GalbaninoPresenta

Fiori di zucca in pastella

Ricetta creata da Utente Galbani Club
Fiori di zucca in pastella
Prova con
Galbanino l'originale
Galbanino l'originale
Galbanino. Il tuo genio in cucina!
Vota
Media0

Presentazione

I fiori di zucca sono un ottimo ingrediente dal sapore gustoso per realizzare tante ricette veloci. Fritti, al forno, ripieni o come condimento per la pasta, sono sempre sfiziosi!

Quelle infiorescenze che trovate alla sommità delle zucchine (o che si vendono separatamente al supermercato) possono trasformarsi in ingredienti sfiziosi da usare nelle vostre preparazioni più particolari.

Il sapore delicato dei fiori di zucca si presta benissimo a qualunque combinazione, da quelle con sapori altrettanto delicati come per esempio la ricotta a quelle con sapori ben definiti come i peperoni.

Si tratta di un ingrediente versatile perché può essere usato per preparare un antipasto sfizioso come nel caso delle frittatine con fiori di zucca o delle zucchine in pastella, un contorno golosissimo come nel caso dei fiori di zucca gratinati o un primo piatto saporito a base di mare o terra come nel caso della pasta fiori di zucca e speck. Si prestano anche all'abbinamento con formaggi ma anche soltanto con altre verdure.

Proprio i fiori di zucca in pastella saranno i protagonisti della pietanza che realizzerete seguendo passo passo i nostri consigli. Semplice da preparare, questa ricetta ricorda l'estate, sebbene il piatto odierno sia adatto a ogni stagione.

La nostra ricetta è molto facile da realizzare e non richiede grandi doti in cucina. Vi basterà avere tutti gli ingredienti a portata di mano e seguire passo passo la ricetta. Insomma vi accorgerete che è davvero alla portata di tutti coloro che vogliono stupire gli ospiti.

Facile
4
25 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 20 fiori di zucca freschissimi
  2. 200 g di farina
  3. 1 uovo
  4. 1/2 bicchiere di acqua gasata
  5. un pizzico di sale
  6. 250 g di Galbanino Galbani tagliato a fettine

Preparazione

La versione dei fiori delle zucchine in pastella che cucinerete è una variante resa golosa dalla presenza del Galbanino, un buon formaggio dolce, versatile e in grado di stimolare la vostra fantasia in cucina.

Per questa ricetta abbiamo optato per una variante dal gusto più leggero, con cottura in forno.

01

Per realizzare i fiori di zucca in pastella dovete prima di tutto pulire i fiori, ovvero eliminare il gambo del fiore di zucca e il pistillo interno.

eliminare il gambo dei fiori di zucca
02

Poi, in una ciotola, impastate la farina con acqua (l'acqua deve essere rigorosamente fredda e frizzante), uova e sale. Lavorate il tutto con l'ausilio di una frustra; proseguite fino a ottenere un composto omogeneo e senza grumi.

preparare la pastella
03

Immergete uno alla volta i fiori nell'impasto muovendoli delicatamente in modo che assorbano bene l’impasto che li ricoprirà. Adagiateli su un foglio di carta da forno, precedentemente bagnato e strizzato.

immergere i fiori di zucca nella pastella
04

Ponete ora la teglia nel forno già caldo e fate cuocere i vostri fiori di zucca per 10/15 minuti a 200°.

adagiare i fiori di zucca nella teglia
05

Appena si saranno dorati, cospargete i fiori di zucca con le fettine di Galbanino e lasciateli in forno per altri 2/3 minuti in modo che il formaggio diventi morbido e filante. Estraete dal forno i vostri fiori di zucca in pastella e gustateli ancora caldi.

ricoprire con il Galbanino

Varianti

I fiori di zucca sono un fiore commestibile che troviamo in moltissime ricette: tra le realizzazioni più note abbiamo i fiori di zucca ripieni, quelli impanati con pane grattugiato e i fiori in pastella.
In particolare, le ultime due ricette sono fritture appetitose e invitanti.

In questa preparazione abbiamo preferito la versione al forno, certamente dal gusto più leggero, ma altrettanto croccante e buona.

Potete provare la versione dei fiori di zucca fritti, detti anche frittelle di fiori di zucca, un piatto vegetariano che è una vera bontà. Dovete, innanzitutto, preparare la pastella per fritti, immergere i fiori all’interno e poi procedere alla frittura. Risulteranno croccanti e gustosi da servire durante sfiziosi aperitivi.

Nel caso della variante fritta, ricordate di immergere i fiori di zucca in olio di semi già caldo lasciandoli a cuocere fino a completa doratura. Per ottenere una frittura dal sapore leggero, vi consigliamo di utilizzare l'olio d'arachidi, ricordandovi che per friggere in modo sicuro con questo olio occorre non superare i 180°.

Un’altra variante da provare è la ricetta dei fiori di zucca ripieni, da farcire con il ripieno che preferite, mozzarella, ad esempio, o ricotta e alici oppure solo di pesce come i gamberi, per un piatto unico sensazionale.

La specialità romana prevede ad esempio un ripieno a base di acciughe e mozzarella; quella ligure è invece la versione vegetariana preparata con patate e zucchine oppure con pomodori, peperoni e carciofi da arricchire con un po' di sugo al pomodoro oppure con della besciamella.

Se amate il riso, provate il risotto con fiori di zucca.

A proposito di varianti, una ricetta tipica della Sicilia, prevede l’uso dei fiori di zucca per preparare delle gustose frittelle. I fiori, dopo essere stati lavati, vanno tritati e uniti a 2 uova sbattute, un pizzico di sale e uno di pepe, un cucchiaio di parmigiano grattugiato e due cucchiai di farina. Mescolate il composto con tutti gli alimenti e poi, con l’aiuto di un cucchiaio, formate delle porzioni da friggere in una pentola con abbondante olio bollente. Assicuratevi che siano ben dorate.

A queste deliziose frittelle fritte in padella potete aggiungere anche le melanzane o un'altra verdura presente nel vostro frigo. Va bene anche la cipolla tagliata a rondelle o tritata. Avrete in pochissimo tempo un antipasto o un finger food sfizioso.

Un ultimo consiglio per provare i fiori di zucca in un’altra versione: provate a farcire la frittata con questo delicatissimo ingrediente; può essere davvero sorprendente il loro gusto! Dopo tagliatela a forma di piccoli bastoncini.

Suggerimenti

Vogliamo svelarvi qualche consiglio per la buona realizzazione di gustosi piatti con questo ingrediente: come cucinare bene i fiori di zucca in pastella, per esempio? Il segreto essenziale è proprio nel composto che avvolge il fiore.

La ricetta della pastella è semplice, anche se ne esistono diverse versioni. Bisogna, sicuramente, seguire una serie di accorgimenti.

L’acqua, per esempio, deve essere ben fredda ed è importante che sia rigorosamente acqua frizzante: è in questo modo che si ottiene un risultato croccante.

Per realizzare la pastella, al posto dell'acqua potrete impiegare anche la birra chiara (in questo caso non sarà necessario aggiungere le uova). Sì, se amate un retrogusto leggermente amaro, potete sostituire l’acqua minerale frizzante con la birra, la croccantezza è garantita e il gusto sarà ancora più esaltante.

In alternativa, potete prepararelapastella utilizzando il lievito di birra. Munitevi di una ciotola capiente in cui setacciare la farina, sciogliete il lievito nell'acqua, unite un pizzico di sale, il burro fuso e iniziate ad amalgamare gli ingredienti con l'aiuto di una frusta. Aggiungete la restante acqua fino a ottenere un impasto omogeneo e coprite la pastella con la pellicola facendola riposare per circa 30 minuti.

Sostituendo la farina 00 con la farina di riso, potete realizzare invece un'ottima pastella senza glutine molto semplice da realizzare e ideale per un risultato croccante e leggero.

È fondamentale, anche, rispettare le dosi nel miscelare gli ingredienti: troppa farina, ad esempio, renderà la pastella troppo pesante e toglierà delicatezza alla preparazione al forno o fritta.

La difficoltà della realizzazione della pastella perfetta è proprio quella di gestire, al meglio, tutti gli ingredienti principali.

Potete apportare delle sostituzioni. Esistono pastelle senza uovo, per un risultato più delicato, oppure delle versioni in cui l’acqua viene sostituita con il vino bianco. Usate sempre le stesse dosi, circa 100 g di farina, mezzo bicchiere di vino, un pizzico di sale e un albume.

Usate la farina setacciata, conditela, e poi unite, a filo, il vino. Lasciatela riposare un’ora e poi incorporate, molto delicatamente un albume montato a neve. Otterrete, così, una pastella per fiori di zucca croccanti e, in generale, per piatti a base di verdure pastellate.

Per quanto riguarda le ricette in cui occorre friggere, vi consigliamo di farlo nel migliore dei modi, ovvero di prendere una padella delle giuste dimensioni, di usare l'olio di semi di arachidi, o quello di semi di girasole, oppure l'olio d'oliva.

È importante scaldare l'olio e verificare che al momento della cottura la temperatura sia compresa tra i 130° e i 180°. Una volta finita la cottura, è essenziale che la sgocciolatura dell'alimento avvenga tramite mestolo forato.

Dopodiché, si ripone il tutto in un vassoio ricoperto con un foglio di carta assorbente da cucina.

Curiosità

Il nome “fiore di zucca” può risultare fuorviante, ma con informazioni corrette non si commettono errori né durante l'acquisto né tantomeno nell'uso del vocabolo secondo il corretto significato.

I fiori di zucca sono infatti le infiorescenze della zucchina, quelle che crescono sulla sommità dell'ortaggio.

Dei fiori di zucca esistono esemplari femmina ed esemplari maschio, ma in cucina viene utilizzato maggiormente il genere maschile caratterizzato da un peduncolo lungo e pieno di polline.

Ma come scegliere questi fiori per realizzare le vostre ricette in cucina? Quando andrete ad acquistarli dovrete fare attenzione che rispecchino determinate caratteristiche: devono prima di tutto avere un colore brillante, i petali devono essere pieni, gonfi e privi di parti più scure o tracce di muffa e il loro pistillo deve essere sempre di un bel giallo acceso (a volte con qualche sfumatura tendente all'arancione).

Anche se è possibile gustarli tutto l'anno, grazie alle coltivazioni di serra, il momento migliore per assaporare i fiori di zucca va dal mese di aprile al mese di ottobre.

Il fiore di zucca è un fiore assai impiegato in gastronomia, e, come abbiamo già detto, sono diverse le ricette che lo vedono protagonista, come degli antipasti facili e sfiziosi. Torte salate, frittate e fiori di zucca pastellati al forno o fritti.

Il segreto per sentire la loro consistenza e gustarli al meglio in tutto il loro sapore è non cuocerli troppo, specie in preparazioni che richiedono più cotture, come per esempio i primi piatti. In questo sarebbe meglio aggiungerne un po' nel condimento e un po' in fase di mantecatura a fiamma spenta. Aggiungerli all'ultimo darebbe un tocco in più al piatto, sia in termini di gusto che di colore della vostra preparazione.

C’è davvero da provare tutte le ricette con i fiori di zucca per condividere momenti di indimenticabile gusto!

Prova anche

Scopri di più