Come fare la pasta per pizza senza lievito

Come fare la pasta per pizza senza lievito

Oggi vogliamo parlarvi dell’impasto della pizza e in particolare di come prepararlo senza lievito. Solitamente le ricette più seguite sono quelle della pizza con lievito istantaneo, indicata in particolare se non avete tanto tempo da passare in cucina, e della pizza con lievito madre, consigliata invece se volete un impasto soffice più digeribile e una pasta morbida. Tenete comunque presente che la preparazione con la pasta madre richiede una più lunga lievitazione e una maggiore costanza nella lavorazione del lievito.

I tipi di lievito che potete trovare in commercio oggi sono davvero tantissimi: dal lievito istantaneo al lievito di birra secco, dal lievito madre al lievito di birra fresco, fino al lievito madre liquido o Li.Co.Li. La domanda che tutti si pongono è se sia possibile togliere dalla lista degli ingredienti dell’impasto il lievito. La risposta vi stupirà, ma è sicuramente positiva.

Se infatti non avete più lievito nella vostra dispensa o volete preparare una pizza sfiziosa e non avete aggiunto alla lista della spesa proprio il lievito, potete seguire le nostre indicazioni su come fare la pasta per pizza senza lievito.

Se desiderate preparare una pizza dall’impasto speciale senza utilizzare il lievito continuate a leggere e seguite i nostriconsigli, il risultato sarà ottimo e vi richiederà solo 5 mosse!

Come si fa la pasta per pizza senza lievito

Fare la pasta per pizza senza lievito è possibile, basterà sostituire nell’impasto della pizza il bicarbonato.

Per preparare la pasta per pizza senza lievito, seguendo la ricetta della pizza con bicarbonato, gli ingredienti e le dosi per due persone sono i seguenti:

  • 250 g di farina 00;
  • 120 g di acqua;
  • 1 cucchiaio e ½ di olio extravergine d’oliva;
  • 3 g di bicarbonato;
  • q.b. di sale.

Il procedimento è semplice, potete scegliere voi se preferite impastare utilizzando la planetaria o se desiderate impastare su una spianatoia con le mani.

I 5 passaggi per realizzare l’impasto per la pizza senza lievito con l’uso della planetaria sono i seguenti:

  1. mettete nella planetaria gli ingredienti incominciando con la farina, aggiungete poi il bicarbonato, l’olio extravergine d’oliva, un pizzico di sale precedentemente fatto sciogliere in acqua tiepida e infine unite la restante acqua;
  2. amalgamate fino a raggiungere un impasto omogeneo, poi formate una palla, mettetela in una ciotola ampia, coperta con un canovaccio o della pellicola trasparente per evitare che si secchi in superficie, e lasciatela riposare per circa 1 ora a temperatura ambiente o in frigo, ideale soprattutto nei caldi periodi estivi;
  3. una volta fatto riposare, stendete l’impasto su una teglia rivestita con della carta forno o unta con dell’olio. La teglia unta e oleata permetterà di non far attaccare l’impasto, laddove non abbiate nella vostra cucina la carta forno. Tirate l’impasto e, aiutandovi con i polpastrelli nella stesura, allungate bene la pasta, quindi lasciatela nuovamente a riposare per 20 minuti a temperatura ambiente;
  4. trascorso il tempo indicato, mettete la teglia oliata e con l’impasto nel fornogià caldo. Il tempo di cottura è di 10 minuti a una temperatura di 200° se non l’avete condita, mentre di 15-20 minuti se l’avete farcita con mozzarella e salsa di pomodoro;
  5. infine sfornate e servite la pizza tiepida.
  6.  

Vi diamo ora alcuni consigli:
 

  • coloro che preferiscono una cucina povera di glutine possono sostituire la farina 00 con la farina integrale, ottima anche perché contiene più fibre, utilizzando la stessa proporzione e lo stesso peso in grammi degli ingredienti indicati in elenco;
  • potete inoltre aggiungere della farina di Manitoba che, grazie alla presenza di proteine, viene solitamente utilizzata per rinforzare le altre farine più deboli;
  • per non avere un impasto crudo ricordate che se avete un forno ventilato potete mettere la teglia con l’impasto a metà del forno e lasciarla cuocere senza spostarla; invece, nel caso in cui abbiate un forno a modalità statica vi consigliamo di cuocere per i primi 5 minuti la pizza mettendo la teglia in basso e per i restanti 15 minuti a metà del forno, lasciando la temperatura sempre a 200°.

Come sostituire il lievito per pizza

In commercio vi sono davvero tanti tipi di lievito, potete scegliere tra lievito di birra secco o fresco, lievito istantaneo e pasta madre. Quest’ultima, la cui fermentazione avviene grazie all’azione di batteri, richiede molte ore di lievitazione ed è consigliata per chi preferisce un impasto più leggero e digeribile.

Potete però decidere di preparare una pizza senza lievito utilizzando al suo posto il bicarbonato. Tale variante può anche essere utilizzata per la preparazione dell’impasto di altri lievitati, come il pane, che può essere preparato con farina 00, e quindi dall’impasto bianco o con farina integrale, dal colore più scuro. Potete inoltre preparare il pane integrale e la pizza aggiungendo dei semi di cereali.

Vantaggi della pizza senza lievito

La pizza senza lievito, preparata con il bicarbonato di sodio, vi permetterà di avere una pizza buonissima e molto digeribile. Questa ricetta viene consigliata in particolare a coloro che non amano usare il lievito nelle proprie preparazioni e a chi non ha nella propria dispensa on in frigo il panetto di lievito di birra o la pasta madre.

Uno dei vantaggi dell’uso del bicarbonato è di rendere la pizza più leggera senza rinunciare al gusto. Inoltre, potete farcire questo impasto light e sfizioso con gli stessi condimenti della vostra pizza preferita.

Come condire la pizza senza lievito

La pizza senza lievito può essere farcita con i condimenti più tipici della pizza: la ricetta pizza margherita, della pizza ortolana o della pizza prosciutto e funghi sono solo alcune delle idee a cui potete ispirarvi.

Preparate più pizzette con differenti condimenti se volete organizzare un buffet, magari assieme a focacce farcite e qualche contorno. Coloro che preferiscono le ricette vegetariane adoreranno la pizza con mozzarella, rucola, pomodorini e parmigiano a scaglie, una pizza vegetariana molto bella anche da vedere. Provatela con quale ciuffo di burro per renderla ancora più sfiziosa.

Coloro che invece preferiscono la cucina vegana possono preparare una pizza vegana farcendola con le verdure di stagione e sostituendo i formaggi con la loro versione vegetale.

Chi invece preferisce le pizze rosse può provare la pizza con mozzarella, salsa di pomodoro, prosciutto crudo e olive nere. Per una preparazione totalmente casalinga potete anche cucinare la passata di pomodoro in casa: mettete in una padella la polpa di pomodori, un filo d’olio extravergine d'oliva e un pizzico di sale, poi a fine cottura lasciate freddare e frullate con un mixer a immersione.

Infine un consiglio: utilizzate per le vostre pizze senza lievito un formaggio compatto, come la Mozzarella Cucina Santa Lucia Galbani, ottima perché è una mozzarella già privata di liquidi in eccesso e che quindi lascerà la vostra pizza croccante.

Ti potrebbe interessare anche