Lingue di gatto

Lingue di gatto
DessertPT0MPT30MPT30M
  • 6 persone
  • Facile
  • 30 minuti
Ingredienti:
  • 100 g di farina
  • 3 albumi
  • 100 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • 100 g di zucchero a velo
  • 1 bustina di vanillina

presentazione:

Sono un classico della pasticceria secca e si presentano come biscottini sottili, molto leggeri e friabili, di forma ovoidale, di colore giallastro e con bordi più scuri. Si chiamano lingue di gatto e tradizionalmente accompagnano alcuni dessert al cucchiaio. Tra questi, i budini, i gelati, le creme e le macedonie. Sono tuttavia molto buoni anche quando vengono consumati da soli o con la colazione.

L'impasto che realizzerete oggi seguendo i nostri consigli culinari verrà preparato con pochi e semplici ingredienti: tra questi troverete il corposo Burro Santa Lucia.

Preparazione:

Pronti per scoprire di più sulla ricetta delle lingue di gatto? Allora leggete attentamente queste facili istruzioni.

  1. 1.Per realizzare le lingue di gatto dovete prima di tutto mettere in una ciotola capiente il Burro Santa Lucia ammorbidito in precedenza, poi lavoratelo a crema insieme allo zucchero e alla vanillina.
  2. 2.Una volta lavorato, unite anche un albume per volta e qualche cucchiaio di farina. Dunque, continuate ad amalgamare la preparazione fino ad esaurimento degli ingredienti. Rimestate bene il tutto fino ad ottenere un composto cremoso.
  3. 3.A questo punto, ricoprite una teglia rettangolare con carta da forno. Quindi, con l'ausilio di una tasca da pasticcere con beccuccio liscio fate dei bastoncini lunghi circa 10 centimetri e ben distanziati tra loro.
  4. 4.Ad operazione conclusa, infornate il tutto a 190° per 8 minuti circa o fino al raggiungimento della cottura. Una volta cotte, fate raffreddare le vostre lingue di gatto nella teglia. Quando saranno fredde servitele da sole o come accompagnamento a frutta, gelati, creme e altri dessert.

Varianti:

I biscotti lingue di gatto sono dolcetti semplicissimi e a dir poco deliziosi: facili e veloci da preparare, con la loro piacevole consistenza croccante vi permettono di intrattenere gli ospiti all'ora del tè e di decorare cremosi dessert da servire a fine pasto. Ma quali sono le possibili varianti per la realizzazione di questi dorati e croccanti pasticcini?

Prima di tutto, potete scegliere diversi tipi di farina: oltre alla farina 00, vengono molto bene con quella integrale, di riso o di mandorle. In secondo luogo, potete aromatizzare l'impasto con vari gusti, dalla scorza grattugiata d'arancia o limone al caffè, dal miele alla cannella, fino al cacao. Se preferite un impasto senza l'utilizzo del burro, sostituitelo con olio di semi nelle stesse dosi; se al contrario non avete a disposizione le uova utilizzate al loro posto 80 ml di latte.

La ricetta tirolese dei dolci lingue di gatto è tipica delle feste natalizie: viene preparata con farina di mandorle e vede le cialde unite a coppie da un ripieno di marmellata di albicocche, successivamente immerse nel cioccolato fondente fuso per metà della loro lunghezza. Irresistibili, non vi pare?

Questi biscottini si possono preparare anche con una forma alternativa: le lingue di gatto arrotolate. Per prepararle, realizzate un impasto omogeneo di burro, farina, zucchero e albumi d'uovo come vi abbiamo indicato e mettetelo in un sac à poche. Formate sulla teglia foderata di carta da forno delle strisce lunghe circa 8 cm ma più larghe di quelle, avendo cura di mantenerle distanziate tra loro: il consiglio è quello di cuocerne in forno 6 alla volta, dal momento che dovranno essere ancora ben morbide per poterle arrotolare. Una volta sfornate, prelevatele con una spatola facendo attenzione a non bruciarvi, arrotolatele attorno al manico di un mestolo di legno e poi lasciatele asciugare. Quando saranno tutte ben fredde, farcitele con la crema (o il gelato) che preferite aiutandovi con una sacca da pasticciere col beccuccio.

Consigli:

Le lingue di gatto sono dei teneri biscottini, ideali per accompagnare una tazza fumante di tè o serviti con deliziose creme. Si compongono di una semplice pasta frolla, un impasto a base di albumi, zucchero e farina setacciata. Per non sprecarle, potete utilizzare le restanti parti delle uova per preparare una deliziosa crema al mascarpone, ideale per accompagnare le lingue di gatto. Ecco i nostri consigli per la preparazione.

Lavorate i tuorli avanzati con dello zucchero usando delle fruste elettriche. A questo composto aggiungete poi il Mascarpone Santa Lucia e una fiala di aroma alla vaniglia. Incorporate anche delle mandorle tritate e mescolate accuratamente l'impasto con l’aiuto di una spatola. Una volta pronta, mettete questa crema in un sac à poche con la bocchetta liscia e distribuitela in delle coppette monoporzione, con un movimento dall'esterno verso l’interno in modo da creare una forma a spirale. Decorate con del cacao amaro o con delle salse a base di cioccolato fondente o al latte e mettete in ciascuna coppetta 3 lingue di gatto. Il vostro dessert è pronto per essere servito!

Per realizzare l'impasto delle lingue di gatto, utilizzate sempre burro morbido a temperatura ambiente, che è più facile da lavorare. Amalgamatelo agli altri ingredienti con l'aiuto di una frusta a mano: vi sconsigliamo di utilizzare quella elettrica, perché gli albumi si devono montare a neve, ma solo mischiare al resto del composto. Una volta volta ottenuto un impasto liscio e omogeneo, trasferitelo nel sac à poche e riponetelo in frigorifero a riposare per una decina di minuti prima dell'utilizzo.

Foderate la leccarda con un foglio di carta da forno e create i vostri biscotti: questi dovranno avere una forma stretta e allungata, che potete ottenere facilmente con un beccuccio liscio; se non avete a disposizione la sacca del pasticciere, potete provare a stendere l'impasto con il dorso di un cucchiaio, facendo attenzione a distribuirlo in maniera omogenea e non troppo spessa.
Trasferite la teglia sempre in forno preriscaldato: se utilizzate il forno statico cuocete a 200° per circa 10-11 minuti, se invece utilizzate il forno ventilato diminuite la temperatura a 180° e i tempi a 8 minuti.


Curiosità:

Questi dolci sono tipici di tutta la tradizione gastronomica europea. Facili da preparare e golosi da consumare, la loro ricetta viene addirittura citata dallo scrittore, gastronomo e critico letterario italiano Pellegrino Artusi nel suo manuale di cucina “La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene”, del 1891. In Italia, però, al contrario di Paesi come Austria e Germania, la ricetta non prevede l'impiego del cioccolato.


I vostri commenti alla ricetta: Lingue di gatto

Lascia un commento

Massimo 250 battute