A che serve il pizzico di sale nei dolci?

Galbani
Galbani
A che serve il pizzico di sale nei dolci?
Aggiungere un pizzico di sale nei dolci è un gesto richiesto nella preparazione di tantissime ricette, eppure è un espediente poco utilizzato, perché non tutti ne conoscono il valore.

Oggi scoprirete quando e perché è necessario aggiungerlo nell'impasto di dolci come biscotti, torte e crostate. Inoltre, vi mostreremo come realizzare alcune ricette golosissime che potrete portare in tavola come dessert a fine pasto o gustare per una merenda sfiziosa.

Continuate a leggere e capirete perché è così importante aggiungere il pizzico di sale nelle preparazioni dolci! Siete pronti?

A cosa serve il pizzico di sale nei dolci?

A cosa serve il pizzico di sale nei dolci? Un pizzico di sale nei dolci serve ad esaltare il sapore di tutti gli ingredienti, in quanto è un “esaltatore di sapidità”. La sua azione specifica consiste nel conferire gusto e sapore a dessert di ogni tipo: pasta sfoglia, creme, biscotti, prodotti da forno e lievitati. Il suo uso è fondamentale per esaltare l’aroma e il profumo non solo di cibi salati, quindi, come molti pensano.

Le papille gustative, infatti, diventano più ricettive grazie al sale e sono in grado di cogliere più sfumature. Si tratta di una reazione chimica semplice ma allo stesso tempo fondamentale per gustare ancora meglio il sapore goloso degli alimenti. Quindi, per rendere i vostri dolci deliziosi, il segreto sta nell’aggiunta di un pizzico di sale: miele, vaniglia, frutta e cioccolato incanteranno i vostri palati con tutta la loro esplosiva bontà!

Spesso nei dolci si tende ad aggiungere il saccarosio o il fruttosio per renderli più gradevoli e consistenti. Molti ignorano però, che anche il sale svolge un compito fondamentale in tal senso. Il pizzico di sale, infatti, regola anche l’acidità, per questo è usato soprattutto con il lievito madre, poiché ne regolarizza la produzione acida.

Il sale inoltre ha un ottimo effetto lievitante, rafforza l’azione del lievito per dolci negli impasti e conferisce tono ed elasticità. Non importa che abbiate usato un lievito in polvere o un panetto di lievito: il pizzico di sale farà ottenere al vostro composto una consistenza elastica e resistente che ottimizzerà i tempi di lievitazione.

Tuttavia, ci sono dei tempi e delle modalità precise da seguire, in quanto il sale è un inibitore del lievito. Ciò significa che è indispensabile seguire i giusti tempi e le modalità d’uso: il sale non deve mai entrare in contatto direttamente con il lievito, ma deve essere mescolato all’impasto solo dopo aver amalgamato quest'ultimo con la farina e non prima.

Vi state chiedendo quando e come aggiungerlo? Scopritelo nel prossimo paragrafo!

Consigli su quando metterlo nell'impasto

Consigli su quando metterlo nell'impasto Farina, burro, latte, uova, zucchero e un pizzico di sale: bastano questi ingredienti base per dare vita a un dolce perfetto, pieno di gusto e sapore!

Bisogna tuttavia prestare alcune particolari attenzioni. Prima di tutto, non bisogna mai aggiungere il sale negli albumi d’uovo: la sua azione, infatti, “smonta” gli albumi, piuttosto che montarli.

Dal momento che il sale inibisce l’azione del lievito, dovete porre attenzione ad alcuni passaggi. Come prima cosa, mescolate il lievito con la farina, poi impastate fino a ottenere un composto morbido. Una volta creato l'impasto, potete aggiungere un pizzico di sale e distribuirlo bene nell’impasto, continuando ad impastare con le mani.

Per preparare i biscotti

Per preparare i biscotti Volete esaltare il sapore fragrante dei vostri biscotti? Allora non può mancare un pizzico di sale!

Per preparare i biscotti con gocce di cioccolato, sono necessari i seguenti ingredienti: un pizzico di sale; un pizzico di bicarbonato di sodio; 250 g di farina 00 (o farina integrale, a vostra scelta); ½ panetto di burro ammorbidito; 1 uovo; ½ cucchiaino di vanillina; 5 cucchiai di zucchero di canna; 5 cucchiai di zucchero bianco; 100 g di gocce di cioccolato (o cioccolato in scaglie).

Prima di tutto, fate ammorbidire il burro a temperatura ambiente: la morbidezza lo renderà più facile da lavorare.

Non appena diventa morbido, mettete il burro in una terrina e unite anche lo zucchero e il sale. Mescolate con l’aiuto di un cucchiaio di legno, poi mettere gli ingredienti in un mixer (o in un frullatore) e montate fino a ottenere una consistenza soffice: noterete che nell’impasto si stanno formando delle bolle d’aria, di aspetto simile a dei grumi, ma non preoccupatevi e non vi affannate a eliminarli perché questo vuol dire che i vostri biscotti saranno piacevolmente morbidi!

Tirate fuori l’uovo dal frigo almeno 2 ore prima di lavorarlo: in questo modo otterrete una pasta più soffice e croccante.

In un’altra terrina sbattete l’uovo e aggiungete la vanillina. A questo punto amalgamate uovo e vanillina al composto realizzato in precedenza, mescolate e poi aggiungete la farina e le gocce di cioccolato.

Formate una palla compatta e omogenea, poi avvolgetela nella pellicola trasparente e ponetela in frigo per almeno 1 ora. Passato questo tempo, prendete la pasta e lavoratela per dare forma ai vostri biscotti. Se volete potete utilizzare degli stampi specifici, come quelli per i muffin, oppure potete lavorarli a mano. Metteteli su una teglia e infornate in forno preriscaldato a 180° per circa un quarto d’ora. Infine, fate raffreddare e servite!

Questi biscotti saranno perfetti per una merenda eccezionale. I biscotti si prestano a essere preparati in tantissime varianti: biscotti al cocco, con la ricotta e il cacao, con l’uvetta e in tanti altri modi! Provateli tutti e non dimenticate di aggiungere un pizzico di sale. Seguite lo stesso procedimento anche per preparare dolcetti sfiziosi!

Per preparare le torte

Per preparare le torte Torte alla frutta, come la torta rustica di mele o la torta alle pere o al limone, allo yogurt o alle mandorle, acquistano un altro sapore se impreziosite con un pizzico di sale.

Ecco una ricetta semplice e gustosa: la torta della nonna. Montate a neve 3 uova aggiungendo 200 g di zucchero, poi aggiungete anche 130 g di burro fuso e 250 g di farina. Dopodiché mescolate, aggiungete anche un goccio di latte (va bene anche un goccio di panna liquida o, in alternativa, un goccio di latte di soia), aggiungete adesso un pizzico di sale e 1 bustina di lievito per dolci. Se volete potete unire all'impasto anche 1 scorza di limone grattugiata. A questo punto mescolate fino a ottenere un impasto liscio e morbido.

Prendete una tortiera e imburratela (o versate un filo d'olio di semi o di olio extravergine d'oliva), quindi versate il composto e infornate in forno preriscaldato a 180° per circa mezz’ora. Durante la cottura, verificate che sia cotta facendo la prova dello stecchino: inserite uno stuzzicadenti nella torta e se quando lo tirate fuori è asciutto vuol dire che la torta è pronta. A fine cottura sfornate la torta, lasciate raffreddare e servite con una spolverizzata di zucchero a velo!

Potete seguire questo procedimento per aggiungere il sale anche se state preparando una torta di banane, ad esempio, oppure una torta alla frutta secca o una torta al limone. E per rendere le vostre torte ancora più golose, guarnite sempre con una spolverizzata di zucchero a velo o con un po' di soffice panna montata!

Se volete realizzare la torta con fecola di patate, aggiungete un pizzico di sale mentre la setacciate insieme alla farina e il lievito in polvere.

Per preparare le crostate

Per preparare le crostate Anche la frolla delle crostate acquista una marcia in più se si aggiunge all’impasto un pizzico di sale. Vediamo insieme quando è il momento migliore per farlo durante la preparazione.

Una crostata di mele, vaniglia e sciroppo d’acero o una crostata con la marmellata di mirtilli, ad esempio, diventeranno ancora più buone e saporite grazie all'aggiunta di un pizzico di sale! Se volete realizzare una crostata dal sapore raffinato ed elegante, seguite le indicazioni che seguono.

Per preparare una crostata alla marmellata di mele vi serviranno: 350 g di farina 00; 80 g di zucchero; 125 g di burro; 2 uova; la scorza di 1 limone; 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio; 1 cucchiaino di estratto di vaniglia; 1 cucchiaio di marmellata di mele; un pizzico di sale.

Preparate la pasta frolla unendo in una terrina la farina, un pizzico di sale e il burro ammorbidito a temperatura ambiente tagliato a cubetti, quindi mescolate fino a ottenere un composto omogeneo.

A questo punto aggiungete lo zucchero e le uova, sia i tuorli che gli albumi. Lavorate l’impasto e poi tenetene da parte un pezzo: vi servirà per coprire la crostata con striscioline spesse 5 mm. Avvolgete l’impasto restante nella pellicola trasparente e mettetelo in frigorifero per almeno mezz’ora.

Passato questo tempo, stendete la pasta frolla in una terrina imburrata, con una spatola spalmate la marmellata, poi infornate a 180° finché i bordi non saranno dorati. Guarnite ogni fetta con un pezzettino di scorza di limone o di arancia e con una spolverizzata di zucchero a velo. Ecco fatto: la vostra deliziosa crostata è pronta!