Come fare la colomba

Galbani
Come fare la colomba
La primavera ha già fatto capolino tra marzo e aprile e la Pasqua non tarderà ad arrivare. Già si comincia a pensare al pranzo e alla scampagnata di pasquetta e la lista delle cento cose da comprare per approntare i menu è pronta. Tra timballi di pasta, arrosti, agnello al forno con le patate e torte salate, non possono mancare anche i dolci come la pastiera, le uova e la immancabile colomba.

E se per le feste di quest’anno invece che acquistarla in pasticceria la preparaste voi? Se avete voglia di mettervi alla prova, oggi vi spiegheremo come fare una colomba pasquale in casa e tutti i trucchi e i segreti per prepararla a regola d’arte.

Come fare una colomba pasquale in casa

Come fare una colomba pasquale in casa Preparare in casa la colomba pasquale richiede tempo, pazienza e precisione. Il procedimento prevede diverse fasi e la lievitazione è lunga e lenta, ma il risultato saprà ripagarvi dell’attesa e del lavoro.

Per preparare una colomba pasquale vi serviranno pochi e semplici ingredienti: farina, acqua, latte, lievito, burro.

Sarà necessario procedere con un primo impasto e una prima lievitazione. Dovrete preparare un composto fatto di farina, acqua, lievito e latte intero e lasciarlo lievitare in un posto caldo per circa 2 ore. Il secondo impasto prevede l’aggiunta di altra farina, zucchero e burro; il composto dovrà lievitare ancora per 1 ora e 30 minuti; si arriva dunque al terzo impasto a cui si aggiunge sempre altra farina, altro burro e zucchero ed è il momento anche dei famosi canditi e degli aromi come l’essenza di vaniglia che arricchisce di profumo il dolce.

A questo punto, la lievitazione deve durare almeno 16 ore; trascorso questo tempo, si trasferisce l’impasto della colomba nel tipico stampo e si copre la superficie con la glassa.

Una caratteristica della colomba è proprio la glassa; dolce e chiara, è il marchio di fabbrica, inconfondibile di questo dolce. Preparata con albumi, zucchero, farina e amido di mais, si arricchisce del sapore e della croccantezza delle mandorle o delle nocciole e della granella di zucchero.

La colomba è un dolce che grazie alla semplicità del suo sapore è sempre apprezzata da tutti, grandi e bambini* e prepararla in casa vi darà un’enorme soddisfazione.

*sopra i 3 anni

Come fare l'impasto per la colomba pasquale

Come fare l'impasto per la colomba pasquale Per preparare la colomba pasquale in casa, vi suggeriamo ingredienti, dosi e procedimento di una ricetta infallibile. Vi serviranno: 450 g di farina; 3 tuorli; 120 g di burro; 60 g di zucchero a velo; 50 g di zucchero semolato; 1 cubetto di lievito di birra; 50 ml di latte intero; 1 bustina di vanillina; 150 g di canditi; acqua; sale q.b.

Mettete nella ciotola della planetaria 300 g di farina con il cubetto di lievito sbriciolato e versate 170 ml di acqua tiepida. Cominciate a impastare con il gancio a velocità moderata fino a ottenere un panetto liscio e dalla consistenza morbida.

Staccate la ciotola dal robot, copritela con la pellicola da cucina e mettetela nel forno spento, con la luce di cortesia accesa. Lasciate lievitare per 1 ora, quindi riposizionate la ciotola sulla planetaria e aggiungete gli altri ingredienti per procedere al secondo impasto che anticiperà la seconda lievitazione. Prima però, sgonfiate con le mani l’impasto, mescolandolo nella ciotola stessa o su una spianatoia.

Aggiungete le uova, uno alla volta e mescolate fino a quando il precedente non sarà completamente amalgamato al composto. Unite anche il latte tiepido, lo zucchero, altri 150 g di farina, 40 g di burro, 1 pizzico di sale e la vanillina.

Fate lavorare il gancio per amalgamare bene gli ingredienti e rimettete la ciotola, coperta con la pellicola da cucina, nel forno spento, con la sola luce di cortesia accesa. Fate lievitare per un’altra ora o fino a quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume.

Riprendete la ciotola, sgonfiate nuovamente l’impasto lievitato come già fatto prima della seconda lievitazione e incorporate 80 g di burro ammorbidito, lo zucchero a velo e i canditi. Coprite con la pellicola e mettete in forno per la terza lievitazione che durerà 30 minuti circa.

A questo punto, trasferite la pasta su una spianatoia, sgonfiatela con le mani e dividetela in 3 filoncini: uno sarà più grande e formerà il corpo della colomba e gli altri saranno più piccoli e uguali per le ali. Prendete uno stampo di cartone a colomba, imburratelo con cura e infarinatelo; capovolgetelo per eliminare la farina in eccesso, quindi sistematevi i pezzi di colomba. Se utilizzate uno stampo in acciaio, imburrate la base, rivestitela con la carta forno, quindi imburrate e infarinate anche il bordo.

È arrivato il momento di coprire la colomba con la famosa e inconfondibile glassa, di cui parleremo nei paragrafi successivi, e di procedere alla quarta lievitazione e alla cottura in forno.

La colomba fatta in casa dovrà cuocere in forno ventilato a 190° per i primi 30 minuti; dovrete poi abbassare la temperatura a 170° e far continuare la cottura per altri 40 minuti.

Se siete fervidi sostenitori dell’uvetta, potete aggiungerla ai canditi.

Come fare la colomba senza stampo

Come fare la colomba senza stampo Se non disponete di uno stampo per colomba, potete comporre il dolce a forma di croce su una placca da foro rivestita di carta forno, ma il rischio è che l’impasto si possono allargare e che la colomba non si cuocia in altezza.

Per ovviare a questo problema, potete creare uno stampo fatto in casa. Vi serviranno solamente 4 tazze di tre dimensioni diverse e 1 rotolo di alluminio.

Sistemate le tazze su un piano di lavoro: due tazze con lo stesso diametro poste alle estremità delle ali; la più grande in corrispondenza della coda e la più piccola in corrispondenza della testa. Posizionatele in modo che i manici siano rivolti verso l’interno. Strappate due fogli di carta di alluminio leggermente più lunghi della distanza dalla tazza della testa alla testa della coda; sovrapponetele per 5 cm, quindi strappate altri due fogli e sovrapponeteli ai primi per dare più consistenza allo stampo. Appoggiate l’alluminio sulle tazze e fatelo aderire, accartocciando le estremità per ottenere un contorno regolare. Il bello dalla carta stagnola è che può essere modellata a piacere. Girate lo stampo, rivestitelo con un foglio di carta forno bagnata e ben strizzata e riempitelo con l’impasto. Proseguite alla cottura della colomba in forno come precedentemente descritto.

Come fare una colomba morbida e soffice

Come fare una colomba morbida e soffice Per ottenere una colomba buonissima, soffice e morbida potete aggiungere all’impasto 1 cucchiaio di farina Manitoba.

È importante anche eseguire alla perfezione tutti i passaggi e rispettare i tempi di lavorazione e di lievitazione.

Se volete, potete anche utilizzare il lievito madre: i tempi di lievitazione saranno ancora più lunghi ma la colomba risulterà soffice e morbida.

Un consiglio: per la perfetta riuscita del dolce, utilizzate ingredienti a temperatura ambiente.

Come fare la glassa sulla colomba pasquale

Come fare la glassa sulla colomba pasquale Per preparare una buona glassa sulla colomba vi serviranno: 150 g di zucchero a velo; 3 albumi; 50 g di farina di mandorle; 4 amaretti; 1 cucchiaio raso di farina; 2 cucchiai di granella di zucchero; 1 cucchiaio di mandorle intere o di granella di mandorle.

Mentre la colomba procede con le sue lente lavorazioni, voi avrete tutto il tempo di dedicarvi anche alla preparazione della glassa.

In una ciotola, mescolate gli albumi sbattuti e non montati, con lo zucchero a velo, gli amaretti tritati e la farina di mandorle setacciata con la farina bianca. Stendete la glassa sulla colomba e fate lievitare fino a quando la pasta avrà completate la quarta lievitazione. Una volta pronta, cospargetela con la granella di zucchero aggiungete le mandorle infilandole leggermente nell’impasto, che deve risultare omogeneo, e infornate.

Se volete che l’opera sia completa, potete preparare con le vostre mani anche i canditi: i tempi di lavorazione e lievitazione della colomba ve lo consentiranno e sarà davvero facile.

Vi serviranno: 500 g di zucchero semolato; 3 arance; 120 ml di acqua di fiori d’arancio.

Sbucciate le arance facendo in modo di non prelevare anche la parte bianca interna; trasferitele in un pentolino, e sbollentatele tre volte. Quindi, aggiungete 2 cucchiai di acqua e fatele bollire per 5 minuti con 100 g di zucchero; toglitele dal fuoco e fate raffreddare le scorze nel loro sciroppo. Preparate a parte un altro sciroppo diluendo 500 ml di acqua con i 400 g di zucchero rimasti e cuocetele per 2 minuti. Spegnete e tenetele nello sciroppo per tutto il tempo della preparazione della colomba o, ancora meglio, per una notte intera. Scolate la scorza, riducetela a dadini su un tagliere e aromatizzatela in un bicchiere con 1 cucchiaio di fiori d’arancio.

Come fare la colomba in pasta di zucchero

Se dopo aver preparato l’impasto base non vi volete accontentare della glassa o se volete portare in tavola colombe per dare ai vostri ospiti diverse golose alternative con cui festeggiare la Pasqua in famiglia, vi suggeriamo la copertura della colomba in pasta di zucchero. Una preparazione delicata e molto bella, che darà un aspetto più elegante al vostro dessert.

Lavorare la pasta di zucchero è facile e divertente, dovrete solo dotarvi della giusta attrezzatura per fare un lavoro perfetto.

Per decorare una colomba perfetta, vi serviranno: 1 panetto di pasta di zucchero; stampini a tema; 1 spatola; bisturi per cake design; coloranti alimentari a scelta.

Prelevate dal panetto circa 700 g di pasta di zucchero, stendetela su un piano di lavoro di marmo o su un tagliere liscio in silicone; stendetela con il matterello, spolverizzandola con lo zucchero a velo; arrotolate la sfoglia ottenuta dallo spessore di 2 mm sul matterello e srotolatela sulla colomba cotta e lasciata raffreddare a temperatura ambiente.

Con l’aiuto di una spatola, fate aderire la pasta di zucchero su tutta la colomba che avrete precedentemente spalmato con un velo di confettura per permettere alla pasta di aderire bene. Livellate anche i bordi e assicuratevi che la pasta ricopra tutta la colomba. Con il resto della pasta di zucchero, potete creare motivi floreali e un prato per creare un bosco che rinasce in primavera.

Dividete la pasta in tre parti e aggiungete i coloranti alimentari in gel. Vi proponiamo il colore verde, il rosa e il rosso, ma voi potete utilizzare tutti i colori che volete.

Impastate aggiungendo le gocce di colore fino a ottenere la colorazione desiderata, con gli stampini create i fiori, stendete la pasta verde in un rettangolo della lunghezza pari alla larghezza della colomba e con un bisturi, create l’erbetta. Spennellatela con la confettura, e adagiatela sulla colomba. Distribuite i fiori rosa e rossi sul prato, spennellandoli con un po’ di acqua calda per fissarli bene. La vostra colomba artigianale è pronta.

Potete anche creare una scritta beneaugurante con il semplice cioccolato fondente. Una volta rivestita la colomba con la pasta di zucchero bianca o del colore che preferite, fate sciogliere 250 g di cioccolato fondente e bagnomaria, mettetelo in un cono creato con la carta forno, tagliate la punta e scrivete quello che desiderate. Aspettate che il cioccolato si solidifichi prima di servire.

Come fare un dolce con la colomba avanzata

Se dopo le feste di Pasqua trovate nella dispensa un’intera colomba avanzata, potete trasformarla in tanti dolci diversi e golosi per gustare in maniere diversa e originale questo dolce buonissimo.

Vi proponiamo subito un crumble di mele, dolce di origine anglosassone che si gusta accompagnato da una pallina di gelato alla vaniglia. Ed ecco il procedimento per riciclare la colomba e realizzare un dolce di cui non potrete più fare a meno.

Vi serviranno: 2 mele; 6 fette di colomba; 30 g di burro; 1 cucchiaini di cannella; 1 limone; gelato alla vaniglia.

Per prima cosa, sbucciate le mele e tagliatele a dadini; mettetele in una padella antiaderente e fatele cuocere a fuoco dolce con una noce di burro, il succo del limone e una spolverizzata di cannella. Fate riposare e, intanto, tagliate a cubetti la colomba; imburrate una tortiera e rivestitela di carta da forno, sistemate uno strato di mele e copritelo con i dadini di colomba. Impostate il forno sulla funzione grill e infornate il crumble cosparso di riccioli di burro. Ed ecco pronto un goloso dessert da servire con una pallina di gelato alla vaniglia.

Con una colomba avanzata potete portare in scena anche un tiramisù, dolce tipico che porta la pasticceria italiana in giro per il mondo.

Vi serviranno: 6 fette di colomba; 1 arancia; 250 g di mascarpone; 3 uova; 60 g di zucchero; 50 g di cioccolato fondente.

Affettate la colomba e con un coppapasta dal diametro di 8 cm ricavate dei dischi; sistemateli su una leccarda rivestita con carta forno e tostatele in forno a 160° per 10 minuti su entrambi i lati.

Nel frattempo dedicatevi alla crema: in una ciotola, montate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungete il mascarpone e frullate ancora; aggiungete la scorza grattugiata dell’arancia e amalgamate con una spatola. In una ciotola a parte, montate gli albumi a neve, uniteli delicatamente al composto e mescolate dal basso verso l’alto. Spremete il succo dell’arancia e filtratelo, grattugiate il cioccolato e raccoglietelo in una ciotola.

Sistemate i dischi di colomba sul fondo di coppette di vetro e componete il tiramisù: bagnate la colomba con il succo d’arancia, spalmate un generoso strato di crema, aggiungete le scaglie di cioccolato e coprite con un altro disco di colomba. Bagnate ancora, coprite con la crema al mascarpone e spolverizzate con il cioccolato. Lasciate risposare le coppe in frigo per mezz’ora prima di servirle.

Come fare una torta con la colomba pasquale

Squisita, adatta per festeggiare ogni occasione, una torta preparata con la colomba saprò davvero stupirvi. Ingredienti semplici, una consistenza soffice e croccante insieme per una torta bicolore, profumata e golosissima.

Vi serviranno: 440 g di colomba; 10 ml di latte; 250 g di crema pasticcera; 100 g di cioccolato bianco e 100 g di cioccolato fondente; granella di nocciole.

Tagliate a fette la colomba, riducetela a cubetti e mettetene la metà in una ciotola capiente; copriteli con il latte, mescolate delicatamente e distribuiteli sul fondo di una tortiera precedentemente imburrata. Con il dorso di un cucchiaio, compattate bene la base della torta fino ad ottenere una base omogenea.

Con una spatola, spalmate un generoso strato di crema pasticcera al limone sulla torta e distribuite i cubetti di colomba asciutti. Con un coltello dalla lama lunga e seghettata, tritate grossolanamente il cioccolato fondente e il cioccolato bianco; distribuiteli sulle due metà della torta e aggiungete una spolverizzata di granella di mandorle pelate su tutta la superficie. Infornate la torta e cuocetela a 180° per circa 25 minuti. Una volta pronta, lasciatela raffreddare su una gratella e servitela spolverizzandola con un po’ di zucchero a velo.

Per rendere la torta ancora più ricca, potete aggiungere sullo strato di crema pasticcera delle gocce di cioccolato fondente.

Se volete preparare in casa anche la crema pasticcera , vi serviranno: 500 ml di latte; 3 tuorli; 50 g di farina; 1 limone; 120 g di zucchero semolato.

In una casseruola, scaldate il latte con la buccia del limone; nel frattempo, in una ciotola di una planetaria montate i tuorli con lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso e chiaro; aggiungete la farina e versate metà del latte caldo a filo; eliminate la scorza del limone e mescolate con una frusta a mano fino ad ottenere un composto liscio e senza grumi, quindi aggiungete il resto del latte e rimettete il composto in casseruola. Cuocete fino ad ottenere la giusta consistenza e, togliete dal fuoco e lasciate raffreddare a temperatura ambiente coprendo con una pellicola a contatto. Guarnite con qualche ciuffetto di panna montata.

Potete farcire la torta anche con una crema pasticcera allo yogurt o una crema al cioccolato.