Santa LuciaPresenta

Biscotti con farina di castagne

Ricetta creata da Galbani
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

I biscotti con farina di castagne che vi proponiamo sono deliziosi pasticcini secchi, che riempiranno la vostra cucina di un profumo inconfondibile. La farina di castagne ha un gusto delicato e in genere viene impiegata per realizzare diverse preparazioni: dalla pasta al pane, dalle torte ai biscotti.

La ricetta che realizzerete è semplice e golosa. Inoltre, per la sua realizzazione impiegherete ingredienti facilmente reperibili. Burro Santa Lucia, farina di castagne, farina bianca, zucchero, miele, essenza di vaniglia, uova e lievito, daranno vita a dei dolcini secchi insoliti ma facili da realizzare.

Ottimi da inzuppare a colazione e gustosi quando vengono bagnati nel caffè, questi bocconcini saranno adatti da sgranocchiare ogni volta che avrete voglia di qualcosa di buono.


Facile
6
30 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 120 g di farina 00
  2. 150 g di farina di castagne
  3. 100 g di Burro Santa Lucia Galbani
  4. 1 uovo
  5. 80 g di zucchero
  6. 3 g di miele
  7. 1 fiala di essenza di vaniglia
  8. un pizzico di sale
  9. ½ bustina di lievito

Preparazione

Tra tutte le ricette per biscotti quella dei biscotti alle castagne è sicuramente la più adatta per scaldarsi durante i primi freddi autunnali: questi morbidi dolcetti, buonissimi per accompagnare un tè caldo, renderanno più dolci le vostre giornate. Vediamo insieme come prepararli:

01

Per realizzare i biscotti con farina di castagne prendete una ciotola: mettete dentro la farina setacciata insieme al lievitoper dolci, la farina di castagne, lo zucchero, l'essenza di vaniglia, l'uovo, il miele e il Burro Santa Lucia a pezzetti.

02

A questo punto, impastate tutti gli ingredienti fino ad ottenere una pasta liscia e compatta. Prendete un foglio di pellicola trasparente e avvolgete il tutto.

03

Mettete l'impasto a riposare in frigorifero per 30 minuti. Trascorso il tempo indicato, prelevate l'impasto dal frigorifero e formate delle palline grandi come una noce. Ad operazione conclusa, schiacciatele leggermente con le mani.

04

Quando avrete terminato la realizzazione di tutti i biscotti con farina di castagne, metteteli su una placca foderata di carta da forno e cuoceteli in forno preriscaldato a 180° per 12 minuti.

A cottura raggiunta, sfornateli, lasciateli raffreddare e serviteli.

Varianti

Se volete rendere i vostri biscotti ancora più squisiti e golosi vi suggeriamo di abbinare castagne e cioccolato. Potete procedere in due diversi modi: dopo aver cotto i biscotti nel forno, fate sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria. Poi, con un cucchiaio, versate il cioccolato su ogni biscotto. Fate riposare in frigorifero per circa 30 minuti, finché il cioccolato non si sarà rappreso.

In alternativa, potete inserire il cioccolato direttamente nell'impasto: in una ciotola, mettete le due farine setacciate, lo zucchero, il burro freddo tagliato a pezzetti, il lievito per dolci, la vaniglia, l'uovo e il miele. Mescolate per bene fino ad ottenere un impasto omogeneo. Tagliate in piccoli pezzettini il cioccolato fondente e unitelo all'impasto. Continuate a mescolare finché non si sarà amalgamato per bene al resto degli ingredienti. Fate riposare l'impasto per 30 minuti in frigorifero e procedete poi alla realizzazione dei biscotti.

Se volete realizzare qualcosa di più particolare, potete sostituire il cioccolato con le noci tritate o anche con delle nocciole. Inoltre, potete rendere i vostri biscotti ancora più profumati aggiungendo nell'impasto un pizzico di cannella.

Con la farina di castagne, potete realizzare anche il castagnaccio: una torta, tipica soprattutto della regione Toscana, che si prepara con farina di castagne, uvetta, pinoli, noci e rosmarino.

Curiosità

Il castagno è un albero antichissimo, viene coltivato da secoli. I suoi frutti, le castagne appunto, sono utilizzati per tantissime ricette, soprattutto autunnali: si pensi al castagnaccio o anche al Monte Bianco, due dolci squisiti realizzati con le castagne, o anche alle caldarroste, diventate ormai simbolo dello street food.

Sembra anche che le caldarroste fossero un alimento venduto già nella Roma del XVI secolo.

Affinché un castagno inizi a dare i suoi primi frutti devono passare almeno 15 anni, ma ci sono casi in cui, prima che le castagne prodotte siano davvero buone, trascorrano anche 50 anni.

Le bucce delle castagne, poi, sono utilizzate per produrre delle maschere per capelli.

Alle castagne sono legate anche delle leggende. Una è quella di San Rigo: secondo la leggenda, quest'uomo, udendo dei suoi compaesani, abitanti dei monti proprio come lui, lamentarsi per il poco cibo a disposizione, pregò Dio affinché li aiutasse a trovare un frutto buono e che potesse finalmente saziarli. Tra gli alberi, San Rigo scoprì così un riccio con delle castagne al suo interno e offrì questi frutti deliziosi ai suoi compaesani, felici di aver finalmente trovato un frutto "dolce come l'olio e come l'uva, ma nutriente come il grano".