Prodotti primaverili

Galbani
Prodotti primaverili
Che bontà le zuppe invernali ma vi siete mai ritrovati a desiderare piatti più colorati e freschi, appena si presentano delle giornate di sole più miti?

Il miglior modo per soddisfare questo desiderio è quello di far la spesa nella giusta maniera, acquistando i prodotti di stagione, quindi quelli primaverili.
Vedrete che i vostri piatti avranno tutto un altro sapore!

Con il nostro articolo saprete quali cibi troverete in base alla mensilità.
Seguiteci e partite con noi in questo viaggio pieno di profumi, sapori e temperature miti.

Marzo

Marzo Marzo è il mese in cui la natura inizia a risvegliarsi: le nostre case e le strade si riempiono di colore, l’aria diventa piacevolmente frizzante. E poi, diciamolo, finalmente iniziamo a scrollarci di dosso il peso dell’inverno.

I principali protagonisti del mese di marzo sono gli asparagi, probabilmente il vero segnale dell’arrivo della primavera. Gli asparagi sono molto versatili in cucina, possiamo impiegarli in fresche insalate, per la creazione di primi piatti, per cucinare gustose frittate o torte salate (magari abbinati a carciofi e patate). Insomma, un vero jolly da poter giocare dall’antipasto fino al contorno. Oltre al sapore, inoltre, riescono a dare anche un tocco di eleganza alle pietanze, non trovate? E poi si sposano bene con uova, carne, pesce. Insomma, il loro ritorno sulle nostre tavole è una vera gioia. Fortunatamente, riusciamo a trovarli fino a maggio. E in questi mesi vi consigliamo di sperimentare ricette come le lasagne con asparagi, profumate e insaporite dalla presenza del Galbanino in Fette, ideali per un pranzo in famiglia; oppure una torta salata di asparagi con Galbaspeck e Gorgonzola D.O.P. Gim. Se preferite qualcosa di meno elaborato potreste cucinare gli asparagi al burro, un piatto semplicissimo ma a suo modo raffinato.

Anche gli agretti o barba di frate fanno parte del raccolto primaverile. La loro forma ricorda l’erba cipollina e sono disponibili da marzo a maggio. Hanno un sapore leggermente acidulo e possono essere cucinati al vapore o lessati in acqua, per poi condirli come preferite, basta anche una mistura di olio extravergine di oliva e limone. Inoltre, sono molto buoni anche saltati in padella con aglio, pomodoro e acciughe.

In questo periodo troverete la bieta , disponibile in tutto l’anno, e gli ultimi raccolti di broccoli , approfittatene quindi per preparare ancora qualche primo piatto, come la pasta con broccoli e crescenza. La bieta può essere utilizzata in una delle varie versioni di torta pasqualina, una tipica preparazione del periodo pasquale che potrete farcire con i diversi prodotti di stagione. In questa versione troverete appunto le bietole, ma potete preparare anche la torta pasqualina ai carciofi, magari da mangiare durante la scampagnata di pasquetta.

Per quanto riguarda la frutta c’è un ricambio degli agrumi: ecco comparire il limone, ma bisogna salutare arance e mandarini.
Le mele iniziano a essere più zuccherine e le pere e i kiwi sono ancora disponibili. Potrete quindi preparare delle insalate con pezzetti di mela o di pera, spinaci freschi e frutta secca (ottime le noci), e utilizzare i kiwi per una fresca colazione, accompagnati da yogurt e cereali in fiocchi.

Questo è il mese adatto anche per la raccolta del prezzemolo.

Aprile

Aprile Il detto dice “aprile dolce dormire” perché iniziamo a sentire i primi caldi, a rilassarci. Ma anche cucinare assume tutto un altro aspetto: è capitato anche a voi di ritrovarvi a fischiettare mentre vi trovate vicino ai fornelli, durante questo periodo?

Ecco che iniziano a spuntare le prime fragole e le prime nespole.
Per quanto riguarda le verdure, troverete quelle del mese di marzo, con cipollotti, cicoria, spinaci, porro, ravanelli e lattuga. La lattuga è la regina della primavera, anche se trova maggiore impiego durante le calde giornate estive.

Gli spinaci sono ottimi per preparare delle insalate, oppure per essere leggermente sbollentati e poi ripassati in padella con burro. Inoltre, trovano spazio in diverse preparazioni, come primi piatti, risotti e torte salate. Basta avere un rotolo di pasta sfoglia ed ecco che è possibile creare dei piccoli rustici. Oppure, quando tutta la famiglia si riunisce, cosa c’è di meglio di un buon piatto di cannelloni ripieni di spinaci e ricotta? Se siete alla ricerca di un piatto sfizioso, allora dovreste provare il tiramisu di spinaci, una preparazione che lascerà stupiti tutti i vostri commensali e che divertirà anche i bambini*. Un altro piatto unico che farà contenti proprio tutti è la quiche ricotta e spinaci con prosciutto, una di quelle ricette che vi risparmierà una cena banale.

La cicoria , con il suo sapore amarognolo, può essere impiegata nelle preparazioni più semplici e gustose, come la cicoria ripassata alla romana con aglio, olio e peperoncino; oppure essere usata per creare piatti più complessi, come degli spaghetti con pomodorini secchi, o le vellutate oppure per farcire una torta salata. Noi vi consigliamo anche di provarla nello sformato di cicoria, ingolosita con la besciamella e il formaggio grattugiato.

C’è un’altra pianta che viene spesso confusa con la cicoria ed è l’ indivia (conosciuta anche con il nome “scarola”). Anche questa verdura viene raccolta in primavera, tra marzo e aprile, e permette di portare in tavola diverse tipologie di pietanze. Possono essere sbollentate e saltate in padella con olio, aglio, olive e capperi oppure darvi delle simpatiche idee per la creazione di secondi piatti, come un rollè di indivia con prosciutto cotto. Per quattro persone vi serviranno 8 foglie di indivia; 8 fette di prosciutto cotto; qualche cucchiaio di formaggio grattugiato. Tutto quello che dovete fare è cuocere le foglie per 10 minuti a vapore, fin quando non risultano tenere. Mentre le foglie si raffreddano, dedicatevi alla preparazione della besciamella. Stendete quindi una foglia, sovrapponete una fetta di prosciutto e arrotolate. Stendete uno strato di besciamella su una pirofila, sistemate i rollè, cospargete la restante salsa e ricoprite con una spolverizzata di formaggio grattugiato. Infornate in forno preriscaldato a 210° per 10 minuti e terminate la cottura al grill, per 5 minuti.

I ravanelli sono degli ortaggi molto sfiziosi: piccoli, tondeggianti e pieni di colore. Possono essere consumati crudi, all’interno di insalate (ad esempio con la rucola e le carote) oppure usati per creare delle creme o come ingredienti per altre preparazioni. Potete anche realizzare un antipasto semplice e fresco: vi basterà tostare delle fette di pane, lasciarle raffreddare e aggiungere un po’ di gorgonzola e delle sfoglie di ravanelli. Un’altra idea sfiziosa è quella di svuotare leggermente i ravanelli e riempirli con una crema di ricotta. Un pizzico di pepe, una fogliolina di menta per decorare e il gioco è fatto.

Per quanto riguarda i legumi questo è il mese adatto per trovare delle ottime fave, da gustare crude oppure all’interno di insalate e minestre.

*sopra i 3 anni

Maggio

Maggio Ed eccoci arrivati a maggio, avvicinandoci sempre più ai colori, ai sapori e ai profumi dell’estate.
In questo mese arrivano sulle nostre tavole nuovi vegetali e altra frutta.

Ecco arrivare i fagiolini, i fagioli, le patate novelle, i piselli, i pomodori, i cavoli, le carote, le prime zucchine. Con questo bel cestino della spesa non resta che mettersi ai fornelli! Se poi pensiamo che oltre ai nuovi arrivati abbiamo i finocchi, il sedano, gli spinaci, i germogli di soia, la cicoria, gli asparagi, la cipolla e altri ingredienti disponibili tutto l’anno (o quasi) decidere cosa cucinare può solo darci l’imbarazzo della scelta. Vediamo un po’ come utilizzare queste bontà.
Chi ama le minestre può prepararne una tutta primaverile, con carciofi, fave, piselli, carote da poter arricchire con riso o altri cereali, oppure da portare in tavola con del pane tostato.
Con i piselli è possibile ottenere delle creme da utilizzare per gli antipasti oppure per condire la pasta.
Se siete alla ricerca di un piatto particolare per i giorni di festa provate le lasagne alla ligure, un modo per utilizzare i fagiolini che rende felici anche i bambini*.
Con tutti questi vegetali e i formaggi potrete portare in tavola un cous cous vegetariano, una buona alternativa alla classica insalata di riso.

Maggio è anche il mese in cui il rosmarino inizia ad essere più profumato e aromatico e potrete iniziare a utilizzare le vostre belle piantine di basilico. Diciamoci la verità, preparare il pesto in casa è sempre bello.

Ovviamente, questo mese porta soddisfazioni anche per quanto riguarda la frutta: fragole, ciliegie, amarene, lamponi, mele, kiwi, gli ultimi succosi pompelmi.
Quale momento migliore per iniziare a preparare una buona macedonia allo yogurt? Un modo fresco per iniziare la giornata oppure un goloso spuntino per spezzare la fame del pomeriggio.
Aggiungendo un po’ di latte e usando un frullatore ecco che si ottiene un buon frappè.

E poi, ammettiamolo, finalmente possiamo iniziare a cucinare qualche dolce più fresco, delle crostate con crema e ricoperte con i colori delle fragole e dei kiwi. Di dolci e torte alla frutta c’è una vasta scelta, alcuni possono essere realizzati davvero in poco tempo e poi la versatilità e la vastità degli ingredienti da utilizzare evita di farci annoiare. Potrete anche cimentarvi nella preparazione di marmellate o di un buon succo di frutta preparato in casa.

Ecco, questi sono i prodotti primaverili. Ancora qualche mese di pazienza e arriverà giugno con le sue albicocche, l’anguria e tanti altri alimenti.
E voi quale mese preferite?

*sopra i 3 anni