GalbaninoPresenta

Pasta con fiori di zucca

Ricetta creata da Galbani
Galbanino. Il tuo genio in cucina!
Vota
Media0

Presentazione

Quella che vi proponiamo di realizzare è una gustosa pasta con fiori di zucca, un ingrediente che dà vita a un'infinità di ricette prelibate e di gran gusto: dai classici fiori fritti, a gustosi secondi, all’impiego all’interno di conserve come i fiori di zucca sott’olio.

Una volta provata, entrerà nella lista delle vostre ricette estive preferite, da gustare all'aperto con tutta la famiglia. Siete pronti a cominciare?
 

Facile
4
35 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 320 g di spaghetti
  2. 20 fiori di zucca
  3. 1 scalogno
  4. 3 uova
  5. 1 bustina di zafferano
  6. 4 cucchiai di Galbanino Galbani grattugiato
  7. olio extravergine d'oliva q.b.
  8. sale q.b.

Preparazione

Una ricetta basata su ingredienti semplici, tra i quali troviamo gli spaghetti, il Galbanino, lo scalogno, le uova e lo zafferano. Seguite la nostra preparazione per realizzare gli spaghetti con fiori di zucca.

01
Per la preparazione della pasta con fiori di zucca dovete prima di tutto eliminare il pistillo dal fiore. Poi procedete a tagliare a listarelle i fiori di zucca.
pulire i fiori di zucca
02
Dopodiché tritate lo scalogno. Una volta tritato fatelo imbiondire in padella con un po' d'olio extravergine d'oliva, quindi unite i fiori di zucca. Fate cuocere il tutto a fuoco basso per 10 minuti circa. Se lo ritenete necessario aggiungete alla preparazione un mestolo d'acqua calda.
cuocere in padella i fiori di zucca
03
Trascorso il tempo indicato, unite al tutto anche lo zafferano, fate cuocere il condimento ancora per 5 minuti.
unire ai fiori di zucca lo zafferano
04
A questo punto prendete una ciotola e rompete le uova al suo interno, quindi lavoratele con l'ausilio di una forchetta insieme al Galbanino grattugiato (per grattugiarlo vi consigliamo di lasciarlo precedentemente 20 minuti in freezer). A operazione conclusa, dedicatevi a lessare gli spaghetti in abbondante acqua salata.
lavorare in una ciotola le uova e il Galbanino
05
Scolateli al dente e conditeli con la salsa di fiori di zucca e le uova sbattute. Fate insaporite la vostra pasta con fiori di zucca per 1-2 minuti a fuoco bassissimo e servitela calda.
saltare n padella la pasta con i fiori di zucca

Varianti

Questi fiori sono i protagonisti della ricetta di questo primo piatto davvero prelibato: la pasta con fiori di zucca.

Potete insaporire la pietanza aggiungendo un pomodoro secco al soffritto, oppure dei pomodorini freschi. Per un tocco estivo e colorato, potete aggiungere al condimento delle zucchine tagliate a rondelle sottili o a striscioline, perfette con i fiori di zucca.

Se preferite una variante di pesce, potrete arricchire il sugo con i fiori di zucca con bottarga di tonno, salmone affumicato a pezzetti, vongole, cozze, alici, acciughe o gamberetti.

Per la versione di carne, invece, pancetta a cubetti, speck o salsiccia potranno essere aggiunti a piacere. In questo caso regolatevi bene con le dosi di sale, perché questi ingredienti risultano già molto saporiti. Per preparare la pasta con fiori di zucchine e pancetta, dovrete saltare in padella i fiori con la pancetta e sfumare con del vino bianco.

Durante la stagione estiva, potrete preparare anche la pasta fredda con fiori di zucca e condirla con verdure come melanzane, funghi, tonno sott’olio, olive e formaggi come la scamorza o il pecorino.

Per questa tipologia di condimento è possibile scegliere diverse tipologie di pasta: spaghetti, linguine, penne o fusilli che ben raccolgono il sugo.

Volete concludere il piatto con una guarnizione a effetto? Aggiungete alle porzioni dei fiori di zucca fritti e croccanti. Non dovrete fare altro che infarinarli, passarli nell'uovo, friggerli nell'olio caldo e farli scolare su una foglio di carta assorbente, prima di usarli come decorazione del piatto.

Curiosità

In gastronomia i fiori hanno trovato sempre larghissimo impiego: pensiamo a quelli di gelsomino, a quelli di sambuco e di acacia.

In pasticceria si utilizzano in particolare i fiori d'arancio, da cui si estrae un'acqua profumata, l'acqua fior d'arancio appunto, ingrediente importante in diverse preparazioni dolci, tra le quali possiamo senz'altro ricordare la pastiera napoletana.

Sempre in pasticceria vediamo l'impiego della rosa: da essa si ottiene una marmellata considerata una specialità di origini bulgare o più probabilmente di origine turca.

In confetteria, invece, si utilizzano i fiori di violetta, che vengono canditi esattamente con il medesimo procedimento che in passato si utilizzava per candire le mimose e le primule, ovvero spennellando i fiori appena colti con l'albume sbattuto, spolverizzandoli con lo zucchero semolato e lasciandoli asciugare.

I fiori di zucca, invece, riguardano più il mondo salato e vengono usati soprattutto per le fritture, passati in una pastella fatta d'acqua e farina e alcune volte di uova. Le zucchine, invece, da cui nascono i fiori, sono le protagoniste di molte altre ricette come le polpette di zucchine o le zucchine al forno.