Come fare le insalatone

Galbani
Galbani
Come fare le insalatone
Volete scoprire come preparare delle gustose insalatone, che potranno anche salvarvi dall’imbarazzo di non saper cosa offrire agli amici che si autoinvitano a cena senza preavviso?

Negli ultimi anni, le insalatone sono diventate le pietanze preferite da molti di noi e non rappresentano più solo dei contorni. Del resto, sono così variegate e appaganti, come resistergli?
Ormai, con questo termine non si intendono più solo le preparazioni che vedono come ingrediente principale l’insalata anzi, spesso, le sue croccanti foglie non fanno parte della pietanza.
In questo articolo vedrete come preparare delle sfiziose insalate, di pasta, di riso, di farro ma anche di mare e di pollo. E sapete che è possibile preparare un’insalatona con la frutta?
Continuate a leggere e scoprirete tutto su questa preparazione, oltre alle tecniche interessanti e curiose per realizzarla.

Come fare insalatone sfiziose

Come fare insalatone sfiziose Preparare delle sfiziose insalate non è per niente difficile: aprite frigorifero e dispensa, risvegliate la vostra creatività e vi accorgerete che, oltre a essere semplice, è anche divertente.

Possono rappresentare dei piatti unici o dei secondi piatti in base agli ingredienti che userete e alle porzioni che vorrete ricavarne.

Prima di tutto, però, come sempre abbiamo dei preziosi consigli da darvi, così da farvi assemblare l’insalatona in modo adeguato. Una buona insalatona non è composta solo da sapori (che dovranno essere accostati adeguatamente) ma è data anche da consistenze diverse, da aromi e retrogusti, e dalla corretta gestione degli ingredienti. Vediamo di fare un po’ di chiarezza.
Prima di tutto, occorre lavare la verdura a foglia verde adeguatamente e bisogna anche asciugarla. Sì, che sia con la centrifuga o con un panno pulito dovrete asciugare bene le foglie, in modo che possano restare croccanti.
Gli ingredienti vanno aggiunti gradualmente, anche in base alla loro forma e al loro peso: le noci, ad esempio, tendono a depositarsi verso il fondo, così come i piselli, aggiungeteli quindi alla fine.
All’interno di un’insalata non devono mancare gli elementi più croccanti, che vi daranno l’impressione di masticare qualcosa che non sia la lattuga, come dadini di pane tostato, frutta secca (noci, nocciole, pinoli, scaglie di mandorle), pezzetti di formaggio, mais, verdura tagliata a tocchetti come le carote, cereali e anche i legumi. E poi ci sono i condimenti, quelli semplici come sale, aceto e olio vanno aggiunti seguendo questa sequenza. Esatto, così come l’abbiamo scritto: sale, aceto e olio. E poi ci sono altri condimenti come la citronette o altre salse per le insalate, che variano a seconda degli ingredienti.

Ma andiamo a vedere insieme qualche ricetta sfiziosa.
Partiamo con alcune preparazioni internazionali: l’ insalata greca e l’ insalata nizzarda .

L’insalata greca è un piatto gustoso composto da cetrioli, insalata, pomodori, cipolle, olive e il classico formaggio greco, ovvero la feta. Può essere gustato come piatto unico o come contorno, magari per delle sfiziose torte salate.
Per 4 persone avrete bisogno di: 350 g di feta; 300 g di lattuga iceberg; 15 olive nere; 1 cipolla; 4 cetrioli; 5 pomodorini; olio extravergine d’oliva e origano.
Iniziate a lavare accuratamente le foglie di insalata, poi asciugatele e tagliatele. Lavate il cetriolo, pelate la buccia e ricavatene delle rondelle. Lavate i pomodorini e divideteli in 2 o in 4 parti. Quindi, sbucciate anche la cipolla e tagliatela a fette sottilissime. E adesso tocca alla feta, sgocciolatela e tagliatela a dadini. Gli ingredienti sono pronti e possiamo assemblare l’insalata. Ponete la lattuga in una ciotola, aggiungete le cipolle, quindi mescolate, unite poi i pomodori, il cetriolo, il formaggio e le olive. Aggiungete un filo di olio e una manciata di origano e mescolate delicatamente. Ecco fatto, l’insalata greca è pronta.
Potreste accompagnarla con dei crostini e la saporita salsa tzatziki, composta da yogurt, cetrioli, menta, aglio, olio e succo di limone. Potrete utilizzare questa salsa anche per condire un contorno di insalata di patate.
L’insalata nizzarda, invece, è un classico piatto freddo della cucina francese. È un’insalata corposa con pomodorini, tonno, uova sode, fagiolini, acciughe, cipolla, capperi e in questa versione è resa anche più golosa grazie alla presenza dei tocchetti di Galbanino.

Se cercate qualcosa di particolare, con sapori un po’ esotici, allora dovete decisamente provare a creare delle insalate con l’avocado, magari abbinandolo con la rucola, il peperoncino per la nota piccante, la mozzarella e il mango, un po’ di succo di limone e un goccio di olio ed è pronta.
Un’altra ricetta sfiziosa e particolare è l’insalata di quinoa con sedano, mela, peperone giallo e rosso, mandorle e formaggio Primosale Morbido Light Santa Lucia.
I bambini* apprezzeranno l’insalata viennese, una ricetta davvero sfiziosa che prevede tra gli ingredienti i wurstel e il Galbanino.

Le ricette non sono finite qui, questo è solo l’inizio.
Continuate a leggere l’articolo, vi daremo tante idee da mettere in pratica in cucina.

*sopra i 3 anni

Come fare l'insalata di farro

Come fare l'insalata di farro L’insalata di farro è un piatto sfizioso, che vede come protagonista questo cereale. In commercio è possibile trovarlo in due varietà: decorticato e perlato. Il farro decorticato presenta la glumetta, ovvero la pellicola esterna, e ha dei tempi di cottura abbastanza lunghi, poiché necessita di almeno un’ora di bollitura. Il farro perlato, invece, ha dei tempi più veloci, diciamo che in media è pronto in 30 minuti.

Inoltre, potrete trovare anche il farro precotto: in una decina di minuti è pronto per essere gustato, il tempo di riscaldarlo e di farlo insaporire con erbe aromatiche e altre spezie.
Realizzare le insalate con il farro non è difficile, ma dovrete tenere in mente i tempi di preparazione del cereale, scegliendo, di conseguenza, il tipo che più si adatta alle vostre esigenze e al vostro stile di vita.

L’insalata di farro può essere preparata in molte varianti, vediamone alcune insieme. Potreste preparare l’insalata di farro con fagiolini cannellini lessati, il tonno sott’olio, la mozzarella e qualche fogliolina di basilico che nelle pietanze fredde estive non può mai mancare.
E se preferite non aggiungere i fagioli allora provate questa variante di insalata di farro con tonno, al loro posto troverete dei colorati pomodorini.

Un’altra idea è quella di preparare un’insalata di farro con una bella spadellata di verdure, che dite, proviamo?

Per preparare questo piatto per due persone vi serviranno: 130 g di farro; 50 g di fagiolini; 25 g di broccoli; 170 g di pomodorini; 150 g di Galbanino; 100 g di noci; basilico; sale; olio; 1 spicchio di aglio.

Cominciate preparando l’orzo seguendo le indicazioni riportate sulla confezione. Mentre cuoce, dedicatevi agli altri ingredienti, quindi lavate e asciugate i pomodorini tagliateli in quattro parti, pulite il broccolo e scottateli per qualche minuto in acqua bollente salata. Spuntate i fagiolini e fateli sbollentare per circa 3 minuti. In ultimo, tagliate il Galbanino a dadini.
Quando il farro sarà pronto dovrete farlo raffreddare, operazione che potrete fare a temperatura ambiente oppure con una veloce passata sotto il getto di acqua fresca corrente. Riscaldate un po’ d’olio in una padella con lo spicchio d’aglio e fate a rosolare per qualche minuto i broccoli e i fagiolini, il tempo di farli insaporire. Lasciateli raffreddare e poi assemblate la vostra insalata, aggiungendo prima i pomodorini, poi il resto delle verdure, il Galbanino e le noci. Unite un filo di olio per condire e le foglie di basilico. Mescolate delicatamente e il piatto è pronto.
Potrete servirlo subito oppure farlo riposare in frigo.
Il bello di questo piatto è che può essere preparato anticipatamente e potrete mangiarlo anche fuori casa, ad esempio al lavoro. Volete qualche altra idea di piatti facili e veloci da gustare in pausa pranzo? Continuate a leggerci e scoprite come rendere piacevole il vostro break.

Come fare l'insalata di pasta

Come fare l'insalata di pasta L’insalata di pasta è un piatto semplice da preparare ma che nasconde anche delle insidie.
È capitato anche a voi di restare delusi almeno una volta da questa pietanza nonostante il vostro entusiasmo nella preparazione?
Vediamo insieme cosa fare, così da non ripetere più i tipici errori.

È preferibile usare un formato di pasta corto e poroso, anche se alcune persone trovano che anche gli spaghetti non siano da meno. In questo senso, vi consigliamo di fare diverse prove in base al formato di pasta che userete, poiché alcuni parametri cambiano, e non poco.

Una cosa però è sicura: la pasta va scolata al dente, anche 1 o 2 minuti prima della fine della cottura. Non distraetevi troppo!
Un altro punto importante: il raffreddamento. Evitate, evitate il più possibile di raffreddare la pasta sotto il getto di acqua: per un risultato ottimale la pasta deve raffreddarsi a temperatura ambiente, prima, e poi in frigorifero. Ovviamente condita con dell’olio, per evitare di ritrovare un’unica mattonella di pasta. E se proprio non avete abbastanza tempo allora sì, raffreddatela sotto il getto di acqua. Prima di aggiungere il condimento assicuratevi che sia totalmente fredda, altrimenti gli altri ingredienti perderanno la loro croccantezza. Un ultimo consiglio è quello di evitare di aggiungere verdure (come peperoni, fagiolini), salumi, etc tagliati più grandi dello stesso formato della pasta.

Ma vediamo insieme delle ricette, così potrete mettere subito in pratica i trucchi che vi abbiamo svelato.
La più classica delle preparazioni di insalata di pasta prevede un condimento con rucola, pomodorini, pesto e mais. Non male ma, diciamocelo, possiamo far di meglio, soprattutto se abbiamo ospiti in casa.
E allora provate a preparare l’insalata di pasta con fagiolini, tocchetti di Prosciutto Cotto Galbacotto e una salsa composta da yogurt, maionese, la cipolla tritata finemente, l’erba cipollina tagliuzzata, la paprika e il sale.
Un’altra variante sfiziosa è la pasta fredda con le zucchine oppure, per chi vuole preparare un’insalata che sia davvero speciale, la pasta fredda con avocado, gamberetti e mozzarella, una pietanza raffinata e gustosa.
E se vi piace l’idea di un primo con il pesce provate anche una vellutata pasta fredda al salmone.

Come fare l'insalata di riso

Come fare l'insalata di riso L’insalata di riso è forse la ricetta estiva più amata, nonostante ognuno abbia la propria combinazione di ingredienti in base ai gusti.
E poi ci sono le diverse scuole di pensiero: con o senza maionese?
In effetti, è proprio vero, questa ricetta vanta molte varianti, tutte facili e veloci: c’è chi preferisce le versioni vegetariane con verdura di stagione, chi quella con tocchetti di prosciutto, chi con il tonno e via discorrendo.
L’importante è non perdere di vista il valore più importante di questo piatto: mangiare dei freschi chicchi di riso più o meno ovunque vogliamo. Sì, perché con il contenitore adatto possiamo gustare l’insalata di riso in riva al mare, al parco e anche in ufficio. Prima di passare alle ricette abbiamo qualche consiglio da dare.
Il riso più adatto è quello che riesce a mantenere bene la cottura, come il parboiled. Gli ingredienti vanno aggiunti solo quando si sarà totalmente raffreddato, cosa che dovrete evitare di fare sotto l’acqua corrente, altrimenti la consistenza non sarà delle migliori e perderà un po’ di sapore. Meglio lasciarlo intiepidire su un panno di cotone pulito, oppure in una ciotola con un po’ di olio, e poi passare al frigorifero. Un’altra cosa importante: scolatelo qualche minuto prima rispetto alle indicazioni riportate sulla confezione.
Ultimo consiglio: l’insalata di riso è un buon metodo per svuotare il frigorifero ma evitate di aggiungere troppo condimento e badate bene anche all’accostamento dei sapori.
E adesso vediamo qualche ricetta.
Potete preparare un’insalata di riso con tonno e Bel Paese arricchita con tocchetti di wurstel, peperoni e olive.
E cosa ne pensate di una classica insalata di riso vegetariana oppure della raffinata insalata di riso Venere? Quest’ultima è una preparazione molto elegante, che racchiude in sé i sapori del mare.

Come fare insalate di legumi

Come fare insalate di legumi I legumi non sono solo degli ingredienti da impiegare nelle ricette di zuppe e minestre, ma possiamo usarli per realizzare anche delle insalate fredde.

Come un’insalata di ceci. Nella nostra versione viene arricchita dal prosciutto cotto. È un piatto molto semplice da realizzare, che potrete usare come contorno.

Date un’occhiata anche alla nostra insalata di lenticchie con patate, insalata riccia e fette di Galbanetto il Tradizionale, una bontà tale che anche i bambini* vorranno il bis. Chiaramente è anche possibile combinare più tipi di legumi insieme.
Quindi, proviamo a preparare un’insalata con fagioli cannellini, ceci e lenticchie. Se non avete tempo a disposizione usate i legumi precotti: scolateli del loro liquido di conservazione, trasferititeli in un colino e poi lavateli sotto acqua correte. Lasciateli insaporire per pochi minuti in una padella in cui avrete fatto riscaldare un po’ di olio con uno spicchio d’aglio.
Lasciateli quindi raffreddare, aggiungete un po’ di aceto balsamico, la scorza di un limone, il prezzemolo, un cucchiaino di semi di sesamo, l’erba cipollina tritata e mescolate. Ecco che la vostra insalata è pronta.

I ceci si sposano molto bene anche con gli spinaci. Fate ammorbidire questi ultimi in una padella, unite poi i ceci, un po’ di rosmarino, un pizzico di peperoncino in polvere, una spruzzata di aceto balsamico e un po’ di zafferano. Lasciate cuocere finché la parte liquida non si sarà un po’ ritirata e servite con dei crostini.

*sopra i 3 anni

Come fare insalate di pollo

Come fare insalate di pollo L’insalata di pollo è un piatto che è possibile ritrovare un po’ in tutte le cucine del mondo, anche se con diversi ingredienti.
Una delle più famose ricette di questa categoria è sicuramente la californiana Caesar Salad. Questo piatto è composto da lattuga romana, tocchetti di pane casereccio e parmigiano ed è adatto praticamente a qualsiasi stagione.
Non meno gustosa è l’insalata di pollo con patate, una ricetta resa ancora più saporita dal prosciutto cotto e dalla maionese.
Possiamo altrimenti consigliarvi il petto di pollo in insalata: ricetta light e gustosa con il formaggio Primosale Morbido Santa Lucia Light Galbani, l’arancia e la mela. Insomma, sicuramente vale la pena di provare questa ricetta almeno una volta.

In realtà, è molto semplice preparare la propria versione di insalata di pollo, per via del gusto delicato di questo ingrediente chiave, che ben si sposa con tanti altri sapori. Ad esempio creando una combinazione con carciofi, spinaci e pomodori secchi; oppure con olive e un pomodoro tagliato a tocchetti.

Per l’insalata di pollo potete scegliere di cuocere la carne alla griglia oppure in padella, ma i procedimenti più classici parlano di una cottura lenta, anche di due ore, in brodo vegetale affinché possa diventare morbidissima.
Noi vi consigliamo di cuocerla in base a quella che sarà la ricetta finale: volete del pollo morbido che si scioglie all’interno del piatto? Oppure delle pepite soffici al punto giusto? O, ancora, degli straccetti dorati e croccanti?

Come fare insalate di mare

Come fare insalate di mare Volete portare improvvisamente l’estate in casa?
Allora vi consigliamo di preparare una fresca insalata di mare, un piatto semplice ma capace di portare un tocco di raffinatezza alla tavola.
Vediamo insieme qualche variante.

L’insalata di polpo con le patate è probabilmente una delle versione più conosciute. Nella nostra ricetta troverete anche una salsa preparata con yogurt, prezzemolo tritato, olio extravergine d’oliva, aceto, sale e pepe.

Potreste preparare una fresca insalata di tonno con la rucola, il pomodoro, la mozzarella, il peperone, i capperi e il basilico. Inoltre, vi consigliamo che la ricetta dell’insalata surimi.

Sapete che è anche possibile abbinare i sapori di mare con la frutta?
Ad esempio combinando vongole, cozze, gamberi e calamari con gli agrumi.
Non dovete fare altro che pulire, spurgare e prelevare i molluschi dai loro gusci. Fate cuocere i gamberi alla piastra, dopo averli puliti.
Tagliate i calamari a rondelle e sbollentateli per una decina di minuti. Intanto, lavate e asciugate la valeriana. Prendete una ciotola capiente a aggiungete tutti gli ingredienti, più il succo di un pompelmo. Aggiungete un po’ di olio e di sale e servite.

Potreste anche abbinare il tonno con il melone, o il baccalà con pompelmi, arance e mandarini.

Ma vediamo come preparare delle vere e proprie insalatone con la frutta.

Come fare insalatone con la frutta

Come fare insalatone con la frutta Anche la frutta può essere impiegata all’interno delle insalatone.
Ad esempio, potreste preparare una buona insalata con spinaci freschi, tocchetti di mela (o di pera), noci, scaglie di parmigiano e glassa di aceto balsamico.
Oppure combinare il melone con il formaggio primosale, la rucola e il prosciutto crudo.

Se siete alla ricerca di una ricetta originale vi consigliamo l’ anguria arrostita al miele . Questa ricetta è molto semplice e anche se potrà sembrarvi bizzarro l’accostamento vi consigliamo ugualmente di provarlo. Riscaldate una piastra, spennellate con l’olio dei triangolo di anguria e aggiungete anche un po’ di miele (un velo leggero, ne basta davvero poco). Fate cuocere per qualche minuto entrambi i lati.
Trasferite l’anguria nei piatti e aggiungete delle fettine di mozzarella, un giro di aceto balsamico e qualche fogliolina di basilico.

Anche le pesche possono essere grigliate e servite in un’insalata con pinoli, aceto balsamico e qualche foglia di menta.
E poi potete combinare la frutta con la verdura, per un’insalatona realmente mista!

Come fare l'insalata russa

Come fare l'insalata russa L’insalata russa è una delle salse che non può mancare sulle nostre tavole durante i giorni di festa. Pare che l’inventore di questo piatto sia il francese Lucien Olivien, uno chef dei più famosi ristoranti di Mosca. Come spesso accade con i piatti molto antichi, la ricetta originale ha subito qualche variazione.
Si tratta di una salsa alla maionese con pezzetti di verdura, come cipolline, carote, piselli, patate, fagiolini.
Le verdure vengono quindi tagliate a piccoli tocchetti, poi sbollentate. Si preparano anche delle uova sode, che vanno poi tagliate in 4 spicchi, e quando tutti gli ingredienti sono perfettamente cotti e raffreddati si trasferiscono in un’unica ciotola. Si aggiunge l’aceto di mele, un pizzico di sale e si amalgama il tutto unendo la maionese, che potrà essere preparata in casa oppure acquistata confezionata.
Noi abbiamo pensato di creare la nostra versione di insalata russa arricchita con i cubetti di mortadella e con lo yogurt.
Il risultato finale è degno dei migliori buffet, non dovete fare altro che riporlo all’interno di una o di più ciotoline e preparare anche delle piadine da accompagnamento.

L’insalata russa, inoltre, può essere anche una buona salsa con cui poter condire i secondi piatti di carne.

*sopra i 3 anni