come utilizzare il cocco nelle ricette

Galbani
Il cocco, o noce di cocco è il frutto della palma da cocco; è una drupa, ossia un tipo di frutto carnoso con la caratteristica di non aprirsi dopo la sua maturazione. È tipico delle zone litorali calde ed è considerato molto fresco e dolce. È caratterizzato da un guscio estremamente duro e legnoso e da una buccia liscia e sottile di colore brunastro.

È un prodotto che potete trovare nei grandi supermercati nel reparto della frutta esotica ma è facile trovarlo a buon prezzo, già privato del guscio e tagliato in pezzi lavati, anche in spiaggia.

Se amate il dolce gusto del cocco, in questo articolo troverete tante buone idee per impiegarlo in qualche ricetta. Nonostante il suo tipico sapore dolce e fresco, il cocco può essere utilizzato non solo per ricette dolci ma anche per piatti salati e addirittura nelle zuppe! Il cocco infatti è uno tra i frutti più versatili. Da questo frutto si possono ottenere moltissimi ingredienti per le vostre ricette: dall'olio di cocco al burro, dal latte all'acqua, dalla farina allo zucchero!

Come utilizzare il cocco

Come utilizzare il cocco Il cocco è un frutto che si mangia soprattutto d’estate. È ottimo gustato da solo ma i suoi utilizzi in cucina sono moltissimi. La farina è perfetta per i dolci, il latte per le ricette salate, soprattutto di stampo orientale, e anche il suo olio è incredibilmente usato non solo in cucina ma in cosmesi. Sono tutti prodotti che potete acquistare al supermercato ma potete ottenere alcune preparazioni anche in casa a partire dal frutto naturale.

A proposito dell’olio di cocco, potete ottenerlo spremendo la polpa fresca o essiccata della noce di cocco.

Il latte, invece, è una bevanda fresca per chi non ama le bevande a base di lattosio; insieme al classico connubio con i cereali è perfetto per la colazione.

È un ingrediente molto indicato anche per preparare delle confortevoli tisane in abbinamento a essenze come l’arancia o la vaniglia.

Il latte di cocco in cucina

Il latte di cocco in cucina Forse non tutti sanno che gli utilizzi del cocco in cucina sono molteplici. Il latte di cocco, rinfrescante e dal sapore dolce, ne è uno degli esempi.

Sotto forma di bevanda, già confezionata, è facile da trovare negli scaffali dei supermercati ma potete ottenerlo anche a casa.

Potete ricavare il latte di cocco dalla polpa grattata: fatela bollire fin quando non ottenete una crema, più o meno densa. Potete, inoltre, trovarlo sia sotto forma di latte condensato, da usare come sostituto della panna, sia come bevanda liquida, che potete sostituire al latte. È l’ideale per rinfrescarsi grazie alla sua proprietà dissetante.

Il cocco evoca climi caldi e, se volete godere delle sue qualità rinfrescanti, potete utilizzare il latte di cocco fatto in casa per preparare dei ghiaccioli associando a esso il gustoso sapore dei frutti di bosco. Ecco come prepararli: per 4 ghiaccioli, frullate insieme 250 ml di latte di cocco e 10 ml di acqua, 80 g i frutti di bosco e un paio di cucchiaini di miele. Trasferite il composto che avete ricavato nelle formine dei ghiaccioli e lasciatele nel congelatore.

Se non avete le formine potete preparare dei saporiti sorbetti. L'ideale è utilizzare un frutto che sia carico d'acqua, come ad esempio l'ananas. Per preparare il sorbetto vi basterà tagliare un ananas in piccoli pezzi e congelarli. Appena l’ananas sarà ghiacciato, frullatelo per un paio di minuti con 150 ml di latte di cocco molto freddo. Il risultato sarà un cremoso sorbetto che potete servire in una coppetta aggiungendo qualche foglia di menta per decorazione.

Un altro modo di impiegare il latte di cocco è nella preparazione di un frullato che potete servire proprio in una mezza noce di cocco. Anche questo procedimento è molto semplice, potete frullare la frutta che più preferite insieme a un vasetto di yogurt greco, un bicchiere di latte di cocco e qualche cubetto di ghiaccio. Se gradite il gusto esotico potete usare un mango, mezza banana e del succo di ananas. Per non dimenticare che anche l’occhio vuole la sua parte, provate a decorare il frullato con cannucce e ombrellini per colorare ancora di più la vostra estate!

Oltre a questi freschi modi di sfruttare il latte di cocco, potete cimentarvi nella preparazione di piatti salati, ad esempio i gamberi al curry dall’effetto raffinato.

Per preparare questa ricetta potete partire della salsa al curry: scaldate in una padella del burro, aggiungete cipolle tagliate a fettine, uno spicchio di aglio, del peperoncino, curcuma e curry in polvere q.b. A questo punto aggiungete 200 ml di latte di cocco che, con la sua dolcezza, creerà il giusto equilibrio tra i sapori. Mescolate il composto e lasciatelo cuocere per circa dieci minuti.

Pulite e sgusciate 500 g di gamberi, aggiungeteli alla salsa precedentemente preparata e lasciateli sul fuoco fino a cottura ultimata.

Per chi di voi preferisce la carne, vi proponiamo un’idea con questo ingrediente. Potete assaporare un classico della cucina tradizionale indiana preparando il pollo al latte di cocco.

Partite preparando, anche in questo caso, la salsa di latte di cocco al curry, come visto per la ricetta con i gamberi. Infarinate, poi, il pollo tagliato a dadini e lasciate cuocere per circa dieci minuti.

Insieme al pollo potete preparare un gustosissimo contorno di carote facile da preparare e con un piacevole gusto e profumo orientale ottenuto grazie al cocco e alle spezie. Pelate e lavate due cipolle, tagliatele sottilmente e lasciatele rosolare in padella con un po' di olio. Pelate poi un chilo di carote e tagliatele a rondelle e aggiungetele in padella con circa mezzo chilo di pomodori. Lasciate rosolare gli ingredienti e aggiungete il latte di cocco, circa 300 ml. Insaporite tutto con le spezie che preferite (cumino, curry, zenzero in polvere, curcuma) e aggiungete il sale. Coprite la padella con un coperchio e lasciate cuocere per circa mezz'ora.

Le carote cucinate in questo modo possono adattarsi anche a un primo piatto semplicemente servendole in accompagnamento a del riso in bianco, a del cous cous o a della quinoa lessata.

La farina di cocco

La farina di cocco La farina di cocco è la polvere grossolana ricavata dalla macinatura della polpa essiccata della noce di cocco. È sfruttata soprattutto per i piatti dolci ma anche questa può essere usata nei piatti salati.

Potete infatti preparare i gamberi al cocco in un altro modo, sfruttando questa volta la farina di cocco in alternativa al latte. Se amate la tempura, il piatto tipico giapponese che consiste nella frittura di pesce o verdure impanati, allora questa è la ricetta che fa al caso vostro! Potete servirli da soli oppure accompagnati con le salse che preferite! Per preparare i gamberi iniziate togliendo le teste e sgusciandoli mantenendo però la coda. Togliete l'intestino aiutandovi con uno stuzzicadenti o con un coltello. Preparate tre contenitori, nel primo mettete la farina di riso, nel secondo le uova salate a vostro piacimento e sbattute e nel terzo la farina di cocco. Preparate l’impanatura dei gamberi seguendo l'ordine di questi ingredienti. Quando i gamberi saranno pronti versate l'olio di semi in una pentola. Quando l'olio sarà ben caldo, immergete i gamberi e friggeteli per circa un minuto. Quando la doratura vi soddisfa, lasciateli scolare in un contenitore coperto da carta assorbente. Non vi resta che servire i vostri gamberi e lasciarvi trasportare dal loro effetto croccante!

Il cocco nei dolci

Il cocco nei dolci Il cocco, a scaglie o in polpa, è un classico ingrediente per ricette dolci, come la pasticceria secca, i semifreddi e le torte. I biscotti e la torta cheesecake sono tra i dessert più gettonati, ma le proposte sono anche altre.

Se amate il cocco e vi piace associarlo al gusto del cioccolato i dolcetti che vi proponiamo sono una ricetta fresca che rappresenta una vera golosità per tutta la famiglia, soprattutto per i bambini*.

Preparate in un contenitore 60 g di zucchero e 200 g farina di cocco, aggiungete 40 g burro e 100 ml di panna da cucina, precedentemente sciolti in una pentola. Mischiate bene con una forchetta e poi con le mani create dei filoncini. Posizionateli in un piatto su della carta forno e lasciate riposare in frigorifero per circa un'ora. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato (fondente, al latte o bianco in base al vostro gusto) e immergeteci i vostri filoncini. Un consiglio per renderli ancora più golosi: dopo averli passati nel cioccolato, passateli anche nella granella di mandorle. Lasciate colare il cioccolato in eccesso e posizionateli di nuovo in frigo per farli indurire. Ecco pronte le vostre barrette, perfette da sgranocchiare durante le feste o da mangiare per merenda.

Per chi non ama il dessert freddo ma apprezza comunque il binomio tra cocco e cioccolato, vi suggeriamo un semplice modo per preparare degli sfiziosi biscotti, ottimi anche senza il cacao, da gustare a colazione. Ecco il procedimento: unite la farina al lievito per dolci, aggiungete poi il burro a temperatura ambiente e lo zucchero. Unite un uovo mescolate fino a ottenere un impasto omogeneo. In ultimo aggiungete la farina di cocco e delle gocce di cioccolato. Posizionate in una teglia la carta da forno e con l'aiuto di un cucchiaio disponete il composto in modo che resti sufficiente spazio tra un biscotto e l'altro. Cuocete per circa 15 minuti in forno ventilato a 180°.

Provate anche la pasta frolla per creare una variante della versione classica o al cioccolato. Può essere la base perfetta per una crostata da farcire con crema di nocciole e vaniglia, o con crema chantilly e frutti esotici. Oppure per un dolce semplice, potete preparare un Pan di Spagna da farcire con crema di cocco.

*sopra i 3 anni

Nelle salse e nelle zuppe

Nelle salse e nelle zuppe Se è vero che il cocco ricorda i sapori esotici, il caldo e la stagione estiva, questo non vuol dire che non si possa sfruttare anche nei periodi più freddi dell'anno.

Le zuppe sono il modo più buono per gustare un piatto caldo e in tempi veloci.

Potete associare al cocco la zucca cuocendola al forno oppure al vapore e poi potete farla saltare in padella in un soffritto di cipolla, aromi e spezie a vostro piacere. Poi vi basterà frullare tutto aggiungendo il latte di cocco e ultimare la cottura! Fate attenzione che il latte non raggiunga il bollore e non dimenticate di aggiungere il sale. Per preparare questa zuppa sono necessari 600 g di zucca e 200 ml di latte di cocco. Servite la zuppa di cocco e zucca come primo piatto accompagnandola con dei crostini di pane oppure in piccole tazze come antipasto.

Se il freddo si fa più intenso potete pensare a una zuppa piccante di cocco e papaia . Preparate, innanzitutto, un brodo vegetale; poi pelate una papaia da circa 300 g, toglietele i semi e tagliatela a dadini. Intanto in una padella con dell'olio fate rosolare una cipolla, uno spicchio d'aglio e dello zenzero grattugiato (dosatelo con cura, sarà questo a rendere la zuppa piccante e ne basteranno, infatti, 2 cucchiaini). Aggiungete i dadi di papaia e lasciate appassire per qualche minuto. Aggiungete il brodo precedentemente preparato e lasciate bollire per mezz'ora. Frullate il composto e aggiungete 250 ml di latte di cocco fino a ottenere una consistenza cremosa lasciando cuocere ancora per un quarto d'ora. Pepate e salate e aggiungete una spruzzata di limone. Se volete decorare la zuppa potete tagliare a fettine un pezzo di papaia e aggiungerla al piatto con del cocco a pezzi, entrambi essiccati leggermente in padella senza olio.

Se vi piacciono le salse, ci sono delle ricette con il cocco anche per questa preparazione.

Per una salsa dolce , grattate 400 g di polpa di cocco in un contenitore, aggiungete un bicchiere di latte bollente e lasciatelo riposare per 24 ore. Trascorso il tempo necessario, filtrate il liquido, aggiungete 100 g di zucchero e portate a ebollizione. Mentre si raffredda, tagliate una pera a dadini, unitela al liquido e mettete il succo di un limone. Non vi resta che frullare tutto e assaporare il risultato!

Per una salsa salata invece potete unire in una scodella 400 ml di latte di cocco, 4 cucchiai di salsa di soia, un cucchiaino di zucchero e il sale. In una padella, intanto, fate riscaldare l'olio e mettete del peperoncino, uno spicchio di aglio, la scorza di limone, il curry e un po' di aglio tritato. Unite a questi ingredienti il latte di cocco precedentemente preparato e fate bollire. Servitela fredda, potrete gustarne meglio i sapori.