Come fare i macarons

Galbani
Come fare i macarons
Volete imparare a realizzare i macarons, dei piccoli dolci francesi conosciuti non solo per la loro bontà ma anche per la loro bellezza? E allora continuate a leggere l’articolo, con i nostri consigli vi calerete nei panni di un pasticcere parigino. Vedremo come realizzarli secondo diverse tecniche, come ottenere delle forme particolari e colorate, così da poter inserire i vostri macarons in una bella scatola e regalarli ai vostri amici.

E allora iniziamo, abbiamo tante cose da dirvi.

Come fare i macarons in casa

Come fare i macarons in casa I macarons sono dei dolcetti francesi che consistono in sottili e saporiti biscotti di meringa, uniti insieme da una sorta di ripieno. Sono composti principalmente da albume, zucchero e mandorle, la giusta combinazione per avere un risultato liscio, croccante e con la parte interna più umida, che li differenzia dalle meringhe proprio perché risultano meno asciutti.

Per quanto riguarda le farciture potete variare molto e utilizzare tutto quello che normalmente può andare tra due biscotti: marmellata, caramello, crema al burro, ganache al cioccolato, crema al pistacchio e tanto altro. Altri aspetti caratterizzano questi dolci: sono piccoli, si mangiano in uno o due morsi e, se si vuole, è possibile aggiungere del colorante agli ingredienti, per un effetto davvero carino e chic! Ma mentre in Francia è possibile trovare i macarons praticamente in qualsiasi pasticceria, in Italia non sono poi così comuni. E allora, perché non provvedere da soli, preparando queste delizie in casa? Del resto occorrono pochi ingredienti semplici e avrete la possibilità di scegliere anche la farcitura, in base ai vostri gusti, con l’opportunità di sperimentare sapori, profumi e colori.

Avventuriamoci nel mondo della pasticceria francese e vediamo come fare i macarons in casa con una ganache al cioccolato fondente.

Per preparare i macarons cominciate tritando la farina di mandorle con lo zucchero a velo, utilizzando un robot da cucina. Quando avrete ottenuto una polvere, setacciatela.
Adesso passiamo alla realizzazione della morbida meringa: montate gli albumi a neve in una ciotola capiente, usando una frusta elettrica. Durante la lavorazione aggiungete poco a poco un pizzico di sale e lo zucchero semolato.

È arrivato il momento di unire i due composti, per evitare di smontare l’impasto procedete in questo modo: posizionate la parte secca in una terrina e incorporate la meringa un cucchiaio alla volta. Mescolate delicatamente per amalgamare gli ingredienti, con un movimento che va dal basso verso l’alto (se avete una spatola di silicone usatela!).

Trasferite l’impasto all’intero di un sac à poche su cui avrete montato una bocchetta liscia.
Rivestite una teglia con carta da forno, respirate profondamente e iniziate a creare i vostri dolcetti, formando dei piccoli cerchi. Per precauzione, lasciate tra una forma e l’altra qualche centimetro di distanza. Lasciateli riposare per 60 minuti. Trascorsa l’ora fateli cuocere in forno preriscaldato a 140° per circa 15-20 minuti. Dopo i primi 10 minuti di cottura aprite lo sportello del forno e richiudetelo. Quando i dolcetti saranno pronti sfornateli e lasciateli raffreddare (per velocizzare questa operazione sollevate il foglio di carta da forno, facendo attenzione a non far cadere i biscotti, e trasferitelo su un piano freddo). Intanto, dedicatevi alla preparazione della ganache al cioccolato.

Portate a ebollizione la panna in un pentolino, aggiungete il cioccolato fondente grattugiato e il burro a tocchetti. Mescolate, fin quando il cioccolato non si sarà sciolto totalmente, se avete qualche difficoltà concludete questa operazione a bagnomaria. Lasciate raffreddare la ganache.

Quando sia la farcitura che i macarons si saranno raffreddati, prendete un pasticcino e stendete un velo di crema sul lato piatto, usando un cucchiaio. Dunque poggiate sulla farcitura un altro macaron, in modo che le due parti piatte siano a contatto.

Visto? È molto facile, senza troppo sforzo riuscirete a creare degli ottimi dolcetti raffinati.

Come fare i macarons perfetti

Come fare i macarons perfetti I macarons si preparano con pochi e semplici ingredienti, ci consentono di realizzarli in molte varianti e bisogna dire che anche il procedimento per ottenerli è abbastanza facile. Tuttavia, per raggiungere un risultato impeccabile, degno delle pasticcerie di Parigi, ci sono dei trucchetti e delle regole da seguire.

1. Usate sempre gli albumi a temperatura ambiente, altrimenti non sarà facile montarli a neve. Preparate la vostra bella pasta alla carbonara e conservate gli albumi in un barattolo a chiusura ermetica (o in bicchiere rivestito da pellicola per alimenti), aspettate che arrivino alla giusta temperatura e poi iniziate a realizzare i vostri dolcetti
2. Gli albumi dovranno essere montati a neve non ferma ma fermissima, al punto che capovolgendo la ciotola il composto non dovrà cadere
3. Se preferite preparare la farina di mandorle in casa tritatela finemente e poi setacciatela con un colino, non dovranno comparire grumi altrimenti la riuscita dei macarons non sarà impeccabile
4. Usate solo coloranti alimentari in polvere o in gel, altrimenti la consistenza del composto sarà alterata. Potete aggiungere il colorante agli albumi oppure all’impasto finale. Quest’ultima opzione vi darà la possibilità di dividere il composto in più parti, in modo da ottenere macarons dai colori diversi. Un’idea carina e sfiziosa da mettere in pratica anche quando ci sono feste con i bambini*, e non solo!
5. Prima di montare gli albumi assicuratevi che la frusta e la ciotola siano pulitissime e totalmente sgrassate
6. Fate tutto lentamente e incorporate gli albumi alla farina in più riprese, prima di aggiungere altra meringa assicuratevi che la parte unita precedentemente sia stata inglobata
7. Per ottenere delle forme perfette, tutte uguali, potete utilizzare un apposito tappetino per macarons, una sorta di stampo in silicone: tutto quello che dovrete fare è versare il composto con il sac à poche e infornare. Un altro trucchetto è quello di utilizzare sempre la stessa dose di impasto, come fare? Dovrete premere la sacca per un tempo uguale per ogni dolcetto, quindi contate i secondi
8. Utilizzare beccucci particolari per il sac à poche vi aiuterà solo a complicarvi le cose, meglio usarne uno semplice, tondo e liscio. Se alla fine della pressione vi accorgete di aver terminato la calotta con un puntino di impasto inumidite un dito e livellate
9. Prima di infornali, pazientate e aspettate 1 ora, altrimenti rischiate la formazione delle crepe durante la cottura e addio guscio lucido e liscio. Inoltre, durante la cottura ricordate di aprire lo sportello del forno, così che il vapore possa uscire
10. Amalgamate gli ingredienti con delicatezza, preferibilmente usando una spatola sottile, come quella in silicone. In questo modo il composto non si smonterà e, allo stesso tempo, non rischierete di far inglobare troppa aria
11. Dopo aver formato i dolcetti battete la teglia sul piano di lavoro, così eliminerete l’aria in eccesso e ne guadagnerete in consistenza. Questa operazione è da fare con mano ferma, un solo colpo deciso, così da non rovinare la forma dei pasticcini
12. Potete aggiungere anche degli aromi durante la preparazione dei biscotti, come la vaniglia, ma tenete presente anche il tipo di ripieno che userete, altrimenti rischiate di avere contrasti di sapori
13. Scegliete la giusta giornata per preparare i macarons: un giorno di sole, senza umidità sarebbe l’ideale. Con queste condizioni potrete lasciarli asciugare anche solo per 1 ora, ma se è una giornata piovosa o particolarmente umida prolungate un po’ i tempi di riposo
14. I gusci sono molto delicati e tendono a rompersi facilmente, quando li farcite unitile con delicatezza, senza esercitare una pressione troppo forte: avvicinateli e fateli ruotare, così che la crema si spalmi ovunque
15. Preparateli il giorno prima e lasciateli riposare in frigorifero, chiusi in un contenitore con coperchio. Vedrete che l’indomani il sapore sarà migliore e risulteranno più aromatizzati.

Queste sono le principali linee guida, ma ci sono altri segreti in cucina che valgono per qualsiasi ricetta: entusiasmo e fantasia. I macarons, poi, sono così scenografici con i loro colori!

*sopra i 3 anni/em>

Come fare i macarons lisci

Come fare i macarons lisci La bellezza dei macarons risiede anche in quella calotta lucida e liscia, non trovate? Ecco a voi qualche consiglio per ottenerla.

Una delle cose più importanti è avere un impasto totalmente privo di grumi.
Dopo aver tritato le mandorle con lo zucchero a velo ricordate sempre di setacciare il composto. Incorporate anche gli albumi gradualmente, dovrete ottenere una sorta di pasta di mandorle. Il consiglio, in ogni caso, è quello di lavorare con un robot da cucina anche la farina di mandorle acquistata in negozio.
Inoltre, a differenza di altri dolci, in questa preparazione non bisogna inglobare aria, quindi il composto può anche sgonfiarsi leggermente. L’importante è che non risulti né troppo denso né troppo liquido. Sollevate la spatola, alzando un po’ di impasto che lascerete ricadere nella ciotola: se forma una sorta di nastro appiattito allora la consistenza è quella giusta.

Lasciate riposare i macarons almeno per 1 ora e se la giornata è particolarmente umida prolungate questi tempi, fin quando non si sarà formata una sorta di pellicola. Fate una prova: se toccando il biscotto con il dito la sua consistenza sarà ancora appiccicosa significa che non potete ancora infornarli. Talvolta un’ora di attesa è più che sufficiente, talvolta occorrono 12 ore. Il nostro consiglio è quello di farli riposare anche tutta la notte, durante quelle giornate piovose. In breve, la crosticina sarà perfetta quando toccando la calotta con il dito ci sarà una leggera impronta e il composto non risulterà troppo morbido.

Formate i biscotti mantenendo il sac à poche perpendicolare al piano. Probabilmente, una volta sollevata la bocchetta noterete un piccolo punto o una sorta di riccio sulla superficie: inumidite un dito ed eliminatelo, livellando la superficie.

Come abbiamo detto, un’eccessiva presenza di bolle d’aria potrebbe alterare il risultato: prima di infornare battete la teglia sul piano di lavoro.

Evitate il forno ventilato, ma se proprio non potete farne a meno, ricordate di mettere dei pesi agli angoli della carta da forno, così non rischiate di farla volare sui vostri dolci.

Come fare i macarons a forma di cuore

Come fare i macarons a forma di cuore Siete alla ricerca di un regalo personale, fatto con le vostre mani, oppure di qualche dolcetto particolare per San Valentino? Che ne dite dei macarons a forma di cuore, magari anche colorati? Dal guscio piacevolmente croccante e dall'interno morbido e umido, si lasciano mangiare in pochi bocconi e uno tira l’altro. Sono più originali della solita torta e non appartengono alla categoria dei dolci lievitati.

Preparare i macarons a forma di cuore è semplice, con poche mosse e un po’ di accortezza avrete un risultato che sbalordirà chi avrà il piacere di poterli condividere con voi.

Per fare i macarons a forma di cuore ci sono due strade da seguire: la prima, è quella di usare degli stampi per biscotti a forma di cuore; per la seconda vi occorrono solo due fogli di carta da forno e un pennarello per alimenti.
Se non avete lo stampo, quindi, procedete ritagliando due rettangoli di carta forno grandi quando l’interno della leccarda. Con il pennarello per alimenti disegnate su un foglio i cuori, avendo l’accortezza di lasciare qualche centimetro di distanza. Adesso, posizionate il foglio della teglia e bloccatelo.
Come fare? Semplice, non dovete fare altro che posizionare un po’ di impasto sotto gli angoli, usandolo come collante. Riponete quindi l’altro foglio e seguite la sagoma dei cuori con il sac à poche.

Vediamo quindi come preparare dei macarons a forma di cuore e rosa, farciti con fragola e cioccolato bianco. Gli ingredienti per prepararne circa 20 sono: 90 g di albumi; 100 g di farina di mandorle; 162 g di zucchero a velo; 40 g di zucchero semolato; colorante alimentare in gel o in polvere rosso; 200 g di cioccolato bianco; 100 g di panna fresca; 2 cucchiai di confettura di fragole setacciata.

Cominciate setacciando la farina con lo zucchero a velo.
In un’altra ciotola capiente montate gli albumi a neve ben ferma, così da preparare la meringa, utilizzando una frusta elettrica. A questo punto potrete aggiungere qualche goccia di colorante oppure, se preferite, incorporatele quando il composto è ormai completato. Mentre le fruste lavorano, aggiungete un pizzico di sale e lo zucchero semolato in più riprese.
Adesso aggiungete 1 cucchiaio di meringa alla farina con lo zucchero e mescolate, man mano che verrà assorbita potrete aggiungerne altra.
Mescolate con una spatola di silicone, cercando di non far incorporare aria al composto.
Trasferite l’impasto nel sac à poche e disegnate i cuori sul foglio di carta da forno posizionato nella teglia, come vi abbiamo spiegato poco prima.
Lasciate riposare i vostri biscotti per circa 1 ora e dedicatevi alla preparazione della crema ganache al cioccolato bianco con confettura di fragole.
Tritate il cioccolato bianco finemente e trasferitelo in una ciotola. Portate a bollore la panna e poi trasferitela nella ciotola con il cioccolato, mescolando accuratamente, in modo che il cioccolato possa sciogliersi totalmente. Lasciate raffreddare totalmente.

Quando la ganache sarà ormai raffreddata e sui macarons si sarà formata la crosticina, cominciate a farcirli. Quindi prendete un macaron a forma di cuore farcitelo con l'aiuto del sac à poche e posizionate al centro un po’ di confettura di fragola. Accoppiate i biscotti e passate alla cottura. Infornateli in forno preriscaldato a 140° per circa 15-20 minuti, ricordandovi di aprire lo sportello del forno dopo i primi 10 minuti per far fuoriuscire il vapore.
Una volta raffreddati potrete anche chiuderli in una scatola ermetica e farli riposare in frigo, così da gustare questa delizia anche a colazione e, ovviamente, sentitevi liberi di farcirli con le creme che preferite, come la crema al cioccolato, oppure al caffè.

Come fare i macarons senza uova

Come fare i macarons senza uova Sapete che è possibile realizzare i macarons senza uova, usando l’acqua di cottura dei ceci? Esatto, montando il liquido con delle fruste elettriche si ottiene un composto spumoso simile agli albumi montati a neve.
Per preparare i macarons senza uova fate così: frullate 60 g di zucchero di canna con 120 g di mandorle e 5 g di maizena (1 cucchiaino circa).
Versate in una ciotola 100 ml di acqua di governo dei ceci e lavorate con le fruste elettriche per 10 minuti, o fin quando non assumerà una consistenza spumosa. Adesso unite 1 cucchiaio di succo di limone, 1 bustina di aroma di vaniglia, 1 cucchiaino di curcuma, le mandorle tritate e 100 g di zucchero di canna precedentemente tritato finemente con un frullatore a immersione.
Mescolate delicatamente per amalgamare e poi continuate a lavorare con le fruste elettriche per altri 10 minuti.
Trasferite il composto nel sac à poche e formate i vostri macarons su una teglia rivestita di carta da forno. Infornate a 100° per 35-40 minuti.

Come fare i macarons senza stampo

Come fare i macarons senza stampo Senza stampo è ugualmente possibile preparare dei macarons impeccabili, un po’ di pratica e di manualità e vedrete che i risultati arriveranno.
Potrete usare gli stampi per i biscotti oppure disegnare le forma che volete ottenere su un foglio di carta da forno, usando un pennarello per alimenti.

Ritagliate due fogli di carta grandi quanto la leccarda e disegnate su uno di questi le sagome che preferite (cerchi, cuori, stelle, etc). Sistemate questo foglio all’interno della teglia, sollevate gli angoli e posizionate un po’ di impasto (servirà da collante, così il foglio resta ben fermo). Posizionate sopra l’altro foglio di carta da forno e con il sac à poche riempite le sagome create, tenendo il beccuccio (liscio e circolare) a 90° rispetto al piano.

Come fare i macarons senza termometro

Come fare i macarons senza termometro Se non avete il termometro da utilizzare durante la preparazione dello sciroppo di zucchero potete procedere seguendo un’altra strada, ovvero aggiungendo lo zucchero semolato agli albumi. Fate in questo modo: montate gli albumi in una ciotola capiente e versate poco a poco lo zucchero durante la lavorazione.
Se preferite creare lo sciroppo allora non vi resta che andare a occhio: sarà pronto quando vedrete comparire molte bollicine sul fondo.

Come fare la crema per i macarons

Come fare la crema per i macarons I macarons possono essere farciti praticamente con quello che vogliamo, scegliete quindi la vostra versione in base al vostro gusto.
Poiché durante la preparazione dei pasticcini si utilizza solo una parte delle uova, ovvero gli albumi, potreste utilizzare i tuorli con un po’ di farina, latte e zucchero per preparare la crema pasticcera o una crema al cacao.
Oppure, se vi piace il sapore fresco e pungete del limone provateli con la lemon curd. In alternativa, sappiate che è possibile usare anche qualsiasi marmellata e confettura oppure usare proprio la frutta, ad esempio una purea di mele oppure creando una crema al latte di cocco, così da dare un tocco estivo alla vostra preparazione.

Sono deliziosi anche con un frosting al mascarpone ma, a dirla tutta, bisogna necessariamente provarli almeno una volta con la crema al burro e per una versione ancora più golosa potreste posizionare al centro dei due biscotti una crema al burro al cioccolato.

Insomma, c’è solo l’imbarazzo della scelta tra farciture, colori e decorazioni saprete sicuramente come rendere il buffet dei dolci simpatico e allo stesso tempo raffinato. E questo non è tutto, perché non vi abbiamo ancora parlato dei macarons salati. Continuate a leggere l’articolo e i vostri aperitivi diventeranno più interessanti.

Come fare i macarons salati

Come fare i macarons salati Se siete stanchi del vostro solito repertorio di pietanze da servire durante il buffet dell’aperitivo o tra gli antipasti, prestate attenzione, perché stiamo per dirvi come si preparano i macarons salati. Ebbene sì, all’occorrenza i tipici dolcetti francesi si trasformano in salati, deliziandoci fin dalle prime portate.
La ricetta è praticamente la stessa che vi abbiamo fornito all’inizio dell’articolo, quindi gli ingredienti sono albumi, zucchero a velo, zucchero semolato e farina di mandorle. A dare una nota diversa ai macarons ci penserà l’aggiunta di pepe nero all’impasto e 1 pizzico di sale.
Ma a far la differenza saranno soprattutto i ripieni che potrete scegliere: dal semplice formaggio spalmabile alle creme salate più particolari.
Un pesto di rucola, con il suo sapore forte e deciso, potrebbe creare un contrasto piacevole, basta tritare 100 g di rucola in un mixer con 2 manciate di pinoli, mezzo spicchio d’aglio, 30 g di parmigiano e un po’ di olio extravergine d’oliva. Oppure, potreste anche farcirli con un semplice pesto al basilico.
Per una versione più rustica potreste usare una salsa ai funghi (magari inserendo anche un pezzetto di prosciutto cotto o di speck tra un biscotto e l’altro).
E poi ci sono le mousse, da preparare anche con i salumi, come nel caso della mousse di mortadella oppure la mousse di prosciutto.

Per un ripieno più originale potreste puntare alla mousse di avocado; senza dimenticare un grande classico, la mousse al salmone.
Come avete notato, basta davvero poco per creare qualcosa di particolare, gustoso e bello da vedere.

Visto? Preparare i macarons è semplice, con qualche accortezza avrete le vostre piccole soddisfazioni. Mettete subito in pratica i nostri consigli, vedrete che le combinazioni di sapori e la possibilità di poter vivacizzare la tavola usando colori differenti vi conquisteranno.