Come fare la crema inglese

Galbani
Galbani
Come fare la crema inglese
La crema inglese è un celebre dessert al cucchiaio simile alla crema pasticcera ma meno densa perché priva di farina: l'assenza di questo ingrediente, infatti, la rende particolarmente fluida e vellutata, indicata soprattutto come salsa da condimento, perfino calda, dal gusto leggero e delicato. Ma è anche una delle basi più utilizzate in pasticceria per farcire tantissimi dolci, valida alternativa alla panna montata e alla crema chantilly. Scopriamo insieme i trucchi per realizzare una buona crema inglese senza grumi, nella versione tipica ma anche nelle sue varianti, e come usarla per preparare ottimi dessert perfetti per ogni occasione.

Gli ingredienti base della crema inglese e come farla

Ingredienti base Gli ingredienti della crema inglese sono pochi e semplici, e prepararla è davvero facile. Vi occorreranno: 500 ml di latte, 130 g di zucchero semolato, 4 uova a temperatura ambiente e una stecca di vaniglia. Per realizzarla portate a ebollizione per pochi secondi il latte insieme al baccello di vaniglia inciso a metà, poi toglietelo dal fuoco. In un pentolino a parte montate i tuorli con lo zucchero e diluite il composto con il latte ancora caldo versato a filo, dopo aver rimosso la stecca di vaniglia. Mettetelo sul fuoco a fiamma bassa e mescolate con una frusta a mano finché la crema non diventerà densa, ma senza aspettare che raggiunga il bollore (con un termometro da cucina fate attenzione che non superi mai una temperatura compresa tra gli 82°-84°). Lasciatelo raffreddare leggermente e il vostro delizioso dolce al cucchiaio sarà pronto per essere gustato.

Come fare la crema inglese al cioccolato

Al cioccolato La prima variante della crema inglese che vi proponiamo, probabilmente la più golosa, è quella al cioccolato. I passaggi per la sua preparazione sono semplici e veloci e vi serviranno solo due ingredienti in più per realizzarla: il cioccolato fondente e un pizzico di amido di mais. Dopo aver preparato in una casseruola il composto a base di uova e zucchero, come mostrato nel precedente paragrafo, aggiungete un cucchiaio di amido e mescolate con una frusta, poi versateci sopra il latte caldo e cuocete la crema a fuoco basso per farla rassodare. Quando avrà raggiunto la temperatura di 82° interrompete la cottura e unite al composto 100 g di cioccolato fondente tritato, mescolando finché non si sarà completamente amalgamato alla crema inglese. Questa specialità al cacao, da servire in coppa con sfiziose lingue di gatto fatte in casa o, perché no, da usare come gustosa farcitura per un pandoro nel periodo di Natale, farà felici tutti, soprattutto i bambini*. Provare per credere!

* sopra i 3 anni

Come fare la crema inglese alla frutta

Alla frutta Volete deliziare i vostri ospiti con una crema inglese dal sapore insolito e dal gusto leggero? Allora provate a realizzarla con la frutta in tutte le sue varianti possibili. Potete incominciare con la nota delicata degli agrumi, come ad esempio il limone e l'arancia. Lavate con cura il frutto scelto, togliete la parte colorata della buccia con un coltellino e dividetela a metà. Prendete la prima metà e mettetela a bollire intera insieme al latte e alla vaniglia, mentre la seconda metà grattugiatela in una ciotola a parte con i tuorli d'uovo e lo zucchero, come già visto precedentemente, fino ad ottenere un composto uniforme. Versateci sopra il latte caldo, dopo aver rimosso la scorza dell'agrume, e mescolate. Trasferite il composto in una piccola pentola, ponetelo di nuovo sul fuoco e portatelo vicino al bollore, mescolando continuamente con un cucchiaio finché la crema non lo avvolgerà con una patina leggera. A questo punto toglietela dal fuoco e incorporate delicatamente delle piccole striscioline che andrete a ricavare dalla scorza dell'agrume tolto dal latte. Se volete amplificare il sapore e il profumo agrumato della crema, aggiungete una fialetta di aroma al limone o all'arancia. Quando la crema sarà tiepida o fredda, servitela, magari accompagnata da deliziosi biscotti al limone.

Con un procedimento simile potrete realizzare delle ottime creme inglesi alle fragole o alla banana: vi basterà unire al composto, preparato come abbiamo già visto, una purea di fragole o di banane frullate insieme a poca acqua e passate in un colino a maglie fini per eliminarne i semini e infine decorare le coppette in cui servirete la crema con i pezzi di frutta. Se invece volete dare alla crema inglese un sapore esotico, provate a utilizzare il latte di cocco al posto di quello vaccino e servitela al bicchiere spolverizzando la superficie con cocco in polvere e degli sfiziosi biscotti al cocco d'accompagnamento.

Come fare la crema inglese al pistacchio

Al pistacchio Siete amanti del pistacchio e volete che la vostra crema inglese profumi anche un po' di Sicilia? Allora scoprite come realizzare questa buonissima variante che prevede, essenzialmente, l'amalgama di due creme. Sapete già come preparare quella inglese, quindi mentre la lasciate intiepidire dedicatevi alla crema al pistacchio, se non volete utilizzare una crema pronta. Unite in una ciotola 150 g di pistacchi al naturale privati della buccia, 350 ml di latte, 3 tuorli d'uovo a temperatura ambiente, 80 g di farina, 1 bustina di vanillina, 100 g di zucchero e 125 g di Burro Santa Lucia ammorbidito. Frullate il tutto con un mixer fino ad ottenere una consistenza cremosa e senza grumi e unite la crema di pistacchio alla crema inglese già preparata. Cuocete a fiamma dolce per pochi minuti, amalgamando bene i due composti, e il gioco è fatto. Porterete in tavola una delizia che farà impazzire tutta la famiglia!

Come fare la crema inglese al caffè

Al caffè Per realizzare una buona crema inglese al caffè, da servire magari come fine pasto ad una cena tra amici, preparate la crema inglese come già visto, montando i tuorli e lo zucchero fino al raggiungimento di un composto spumoso e unendo poco alla volta il latte caldo aromatizzato alla vaniglia. Fate cuocere il tutto a fiamma bassa per qualche minuto o, se preferite, a bagnomaria, poi togliete la crema ormai densa dal fuoco ed aggiungete 300 ml di caffè, mescolando con una frusta per amalgamare bene gli ingredienti. Se volete un'idea golosa simile al tiramisù per servire la vostra crema inglese al caffè, lasciatela intiepidire e poi versatela sopra a 2-3 savoiardi che avrete disposto sul fondo di una coppetta larga. Fate riposare il dessert in frigo per almeno mezz'ora e spolverizzatene la superficie con cacao in polvere e gocce di cioccolato.

Come fare la crema inglese con la panna

Con panna Nella ricetta della crema inglese abbiamo usato finora solo il latte come unico ingrediente liquido, ma è possibile realizzarla anche con l'aggiunta di panna liquida. Il procedimento è lo stesso, basterà mettere sul fuoco insieme al latte e alla vaniglia anche una quantità di panna che sarete voi a decidere: se volete una crema più liquida utilizzate 150 ml di panna e 350 ml di latte, mentre per una crema più densa dovrete invertire le proporzioni, unendo 350 ml di panna e 150 ml di latte. Il supplemento di questo ingrediente renderà la vostra crema inglese ancora più buona e corposa, perfetta per una merenda invernale davanti al caminetto!

Torte e crostate con la crema inglese

Torte e crostate Abbiamo già parlato della crema inglese come di un meraviglioso dolce al cucchiaio (come tale potete provarlo anche, ad esempio, al posto della crema pasticcera in un dolce celebre come la zuppa inglese), ma non dimentichiamo l'uso che possiamo farne per farcire torte, dolcetti e crostate di ogni tipo, dalla millefoglie alla crema ai bignè alla crema.

Volete un suggerimento per scegliere tra le mille ricette esistenti? Allora provate a realizzare una squisita crostata di mele con crema inglese: allieterà la colazione o l'ora del tè con la sua semplice bontà. Cominciate preparando la pasta frolla: mescolate in una ciotola 230 g di farina, i tuorli di 2 uova a temperatura ambiente, 80 g di zucchero, la scorza grattugiata di un limone e 120 g di Burro Santa Lucia, poi avvolgete il composto nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigo per un'ora. Trascorso questo tempo stendetelo con il mattarello e disponetelo in uno stampo imburrato, poi versateci sopra la crema inglese preparata come già visto e disponete a raggiera sulla superficie del dolce 2 mele tagliate a fettine sottili. Glassate le mele con un velo di confettura (particolarmente indicate sono le marmellate agli agrumi) aiutandovi con un pennello da cucina e cuocete in forno preriscaldato a 180° per 35 minuti. Lasciate raffreddare la crostata e completatela con una spruzzata di cannella in polvere.

Se amate le spezie e gli aromi pungenti, sappiate che la crema inglese si sposa benissimo con molte di esse, per questo vi proponiamo anche una sfiziosa torta speziata. Per realizzarla sbattete con una frusta i tuorli di 4 uova a temperatura ambiente e 150 g di zucchero, poi aggiungete 50 g di fecola, 100 g di nocciole tritate, un cucchiaio di cannella in polvere e 3 chiodi di garofano polverizzati e mescolati con 1 bustina di lievito vanigliato. Amalgamate il tutto fino ad ottenere un composto uniforme, poi montate a neve ferma gli albumi e incorporateli delicatamente al composto. Imburrate una teglia di 20 cm di diametro, versatevi il composto e infornate. Cuocete per 40 minuti in forno preriscaldato a 180°, finché la torta non assumerà un bel colore caramellato. Nel frattempo preparate la crema inglese come già indicato e, quando avrete sfornato e fatto intiepidire la torta, servite ogni fetta accompagnandola con un cucchiaio abbondante di crema inglese al lato del piatto o direttamente sul dolce. Provatela anche con i muffin alla cannella: i vostri ospiti ringrazieranno!

Eliminare o sostituire alcuni ingredienti

Eliminare o sostituire ingredienti La crema inglese è estremamente versatile e consente non solo di provarla in tante varianti diverse, ma anche di eliminare o sostituire alcuni ingredienti senza per questo perdere la sua dolcezza. Potete, ad esempio, realizzarla senza uova, modificando leggermente la ricetta della crema inglese già vista in precedenza: in questo caso aggiungete 50 g di maizena per dare maggiore densità al composto e, se proprio non volete rinunciare al caratteristico colore giallo tipico della crema inglese ma senza utilizzare coloranti artificiali, aggiungete un cucchiaino di curcuma in polvere. Se non amate particolarmente la maizena (amido di mais) potete sostituirla con la fecola di patate, sempre nella stessa quantità: questo garantirà alla crema un sapore delicato. Anche il latte vaccino può essere facilmente sostituito con un latte vegetale a vostra scelta (di soia, di mandorle, di riso ecc.) o addirittura con l'acqua: in quest'ultimo caso la vostra crema inglese risulterà ancora più delicata. Preferite non utilizzare lo zucchero? Nessun problema, potete sostituirlo nella ricetta base con 1 cucchiaio di miele o con 40 g di stevia, un dolcificante naturale.

Come fare la crema inglese nel microonde

Al microonde Volete preparare una buona crema inglese ma non avete abbastanza tempo? Nessun problema, per fortuna esiste il forno a microonde! Per prima cosa mettete un recipiente vuoto in freezer, poi preparate la crema inglese con le dosi già viste precedentemente. Portate a ebollizione il latte con la vaniglia e versatelo nel contenitore in cui avrete già amalgamato i tuorli d'uovo a temperatura ambiente e lo zucchero. A questo punto iniziate la cottura della crema al microonde, impostandolo alla massima potenza e mescolando il composto ogni 2 minuti di cottura, finché non comincerà ad addensarsi (generalmente bastano 6/8 minuti in tutto). Quando la crema avrà raggiunto la giusta consistenza, versatela in un contenitore freddo che avrete tolto dal freezer: questo accorgimento vi consentirà di raffreddare velocemente la crema. Coprite con della pellicola a contatto e mettetela in frigorifero a raffreddare. Dopo un'ora potrete già gustare la vostra crema inglese cotta al microonde.

Se vi piace realizzare dolci con questo tipo di cottura, provate il Pan di Spagna al microonde: otterrete una soffice base per molti squisiti dessert.

Trucchi e consigli per una crema inglese senza grumi

Senza grumi Tra i principali segreti per la buona riuscita di una crema, vi è sicuramente la capacità di renderla priva di grumi. Ovviamente una delle regole base è quella di mescolarla continuamente durante la cottura, con un cucchiaio o una frusta, sempre nella stessa direzione e senza mai perdere il ritmo. Ma non sempre questo basta per essere certi di ottenere un composto liscio. Come fare allora per avere un risultato perfetto? La difficoltà è minima, basterà seguire pochi e semplici consigli. Cominciate bagnando con l'acqua l'interno della casseruola che utilizzerete per cuocere la crema: questo eviterà la formazione di una patina sul fondo. Poi concentratevi sugli ingredienti. Il fatto che la crema inglese non contenga farina è di per sé un valido alleato per far sì che diventi vellutata ed uniforme. Delle uova a temperatura ambiente, utilizzate esclusivamente i tuorli.