Come fare le bruschette

Galbani
Galbani
Come fare le bruschette
Vi piacerebbe imparare a preparare delle bruschette perfette e gustose?
Queste fette di pane tostato che vengono poi condite come preferiamo sono sempre l’ideale da portare in tavola tra gli antipasti oppure per l’aperitivo in casa. Ma, diciamoci la verità, è capitato a tutti di mangiarle anche come piatto unico sfizioso, magari mentre guardiamo la televisione seduti sul divano.
Rustiche, veloci e facili da preparare non passano mai di moda. Tuttavia, potremmo aiutarvi a svecchiare il repertorio aggiungendo qualche nuova ricetta. Inoltre, non siete curiosi di conoscere i metodi ideali per preparare le bruschette anche senza forno?
Con questo articolo cercheremo di soddisfare la vostra curiosità e di stimolare le vostre idee.
Cominciamo!

Come fare le bruschette

Come farle Cosa c’è di più bello e semplice di un buffet ricco di crostini e bruschette conditi in modo diverso?
In estate possiamo condirli con il pomodorino fresco, il basilico raccolto direttamente dalla nostra piantina, oppure aggiungendo un’acciuga.
E durante la stagione invernale? Funghi, formaggi, verdure e anche legumi.
Vi è venuta già voglia di cucinarle, vero?

Le bruschette nascono come piatto povero, un modo per poter continuare a mangiare il pane raffermo. Il nome deriva da “bruscato”, in riferimento al pane abbrustolito, ovvero arrostito alla brace, al forno o in padella.
Gli ingredienti base con cui vengono condite sono semplici: aglio, olio, sale, pepe. Da qui è possibile aggiungere quello che vogliamo in alternativa: pezzettini di carne (ad esempio la salsiccia sbriciolata), formaggi, verdure, pomodori, olive e anche pesce, come tonno, salmone, acciughe.

La tradizione vuole che si utilizzi il pane casereccio, così da poterlo riciclare, ma possiamo scegliere il tipo che preferiamo: integrale, ai semi, ai cereali, il pane in cassetta, da tramezzino, da toast, la baguette e il pane toscano.
Se tornando a casa dal lavoro vi viene voglia di preparare una cena semplice, oppure se nel pomeriggio avete deciso di riunirvi a casa vostra con gli amici e non avete tempo per bruschettare, potete anche acquistare del pane preconfezionato, adatto a questa preparazione.

Anche la focaccia può essere utilizzata, probabilmente sarà anche la preferita dei bambini*.
Inoltre, chi vuole preparare delle bruschette finger food un po’ diverse, può pensare di usare soluzioni alternative al pane, come le gallette di riso e di mais, la polenta o, per essere originali, utilizzare delle fette spesse di melanzane o di zucchine.

Il pane può essere bruschettato in diversi modi, così da soddisfare le vostre esigenze ma anche i vostri gusti. Potrete usare il forno tradizionale ma anche quello a microonde; una piastra rovente; il tostapane e anche il barbecue.

Continuate a leggere l’articolo, perché andremo a vedere queste tecniche più da vicino.

*sopra i 3 anni

Come fare le bruschette al forno

Come fare le bruschette al forno Preparare delle bruschette al forno non è complicato ma occorre prestare attenzione a dei passaggi, affinché la riuscita sia assicurata.
Il primo consiglio che vi diamo è: non distraetevi!
È importante monitorare la cottura, con una piccola sbadataggine potreste ritrovarvi il pane carbonizzato e addio antipasto.

Il risultato della cottura del pane può variare anche in base al forno che utilizziamo. Se usate un forno statico potreste non ottenere un risultato ottimale le prime volte, ma con un po’ di pratica riuscirete a impostare la giusta temperatura e a capire anche i tempi.

Uno dei trucchetti da mettere in pratica con il forno statico è quello di usare una griglia oppure una leccarda forata, così facendo l’aria sarà libera di circolare da entrambe le parti.
La temperatura adatta, in genere, è di 200°C. Come vi abbiamo detto, evitate distrazioni e monitorate spesso, perché potrebbero volerci dai 3 minuti ai 6, in base al forno.
Preriscaldate quindi il vostro elettrodomestico a 200°.
Tagliate delle fette di pane alte almeno 1,5 cm e spennellate con un po’ di olio extravergine d’oliva (oppure usate le dita).
Questa operazione può essere fatta anche su un solo lato della bruschetta, ovvero quello dove andrete a posizionare il condimento, ma se preferite oliate entrambi i lati così non avrete problemi nel ricordare o riconoscere il lato giusto, soprattutto se dovete prepararne molte.
La cottura del pane termina quando questo diventa dorato, croccante.

Adesso potete strofinare uno spicchio d’aglio, condire con il pomodoro e tutto quello che preferite.
Le bruschette, inoltre, possono essere anche infornate una seconda volta, ad esempio quando vogliamo condirle con passata di pomodoro oppure mozzarella o formaggio grattugiato. In questo caso, aggiungete un po’ della passata e il formaggio e poi infornate ancora per qualche minuto, fin quando la mozzarella non inizierà a sciogliersi.
Provate a preparare, ad esempio, le bruschette con melanzane tagliate a tocchetti e saltate velocemente in padella e il formaggio filante. Infornate e il gioco è fatto. Facile e buono.

Vediamo ancora qualche consiglio per come fare delle perfette bruschette in forno.
Evitate di strofinare l’aglio prima della cottura in forno, così non rischierete di avere un retrogusto leggermente bruciato. Ancora meglio, a fine cottura, scegliere di aggiungere dell’olio aromatizzato (al peperoncino, all’aglio, alle erbe aromatiche).
Quando utilizziamo dei formaggi facciamo attenzione che non rilascino troppi liquidi, altrimenti il pane si ammorbidisce. Nel caso della mozzarella è meglio utilizzare quella del giorno precedente.
Ancora un’ultima cosa: ve l’abbiamo già detto di non distrarvi durante la cottura, altrimenti otterrete il pane biscottato o carbonizzato?
Adesso siete pronti per preparare dei gustosi antipasti, come dei crostini mozzarella e prosciutto o dei crostini al gorgonzola.

Come fare le bruschette senza forno

Come fare le bruschette senza forno Vi abbiamo spiegato come preparare delle bruschette al forno. Ma quando non è possibile usare questo elettrodomestico come si fa?
Semplice, si cercano delle alternative. Fortunatamente, è possibile ottenere dei buoni risultati anche seguendo altre strade, vediamo quali sono.

Se non disponete di un forno, oppure non vi va di accenderlo perché è una caldissima giornata estiva e sarebbe una sofferenza, per preparare le bruschette potete usare: il tostapane, il barbecue, la padella o una griglia, il forno a microonde. Degli ultimi due metodi ne parleremo dettagliatamente più avanti, continuate a leggere quindi l’articolo e avrete le informazioni necessarie.

Vediamo come bruschettare il pane con il tostapane . Questo piccolo elettrodomestico è formato da due piastre riscaldanti che vanno a tostare il pane. Le piastre possono essere lisce o rigate, oppure tagliare la fetta in due porzioni. Inoltre, si può scegliere tra il tostapane verticale e quello orizzontale. Possono essere utilizzati entrambi, avendo però l’accortezza di tagliare la fetta di pane dello spessore giusto, altrimenti sarete vincolati a usare il tipo da tramezzino o da toast.
A differenza del forno, questo piccolo elettrodomestico consente di avere del pane croccante in modo impeccabile. In questo caso, non è indispensabile oliare il pane prima della cottura ma fate le vostre prove, poiché potreste preferire una versione all’altra.

Per tostare le bruschette con il barbecue dovete riscaldare la griglia sulla fiamma e posizionare le fette di pane, dopo averle leggermente unte. Attenzione perché occorrono pochi minuti, quindi non distraetevi altrimenti il pane si brucerà.
Con questa tecnica potrete preparare anche le bruschette alla brace , magari usando il camino di casa.
Il pane risulterà croccante e con un leggero sapore piacevolmente affumicato. Se prima di tostare il pane grigliate della carne (come delle salsicce) allora le bruschette risulteranno ancora più gustose.

Vi interessa sapere come fare delle bruschette con il forno a microonde oppure in padella? Continuate a leggere e lo scoprirete.

Come fare le bruschette al microonde

Come fare le bruschette al microonde Tostare il pane al microonde è possibile, ma è preferibile usare la modalità grill oppure quella crisp.
Questo perché i cibi con lieviti (come il pane e la pizza) a fine cottura risultano essere molto morbidi ma, ben presto, si induriscono.

Utilizzate quindi la griglia che avrete avuto in dotazione con il vostro forno e posizionate le fette di pane, dopo averle spennellate con l’olio. In questo modo il fondo delle fettine non risulterà umido e morbido.
Con la funzione grill i tempi sono un po’ più lunghi ma è così che riuscirete a ottenere una bruschetta dorata e croccante.
Quando disponete le fette sulla griglia fate in modo che non si sovrappongano, così da avere una cottura omogenea.
Dopo i primi 3 minuti di cottura controllate che la superficie sia dorata, quindi girate il pane e proseguite per altri 3 minuti.

Questi tempi sono adatti anche alla funzione crisp, chiaramente non userete la griglia ma l’apposito contenitore.

I crostini così ottenuti potranno essere conditi come preferite, ad esempio con verdure grigliate, olive nere e tutte le varianti che la vostra fantasia vi consiglia.

Come fare le bruschette in padella

Come fare le bruschette in padella Le bruschette in padella sono la soluzione adatta quando nella credenza abbiamo un bel po’ di pane raffermo, perché con questa tecnica diventerà piacevolmente croccante. Inoltre, potrete arricchirlo seguendo le ricette che preferite.
Tutto quello di cui avrete bisogno è una griglia (quella che generalmente viene usata per preparare carni e verdure in casa) oppure una padella antiaderente della giusta dimensione.
Il procedimento è molto semplice e veloce, un vero gioco da ragazzi.
Dovete solo spennellare una padella antiaderente (o la griglia) con un po’ di olio di oliva, lasciatela riscaldare lentamente e aggiungete le fette di pane.
Dopo qualche minuto sollevatele con una spatola o con una pinza: se il fondo è dorato potete continuare la cottura dall’altro lato, ancora per qualche minuto.

Ma così si fa quando si vuole portare in tavola una gustosa bruschetta filante, con mozzarella o altri formaggi?
Semplice: si spegne per un momento la fiamma, e si aggiungono i pezzetti di formaggio. Per evitare che il formaggio finisca nella padella, potreste prelevare le bruschette e guarnirle in un piatto.
Continuate la cottura in padella, con coperchio. Dopo qualche minuto, controllatele: se il formaggio fila, allora sono pronte!
Altrimenti, potrete completare la cottura lasciando cuocere le bruschette in forno, come per la nostra ricetta dei crostini mozzarella e alici.

Oppure, potreste farcire le vostre bruschette con fichi, noci e gorgonzola . Tutto quello che dovete fare è posizionare una fettina di frutta sul pane, aggiungere un pezzetto di gorgonzola e poi completare con dei gherigli di noce. Semplice, raffinato e buono.

Un altro condimento semplice è quello tipico della bruschetta toscana , conosciuta anche con il nome di “fettunta”, da realizzare con il tipico pane senza sale di questa regione. Abbrustolite le fette in padella, sfregatele con l’aglio, salate, pepate e aggiungete abbondante olio, altrimenti che fettunta sarebbe?

Come fare una bruschetta perfetta

Come fare una bruschetta perfetta Ottenere delle sfiziose bruschette da servire ai nostri ospiti all’inizio di un pranzo è molto semplice. Senza trascorrere molto tempo in cucina possiamo preparare dei buoni piatti per i nostri amici.
Questa tipica preparazione italiana, che raramente manca nei menu, necessita di qualche accorgimento.
Se volete imparare a fare una bruschetta perfetta siete nel posto giusto.
Il tipo di pane più adatto è quello toscano, pugliese, laziale e integrale; ma se preferite delle piccole fettine allora la baguette potrà andare bene.

Il vero segreto è la cottura . Qual che sia il metodo da voi scelto per far tostare le fettine di pane, fate sempre in modo che diventi dorato ed evitate quelle macchioline nere. Quando scegliete la cottura alla brace fate in modo che il pane non sia mai direttamente in contatto con la fiamma.
Usare un buon olio extravergine d’oliva è, invece, il segreto per avere delle bruschette davvero gustose, anche quando sono state condite nel modo più semplice.
A fine cottura, strofinate le bruschette abbrustolite con mezzo spicchio d’aglio, ricordando però che potrebbero non piacere proprio a tutti.
Le bruschette possono essere servite sia calde che fredde, molto dipende dal condimento che userete (oltre che dalla stagione) ma, diciamoci la verità, quel che piace della bruschetta e anche la combinazione del pane caldo con il condimento freddo quindi, quando è possibile, cercate di servirle così.

Vi sconsigliamo di sovraccaricarle con il condimento: dosate bene l’olio e non aggiungete troppi ingredienti o i sapori si mescoleranno e le fette di pane diventeranno morbide e, a quel punto, addio antipasto finger food e benvenuti patti e posate. Attenzione, quindi, anche allo spessore delle fette di pane: devono essere alte almeno 1,5 cm.
I crostini sono delle preparazioni semplici e povere, e a volte basta davvero poco per insaporirli, per esempio sale e pepe, purché appena macinati.
Quando scegliete i pomodori scegliete quelli freschi. Volendo, potete anche eliminare la buccia calandoli in acqua bollente. Poi salate, condite a piacere e aggiungete un pizzico di zucchero, così da eliminare il retrogusto più acido.
Tra i nostri consigli non può mancare quello di dare sfogo alla vostra creatività, ricordando anche che le bruschette sono un buon modo per evitare di buttare il pane raffermo ma anche di riciclare i contorni avanzati dal pranzo.

Come fare le bruschette al pomodoro

Come fare le bruschette al pomodoro Si fa presto a dire “bruschette al pomodoro” ma sapete che esistono diverse varianti, anche in base alla regione di appartenenza?

Vediamo insieme qualche ricetta, così da poter portare in tavola bruschette sempre diverse, utilizzando ingredienti semplici.

La bruschetta pugliese viene condita con pomodorini, origano, prezzemolo, rucola, aglio, cipolle, olio.
Cominciate preparando gli ingredienti: lavate i pomodori, tagliateli a tocchetti e aggiungete un po’ di cipolla tritata, il prezzemolo e il sale.
Tostate il pane nella modalità che preferite e, quando è pronto, strofinate uno spicchio di aglio. Unite il condimento e un filo di olio.
Ecco fatto!

Un’altra classica preparazione regionale è la bruschetta con mozzarella e pomodoro, conosciuta anche con il nome “bruschetta caprese”. Se utilizzate la mozzarella di bufala è preferibile che sia del giorno prima, così da non inumidire troppo il pane. Potete abbinare il pomodoro anche alle olive verdi e nere, ai filetti di acciuga sott’olio e a erbe aromatiche; oppure a una dadolata di verdure saltate in padella, come zucchine, melanzane e peperoni.

È possibile condire le bruschette anche con le salse e i paté , quindi potreste abbinare i pomodori a una crema alle olive, oppure al pesto di basilico.

Il pomodoro può essere combinato anche ai sapori del mare, con il tonno, il salmone o il pesce spada.
Per cucinare delle bruschette con il pesce spada e i pomodori , pulite un trancio eliminando la pelle e la lisca centrale. Tagliatelo quindi in piccoli dadi e lasciatelo rosolare in padella con un filo di olio, uno spicchio di aglio e l’alloro.
Quando sarà ben cotto trasferitelo in un piatto e usate la stessa padella per far tostare il pane, così che possa risultare più aromatizzato.
Lavate e pulite i pomodorini, tagliateli in due o più parti e incorporateli al pesce, con un filo di olio extravergine d’oliva e il sale. Unite il condimento alle bruschette e servite, magari con qualche fogliolina di prezzemolo per decorare.

Volete ancora qualche idea per condire le bruschette in modo goloso?
Proseguite con la lettura e sarete accontentati.

Come fare le bruschette al tartufo

Come fare le bruschette al tartufo Le bruschette al tartufo potrebbero essere il vero tocco di classe del vostro antipasto Potete scegliere di creare una salsa con il tartufo, proseguendo in questo modo: pulite il tartufo e grattugiatelo. Fate dorare uno spicchio d’aglio in un tegame con l’olio e poi rimuovetelo. Spegnete la fiamma e incorporate subito il tartufo e un pizzico di sale. La vostra salsina è pronta e può essere spalmata sulle fette di pane tostato.
Se preferite, potete completare la ricetta aggiungendo dei funghi porcini sulla superficie.

Un’altra idea gustosa è quella di preparare dei crostini al tartufo e formaggio.
In questa ricetta le fette di pane saranno ricoperte da una fonduta di Galbanino e poi decorate con delle lamelle di tartufo. Si serve caldo e il successo è assicurato!

Potreste anche spalmare sui crostini un saporito burro al tartufo e poi aggiungere degli straccetti di carne, oppure utilizzarlo in abbinamento ai sapori del mare.
Immaginate di preparare delle bruschette con burro aromatizzato al tartufo e gamberetti. Sentite già la voce dei vostri ospiti chiedere il bis?

Come fare le bruschette con la salsiccia

Come fare le bruschette con la salsiccia La salsiccia è un ottimo condimento per le bruschette, soprattutto per chi cerca qualcosa di gustoso. Con i giusti abbinamenti può diventare un secondo piatto da accompagnare con un delicato contorno di insalata.
Vediamo insieme alcune ricette.

Funghi e salsiccia sono sicuramente tra le accoppiate più vincenti in cucina.
E allora, perché non farli incontrare su una croccante fetta di pane?
Tutto quello che dovete fare è pulire i funghi champignon e farli rosolare in padella con un filo di olio e uno spicchio di aglio. Aggiungete un pizzico di sale e un po’ di prezzemolo e lasciate cuocere per circa 5 minuti.
In un’altra terrina fate cuocere la salsiccia sbriciolata e privata della pelle. Sfumate con del vino bianco e proseguite la cottura, fin quando l’alcol non sarà evaporato. A quel punto potrete unire i funghi. Quindi spegnete il fuoco e bruschettate il pane.
Se preferite arricchire maggiormente i vostri crostini aggiungete anche qualcosa di aromatizzato, magari seguendo le spiegazioni che vi abbiamo dato precedentemente della salsa e del burro.

Potete mescolare questo trito di carne anche a un formaggio fresco, così porterete in tavola dei crostini salsiccia e stracchino.
Oppure abbinarlo a dei pomodorini e un peperone arrostito, magari aggiungendo un po’ di peperoncino, così da avere una nota piccante.

Come fare le bruschette al salmone

Come fare le bruschette al salmone Le bruschette al salmone aggiungono alla tavola sempre un tocco di freschezza e di eleganza. E poi sono così semplici da realizzare che sarebbe un vero peccato privarsene.
Ma oltre a poter cucinare dei veri e propri crostini al salmone pensate anche alla possibilità di preparare una mousse di salmone, che andrete ad aggiungere al pane con delle foglioline di rucola e dei capperi, o con gli ingredienti che preferite, ad esempio dei gamberi.

Un altro accostamento molto fresco è con l’avocado. Per realizzare delle bruschette con salmone e avocado dovete ricavare la polpa dal frutto, scavando con un cucchiaio, quindi condirla con sale, succo di limone e pepe. Spalmate uno strato di crema sul pane bruschettato e aggiungete il salmone. Potreste completare aggiungendo qualche fogliolina di menta e della scorza di limone grattugiato.

Se non riuscite a trovare l’avocado pensate a dei validi sostituti, come le zucchine e otterrete un risultato ugualmente fresco.
Le zucchine potranno essere arrostite oppure tagliate finemente (o à la julienne) e marinate con olio, sale, pepe e succo di limone.

Adesso che sapete qualcosa in più riguardo come si fanno le bruschette è il vostro turno!

*sopra i 3 anni