pizza ai 5 cereali

pizza ai 5 cereali
pizza ai 5 cereali
pizza ai 5 cereali
Piatto Unico PT15M PT15M PT30M
  • 4 persone
  • Facile
  • 30 minuti
  • 150 minuti di lievitazione
Ingredienti:

Per l'impasto:

  • 300 g di farina 00;
  • 200 g di farina ai 5 cereali;
  • 270 g di acqua tiepida;
  • 20 g di olio extravergine di oliva;
  • 5 g di lievito di birra (fresco o disidratato);
  • 5 g di zucchero;
  • 50 g di semi misti (facoltativo);
  • sale q.b.

 

Per il condimento:

  • 100 g di passata di pomodoro;
  • 125 g di Mozzarella Santa Lucia Galbani;
  • foglie di basilico q.b.

Galbani

Mozzarella Cucina

La mozzarella per pizza S.Lucia è ideale in cucina. Gustosa mozzarella filante e ottime performance in cottura senza rilascio di acqua sorprenderanno tutti i tuoi ospiti! Scopri le curiosità

presentazione:

Se un cereale non basta, sceglietene cinque! Questa pizza ai cinque cereali vi stupirà con il suo sapore intenso e rustico. È adatta ad accogliere qualunque tipo di farcitura, anche la più raffinata, per riportare alla memoria dei vostri palati i gusti di una volta.

Potete acquistare una farina già miscelata oppure creare un mix tutto vostro da utilizzare per svariate preparazioni. Non ci sono regole fisse per realizzare questa tipologia di farina mista; basta usare la fantasia e la creatività!

Servite la vostra pizza ad un pranzo rustico in campagna o utilizzatela come base bianca per dei panini in un picnic. Chiunque la proverà ne rimarrà stupito. Il test tra pizza bianca e pizza ai cinque cereali? Lo vince certamente quest'ultima. Coniugate benessere e gusto in un'unica portata! 



Preparazione:

Non lasciatevi intimorire dalla presenza della farina ai cinque cereali: questa pizza può essere preparata da tutti ed è gustosa. Il suo profumo fragrante conquisterà tutti i vostri commensali. Ecco come prepararla:



  1. 1. Miscelate le due farine con l'ausilio di un cucchiaio e versatele su una spianatoia creando la forma di una fontana, con il buco al centro. Versate all'interno l'acqua e il lievito e fate sciogliere il lievito con una forchetta o una frusta.
  2. 2. Aggiungete anche l'olio evo e lo zucchero al composto liquido di lievito e acqua ed il sale sugli ingredienti secchi. Il sale non deve mai venire a contatto con il lievito o non permetterà un'adeguata lievitazione.
  3. 3. Aggiungete anche i semi misti e impastate per almeno 20 minuti fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Se siete in possesso di una planetaria potete utilizzarla azionandola inizialmente al minimo e aumentando gradualmente la velocità; l'importante è amalgamare gli ingredienti con gesti decisi che facciano sviluppare la maglia glutinica. Lasciate lievitare il panetto in una ciotola capiente coperta di pellicola trasparente per almeno 2 ore in un luogo buio e tiepido finché la pizza non sarà raddoppiata di volume.
  4. 4. Estraete il composto dalla ciotola, lavoratelo per qualche minuto con le mani o nella planetaria e stendetelo su una teglia coperta di carta oleata. Lasciate lievitare una seconda volta per circa 30 minuti.
  5. 5. Condite la pizza aggiungendo la passata di pomodoro e le fette di Mozzarella Santa Lucia e procedete con la cottura in forno a 180° in forno ventilato o 200° in forno statico per circa 20 minuti. Fuori dal forno decorate con qualche foglia di basilico. Buona degustazione!

Varianti:

Non sapete come condire la vostra pizza? Provate a scegliere tra queste opzioni!

Stendete sulla vostra base ai cinque cereali della passata di pomodoro, delle fette di provola affumicata e delle fette sottili di patate (potete utilizzare la mandolina per ottenere delle fette dello stesso spessore). Infornate seguendo le modalità descritte nella ricetta base e cospargete con un filo d'olio extravergine di oliva e dell'origano.

Se preferite una versione bianca potete omettere l'aggiunta della passata di pomodoro ma in questo caso dovrete ungere bene la superficie dell'impasto per evitare che si asciughi troppo in cottura.

Amate la versione bianca della pizza con le patate ma non volete rinunciare ad un tocco di acidità estiva? Provate a tagliare dei pomodorini in quattro parti e aggiungetene metà in cottura e metà fuori dal forno; con una foglia di basilico al centro sarà subito profumo d'estate!

Vi ricordiamo che questa pizza può essere cotta senza l'aggiunta di altri ingredienti e farcita come una focaccia durante le gite primaverili o i pomeriggi estivi al mare. Date libero sfogo alla vostra fantasia!



Consigli:

Le miscele di farine ai cinque cereali contengono solitamente questi cinque ingredienti:

  • crusca e farina d’avena
  • farina integrale di segale
  • farina di lino
  • farina di soia
  • farina di germe di grano
 

Se però non volete acquistare una miscela ai cinque cereali già pronta potete acquistare delle farine sfuse e creare la vostra miscela fatta in casa.

Noi vi consigliamo di utilizzare farine di farro, di orzo, di segale integrale, di avena e di frumento integrale. Queste sono quelle più comuni e di facile reperibilità che vi permettono di ottenere un gusto deciso ma piacevole al palato.

Se invece volete osare e ottenere un sapore più consistente, potete aggiungere, oltre a della crusca di cereali, dei semi misti come i semi di lino, di girasole, di zucca o di sesamo. In cottura rilasceranno un aroma tostato molto piacevole al palato. La crusca, invece, donerà ruvidità e spessore dando alla pizza un carattere rustico.

Potete utilizzare la vostra personale miscela di farine anche per realizzare degli ottimi dolci con farina integrale, oppure realizzare una pizza con lievito madre ai cinque cereali. Ricordate però sempre di miscelarne una parte con della farina 00 per sviluppare la maglia glutinica che vi permetterà di ottenere preparazioni alte e soffici.


Curiosità:

Non tutti sanno che tra tutti quelli che denominiamo cereali ce ne sono alcuni, chiamati pseudocereali, che possono essere consumati da chi non preferisce consumare glutine. Tra tutti spicca certamente il riso, elemento fondante della cucina asiatica così come della più vicina cucina lombarda, seguito dal mais, dal grano saraceno e dai meno conosciuti amaranto e miglio.

Tuttavia, per la preparazione della pizza e in generale per tutti i lievitati, è necessario optare per una farina che permetta all'impasto di sviluppare una forte maglia glutinica. Infatti, il glutine sviluppa una rete che intrappola l'anidride carbonica prodotta come risultato della lievitazione e permette alle vostre torte, pizze e focacce di crescere. Se volete provare un mix di farine aggiungendo una di quelle elencate sopra dovrete aumentare la quantità di farina 00 da miscelare all'impasto. In questo modo otterrete un impasto saporito e croccante utilizzando anche degli pseudocereali che garantiranno un sapore molto rustico e particolare alla vostra pizza.

Inoltre il glutine permette di piegare le fette di pizza senza spezzarle; provate a realizzare un cono pizza utilizzando le farine ai cereali o quelle agli pseudocereali; conditeli come più vi piace, magari seguendo la ricetta della pizza caprese per una cena gustosa ed estiva!


I vostri commenti alla ricetta: pizza ai 5 cereali

Lascia un commento

Massimo 250 battute