolcetti gustosi!

Prova anche

Ti potrebbe interessare anche