Come cucinare gli hamburger

Galbani
Come cucinare gli hamburger
Avete mai mangiato un panino con l’hamburger e non siete riusciti a capire il segreto per aver un risultato così succoso, saporito e morbido?
È davvero complicato realizzare questo classico dello street food nella nostra cucina? Niente affatto, con il nostro articolo vi sveleremo i segreti e le tecniche per cucinare degli hamburger come gli chef, cominciando dal tipo di carne da utilizzare fino a esplorare alcuni metodi di cottura. Non mancheranno le idee sfiziose e le ricette adatte ai vegetariani.
Mettiamoci al lavoro, abbiamo tante cose da raccontarvi.

Come cucinare un ottimo hamburger: trucchi e consigli

Come cucinare un ottimo hamburger: trucchi e consigli Si fa presto a dire “stasera preparo qualcosa di semplice, degli hamburger”. In realtà, per fare in modo che questa sfiziosa preparazione riesca perfettamente, bisogna seguire alcuni accorgimenti. Ed ecco che entriamo in campo noi, con consigli e trucchi che vi aiuteranno a cucinare degli hamburger in casa come dei veri chef, anzi, diciamola tutta, vi spiegheremo come imparare a realizzare degli ottimi hamburger.

Il primo consiglio che vi diamo è quello di prestare attenzione alla carne che dovrete cucinare: recatevi dal vostro macellaio con le idee chiare e chiedete un misto di carni, così da ottenere un risultato ben bilanciato e succoso al punto giusto. Non fate macinare la carne, questo è un altro errore che spesso si commette: la carne deve essere tritata con il coltello.
Il tipo di trito che andrete a creare dipende anche dalla cottura: per quella in padella, la carne può essere tritata in modo più grossolano, così che tra un pezzo e l’altro ci siano degli spazi in cui si andranno a infilare i succhi. Se intendete cuocere l’hamburger sulla griglia, invece, dovrete tritare la carne in modo più accurato, così che il grasso resti intrappolato e non coli sulla griglia.

E adesso arriviamo alla lavorazione: dovrà essere veloce, altrimenti rischierete di riscaldare l’impasto con il calore delle mani e addio risultato morbido e succoso. In questo passaggio, potrete aggiungere erbe aromatiche, spezie, prezzemolo, pepe, cipolla o aglio tritato. Insomma, tutto quello che preferite, anche se i puristi potrebbero pensarla diversamente, ma evitate di unire il sale all’impasto, meglio salare a fine cottura.

Lavorate tutto velocemente, dicevamo, e formate delle palline utilizzando solo le vostre mani, dopo averle inumidite. Schiacciate la pallina e date la classica forma dell’hamburger. Evitate di compattare troppo la carne, altrimenti non avrete lo spazio per intrappolare i succhi di cui vi abbiamo parlato poco prima. Quando gli hamburger saranno pronti, lasciateli riposare una ventina di minuti in frigorifero ma dovrete cuocerli quando saranno a temperatura ambiente. Sì, può sembrare assurdo, ma il passaggio in frigorifero serve per farli riprendere dal calore delle mani e sappiamo che la carne va sempre cotta a temperatura ambiente. Ma arriviamo alla tanto attesa cottura, che dovrà avvenire a fiamma moderata: che sia su piastra, griglia o padella, ricordate di riscaldarli bene ma di abbassare il fuoco nel momento in cui andrete a posizionare la svizzera. Con una fiamma troppo alta rischiereste di bruciare velocemente l’esterno mentre l’interno resterebbe crudo; meglio cuocere gentilmente, in modo che fuori possa formarsi quella bella crosticina e il cuore dell'hamburger, invece, diventi rosa. Durante la cottura evitate di schiacciare gli hamburger con la paletta, o ancora peggio di forarli con la forchetta, altrimenti rischiate di avere un risultato asciutto e anche un po’ duro. In linea di massima occorrono dagli 8 ai 15 minuti, in base allo spessore. A metà cottura girate e lasciate cuocere sull’altro lato.

In caso di barbecue all’aperto la cottura dovrà avvenire in questo modo: posizionate gli hamburger lì dove c’è maggiore calore, per pochi minuti per lato, il tempo di far formare la crosticina, e poi spostateli in una zona meno calda, proseguendo così la cottura in modo più dolce.

Come cucinare gli hamburger di manzo

Come cucinare gli hamburger di manzo Preparare gli hamburger di manzo in casa è semplice e veloce.
Gli ingredienti per ottenerne 4 sono: 400 g di carne di manzo, prezzemolo tritato, sale, pepe ed eventuali altri aromi come l’erba cipollina, la cipolla o la noce moscata.
Tutto quello che dovete fare è tritare la carne con il coltello, aggiungere il prezzemolo tritato e gli eventuali altri sapori, tranne il sale. Mescolate con un cucchiaio e poi formate 4 grandi polpette, con le mani umide. Appiattitele, così da avere la tipica forma di hamburger. Fate riscaldare una piastra o una padella e ungetele di olio. Abbassate la fiamma e posizionate i burger, lasciateli cuocere lentamente, il risultato finale dovrà avere una crosticina all’esterno, mentre l’interno deve mantenersi rosa e non al sangue.
Ecco che i vostri hamburger sono pronti da gustare al piatto, con i vostri contorni preferiti, oppure all’interno di panini. Se preferite la seconda opzione, fate riscaldare i panini tagliati a metà sulla piastra, lasciando abbrustolire leggermente la parte interna. Quando saranno cotti, sistemate una foglia di lattuga ed eventuali salse come il ketchup, la maionese o la salsa barbecue. E, perché no, magari concedetevi anche un’aggiunta di patatine fritte da servire a lato.
Un altro condimento da poter aggiungere è la composta di cipolla, che potrete preparare in questo modo: pelate 4 cipolle; lavatele e tagliatele a fettine molto sottili. Fatele dorare in un tegame con una noce di burro, aggiungete 2 cucchiai di zucchero e lasciate caramellare. Versate 50 ml di aceto balsamico e lasciate cuocere per una ventina di minuti, a fuoco dolce, mescolando spesso.

Come cucinare gli hamburger di pollo

Come cucinare gli hamburger di pollo L’hamburger può esser un buon secondo da gustare a pranzo, magari dopo aver mangiato un piatto di pasta; invece, inserito in un panino caldo e profumato può diventare una cena sfiziosa da consumare davanti a un bel film in tv.
Per preparare 4 hamburger di pollo vi serviranno: 400 g di carne di pollo; 50 g di pane raffermo; pangrattato; 100 ml di latte; pepe verde; olio extravergine d’oliva; 1 uovo; sale.
Lasciate ammorbidire il pane raffermo con il latte, per una decina di minuti. Quindi prelevatelo, strizzatelo e aggiungetelo al petto di pollo precedentemente tritato. Unite l’uovo, il pepe verde e un po’ di pangrattato. Lavorate l’impasto fin quando non diventerà omogeneo.
Dividete il composto in 4 parti, formate delle polpette con le mani umide, e schiacciatele. Spennellate una piastra con l’olio, fatela riscaldare bene e posizionate i burger. Abbassate la fiamma e lasciate cuocere per circa 4 minuti per lato.
Se preferite non mangiarlo al piatto, prendete il panino e tagliatelo in due parti. Fate riscaldare il lato interno sulla piastra e farcitelo come preferite, ad esempio con insalata, fette di pomodoro, salse e, naturalmente, il vostro hamburger di pollo.
I burger preparati con questo tipo di carne possono essere ulteriormente arricchiti con la pancetta croccante: vi basterà cuocere la pancetta sulla stessa piastra degli hamburger, magari contemporaneamente, fin quando non diventa croccante.

Se preferite aggiungere il formaggio provate il cheeseburger di pollo stracremoso: gli hamburger cotti vengono ricoperti da uno strato di formaggino e vengono ripassati al forno con modalità grill per altri 3 minuti, il tempo che il formaggio diventi una ghiotta crema.

Come cucinare gli hamburger di tacchino

Come cucinare gli hamburger di tacchino Gli hamburger di tacchino sono una preparazione dal sapore delicato, che si realizza facilmente.

Per cucinare 4 hamburger di tacchino gli ingredienti sono: 600 g di carne macinata di tacchino; rosmarino; origano; timo; olio extravergine d’oliva; 1 cucchiaio di senape; sale e pepe nero.
Lavorate la carne con la senape, il trito di erbe aromatiche e un pizzico di pepe. Lasciate poi riposare il composto in frigorifero per 20 minuti.
Trascorso questo tempo, iniziate a formare le vostre svizzere lavorando delle piccole porzioni di impasto con le mani bagnate: formate prima delle palline e poi appiattitele. Ungete una piastra o una padella antiaderente con l’olio, posizionate gli hamburger, abbassate la fiamma e fate cuocere per circa 4 minuti per lato. Salate a fine cottura.
Questo tipo di carne si accompagna bene con contorni di verdure grigliate, come melanzane e zucchine, ma anche con delle fette di pomodoro.

Abbiamo appena visto la preparazione base che può essere arricchita a seconda dei propri gusti. Nella nostra ricetta abbiamo preparato gli hamburger di tacchino lavorando la carne tritata con lo yogurt, dei piccoli dadini di Galbanino e la maionese, così da ottenere un risultato morbido e saporito, che piacerà anche ai bambini*.

*sopra i 3 anni

Come cucinare gli hamburger di salmone

Come cucinare gli hamburger di salmone Gli hamburger di pesce sono una variante altrettanto gustosa, adatta a chi ama i sapori del mare. Inoltre, hanno anche un tocco più raffinato, nonostante siano così semplici da realizzare.
Gli hamburger di salmone hanno un sapore leggero e delizioso e possono essere gustati come piatto unico tra due buone fette di pane con i contorni che si preferiscono. In questo modo potrete portarlo anche fuori casa con voi, magari proprio durante una primaverile gita al mare oppure per una pausa pranzo diversa dal solito.
La prima cosa da fare per realizzarli è tritare i filetti di salmone con un coltello e non con il frullatore. Il trito viene lavorato con pangrattato, prezzemolo e il Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia. Aggiustate di sale e di pepe e formate delle palline, che dovrete appiattire. Man mano che formate gli hamburger, sistemateli su una teglia ricoperta di carta da forno e infornateli a 180° per 20 minuti, ricordando di girarli a metà cottura.

In alternativa, potete scegliere di cuocerli in una padella antiaderente unta con un filo di olio, basteranno 2 o 3 minuti di cottura per lato e il gioco è fatto.

Come cucinare gli hamburger di seitan

Come cucinare gli hamburger di seitan Gli hamburger di seitan sono una buona alternativa per chi è alla ricerca di ricette di hamburger vegetali, e quindi né di carne né di pesce.
Oltre alle varie alternative che è possibile realizzare con i legumi, ad esempio creando degli hamburger di ceci o usando la soia (sia reidratata che in chicchi), il seitan è un altro alimento che consente di preparare piatti sfiziosi e vegetariani.

Per realizzare 4 hamburger di seitan in casa gli ingredienti sono: 200 g di seitan al naturale; ½ cipolla dorata; 1 patata; 1 carota; prezzemolo; pangrattato; sale e pepe.
Cominciate facendo lessare la patata, privatela poi della buccia e schiacciatela. Tritate il seitan con un coltello o, se preferite usare un frullatore, lavoratelo poco per volta così da non ridurlo in purea. Tritate anche la carota, la cipolla e il prezzemolo e trasferiteli in una ciotola. Unite la patata schiacciata e lavorate il composto. Se dovesse risultare troppo umido aggiungete del pangrattato, se invece dovesse risultare troppo secco, unite un uovo. Prelevate delle porzioni di impasto e formate delle polpette grandi come pesche, quindi appiattitele e date la tipica forma degli hamburger.
Potete cuocere in forno a 200° per 20 minuti oppure su una piastra calda leggermente unta. L’hamburger di seitan cotto può essere gustato al piatto, con il contorno che preferite, oppure all’interno del panino con verdure grigliate e salse.

Piccolo consiglio: se volete dare maggior colore al vostro hamburger di seitan, e rendere più particolare il gusto, aggiungete un po’ di salsa di soia, oppure un cucchiaio di passata di pomodoro.

Come cucinare gli hamburger all'americana

Come cucinare gli hamburger all'americana Chi ha avuto la fortuna di fare un viaggio in America, probabilmente, appena sceso dall’aereo, è corso a mangiare un panino all’americana con hamburger; chi invece ha il sogno americano nel cassetto può comunque provare questa gioia preparando un buon panino a casa propria.
La prima cosa che occorre fare è procurarsi i buns, dei panini morbidi e leggermente dolci con la superficie ricoperta di diversi semi, che generalmente vengono usati per mangiare gli hamburger.
A questo punto potete passare agli altri ingredienti.
Le dosi per preparare 4 hamburger all’americana sono: 450 g di carne di manzo; 1 cipolla; 1 uovo; pangrattato; olio di oliva e pepe q.b.
Per farcire i panini, inoltre, vi serviranno: 2 cipolle affettate sottilmente; 1 cetriolo sottaceto; 3 pomodori; 4 foglie di lattuga; maionese, ketchup e fette di formaggio filante.

Cominciate tritando la carne con un coltello. Lavoratela poi in una ciotola con l’uovo, il pangrattato, la cipolla tritata, il pepe e un goccio di olio. Lavorate fin quando il composto non risulta omogeneo. Se dovesse risultare troppo secco, aggiungete un cucchiaino di latte (magari anche due, l’importante è procedere gradualmente, facendo prima assorbire la prima dose in modo da verificare se la consistenza è quella giusta). Adesso dividete l’impasto in 4 parti uguali e lavoratelo con le mani unte per ottenere la classica forma da burger. Fate riposare le svizzere in frigo per 30 minuti. Trascorso questo tempo, aspettate che la carne ritorni a temperatura ambiente. Cuocete su una griglia riscaldata e unta oppure in padella con olio. Se preferite aggiungere anche delle fette di formaggio filante, dovrete farlo pochi minuti prima della fine della cottura, diciamo circa 3 minuti prima (dipende dal tipo di formaggio e dallo spessore).
Adesso passate alla preparazione dei panini: tagliateli in due parti e grigliate leggermente la parte interna, così da renderli anche caldi.
Assemblate il panino spalmando la maionese su tutta la parte interna, poi aggiungete una fetta di insalata, la cipolla tagliata sottilmente, il cetriolo e i pomodori affettati e il ketchup (ma sì, se volete, aggiungete pure ancora un po’ di maionese). Inserite l’hamburger al centro, chiudete e buon appetito.

Per completare il tutto potreste anche accompagnare l’hamburger con delle patate fritte, un grande classico, non trovate?

Come cucinare gli hamburger in modo sfizioso

Come cucinare gli hamburger in modo sfizioso Gli hamburger possono essere anche una buona soluzione da preparare durante qualche occasione speciale, come una festa di compleanno.
Potreste creare degli antipasti sfiziosi oppure un vero e proprio buffet con diversi assaggi di pizza, arancini di riso bianchi, polpette di ricotta, torte salate e hamburger. Ad esempio, potreste realizzare qualche hamburger vegetariano, con spinaci e mozzarella, un'alternativa buona e veloce da preparare; oppure dei mini hamburger da servire in paninetti.

Un’altra preparazione che farà felici i vostri ospiti è la pizza burger, una sorta di gustoso hamburger in crosta avvolto nella pasta della pizza.
Se avete la fortuna di poter fare un barbecue in giardino, potreste anche preparare dei classici hamburger di manzo, rendendoli speciali con l'aggiunta di altri ingredienti sfiziosi. Ad esempio, potreste preparare dei ghiotti hamburger al Gorgonzola D.O.P. oppure arricchire gli hamburger con le uova: per ogni hamburger fate cuocere un uovo in padella, a occhio di bue, preferibilmente all’interno di un anello così che la forma sia perfetta. Una volta cotto, sollevatelo con una spatola e posizionatelo sulla svizzera.

Un altro modo facile per rendere sfizioso e speciale l’hamburger da voi preparato è incorniciandolo in un bagel, un panino a forma di ciambella che ha l’interno morbido e la superficie croccante, grazie alla presenza dei semi.

Come cucinare gli hamburger in padella

Come cucinare gli hamburger in padella La padella può essere una buona alternativa per chi non può cuocere gli hamburger su una griglia in giardino.
Dove aver creato l’impasto con gli ingredienti che preferite, formate i medaglioni, avendo l’accortezza di non pressare troppo, soprattutto se avete utilizzato la carne. Fate riscaldare quindi un cucchiaio di olio in una padella, aspettate che diventi ben caldo, adagiate la svizzera e poi abbassate la fiamma. In questo modo riuscirete a ottenere la crosticina esterna su entrambi i lati, ma la carne cuocerà perfettamente anche all’interno, evitando così di farla rimanere al sangue (cosa che spesso capita quando si utilizza una fiamma troppo alta).
Salate a fine cottura, così da non compromettere la morbidezza, riuscendo a ottenere anche un risultato succulento.

Come cucinare gli hamburger al forno

Come cucinare gli hamburger al forno Gli hamburger al forno hanno la caratteristica di avere un sapore più leggero. Inoltre, questa modalità di cottura si rivela particolarmente adatta per tutte quelle volte in cui abbiamo bisogno di cuocerne una grande quantità contemporaneamente. Un altro pregio è che risulta essere più adatta anche agli impasti umidi.

Nella nostra ricetta, il macinato di manzo viene amalgamato con una patata lessa e schiacciata, il pangrattato, un uovo sbattuto e un trito di cipolla e prezzemolo. Dovrete prelevare delle porzioni di impasto e creare gli hamburger, che disporrete su una teglia rivestita di carta da forno.
Infornate a 180° e, dopo 10 minuti, girate i medaglioni. Noi abbiamo aggiunto anche delle fettine di mozzarella, per rendere gli hamburger ancora più golosi. Proseguite quindi la cottura per altri 10 minuti.

Un altro aspetto positivo del cucinare gli hamburger in forno è la possibilità di cuocere allo stesso tempo anche il contorno, come delle patate al forno o altri tipi di verdura.

Come cucinare gli hamburger al microonde

Come cucinare gli hamburger al microonde Cucinare l’hamburger al microonde è possibile, con le dovute accortezze.
Vi serviranno un piatto con coperchio adatto a questo elettrodomestico o, se non c’è, potrete utilizzare una pellicola trasparente adatta all'uso in microonde. Posizionate sul fondo del piatto 1 cucchiaio di acqua, 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva ed eventuali aromi a vostro piacere. Posizionate gli hamburger, coprite con il coperchio oppure, se utilizzate la pellicola, ricordatevi di forarla.
Cuocete alla massima potenza per 4 minuti, ricordandovi di rigirare gli hamburger a metà cottura.

Come cucinare gli hamburger alla piastra

Come cucinare gli hamburger alla piastra Per cucinare gli hamburger alla piastra dovete prima di tutto farla riscaldare bene. Se preferite, spennellatela anche con dell’olio.
Quando sarà ben calda, adagiate gli hamburger e abbassate il fuoco.
Probabilmente, all’inizio, le svizzere tenderanno ad attaccarsi al fondo della piastra, resistete alla tentazione di spostarle o rischierete di romperle. Dopo circa 4 minuti (dipende dagli ingredienti usati e dallo spessore) giratele con una spatola ed eventualmente posizionate delle fettine di formaggio sui lati già cotti. Un altro consiglio importante è di evitare assolutamente di schiacciare gli hamburger con la spatola o di punzecchiarli con una forchetta. Salate solo quando risultano pronti.

Adesso che sapete come preparare l’hamburger perfetto tocca a voi!