Come fare i crostini

Galbani
Come fare i crostini
Volete imparare a fare i crostini di pane, croccanti e dorati, da servire durante aperitivi finger food o come antipasti rustici?
In questa pagina vi spiegheremo come ottenerli mediante diverse tecniche e con mezzi differenti, anche con il microonde.
E poi abbiamo ricette e consigli per tutti i gusti: dalle preparazioni più semplici a quelle più elaborate e raffinate. Non dimentichiamo che ogni stagione ha i suoi sapori e noi vi aiuteremo a valorizzarli.
Cominciamo.

Come fare i crostini con il pane

Come fare i crostini con il pane I crostini di pane sono perfetti quando si vuole dare un po’ di croccantezza a piatti semplici come zuppe, minestre, vellutate e anche alle insalate più corpose.

Possono essere tagliati a dadini oppure potrete servire le intere fette, creando delle bruschette per il vostro antipasto (ma, diciamoci la verità, quante volte ci è capitato di mangiare le bruschette a cena come piatto unico facile e veloce, magari mentre guardiamo la tv?).
Preparare i crostini di pane è facile ma per avere un pane tostato ad arte bisogna seguire dei piccoli consigli.
Il primo che vi diamo è quello di utilizzare il pane che preferite: in cassetta, pancarrè, rustico e anche raffermo l’importante è che abbia molta mollica. È infatti consigliabile eliminare la crosta, se non gradite l’effetto amarognolo che ne deriva dalla tostatura. Certo, ognuno ha le proprie opinioni in merito ma diciamo pure che in linea di massima dei crostini perfetti dovrebbero avere un bel colore dorato.
Per realizzare i crostini di pane al forno vi occorrono circa 400 g di pane raffermo per 4 persone; olio extravergine d’oliva; sale; pepe; erbe aromatiche.
Tutto quello che dovete fare è ricavare dal pane delle fette spesse circa 1 cm. Tagliatele poi in 3 o 4 parti e sistemate i dadini su una teglia ricoperta di carta da forno. Irrorateli con l’olio, aggiungete un pizzico di sale e gli aromi che preferite; quindi fate tostare il pane in forno preriscaldato a 200° fino a quando non risulterà dorato. Per una doratura omogenea è preferibile girare di tanto in tanto i crostini, vi basterà anche solo estrarre la teglia dal forno e smuoverla un po'.

Se invece preferite realizzare dei crostini di pane a fettine e non a dadini, magari per riciclare dei panini avanzati, procuratevi dei panini tipo baguette e tagliate delle fette spesse meno di 1 cm.
Preparate in una ciotola l’emulsione con olio, erbe aromatiche (origano, prezzemolo, rosmarino), sale e se preferite anche un po’ di aglio e di pepe. Mescolate con una forchetta. Spennellate leggermente le fette di pane con l’olio aromatizzato su entrambi i lati e se avete abbastanza tempo a disposizione fatele riposare per una trentina di minuti su una teglia ricoperta di carta da forno: vedrete che alla fine saranno più gustose.
Fate poi cuocere i crostini di pane in forno preriscaldato per circa 15 minuti o fino a quando non risulteranno dorati. Consumateli subito, ancora caldi o tiepidi e se vi sembra che abbiano perso un po’ della loro fragranza, vi basterà riscaldarli di nuovo in forno per qualche minuto.

È inoltre possibile preparare dei gustosi crostini al burro, un tocco in più che renderà ulteriormente speciali dei primi piatti come la vellutata di spinaci.
Per realizzarli, tagliate a fette circa 300 g di pane, eliminatene la crosta e ottenete dei dadini. Sciogliete 50 g di burro in un tegame o al microonde e, se preferite, aromatizzatelo con mezzo spicchio d’aglio tritato o erbe aromatiche a piacere, ad esempio la salvia. Disponete i tocchetti di pane su una leccarda rivestita di carta da forno, formando un unico strato. Versate il burro fuso aromatizzato e cuocete in forno preriscaldato a 200° per circa 5 o 6 minuti, mescolando di tanto in tanto in modo che possano dorarsi su tutti i lati.

Volete creare un antipasto veloce? Non dovete fare altro che lasciare le fettine di pane intere, versare il burro fuso e aggiungere delle alici. Quindi infornate e servite.
Se non avete voglia di usare il forno potete ottenere dei crostini di pane non fritti anche usando la piastra, un’alternativa valida soprattutto durante quelle giornate in cui il caldo è insopportabile. Non dovete fare altro che riscaldare la piastra e disporre le fettine di pane o i tocchetti su un unico strato. Cuocete fino a quando non vedrete quel bel colore dorato, rigirando di tanto in tanto. Potrete poi aggiungere un filo di olio a fine cottura, dopo aver trasferito i crostini su un piatto da portata, oppure spennellarli leggermente prima di posizionarli sulla piastra.

Bene, adesso sapete come utilizzare il pane raffermo: oltre a poter preparare le polpette al sugo, tanto amate da grandi e bambini*, un buon polpettone con prosciutto e mozzarella, ma anche dessert come la torta di pane oppure per ottenere del semplice pangrattato da usare in altre preparazioni.
Continuate a leggere l’articolo, vi diremo come fare i crostini di pane fritti e al microonde.

*sopra i 3 anni

Come fare i crostini di pane fritti

Come fare i crostini di pane fritti I crostini di pane fritti sono ottimi per accompagnare vellutate, purè di patate e non possono mancare all’interno di insalatone: basti ricordare che la loro presenza è fondamentale per la preparazione dell’insalata Caesar.

Realizzare i crostini di pane fritti è semplice e veloce, non dovrete fare altro che tagliare a cubetti 2 fette di pane raffermo a persona, poi fatele saltare in padella con un filo di olio extravergine d’oliva. A fine cottura unite anche il sale, il pepe e le erbe aromatiche, oppure le spezie come il peperoncino o la paprika. Non sottovalutate neanche la bontà di una spolverizzata di formaggio grattugiato!

Come fare i crostini di pane nel microonde

Come fare i crostini di pane nel microonde Diciamo la verità, un po’ tutti abbiamo provato a tostare il pane usando il microonde, con risultati fallimentari. All’inizio il pane è morbido e bollente e dopo qualche minuto, invece, diventa duro come pietra. Ma qual è il segreto?

Il trucco consiste nell’utilizzare l’opzione grill per ottenere dei crostini di pane perfetti.
Tagliate quindi il pane a dadini, irrorateli con un filo di olio e disponeteli sulla griglia che viene generalmente venduta in dotazione con questo apparecchio. Fateli quindi cuocere per almeno 6 minuti in forno a microonde con la funzione grill, ricordandovi di girarli a metà cottura.
La griglia è l’altro trucchetto che vi consentirà di avere dei crostini di pane della giusta consistenza, perché gli altri contenitori (compreso il piatto girevole) favoriscono la formazione della condensa nella parte inferiore del pane, causa di quella consistenza morbida e non croccante. Con la griglia, invece, le minuscole goccioline di acqua verranno liberate, il pane potrà “respirare” e restare asciutto e croccante. È importante ricordare che la griglia si può utilizzare solo con la funzione grill.

Usando il microonde potrete preparare anche delle sfiziose bruschette da condire con formaggio spalmabile e verdure, vediamo insieme come fare.
Gli ingredienti per 4 persone sono: 8 fette di pane; 150 g di zucchine; 1 peperone rosso; 150 g di melanzane; 4 cucchiai di salsa di pomodoro; 1 spicchio d’aglio; 1 cipolla; olio extravergine d’oliva; sale; pepe; 250 g di formaggio spalmabile.
La prima cosa da fare è preparare le verdure: quindi sbucciate la cipolla e tritatela. Lavate e mondate le zucchine, il peperone e la melanzana e tagliateli a dadini di circa 1 cm. Prendete la cipolla e fatela cuocere in forno a microonde con un filo d’olio a 650 W per 2 minuti, utilizzando un recipiente adatto a questo elettrodomestico.
Dopo aver fatto soffriggere la cipolla, unite le altre verdure e proseguite la cottura per altri 5 minuti a 650 W, coprendo il recipiente. Unite i cucchiai di salsa di pomodoro, mescolate e fate cuocere ancora per 1 minuto alla stessa potenza, ma senza il coperchio.
Adesso che le verdure sono pronte è arrivato il momento di tostare le fette di pane. Posizionate la griglia all’interno del forno e sistemate le fette di pane senza farle sovrapporre, quindi cuocetele per 6 minuti, ricordandovi di girarle a metà cottura. Quando saranno diventate dorate estraetele dal forno, strofinatele con lo spicchio d’aglio, irroratele leggermente con l’olio extravergine d’oliva e, utilizzando un coltello adatto, stendete un velo di formaggio spalmabile. Completate distribuendo sulla superficie delle fette di pane qualche cucchiaio di verdura.

Come fare i crostini con il pancarrè

Come fare i crostini con il pancarrè Avere del pancarrè in casa è sempre utile, perché queste fette di pane possono dare vita a idee sfiziose, soprattutto quando si parla di antipasti e aperitivi. Oltre alle tartine potrete usare il pancarrè anche per preparare dei crostini di pane sfiziosi, ottimi per la minestra, per la zuppa e per le insalatone, vediamo come fare.

Prendete le fette di pancarrè e tagliatele a listarelle, se preferite lasciatele così (soprattutto se dovrete usarle per accompagnare delle salse oppure ottenere da queste dei dadini).
Trasferite i tocchetti di pancarrè su una teglia, irrorateli con un filo di olio, aggiungete sale, pepe e le spezie o le erbe aromatiche. Mescolate bene e infornate a 150° per circa 10 minuti. Quando i dadini di pane saranno diventati dorati potrete usarli subito per accompagnare i vostri piatti.
Questa ricetta è utile anche quando avanzano da altre preparazioni i bordi delle fette di pancarrè.

Ma oltre a creare dei dadini croccanti con il pancarrè, ideali come abbiamo già detto per zuppe e minestre, potrete anche create dei crostini fritti di pancarrè da usare in aperitivi e buffet, magari completandoli con una fetta di mozzarella oppure di prosciutto cotto o di salame.
Passate le fette di pancarrè in un battuto di uova (circa 1 uovo per ogni 3 fette di pane) allungato con un goccio di latte; poi ripassatele nel pangrattato e, infine, friggeteli in padella per qualche minuto. Fateli riposare su un piatto rivestito di carta assorbente e poi condite i crostini di pancarrè con sale, pepe ed origano prima di servirli. Vedrete che bontà! Inoltre, questa versione si adatta bene anche alle creme dolci, oppure ad essere accompagnata con una marmellata dal sapore che preferite, per un dessert o una merenda veloce da realizzare.

Come fare i crostini di polenta

Come fare i crostini di polenta I crostini di polenta sono una ricetta sfiziosa e semplice da realizzare. Il risultato sarà versatile, poiché potrete servirlo come antipasto o anche come secondo oppure, perché no, come accompagnamento sostituendo così il pane. Tutto dipende da come vorrete portarli in tavola: farciti con formaggi, salumi, verdure e funghi oppure così come sono. Tagliandoli a piccoli tocchetti avrete anche un aperitivo finger food rustico e gustoso. Inoltre, sono anche una buona opzione per chi preferisce alimenti senza glutine, poiché la polenta è composta da farina di mais. Cosa chiedere di più?

Potrete realizzarli con la polenta avanzata da altri piatti, oppure con polenta precotta o realizzata da voi per l’occasione.
Se in casa non avete già della polenta pronta, il modo più semplice per realizzarla è usando quella istantanea, da preparare in questo modo: portate a bollore 1 litro di acqua, salate, unite un cucchiaio di olio d’oliva e poi versate 250 g di polenta istantanea a pioggia. Mescolate continuamente usando una frusta, per evitare che si possano formare dei grumi, e cuocete fino a quando la polenta non avrà assunto la giusta consistenza. A quel punto, trasferitela in uno stampo oleato non molto grande, l’ideale sarebbe quello da plumcake, e lasciatela rassodare per circa un’ora e mezzo. Ora che avete la vostra polenta pronta, non vi resta che tagliarla a fettine spesse 1 cm, quindi disponetele su una placca da forno rivestita di carta forno e cuocete a 200° per 15 minuti. Nella nostra ricetta li abbiamo accompagnati con dei funghi saltati in padella con un po’ di olio e timo, una crema di pomodorini secchi e Certosa. Una vera squisitezza, da servire calda.

Altre varianti da provare assolutamente sono i crostini di polenta e gorgonzola (magari con un’aggiunta di noci) oppure i crostini di polenta al forno con salsiccia e funghi misti.
Potrete inoltre impiegare la polenta per ricette vegetariane, ad esempio accompagnando i crostini con una crema di asparagi e carciofi, pesto di basilico e pomodori, oppure delle verdure grigliate.

Come fare i crostini ai fegatini

Come fare i crostini ai fegatini I crostini ai fegatini sono una preparazione della Toscana a base di fegatini di pollo. Si tratta di piccole fette di pane raffermo che vengono tostate e spalmate con un paté di fegato preparato con burro, cipolle e vino bianco. Con un’aggiunta di capperi e di acciughe sott’olio ecco che la preparazione nota in tutto il centro Italia, abbraccia anche i sapori del Mediterraneo.

Utilizzare il pane toscano per preparare i crostini ai fegatini: sarebbe l’ideale ma se non potete procurarvelo non c’è nessun problema, poiché potrete usare anche altri tipi di pane.
Gli ingredienti per preparare i crostini di pane con i fegatini sono: 8 fette di pane raffermo; 700 g di fegatini di pollo; 100 g di capperi sott’aceto; 6 acciughe sott’olio; 200 g di burro; 1 tazza di brodo vegetale; 1 bicchiere di vino bianco; 1 cipolla; 1 spicchio d’aglio.
La prima cosa da fare per i crostini con fegatini è pulire la carne e lessarla in abbondante acqua salata. Intanto, tritate finemente l’aglio e la cipolla e fateli dorare in padella in cui avrete già fuso 100 g di burro e sfumate con il vino bianco.
Scolate i fegatini di pollo e tritateli con i capperi e le acciughe. Trasferite il paté nella padella con cipolla e aglio, unite il restante burro e fate cuocere a fuoco lento, unendo di tanto in tanto un mestolo di brodo. Nel mentre, preparate i crostini di pane al forno come vi abbiamo già spiegato.
Quando avrete ottenuto una crema dalla consistenza giusta, aspettate che si raffreddi leggermente e poi spalmatela sui crostini di pane.

Come fare i crostini al salmone

Come fare i crostini al salmone I crostini di pane con il pesce hanno sempre un tocco raffinato. I crostini al salmone sono facili e veloci da realizzare, ottimi da portare in tavola a pranzo soprattutto durante un menù di pesce.

Gli ingredienti per realizzare i crostini al salmone per 4 persone sono: 1 baguette; 100 g di salmone affumicato; 2 panetti di formaggio spalmabile; 1 ciuffo di prezzemolo; succo di limone; sale e pepe.
La prima cosa da fare è tagliare le baguette a fette, sistemarle su una teglia e farle dorare in forno preriscaldato a 200° per 5-10 minuti.
Intanto lavorate il formaggio in una ciotola con qualche goccia di succo di limone e un po’ di sale, così da ottenere una crema. Spezzettate grossolanamente il salmone e tritate il prezzemolo.
Quando il pane sarà dorato, lasciatelo raffreddare leggermente e poi stendete su ciascuna fetta un po’ di crema al formaggio e qualche pezzetto di salmone. Spolverizzate con il prezzemolo e con un pizzico di pepe e servite.
Se preferite, potete sostituire il salmone affumicato con 75 g di tonno in scatola sott’olio sgocciolato.
In alternativa, potrete accompagnare i crostini di pane con una mousse di salmone.

Come si fanno i crostini salsiccia e stracchino

Come si fanno i crostini salsiccia e stracchino I crostini salsiccia e stracchino sono ideali da portare in tavola durante le sere più fredde. È una di quelle preparazioni semplici ma che non deludono mai con il loro gusto. Gli ingredienti per realizzare i nostri crostini salsiccia e stracchino sono: 100 g di salsiccia; 230 di Certosa Stracchino Cremolatte; 4 fette di pane larghe.

La prima cosa da fare è sbriciolare la salsiccia all’interno di una ciotola: per questa operazione aiutatevi con una forchetta. Unite la Certosa Stracchino Cremolatte e amalgamate bene gli ingredienti per ottenere un composto omogeneo e cremoso. Tagliate le fette di pane in due parti (o se preferite lasciatele intere, così da creare un crostone sfizioso) quindi cuocete in forno preriscaldato a 200° per circa 5 minuti. Servite i crostini salsiccia e stracchino ben caldi.

Come fare i crostini al tartufo

Come fare i crostini al tartufo La presenza del tartufo nelle preparazioni conferisce sempre un tocco raffinato, non trovate? Per preparare i crostini al tartufo vi suggeriamo due ricette: nella prima occorre pulire e grattugiare 100 g di tartufo che andrà aggiunto in un padellino in cui avrete fatto riscaldare 4 cucchiai di olio con uno spicchio d’aglio. Fate cuocere a fuoco molto basso, dopo qualche minuto eliminate l’aglio e unite sale, pepe e qualche goccia di succo di limone. Versate quindi l’olio aromatizzato su 6 fette di pane tostato.

In alternativa potreste preparare dei crostini al tartufo e formaggio, non dovrete fare altro che mettere in ammollo il formaggio nel latte per qualche ora e poi farlo fondere a fuoco lento. Amalgamate la fonduta con un tuorlo d’uovo e poi versatela sui crostini di pane. Terminate con una grattugiata di tartufo.

Come si fanno i crostini al prosciutto

Come si fanno i crostini al prosciutto I crostini al prosciutto sono un grande classico della cucina italiana che riscuote sempre successo. Potrete sistemare il prosciutto sia crudo che cotto sulle fette di pane tostato con l’olio d’oliva o spennellarlo con burro aromatizzato fuso; oppure creare dei golosi crostini mozzarella e prosciutto, una preparazione che non va mai fuori moda.

Se vi piace mischiare il sapore dolce con quello salato potreste realizzare dei crostini con crema di formaggio, prosciutto crudo, fichi e miele.
Gli ingredienti sono: 6 fette di pane da dividere in due parti; 12 fette di prosciutto crudo; 200 g di formaggio spalmabile; 6 fichi; 6 cucchiaini di miele; 25 g di burro; sale e pepe.

Spalmate le fette di pane con il burro fuso e lasciatele dorare in forno. Conditele poi con uno strato di formaggio lavorato a crema con un pizzico di sale e di pepe; mezzo fico, una fettina di prosciutto crudo e mezzo cucchiaino di miele.
Se preferite, sostituite il formaggio spalmabile con il gorgonzola e i fichi con il miele.

Come si fanno i crostini al pomodoro

Come si fanno i crostini al pomodoro Crostini e pomodori sono una coppia inseparabile. Permettono di creare versioni vegetariane caratterizzate dai sapori del Mediterraneo.

Potrete quindi creare dei crostini vegetariani ricchi di gusto con pomodori pachino e la Certosa; oppure creare dei crostini con prosciutto pomodori e Galbanino.
In estate una buona bruschetta con pomodori tagliati a dadini, mozzarella a pezzetti, qualche foglia di basilico e olio extravergine d’oliva è proprio quello che ci vuole, non trovare?
Ma anche la versione con pomodori, olive nere, origano e alici è una variante adatta ai giorni più caldi.
Un’altra variante capace di rinfrescare le papille gustative è con ricotta, pomodorini e basilico.

Come fare i crostini con il tonno

Come fare i crostini con il tonno Il tonno è un alimento versatile: infatti, ci consente di preparare anche antipasti e aperitivi veloci e sfiziosi.

Vediamo insieme qualche idea per fare dei crostini con il tonno.
Avete mai pensato alla possibilità di creare una salsa al tonno con il mascarpone?
Per realizzarla vi servono: 160 g di tonno sott’olio; 250 g di mascarpone; sale.
Estraete il mascarpone dal frigorifero 30 minuti prima di iniziare a cucinare.
Trasferite il tonno in una ciotola e frullatelo usando un frullatore a immersione. Unite il mascarpone e lavorate con una spatola, in modo da incorporare bene tutti gli ingredienti. Fatto! La vostra crema con tonno e mascarpone è pronta per essere usata.
Se preferite, potete sostituire il mascarpone con altri formaggi cremosi; se invece vi piace la maionese, usatene una che non contenga troppo limone, altrimenti potrebbe coprire il sapore del pesce.
Potreste creare delle bruschette con il tonno, i pomodorini e una spolverizzata di origano per restare sul classico, oppure aggiungere i filetti di tonno su una crema di ceci.
Per realizzare i crostini con tonno e crema di ceci, tutto quello che dovrete fare è frullare 200 g di ceci con il succo di mezzo limone, qualche giro d’olio, sale, rosmarino, prezzemolo e se volete l’aglio. Azionate il frullatore e una volta ottenuta la crema, spalmatela sui crostini, poi scolate i filetti di tonno sott'olio e adagiateli sulle fette di pane. Per decorare usate qualche fogliolina di prezzemolo oppure del basilico tritato.
Un’altra idea sfiziosa è mescolare 80 g di tonno sott'olio sgocciolato con mezza polpa di avocado (se preferite ottenere una consistenza più liscia e cremosa, frullate la crema). Amalgamate 6 pomodorini tagliati a piccoli pezzi e condite con sale, olio e il succo di mezzo limone, quindi spalmate sui crostini.

Bene, il nostro articolo è terminato, siamo sicuri che adesso saprete come realizzare dei crostini perfetti per il pranzo e per la cena. Inoltre, non sottovalutate il fatto che oltre a poterli realizzare per non sprecare il pane raffermo, rappresentano anche un buon modo per riutilizzare quei contorni avanzati.