Prodotti autunnali

Galbani
Galbani
Prodotti autunnali
Il mese di settembre è bizzarro: i più piccoli ricominciano la scuola con entusiasmo (talvolta i veri entusiasti sono i genitori), mentre c’è chi ritorna a lavoro a malincuore. La particolarità di questo mese, che dà il benvenuto all’autunno, è la possibilità di trovare ancora prodotti del periodo estivo che vanno a combinarsi con i primi colori autunnali.

Vediamo insieme quali sono i prodotti di questa stagione, che lentamente ci conduce verso l’inverno, e come utilizzarli in cucina.
Siete pronti per scoprire le nostre ricette autunnali, così da avere le idee più chiare su cosa cucinare durante questi mesi?
Continuate a leggerci e l’autunno non vi sembrerà poi così male.

Settembre: quando l’estate e l’autunno si incontrano

Settembre A settembre è ancora possibile riempire il cesto della spesa con alcuni prodotti dell’estate, che vanno a incontrare gli alimenti dell’autunno.
Vediamo quali sono le verdure e la frutta che possiamo trovare in questa fase di transizione da una stagione all'altra e proviamo a preparare insieme alcune ricette, per dare il benvenuto a questo nuovo periodo.
Per quanto riguarda l’orto troviamo: carote, spinaci, rucola, rabarbaro, sedano, barbabietole, sedano, patate novelle, piselli, cetrioli, pomodori, zucchine, lattuga, melanzane, fagiolini, ravanelli, peperoni e tra i legumi abbiamo i fagioli.
Nel banco frutta sono invece disponibili: prugne, melone, albicocche, more, mirtilli rossi, pesche, fichi, kiwi, fico d’india, melograno, limoni, lamponi, pere, more, lime, anguria ed ecco che compaiono anche i primi simboli di questa stagione, ovvero l’uva e la melograna. Per quanto riguarda la frutta secca possiamo acquistare mandorle e pistacchi.
Siamo onesti, con una spesa così la nostalgia dell’estate diventa più tollerabile, no?

Ma vediamo un po’ qualche ricetta gustosa da preparare, magari anche facile e veloce, cosa ne pensate?
Per quanto riguarda la colazione potete ancora concedervi dello yogurt con i frutti di bosco, magari aggiungendo anche qualche mandorla. Oppure, se durante l'estate vi siete dedicati alla preparazione di marmellate con i prodotti di stagione, basta stenderne un velo su una fetta di pane tostato e vedrete che la giornata inizierà con un sorriso.
Potete iniziare il pranzo o la cena portando in tavola degli antipasti come un carpaccio di barbabietole rosse , ricco di colori. Tutto quello che dovete fare è spellare le barbabietole e tagliarle a fette molto sottili per poi posizionarle in un piattino alternando uno strato di tubero con uno di salmone affumicato, un filo di olio extravergine d’oliva, qualche fogliolina di menta ed ecco che il gioco è fatto.
Potrete realizzare gli ultimi primi piatti con le zucchine, come delle penne con zucchine e ricottina light così da portare in tavola tutta la spensieratezza dell’estate, esaltata dal profumo del basilico.

I secondi piatti di carne possono essere accompagnati da insalate croccanti, fagiolini al vapore oppure carote glassate.
Chi cerca qualcosa di più goloso potrà cucinare l’ultima parmigiana di melanzane, oppure nella versione con le zucchine. Un piatto che, a seconda delle porzioni, può diventare una vera e propria pietanza o un contorno. Insomma, ognuno ha la propria scuola di pensiero riguardo questo piatto e la ricetta con cui prepararlo.
E poi arriviamo al dolce: cosa c’è di meglio di una bella cheesecake per concludere un pranzo, oppure come spunto pomeridiano? Magari da preparare con i frutti di bosco, oppure al profumo di limone.

Continuate a seguirci, stiamo per entrare nel pieno dell’autunno.

Ottobre: castagne, foglie cadenti e Halloween!

Ottobre Ottobre è uno dei mesi più poetici, non trovate? Certo, c’è una certa malinconia nell’aria, ormai l’estate è andata via ma questo mese riesce a consolarci con il normale ciclo della natura. I bambini*, oltre a raccogliere le foglie, lo adorano perché al suo termine arriva una delle feste da loro più amate: Halloween!
Quindi, vediamo quali sono i prodotti autunnali che ottobre ci porta.
Tra gli ortaggi troviamo: il radicchio, i broccoli, spinaci, le patate, le barbabietole, le carote, il sedano, la lattuga, i fagiolini, i ravanelli, i cavoli, e, a seconda di alcuni fattori climatici e di posizioni geografiche, ancora melanzane, zucchine e peperoni. Per quanto riguarda i legumi abbiamo i fagioli; mentre per la frutta secca è il periodo adatto per nocciole e noci.
Ma la vera star dell’orto di questo mese è lei: la signora zucca, di cui parleremo tra poco.
Nel cestino della frutta possiamo aggiungere: pere, fichi, kiwi, mele, lamponi, prugne, cachi, susine e castagne.

La zucca, come accennato, è la vera diva di questo mese e se pensiamo alla sua bontà e alla sua versatilità in cucina ci accorgiamo che non potrebbe essere diversamente! La zucca appartiene alla vasta famiglia delle cucurbitacee, ne esistono quindi diversi tipi, caratterizzati per forma, colore della polpa e anche sapore. Ad esempio, troviamo la zucca cucurbita pepo coltivata nella bassa reggiana e nel mantovano, ed è conosciuta anche con il nome “zucca tonda padana”. Abbiamo poi la zucca marina di Chioggia, molto grossa e con la buccia verde ricoperta di escrescenza; e la zucca butternut o cucurbita muschata: si presenta piccola, dalla forma leggermente allungata, la buccia arancione chiaro e un sapore piacevolmente dolciastro. Queste sono solo alcune delle tipologie di zucca che è possibile trovare, anche in base alla regione. Questo ortaggio può essere usato praticamente in qualsiasi preparazione: dalle zuppe ai dolci da mangiare a merenda o a colazione. Potrete usarla come ripieno per i ravioli, oppure per preparare delle lasagne alla zucca, ricche di gusto. E poi ci sono i contorni, gli antipasti, i biscotti e... avete mai assaggiato la marmellata di zucca e zenzero? Insomma, tutto un mondo da scoprire.

Il mese di ottobre è anche il periodo delle castagne. Possiamo acquistarle oppure decidere di fare una passeggiata in montagna con la famiglia, così da poterle raccogliere. Potrete poi usarle per una zuppa con i legumi, oppure per preparare dei biscotti alle castagne da tuffare nel latte a colazione.

Potrete anche combinarle con la zucca, in modo da creare una vellutata squisita: per 4 persone basta solo avere 6 castagne sbollentate e prive di buccia, far rosolare uno spicchio di aglio e mezza cipolla in una terrina con un po’ di olio, aggiungere 200 g di zucca tagliata a pezzetti, far rosolare il tutto e aggiungere mezzo bicchiere d'acqua. Le castagne si aggiungono a fine cottura, ancora qualche minuto di pazienza e potete frullare il tutto. Ecco fatto, semplice, vero?

Il cavolo nero è un altro dei tipici cibi autunnali. Presenta delle foglie lunghe, larghe e rugose. Il sapore è intenso, ma non amaro, e si presta a molte preparazioni, ad esempio in insalata con zucca e melagrana da condire con olio e succo di limone, o per creare una buona minestra con i fagioli, o ancora saltato in padella con aglio e peperoncino o per creare un pesto con cui poter condire la pasta. Via libera alla creatività. Proseguiamo e vediamo cosa ci porta il mese di novembre.

*sopra i 3 anni

Novembre

Novembre Durante il mese di novembre siamo ormai totalmente immersi nell’autunno e ci stiamo dirigendo verso la stagione invernale.
La cucina, in questo mese, può essere una vera e propria consolazione!
Durante l’ultima settimana c’è chi inizia a dedicarsi ai regali di Natale e a delle prove di menu per le feste di dicembre.
Durante le fredde giornate, inoltre, cosa c’è di meglio che restare in casa a godersi il tepore, cenare in famiglia o magari leggere un buon libro e cucinare per sé e per gli altri qualcosa di gustoso e caldo?
Gli ingredienti di questo mese che arrivano dall’orto sono: cavolo, finocchi, cavolini di Bruxelles, carciofi, rabarbaro, cipolle, spinaci, barbabietole, patate, sedano e sedano rapa, lattuga, indivia, cicoria, ravanelli e fagioli. Inoltre, avremo funghi e funghi porcini (state già pregustando un bel piatto di tagliatelle funghi e salsiccia, vero?)

I tipi di frutta che troviamo sono: pere, uva, kiwi, fichi d’india, melagrana, cachi, castagne e mele. Abbiamo anche gli agrumi: arance, mandarini, clementine, pompelmi e limoni.

I broccoli sono un altro simbolo sia dell'autunno che dell'inverno. Il cavolo broccolo è molto versatile, può essere utilizzato per preparare dei secondi piatti come sformati e polpette; essere saltato in padella; costituire un buon ripieno per le torte salate ed essere utilizzato come condimento per la pasta.

Chi non può resistere alla tentazione di una fresca insalata, può crearne una con la verdura autunnale come spinaci, ravanelli, mela, gherigli di noce e dei tocchetti di gorgonzola.

Il cambio di alimentazione si fa sentire anche quando decidiamo di preparare torte e dessert.
E allora prepariamo una soffice torta di mele o una crostata di pere, vedrete che buon profumino in casa!

Visto? Riuscire a portare in tavola i sapori dell’autunno è molto semplice. Ogni stagione ha la sua specialità e i suoi aromi, basta solo combinarli con un po’ di fantasia. Ad esempio, perché non salutare l’arrivo di questo periodo con un buon risotto alla melograna buono e colorato? Anche i bambini* lo troveranno divertente.
Ora tocca a voi realizzare dei piatti utilizzando i prodotti autunnali.

*sopra i 3 anni