Le 10 migliori ricette di montagna

Le 10 migliori ricette di montagna
La cucina di montagna è fatta con ingredienti dall'aspetto rustico e dal sapore intenso, che vengono combinati tra loro per creare dei piatti semplici e gustosi, come le nostre 10 migliori ricette di montagna.

Grazie ai nostri consigli potrete riscoprire i sapori e gli ingredienti tipici della cucina del Nord Italia e d'oltralpe, e imparerete a realizzare i piatti più rappresentativi di questa tradizione, dai gustosi primi a base di gnocchi e polenta, ai saporiti secondi con carne, patate e funghi.

Siete pronti a raccogliere la sfida e a provare a realizzare i canederli o Knödel tanto amati in Trentino?
Lasagnetta di polenta integrale con funghi porcini e Galbanino

Lasagnetta di polenta integrale con funghi porcini e Galbanino

persone minuti
Versate la farina di polenta integrale nell'acqua calda e lasciatela cuocere per 8 minuti, mescolando di tanto in tanto; quando sarà quasi cotta aggiungeteci un pezzettino di Burro Santa Lucia per ammorbidirla. Pulite i funghi porcini e tagliateli a fette. Per fare la besciamella mettete il Burro Santa Lucia in una padella e lasciatelo sciogliere, incorporate la farina e infine aggiungete il latte, mescolando con l’aiuto della frusta. Fate saltare per pochi minuti i funghi in padella con dell’olio extravergine e aggiungete un po’ di sale per liberarli... Leggi tutto >>
Canederli

Canederli

persone minuti
Per realizzare i canederli fate prima di tutto ammorbidire il Burro Santa Lucia mettendolo accanto a una fonte di calore. Una volta ammorbidito unite al burro la mollica di pane sbriciolata molto bene. Quindi, mescolando continuamente, amalgamate al composto: le uova intere, la farina, il prezzemolo tritato in precedenza, un pizzico di noce moscata, il sale e il latte intiepidito. Impastate bene il tutto, dopodiché, prima di formare le pallottole, lasciate riposare il composto per mezz'ora circa. Trascorso il tempo indicato, dall'impasto ottenuto, con l'aiuto del palmo delle... Leggi tutto >>
Strudel

Strudel

persone minuti
Per realizzare lo strudel dovete prima di tutto preparare la pasta mescolando alla farina un pizzico di sale e disponendola a fontana sulla spianatoia. Incorporatevi l'uovo, due cucchiai d'olio extravergine d'oliva, e, a poco a poco, tanta acqua tiepida quanta ne basta per dare all'impasto la giusta consistenza (ne servirà circa 1 dl). Lavorate il tutto per una decina di minuti fino ad ottenere una pasta liscia, elastica e senza grumi. Una volta ottenuta una pasta della giusta consistenza, datele una forma sferica. Dunque, ungetela con poco olio. A questo punto, copritela e... Leggi tutto >>
Pappardelle al cinghiale

Pappardelle al cinghiale

persone minuti
Per preparare le pappardelle al cinghiale mondate le cipolle e tritatele finemente, poi pulite il sedano, privatelo dei filamenti e tagliatelo a cubetti molto piccoli, infine pelate la carota e tagliate anch’essa a cubetti molto piccoli. Prendete una pentola, fate sciogliere il Burro Santa Lucia e rosolate il trito di sedano, carota e cipolla, schiacciate l’aglio, dopo averlo privato della buccia, e aggiungetelo al soffritto. Mentre il soffritto rosola, lavate ed asciugate il rosmarino e l’alloro, poi aggiungete il macinato di cinghiale al soffritto e fate rosolare... Leggi tutto >>
Cinghiale in umido

Cinghiale in umido

persone minuti
Un importante accorgimento per preparare il cinghiale in umido è farlo marinare per tutta la notte, per poi cucinarlo il giorno dopo, in maniera che la carne perda il suo caratteristico sapore selvatico e si ammorbidisca ed insaporisca. Per fare ciò lavate la carne di cinghiale e tagliatela a pezzettini a mo' di spezzatino. Mettetela quindi in un tegame ampio, assieme alle verdure e agli aromi che ne assorbiranno l'odore: 1 gambo di sedano, 1 carota, mezza cipolla, qualche foglia di alloro e di rosmarino. Sommergete il tutto con acqua, versateci un bicchiere di aceto e un... Leggi tutto >>
Pizzoccheri alla valtellinese

Pizzoccheri alla valtellinese

persone minuti
Il piatto che servirete sulla vostra tavola è un primo appetitoso, una preparazione dai sapori sapientemente combinati; una vera leccornia! Ecco come cucinare i pizzoccheri alla valtellinese. Leggi tutto >>
Fonduta

Fonduta

persone minuti
La fonduta si ottiene mescolando il formaggio a dadini con gli altri ingredienti, fino a ottenere una consistenza molto cremosa. Un piatto da veri gourmet che può essere gustato sia come antipasto che come secondo. Ecco le dosi e il procedimento per portare in tavola questa pietanza. Leggi tutto >>
Polenta al sugo

Polenta al sugo

persone minuti
Per preparare la polenta al sugo, per prima cosa tritate finemente la cipolla, la carota e il sedano e fateli soffriggere in un tegame con qualche cucchiaio d'olio. Una volta appassiti, unite la carne macinata e fatela rosolare qualche minuto, quindi aggiungete la salsa di pomodoro, regolate di sale e pepe e fate cuocere per 20 minuti. Nel frattempo, mettete sul fuoco una pentola con un litro d'acqua e portatela a bollore. Versate in pentola un cucchiaio di olio e uno di sale e aggiungete la farina di mais a pioggia. Mescolate con un cucchiaio di legno fino a quando il composto non... Leggi tutto >>
Cervo con polenta

Cervo con polenta

persone minuti
Iniziate la preparazione del vostro piatto a base di cervo con polenta facendo marinare la carne di cervo per una notte nel vino insieme al rosmarino, alla maggiorana, all'alloro e all'aglio. Poi scolate la carne. Rosolatela nell'olio insieme a un trito di cipolla e carota. Aggiungete il fondo della marinatura e proseguite la cottura finché questa non si sarà asciugata. A questo punto versate la polpa di pomodoro, salate e cuocete per 30 minuti. Nel frattempo portate a bollore l'acqua. Salate e aggiungete il Burro Santa Lucia. Versate la farina di mais e cuocete mescolando... Leggi tutto >>
Pappardelle alla lepre

Pappardelle alla lepre

persone minuti
Per realizzare la ricetta delle pappardelle alla lepre cominciate lavando il sedano e la carota; pelate e mondate la carota, eliminate i filamenti esterni del sedano. Continuate sbucciando e mondando la cipolla e l’aglio, poi tritate tutte le verdure finemente. In una pentola antiaderente, mettete un giro d’olio extravergine di oliva e il Burro Panetto Santa Lucia, accendete il fuoco e fate sciogliere il burro, aggiungete le verdure tritate e fatele soffriggere a fuoco dolce per 6-7 minuti; quando il soffritto sarà pronto, aggiungete il macinato di lepre, alzate la fiamma... Leggi tutto >>
La cucina dei paesi di montagna si basa su ingredienti semplici forniti dalla natura e dal bosco, e li combina secondo le antiche ricette, per realizzare piatti rustici e gustosi.

Tra gli ingredienti più utilizzati ci sono: i funghi, che vengono raccolti nella stagione autunnale; i formaggi e i salumi, soprattutto lo speck, famosi per il loro gusto intenso e la lunga stagionatura; il burro e lo strutto, usati in molte ricette, sia salate che dolci, come per esempio per la ricetta dello strudel, il dolce arrotolato che non può mai mancare sulle tavole di Trentino e Friuli.

Realizzato sia in versione salata che dolce, la ricetta dello strudel classico lo vuole farcito con mele, pinoli, uvetta e cannella, il tutto avvolto da una morbida pasta da strudel che si caratterizza per il suo esiguo spessore e la sua consistenza friabile.

Se volete preparare una buona cena di montagna, potete aprire il vostro menù con una delicata zuppa di orzo e poi farla seguire da un buon primo piatto a base di polenta al sugo, un classico intramontabile della cultura contadina.

La cacciagione e la carne sono spesso protagoniste dei piatti di montagna, per cui tra i vostri primi piatti fatti in casa, potete anche proporre il cervo con la polenta o, per gli amanti della pasta, delle gustose pappardelle alla lepre o al cinghiale.

Tra le ricette tipiche delle regioni montane ci sono anche i canederli, chiamati in tedesco Knödel: altro non sono che degli sfiziosi gnocchi preparati con pane raffermo, latte e uova, insaporiti con speck e formaggio.

Se volete provare un altro piatto tipico di una regione montana, preparate i pizzoccheri alla valtellinese, ossia delle spesse tagliatelle realizzate con una prevalenza di farina di grano saraceno, da condire con verza, patate e formaggio.