GalbaninoPresenta

Pasta alla gricia

Ricetta creata da Galbani
Galbanino. Il tuo genio in cucina!
Vota
Media0

Presentazione

La pasta alla gricia è un primo piatto che viene considerato come il predecessore della pasta all'amatriciana.
È un piatto tipico della gastronomia tradizionale della regione Lazio, nata a Grisciano, paese vicino ad Amatrice.
Con la più famosa amatriciana condivide l'impiego del guanciale, del pecorino romano e del pepe.
La ricetta originale non prevede, invece, il pomodoro, assenza che sembra essere riconducibile alla stessa storia di questo piatto antecedente all'introduzione del pomodoro nel continente europeo.

Quella che vi state accingendo a preparare quest’oggi è una pietanza molto semplice da realizzare e composta da pochi ingredienti: pasta preferibilmente rigata in modo che gli ingredienti si leghino meglio fra loro, guanciale, pepe, sale, e, nella nostra personale versione, il delizioso Galbanino che sostituisce il tradizionale pecorino romano.

Si tratta di un piatto sostanzioso ma equilibrato per il quale non è necessario aggiungere alcun tipo di grasso (olio o burro) oltre a quello del guanciale.

Il risultato sarà un piatto in grado di stupire i vostri ospiti, anche quelli più esigenti. Vediamo insieme che come realizzare la ricetta di un primo piatto davvero degno di nota.



Facile
4
25 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 400 g di tortiglioni
  2. 250 g di guanciale
  3. 60 g di Galbanino Galbani
  4. sale q.b.
  5. pepe q.b.

Preparazione

Per realizzare la pasta alla gricia dovete prima di tutto privare il guanciale della cotenna.
Quindi procedete a tagliarlo a listarelle non troppo sottili.

Per ottenere una cottura uniforme e croccante è importante che il taglio sia il più possibile regolare.

Dopodiché fate rosolare il guanciale in una padella antiaderente a fuoco basso e lasciatelo sul fuoco finché non sarà diventato trasparente e avrà iniziato a formare un sughino.
Dunque pepate il condimento. A questo punto dedicatevi alla pasta: lessate i vostri tortiglioni in abbondante acqua salata e a cottura raggiunta scolateli per bene conservando tre cucchiai d'acqua di cottura.

Ricordate di mantenere una cottura al dente.

Una volta scolati i tortiglioni fateli saltare con il guanciale, aggiungendo un po’ dell’acqua di cottura tenuta da parte precedentemente.
Ad operazione conclusa spargete sulla vostra pasta alla gricia abbondante Galbanino grattugiato (precedentemente lasciato in freezer per 20 minuti).

Curiosità

Per la sua familiarità con la carbonara e l'amatriciana, la gricia viene spesso chiamata anche amatriciana bianca, carbonara senza uova o cacio e pepe con guanciale; in realtà la pasta alla gricia ha un'identità ben precisa data dal giusto equilibrio tra i diversi ingredienti.

L'elemento chiave da regolare è la sapidità: per questo vi suggeriamo di non salare eccessivamente l'acqua di ebollizione della pasta. Il sentore di sapidità sarà dato dal formaggio e dal guanciale.

La ricetta più conosciuta prevede l'uso di spaghetti o bucatini per la preparazione del piatto; inoltre, i più rigorosi non discuteranno sull'uso del guanciale. Noi vi suggeriamo di utilizzare anche dei rigatoni o delle mezze maniche che ben si sposano con il condimento e perché no, di sostituire il guanciale con una buona pancetta, magari affumicata per un risultato meno untuoso.

Potete inoltre scegliere di unire qualunque tipo di formaggio stagionato alla ricetta base per un gusto più marcato. Il pecorino donerà piccantezza e acidità, mentre del buon parmigiano grattugiato renderà il tutto più dolce e armonioso. L'importante è scegliere ingredienti il cui sapore rispetti l'equilibrio del piatto.

Per un tocco più raffinato, potete decidere di aggiungere qualche chicco di pepe in grani, precedentemente tostato in padella per qualche minuto. Unite i granelli al composto poco prima di scolare la pasta. L'aroma finale sarà inconfondibile!