Impasto per la pizza

Ricetta creata da Galbani
Impasto per la pizza
Vota
Media0

Presentazione

La pizza, così come la pasta, è il piatto italiano per eccellenza, ammirato e riprodotto non solo in Europa, ma in ogni continente. Nonostante le pizzerie siano una delle soluzioni più gettonate quando si decide di uscire fuori a cena, sempre più famiglie si dilettano nella preparazione dell'impasto per la pizza fatto in casa, una scelta che unisce la passione della cucina fai da te alla bontà e soddisfazione per il palato che questa ricetta, tra l'altro molto semplice, riesce a dare.

Preparare l'impasto per la pizza tra le mura casalinghe è anche un ottimo modo per condividere il momento con i propri cari, trattandosi di un'attività divertente e alla portata di tutti.

Facile
4
120 minuti
90 minuti lievitazione
Vota
Media0

Ingredienti

Per l’impasto

  • 300 g di farina
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
  • 0,10 g di lievito
  • 230 ml di acqua

Per il condimento

  • 200 ml di salsa di pomodoro
  • 200 g di Mozzarella Santa Lucia
  • 200 g di salumi a scelta
  • Sale q.b.
  • Olio q.b.

Preparazione

L'impasto per la pizza non richiede un procedimento di preparazione complesso o difficoltoso, tuttavia è necessario seguire alla lettera alcuni passaggi necessari, attendere le giuste tempistiche (ad esempio per la lievitazione) e dotarsi dell'attrezzatura idonea alla lavorazione degli ingredienti. Essere certi di avere a portata di mano tutto ciò che serve vuol dire poter lavorare in completa tranquillità, senza dover interrompere in continuazione la preparazione per reperire uno ad uno gli ingredienti, per poi pesarli e infine utilizzarli.

01

Prendete un pentolino con un poco d'acqua (circa tre dita) e scaldatela leggermente sul fornello a fuoco basso. È importante evitare che l'acqua raggiunga il bollore o che, comunque, diventi eccessivamente calda. Quando sarà tiepida prendete il lievito (potete scegliere quello in granuli o a panetto) e scioglietelo lentamente nell'acqua insieme allo zucchero, ottenendo come risultato non un composto pastoso, ma liquido e opaco. Spegnete il gas e lasciate il pentolino sul fornello, in modo che mantenga la temperatura.

02

Su una superficie piana, piuttosto ampia e lievemente ruvida, disponete la farina a fontana e con l'aiuto del dorso di un cucchiaio fate un buco al centro, come se doveste creare un piccolo vulcano. In alternativa potete anche utilizzare una ciotola capiente e dal fondo liscio (in presenza di scanalature la farina tende ad appiccicarsi su queste rendendo complicato impastarla).

03

Iniziate ora a versare l'acqua con il lievito. Vi suggeriamo di versarla poco alla volta e lasciarla di volta in volta assorbire completamente dalla farina. In questo modo è più semplice amalgamare i due ingredienti e non rischierete che l'acqua crei troppi grumi o si disperda sul piano da lavoro. Quando l'acqua con il lievito sarà stata completamente assorbita, unite il sale e l'olio, continuando a impastare fino a creare un panetto morbido e composto. Per evitare i grumi è utile stracciare di tanto in tanto l'impasto e ricompattarlo, ripiegandolo più volte su sé stesso. Se preferite non lavorare l'impasto con le mani, potete utilizzare una planetaria con fruste adatte alla lavorazione della pasta.

04

A questo punto è necessario trasferire il composto in un recipiente piuttosto largo (e alto) e ricoprirne la superficie con la pellicola o uno strofinaccio. Dovete ora lasciare riposare l'impasto per pizza in un luogo asciutto, meglio ancora se leggermente tiepido, e farlo lievitare fino a che non avrà raddoppiato le sue dimensioni. Quando avrà raggiunto il volume desiderato trasferitelo nuovamente sul ripiano di lavoro e tagliatelo perfettamente in due. Lavoratelo ancora, stendendolo e ricompattandolo, quindi dategli forma sferica fino a ottenere delle palline perfettamente uguali e lasciatele riposare per un'altra ora e mezza.

05

È ora arrivato il momento di stendere l'impasto per la pizza e formare il disco di base. Il modo più semplice per allargare la pallina è iniziare a schiacciarla con le dita o il palmo della mano e proseguire con un mattarello. Se volete ottenere un disco perfetto per la pizza napoletana il centro dell'impasto deve essere piuttosto sottile, mentre i bordi vanno lasciati più spessi. Una volta che avete preparato i dischi di base, potete condirli come preferite. Per ottenere una gustosa pizza margherita, stendete un velo di salsa e distribuite sulla superficie dei cubetti di Mozzarella Santa Lucia. Per rendere la vostra ricetta ancora più golosa, potete decidere di aggiungere alcune fettine sottili di Salame Napoli ‘o Guaglione o Prosciutto Crudo Sua Maestà, disponendole ordinatamente sul disco, evitando i bordi. Non vi resta che mettere le pizze in forno già caldo e attendere che siano pronte!

Varianti

Esistono innumerevoli varianti nella preparazione dell'impasto per pizza, quindi potete facilmente adattarlo ai vostri gusti e preferenze.

Potete ad esempio spaziare tra diversi tipi di farina, potendo scegliere tra la più comune farina bianca per pizza, quella integrale, la farina di cereali o quella di riso. In base alla vostra scelta dovrete, ovviamente, adattare le dosi di acqua, lievito e sale poiché ogni diversa tipologia di farina necessita di un diverso grado d'idratazione.

Se volete provare un tipo diverso di condimento, potete personalizzarlo senza alcun limite: ciò che conta è rispettare i vari passaggi in modo che il risultato finale sia eccellente. Ad esempio, per la pizza bianca vi basterà evitare di stendere la salsa sul disco di base e unire ai cubetti di mozzarella un secondo tipo di formaggio. A questo proposito potete utilizzare del Galbanino a fette o un po' di Mascarpone Santa Lucia.

Potete infine sbizzarrirvi sullo spessore da dare all'impasto per pizza, prima di metterlo in forno. Se preferite una pizza più soffice potete lasciare il centro del disco leggermente più spesso, facendo sempre attenzione a dare la giusta forma ai bordi.

Se avete voglia di provare delle sfiziose varianti, vi consigliamo di provare la Pizza con cipolle rosse e tonno, perfetta se vi piacciono i sapori forti e decisi, o la Pizza tricolore, consigliata per una speciale cena estiva.

Suggerimenti

Per ottenere l'impasto per pizza perfetto ti consigliamo di utilizzare un piano di lavorazione che non sia perfettamente liscio: quando sulla superficie non è presente alcun tipo di attrito, infatti, il composto tende ad appiccicarsi. Al momento della lavorazione puoi inoltre aiutarti ungendo le mani con qualche goccia d'olio e spargendo sul tavolo un velo di farina.

Ti consigliamo di tagliare a cubetti la mozzarella prima del momento in cui devi aggiungerla al condimento: lasciarla riposare per almeno un quarto d'ora evita che perda troppa acqua durante la cottura in forno.

Consigli

Per ottenere l'impasto per pizza perfetto ti consigliamo di utilizzare un piano di lavorazione che non sia perfettamente liscio: quando sulla superficie non è presente alcun tipo di attrito, infatti, il composto tende ad appiccicarsi. Al momento della lavorazione puoi inoltre aiutarti ungendo le mani con qualche goccia d'olio e spargendo sul tavolo un velo di farina.

Ti consigliamo di tagliare a cubetti la mozzarella prima del momento in cui devi aggiungerla al condimento: lasciarla riposare per almeno un quarto d'ora evita che perda troppa acqua durante la cottura in forno.

Curiosità

La pizza è un piatto così amato e apprezzato in tutto il mondo che l'UNESCO, a partire dal 2017, l'ha riconosciuta come patrimonio immateriale e culturale dell'umanità. Per avere un'idea della fama di questo gustoso piatto italiano si consideri infatti che la NASA ha stanziato dei fondi di ricerca per riuscire a riprodurla tramite stampa in 3D e inserirla nell'alimentazione degli astronauti inviati nello spazio.

Pur essendo un piatto estremamente semplice, inoltre, riesce a stuzzicare anche il palato degli uomini più facoltosi. Sembra infatti che il programmatore Lazlo Hanyecz nel 2009 abbia speso circa diecimila bitcoin per ricevere una decina di pizze a domicilio: oggi la spesa equivale a circa 126 milioni di euro.

Scopri di più