Come fare i tramezzini

Galbani
Due fette di pane bianco, un velo di maionese e tante farciture diverse per accontentare i gusti di tutti. Tra semplicità e fantasia, estro creativo e tradizione, oggi vi faremo fare un viaggio gastronomico tra deliziose e soffici bontà che, dalla colazione alla cena, si impongono nel panorama di golosità a cui nessuno sa resistere: i tramezzini. Carne, pesce, formaggio e verdure, accompagnati da salse diverse, sono gli ingredienti che rendono i tramezzini appetitosi e invitanti.

Decidere di preparare un tramezzino è un’idea vincente per un pranzo al volo in ufficio, un’idea sfiziosa per preparare un aperitivo a casa tra amici e la scelta imprescindibile per la buona riuscita del buffet di una festa di compleanno. Oggi vedremo quali sono i piccoli trucchi e i consigli da seguire per prepararli ad arte e come presentarli in modo sfizioso e divertente.

Come fare dei tramezzini

Come fare dei tramezzini La preparazione di un tramezzino è sicuramente un'impresa facile, ma quante volte, anche al bar o nelle migliori pasticcerie, vi siete ritrovati a mordere un tramezzino dai bordi un po’ secchi e poco profumato? È vero, può succedere, ma non dovrebbe accadere. E allora, se siete cultori del tramezzino e vi piace rilassarvi sul divano, con una bibita fresca, un buon film e del buon cibo da gustare come una coccola, non potete non imparare i piccoli trucchi che serve conoscere per realizzare un tramezzino degno del suo nome. Il classico tramezzino è così apprezzato da tutti, infatti, proprio per la sua consistenza: morbido e umido al punto giusto, amalgama perfettamente il sapore della farcitura con il gusto del pane.

Per riuscire nella preparazione di un tramezzino morbido dovete sempre inumidire l’interno delle fette di pane con il burro, con un formaggio cremoso o con uno strato sottile di maionese. Spalmate l’intera superficie, senza mai tralasciare i bordi che si seccano facilmente. Se li preparate in anticipo, abbiate sempre cura di lasciarli in frigorifero, avvolti nella pellicola trasparente, sistemati in un vassoio di vetro o di ceramica. Oltre alla pellicola, potete coprire i tramezzini con della carta assorbente leggermente bagnata e ben strizzata o con un canovaccio di lino inumidito.

Per avere tramezzini perfetti, non aprite la confezione del pane se non nel momento in cui dovete cominciare a prepararli: così il pane risulterà perfettamente umido e manterrà questa sua caratteristica più a lungo, anche una volta farcito.

In panetteria o nei supermercati potete trovare tante confezioni di pane diverse: pane bianco per tramezzini, pancarré, pane ai cereali, pane di segale, pane di farina di mais, pane integrale. Controllatene sempre la consistenza e otterrete buonissimi tramezzini sempre diversi, valida alternativa a un piatto di pasta o a un secondo per un pranzo veloce, e idea indovinata per uno spuntino di metà pomeriggio o, perché no, di mezzanotte.

Come farcire tramezzini e panini

Come farcire tramezzini e panini La farcitura di panini e tramezzini non prevede ricette, né consigli, ma rimette alla vostra creatività l’abbinamento di gusto e profumo che fa la riuscita di questo piccolo, grande e delizioso boccone.

Farcire un tramezzino è facile e divertente: sistemate sul bancone della vostra cucina tutti gli ingredienti e lasciatevi ispirare dal desiderio del momento o da una richiesta improvvisa giunta da amici e parenti che, davanti a un vassoio di tramezzini, non sanno resistere.

Per prima cosa, assicuratevi di avere a portata di mano sempre un formaggio spalmabile, maionese o burro. Prendete il pane per tramezzini e cominciate a tagliare le fette in diagonale; spalmatele con l’ingrediente scelto e che meglio si adatta alla farcitura e cominciate a comporre il tramezzino.

I più classici sono sicuramente i tramezzini al tonno, semplici e veloci, una preparazione che, tuttavia, lascia spazio a molte interpretazioni come quella che vi suggeriamo e che unisce il sapore dei salumi e del pesce in un connubio saporito e sfizioso. Per questi tramezzini vi serviranno: 6 fette di pane; 60 g di bresaola; 6 filetti di acciuga sottolio; 80 g di tonno al naturale; 120 g di formaggio spalmabile; 6 foglie di rucola; 1 mazzetto di erba cipollina; 2 ravanelli; sale.

Per prima cosa, sminuzzate la bresaola, i filetti di acciuga sgocciolati e il tonno. Trasferiteli in una ciotola e amalgamateli al formaggio. Aggiungete la rucola tritata grossolanamente, l’erba cipollina sminuzzata e aggiustate di sale. Mettete 3 fette di pane sul piano di lavoro e distribuitevi il composto preparato, lasciando libero uno spazio di 2 cm sui bordi. Sovrapponete le fette di pane rimaste e premete sui bordi in modo da chiudere bene i tramezzini. Avvolgeteli nella pellicola trasparente e lasciateli riposare in frigo per almeno 30 minuti. Al momento di servirli, divideteli a metà con un taglio obliquo, decorate con fettine sottili di ravanello, sistemateli sul vassoio e serviteli ai vostri ospiti.

Se accanto ai tramezzini, volete servire anche un generoso cabaret di panini, vi consigliamo di scegliere dei sandwich al latte, facili da preparare anche in casa. Semplicemente farciti con salmone e pomodoro, sapranno unire semplicità e raffinatezza di gusto. Tagliate 1 pomodoro a rondelle sottili e affettate sottilmente anche 1 fetta di fontina da 100 g ricavandone 8 pezzi. Tagliate a metà 8 panini al latte e fate leggermente tostare la parte interna in una padella antiaderente con una noce di burro; adagiatevi subito la fontina che, in questo modo, comincerà a sciogliersi leggermente. Aggiungete una fetta di pomodoro su ciascun panino e una fetta di salmone affumicato. Chiudete i panini, fermateli con uno stuzzicadenti e serviteli.

Colorati e divertenti, dei tramezzini farciti con le verdure saranno perfetti per una festa di carnevale. Su 4 fette di pancarré private della crosta, ritagliate, con un tagliapasta rotondo di 2 cm di diametro, 6 cerchi in modo da avere due file con tre buchi. Farcite altre 4 fette di pane, spalmandole con un velo di maionese e alternando pomodori tagliati a listarelle, formaggio tipo fontina al centro e insalata tagliata grossolanamente. Chiudete, dividete a metà con un coltello e servite questi simpatici tramezzini tricolore. Potete alternare anche altri ingredienti, sostituendo l’insalata con delle saporite zucchine tagliate à la julienne e fatte leggermente saltare in padella con 1 filo d’olio; oppure, se non vi interessa l’effetto patriottico, farcite con altri ingredienti che regalino un effetto cromatico piacevole e invitante.

In occasione delle feste, potete anche preparare dei tramezzini in versione mignon, un’idea divertente per servire deliziosi finger food da sistemare sul buffet degli antipasti. Per una presentazione particolarmente scenografica, vi consigliamo di comprare in panetteria una forma di pane in cassetta abbastanza grande, sarà il contenitore dei vostri piccoli tramezzini. Mettete il pane su un tagliere, privatelo della crosta superiore e svuotatelo della mollica che vi servirà per comporre i tramezzini mignon, facendo attenzione a non rompere la base. Farcite i tramezzini e disponeteli con un calcolato disordine nella loro speciale scatola di presentazione, a cui appoggerete lateralmente la calotta messa da parte.

Per preparare tramezzini che abbiano un gusto deciso e intenso, la carne macinata sarà il giusto ripieno che, insieme a prosciutto e Galbanino, riuscirà a garantire un gusto unico per un tramezzino che sostituirà degnamente un primo piatto.

E insieme a panini e tramezzini, buonissimi anche preparati con salmone e Certosa come in questa ricetta che vi suggeriamo di provare, non possono mancare le tartine. Fette di pane tostate in padella con un filo di burro e farcite con una crema prelibata al tartufo che si accompagna al sapore delicato del prosciutto cotto e si amalgama con il sapore dei pomodorini sottolio tagliati a listarelle. Per una scelta più ricercata, uno strato di delicata salsa rosa che si lega con il sapore tenue dei gamberetti cotti al vapore. Decorate con un rametto di finocchietto selvatico, queste tartine sapranno soddisfare la vista oltre che il palato.

Come farcire la torta tramezzino

Come farcire la torta tramezzino La torta tramezzino è una presentazione molto scenografica, adatta alle occasioni importanti. Come antipasto del buffet natalizio, infatti, si farcisce di tanti ingredienti che, sapientemente equilibrati tra loro in alternanza e quantità, sanno regalare un impatto gustativo degno della più raffinata delle portate. È l’impasto del panettone gastronomico, simile a quello del pan brioche, che dovete imparare a realizzare, se vi piace l’idea di preparare questa torta per le prossime festività.

Vi serviranno: 300 g di farina 0; 300 g di farina 00; 250 ml di latte; 2 uova; 100 g d burro; 20 g di lievito di birra; 50 g di zucchero; sale.

Setacciate le due farine su una spianatoia, formate una fontana e al centro versatevi il lievito sciolto nel latte tiepido. Cominciate a mescolare con una forchetta, aggiungete le uova, il burro a pezzettini e 1 cucchiaino di sale. Impastate fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo e lasciatelo lievitare per 1 ora coperto da un canovaccio in un luogo tiepido. Trasferitelo in uno stampo cilindrico dal diametro di 15 cm precedentemente imburrato e rivestito di carta da forno, copritelo e fate lievitare per altre 2 ore. Infornatelo a 180° per 35-40 minuti; sformatelo, fatelo raffreddare su una gratella e tagliate una base alta 2 cm, la parte rotonda in alto e 6 fette alte 1 cm. Ed ecco che la vostra torta è pronta per essere farcita.

Farcite uno strato di panettone con un velo di crema al mascarpone preparata frullando 50 g di mascarpone con un pizzico di sale, una spolverizzata di pepe e mezzo bicchiere di latte; coprite con 6 fette di melanzane precedentemente grigliate e condite con poco olio, sale e mentuccia. Per il secondo strato, potete scegliere di affettare sottilmente 1 mozzarella lasciata sgocciolare a lungo, sistemarla sopra un velo di maionese e aggiungere un trito di olive nere e pomodori secchi. Il terzo strato verrà spalmato con il burro salato e farcito con funghi porcini secchi, fatti rinvenire in acqua e saltati in padella con aglio, olio e un pizzico di sale.

Ricomponete il panettone e mettetelo in frigo prima di servirlo.

I sapori rustici di questa torta, si possono alternare a sapori più delicati se scegliete di farcirla con salmone, tonno e pesce spada, con una base di burro salato che inumidisca gli strati e che dia corpo al sapore di ogni morso. Uova di salmone o caviale, per una guarnizione degna di un festeggiamento in grande stile.

Come fare le girelle di tramezzini

Come fare le girelle di tramezzini Le girelle di tramezzini sono un modo originale e divertente di preparare questi golosi panini farciti. Adatte ad arricchire un buffet di compleanno, sono anche sfiziose se abbinate a focacce, frittatine e panini per un picnic fuori porta. Le girelle si preparano con il pane per tramezzini che dovrete lasciar riposare in frigorifero senza nessuna farcitura, coperto da un canovaccio di lino inumidito. Lasciatelo riposare così per mezz’ora, su un vassoio di vetro o ceramica, quindi trasferitelo su un tagliere abbastanza largo e stendetelo delicatamente con un matterello nel senso della lunghezza. Sistematelo su un foglio di pellicola trasparente, spalmate una base di maionese per renderlo subito umido e farcitelo con ingredienti golosi e invitanti. Aiutandovi con la pellicola, cominciate ad arrotolarlo e formate un unico rotolo. Avvolgetelo nella pellicola, fermate bene le due estremità e lasciate riposare in frigorifero per 1 ora. Trascorso questo tempo, rimettete il rotolo sul tagliere e, con un coltello dalla lama liscia e affilata, tagliate le girelle e sistematele su un vassoio da portata, magari rivestito di foglie di insalata.

Come farcire i rotolini di tramezzini

Come farcire i rotolini di tramezzini Per la farcitura dei rotolini di tramezzini dovete sempre assicurarvi di scegliere ingredienti che si possano affettare sottilmente. Quanto mai importante, la scelta del formaggio o lo strato di maionese che serve per rendere umido il pane che, in questo modo, riuscirete ad arrotolare più facilmente.

Zucchine, formaggio caprino ed erba cipollina possono essere gli ingredienti di rotolini di tramezzini da servire come aperitivo di una cena estiva all’aperto. Prendete 2 zucchine, affettatele sottilmente e fatele cuocere al vapore così che non perdano la loro consistenza. Preparate il pane come indicato e spalmate subito uno strato di formaggio. Coprite con un canovaccio e rimettete in frigo mentre sminuzzate l’erba cipollina e ungete leggermente le zucchine con olio e sale. Riprendete il pane, sistematevi le fettine di zucchine, distribuite l’erba cipollina e arrotolate. Chiudete il pane nella pellicola e rimettetelo in frigo fino al momento di servirlo, quindi affettatelo delicatamente con il coltello.

Speck e formaggio cremoso, invece, per un gusto semplice ma più deciso. Chiedete alla vostra gastronomia di fiducia di affettare 100 g di speck il più sottilmente possibile, andate a casa e procedete alla preparazione di questo rotolo di pane salato e più che mai gustoso. Preparate 2 fette di pane, spalmatele con 70 g di formaggio cremoso, adagiatevi le fettine di speck una accanto all’altra, senza sovrapporle e, come sempre, aiutandovi con la pellicola trasparente, arrotolate il pane. Avvolgetelo nella pellicola, chiudete bene le estremità e lasciate riposare in frigorifero.

I tramezzini arrotolati allo speck si possono anche rinfrescare con l’aggiunta di un ciuffo di rucola selvatica, provateli!

Preparare questi golosi rotolini è anche una valida soluzione per chi ha organizzato una cena e deve dedicarsi anche alle altre portate. Potrete, infatti, farcire le girelle anche la mattina, avendo sempre cura, però, di avvolgerle con la pellicola, sistemarle su un vassoio di vetro e coprirle con un canovaccio di lino bagnato e ben strizzato perché mantengano la giusta umidità e il sapore degli ingredienti abbia il tempo di amalgamarsi perfettamente.

Come fare i tramezzini veneziani

Come fare i tramezzini veneziani Il tramezzino veneziano, famoso in tutta la penisola, è caratterizzato da un ripieno gustoso ma soprattutto molto abbondante che crea una piccola cupola. Concentrando tutto il ripieno al centro del pane, dovrete avere cura di lasciare i bordi liberi di almeno 1,5 cm per poter esercitare una pressione con le mani e chiudere perfettamente le due fette di pane tra loro.

Gli ingredienti per i tramezzini veneziani sono moltissimi: tonno, pomodoro e mozzarella, sapientemente messi insieme dal gusto delicato e appena accennato della maionese spalmata sul pane. Per farcire due tramezzini ricavati da due fette di pane vi serviranno: 30 g di tonno al naturale, 1 pomodoro ramato non troppo grande, 1 fiordilatte piccolo. Per prima cosa, mettete ad asciugare il fiordilatte affettato in un colino a maglie strette affinché perda tutto il latte. Tagliate le fette a listarelle e mettetele da parte. Sgranate con le mani il tonno e compattatelo in una terrina. Affettate il pomodoro a rondelle e poi a cubetti piccoli. Dopo aver spalmato la maionese sul pane nelle giuste quantità, disponete il tonno, concentrandolo al centro e lasciando il bordo libero di almeno 2 cm. Coprite con la mozzarella e finite con i cubetti di pomodoro. Chiudete con l’altra fetta, premete con le mani e tagliate in obliquo per formare i due tramezzini. Avvolgeteli nella pellicola e lasciateli in frigo fino al momento di gustarli.

Potete sostituire il tonno con il prosciutto cotto. Tritate grossolanamente 80 g di prosciutto tagliato sottilmente, compattatelo in una terrina e alternatelo nel tramezzino agli altri ingredienti.

Il tramezzino veneziano si gusta anche con un ripieno di carciofini, funghetti e mortadella, con l’immancabile velo di maionese che inumidisce ad arte il pane.

L’importante, ricordatevelo sempre, è che il tramezzino sia particolarmente farcito al centro per formare una golosissima curva che ingolosisca occhi e palato.

Come farcire tramezzini e panini per vegetariani

Come farcire tramezzini e panini per vegetariani Le ricette vegetariane per farcire panini e tramezzini ci lasciano sbalorditi davanti a una scelta vasta e gustosa.

Se non ci sono i più piccoli in casa che, si sa, sono acerrimi nemici delle verdure, potete deliziarvi con una farcitura composta da una crema di broccoli insaporita da semi di sesamo. Per farcire due fette di pane da tramezzino da sovrapporre, fate cuocere al vapore 100 g di cimette di broccoli, trasferitele in un mixer, aggiungete 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, sale e pepe e frullate. Unite anche 2 cucchiai di formaggio spalmabile e amalgamate il composto in una terrina. Spalmate i tramezzini con questa crema, spolverizzate con i semi di sesamo e chiudeteli; avvolgeteli nella pellicola trasparente e lasciateli in frigorifero per mezz’ora prima di farli mangiare ai vostri ospiti.

Se siete amanti delle zucchine, questi tramezzini fanno proprio al caso vostro. Per due fette di pane da tramezzino da sovrapporre, vi serviranno: 1 zucchina, mezzo spicchio d’aglio; 50 g di feta sbriciolata; 1 ciuffo di prezzemolo; 2 foglioline di menta; 30 ml di yogurt bianco.

Grattugiate le zucchine sopra un telo da cucina, copritele con un altro telo e tamponatele con cura. Lasciatele riposare per 30 minuti finché non saranno ben asciutte. Trasferitele in una padella antiaderente con 1 filo d’olio e fatele saltare per 2 minuti. Unitele in una ciotola con lo yogurt, la feta, il prezzemolo e la menta tritati e mescolate. Aggiustate di sale e fate riposare in frigorifero. Nel frattempo, preparate il pane spalmando uno strato di formaggio cremoso, farcite con il composto di yogurt e zucchine, chiudete ed esercitate una leggera pressione con le mani; pulite i bordi del pane e affettate i tramezzini con un coltello dalla lama liscia e affilata. Metteteli in un piatto rivestito con un tovagliolo leggermente inumidito, copriteli con un altro tovagliolo e lasciateli in frigorifero fino al momento di mangiarli.

Come fare i tramezzini senza maionese

Come fare i tramezzini senza maionese Per preparare un tramezzino perfetto, è importante che il pane sia ben inumidito e, se è vero che la maionese assolve perfettamente a questo compito e arricchisce di gusto e morbidezza i tramezzini, è anche vero che esistono degni sostituti che riescono ad ammorbidire il pane e a rendere la farcitura ancora più golosa.

Formaggi cremosi e burro, infatti, si spalmano amabilmente sulla base del tramezzino, penetrando nel pane e rendendolo umido al punto giusto.

A seconda degli ingredienti con i quali deciderete di farcire i vostri tramezzini, potrete scegliere il giusto abbinamento di sapore.

Il burro, anche quello salato, si lega perfettamente con il pesce e allora tramezzini al salmone, al tonno affumicato o con gustose fettine di pesce spada verranno spalmati da un velo di burro, precedentemente ammorbidito. È infatti importante utilizzare il burro morbido perché se troppo freddo rischierà di stracciare la superficie del pane. Pertanto, circa un’ora prima di farcire i tramezzini, mettete fuori dal frigorifero la quantità di burro necessaria alla farcitura, sistematela in una terrina, riportatela a temperatura ambiente e, con una spatola, ammorbiditela riducendola in crema. In questo modo, sarà molto semplice spalmare il burro che riuscirà immediatamente ad ammorbidire e inumidire a dovere il pane.

Nel caso del formaggio spalmabile, questo può essere la base per farciture preparate con verdure, crude o cotte, salame e anche formaggi stagionati. Un leggero strato di formaggio basterà a inumidire nella giusta maniera il pane.