Pizza ortolana

Pizza ortolana
Pizza ortolana
Pizza ortolana
Piatto Unico PT50M PT0M PT50M
  • 2 persone
  • Facile
  • 50 minuti
Ingredienti:
  • 1 base per pizza
  • 1 Mozzarella Santa Lucia Galbani
  • 1 melanzana
  • 1 zucchina
  • 1 peperone
  • 70 g di funghi champignon
  • 4 cucchiai di salsa di pomodoro
  • sale q.b.
  • 1 spicchio d'aglio
  • olio extravergine di oliva q.b.

Galbani

Mozzarella Santa Lucia

Gusto di latte avvolgente e una consistenza morbida e succosa rendono protagonista Mozzarella S.Lucia in tutti i tuoi piatti, ma anche per assaporarla così com'è. Scopri le curiosità

presentazione:

La pizza ortolana è una gustosa pizza a base di verdure da servire a chi ama il sapore naturale di ortaggi e funghi associato a filante Mozzarella Santa Lucia. Ideale per pranzi o cene estive, la pizza ortolana può essere gustata tranquillamente fredda, risultando comunque buona.

Nella nostra ricetta vi suggeriamo di utilizzare Mozzarella Santa Lucia, salsa di pomodoro, melanzane, peperoni, zucchine alla griglia e funghi ripassati in padella. Ma potete optare per prepararla anche in bianco, aggiungendo più Mozzarella Santa Lucia, o con altre verdure di vostro gradimento.

Provate anche a stendere la pasta della pizza in forma rettangolare, tagliatela dopo la cottura in tanti piccoli quadretti e servite il tutto durante un aperitivo o un antipasto. Il successo è garantito!

Preparazione:

Se anche voi amate preparare la pizza fatta in casa allora siete nel posto giusto! Vi proponiamo una farcitura sfiziosa a base di verdure grigliate che piacerà proprio a tutti.



  1. 1. Stendete su un tavolo da lavoro la pasta per la pizza ortolana, mettetela in una teglia unta con un filo d'olio extravergine di oliva, versate il sugo di pomodoro e aggiungete un pizzico di sale. Unite le verdure, i funghi e la Mozzarella Santa Lucia tagliata a dadini. Completate con un filo di olio extravergine di oliva(ma senza esagerare). Lavate e tagliate trasversalmente la zucchina e la melanzana, mentre il peperone fatelo a rondelle sottili. Tutto questo sarà utile per mantenere la consistenza delle verdure in cottura.
  2. 2. Grigliate su una piastra caldissima le verdure aggiungendo un pizzico di sale e, nel frattempo, ripassate in padella, con olio extravergine di oliva, sale e 1 aglio in camicia, i funghi champignon lavati e tagliati a fettine.Le vostre verdure saranno pronte!
  3. 3. Stendete su un tavolo da lavoro la pasta per la pizza ortolana, mettetela in una teglia unta con un filo d'olio extravergine di oliva, versate il sugo di pomodoro e aggiungete un pizzico di sale. Unite le verdure, i funghi e la Mozzarella Santa Lucia tagliata a dadini. Completate con un filo di olio extravergine di oliva (ma senza esagerare.
  4. 4. Infornate la pizza ortolana a 220° per 20 minuti, dopodiché controllate bene la cottura della pasta. Se risulta croccante e ben dorata, potete servire.

Varianti:

Le varianti del condimento della pizza ortolana sono tantissime e prevedono l'aggiunta o la sostituzione di qualche ingrediente in modo da portare in tavola qualcosa di adatto sia al pranzo che alla cena.

Al condimento a base di melanzana, zucchina, peperone e funghi champignon potete preferire per esempio basilico, capperi e olive taggiasche.

In qualsiasi caso se non volete usare la passata di pomodoro allora potete optare per i pomodorini, meglio se di tipo pachino.

Se volete una pizza ortolana con mozzarella filante ancora più sfiziosa allora potete trasformare la preparazione in un guscio croccante e fragrante dal ripieno goloso.

Iniziate preparando gli ingredienti per l'impasto (650 g di farina 00, 450 ml di acqua a temperatura ambiente, 4 g di lievito di birra e 15 g di sale fino).

A questo punto mescolate il lievito in un po' di acqua fino a farlo sciogliere, versate parte della farina in una ciotola adatta per impastare, aggiungete l'acqua a temperatura ambiente (cercando di non farla finire direttamente sulla farina) e sciogliete il sale nell'acqua.

Impastate gli ingredienti e successivamente versate un altro po' di farina e il lievito disciolto nell'acqua, lavorando gli ingredienti. Dopodiché aggiungete il resto della farina e continuate a lavorare il composto fino a renderlo omogeneo.


Coprite l'impasto con uno strofinaccio inumidito e lasciatelo lievitare per 4-5 ore a temperatura ambiente. Dopo la lievitazione, dovete dividere l'impasto in due panetti e metterli a lievitare come fatto in precedenza per un paio di ore ancora.

Per il resto non dovete far altro che procedere come indicato nella ricetta base con la differenza che il condimento deve essere racchiuso tra i due dischi di impasto. Ricordatevi di cuocere la pizza chiusa in forno preriscaldato a una temperatura di 200°.



Consigli:

Potete stendere l'impasto con o senza mattarello, ma se decidete di usare le mani allora dovrete schiacciare l'impasto con i polpastrelli partendo dal centro e procedendo verso i bordi.

Il forno preriscaldato è uno dei piccoli segreti per ottenere una pizza fatta in casa come quella della pizzeria. Il calore del forno evita sbalzi termici che potrebbero compromettere il risultato finale.

Se amate sperimentare potete modificare la ricetta semplicemente chiedendovi come condire la pizza in modo sfizioso o preparando una pizza bianca. In alternativa potete sostituire la passata di pomodoro con salse a base di verdure (salsa di melanzane, funghi, peperoni e così via)

Potete preparare la pizza ortolana con mozzarella filante sia a pranzo che a cena, ma ricordatevi che potete inserirla anche tra gli stuzzichini per aperitivi in vista di un'occasione speciale o un aperitivo in compagnia.


Curiosità:

La pizza è un piatto della cucina napoletana che ha conquistato il mondo, prestandosi a varie reinterpretazioni più o meno affini alla gastronomia italiana.

Tra le diverse varianti quella della pizza ortolana con mozzarella filante rappresenta sicuramente una delle più caserecce in quanto, a prescindere dal condimento, si mantiene sempre sui sapori rustici.

Contrariamente a quanto si possa pensare, la pizza ortolana non si può preparare soltanto in primavera: la ricetta base si adatta alla stagionalità degli ingredienti.

Per solleticare la curiosità degli ospiti potete giocare con i colori delle verdure per rendere la pizza più colorata e appetibile con un solo sguardo.

Se amate il sapore rustico di questa pizza allora potete provare anche la pizza primavera, la pizza romana e la pizza boscaiola.


Prova anche

I vostri commenti alla ricetta: Pizza ortolana

Lascia un commento

Massimo 250 battute