Come usare la farina di grano saraceno

Galbani
Galbani
Come usare la farina di grano saraceno
Quali sono le caratteristiche della farina di grano saraceno? Rispondiamo partendo da una curiosità. A differenza di quanto si può immaginare, nonostante il nome, la farina di grano saraceno non si ottiene dalla macinazione del cereale, in quanto il grano saraceno è una pianta ma non appartiene alla famiglia delle graminacee come invece, ad esempio, il frumento.

I suoi chicchi hanno una forma particolare, cilindrica e fa dei fiori molto belli da vedere, dall'aspetto roseo e delicato.

La farina di grano saraceno è un ingrediente molto amato in cucina, usato per preparare soprattutto alimenti come il pane, la pasta, le pizze, le focacce e le amatissime crespelle. Il suo sapore pieno e la sua consistenza friabile e croccante, la rendono adatta a preparazioni salate veramente speciali, oltre che a ricette dolci gustosissime come biscotti, torte e crostate da farcire con marmellate, cioccolato, creme e molto altro.

Scoprite tantissime idee da realizzare con la farina di grano saraceno, un ingrediente che arriverà a non mancare mai nella vostra casa.

Primi piatti con la farina di grano saraceno

Primi piatti con la farina di grano saraceno La farina di grano saraceno è l’ingrediente base da usare se desiderate cucinare deliziosi manicaretti e portare in tavola primi piatti d’eccezione, gustosi e d’effetto!

Grazie alla speciale versatilità di questa farina così saporita, potete unire ingredienti diversi con la certezza di un risultato unico per ogni piatto: crêpes, polenta, minestre, gnocchi, per non parlare dei pizzoccheri alla Valtellinese, piatto amatissimo in tutta Italia.

Una ricetta davvero sfiziosa sono gli gnocchi di patate con grano saraceno, molto semplici da preparare .

Per realizzarli per 4 persone, dovrete far ammorbidire 5 patate in circa 2 l di acqua salata portata a bollore. Non appena pronte, scolatele, pelatele, schiacciatele in una ciotola e unite 200 g di farina di grano saraceno. Mentre mescolate, aggiungete anche 2 uova e ½ cucchiaino di sale. Continuate a mescolare per alcuni minuti, fino a ottenere un composto omogeneo.

Tagliate il composto a striscioline e, a mano a mano, date la tipica forma degli gnocchi. In una pentola capiente portate a bollore 1,5 l di acqua, poi versate gli gnocchi nell'acqua salata e lasciate cuocere per qualche minuto.

Questo piatto amatissimo da grandi e bambini* si presta ad essere condito in tantissimi modi: con sughi rossi come il ragù, con sughi bianchi come ad esempio burro e salvia o con gustosissime verdure di stagione.

Un altro piatto che vi consigliamo di provare è la polenta taragna, tipica della Valtellina, molto facile da cucinare e perfetta per ampliare il vostro menu. Si prepara unendo la farina di grano saraceno alla farina di mais.

Per la preparazione di questa polenta non vengono consigliate, generalmente, le quantità degli ingredienti, poiché la bontà del risultato finale dipende esclusivamente dai vostri gusti.

Se desiderate una polenta rustica e caratteristica, dal gusto corposo, è consigliabile aumentare le dosi della farina di grano saraceno, rispetto a quelle della farina di mais. Se vi piacciono, invece, i sapori più delicati diminuite le dosi della farina di grano saraceno.

Per preparare la polenta taragna seguite i suggerimenti che seguono.

Mettete in una pentola abbondante acqua e portate a ebollizione. Nel frattempo scegliete un buon formaggio dalla consistenza non troppo morbida, e tagliatelo a dadini. Fate la stessa cosa con un panetto di burro, lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente e poi tagliatelo a dadini. Non appena l’acqua inizia a bollire, aggiungete 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva e ½ cucchiaino di sale. Versate le due farine e mescolate bene, in modo da amalgamare bene il composto, evitando che si formino grumi. Il segreto per una buona riuscita della polenta è quello di mescolare bene, per almeno 50 minuti, evitando di far assorbire tutta l’acqua durante la cottura.

Quando mancheranno 10 minuti alla fine della cottura, aggiungete il formaggio e il burro che avevate tagliato a cubetti. Mescolate ancora, a fuoco lento, per alcuni minuti, fino a quando la polenta non diventa densa. Portate a tavola e servitela ben calda!

Un ottimo pasto che vi consigliamo di preparare è anche la zuppa con la farina di grano saraceno e prodotti come le carote, le patate, i pomodori e le erbe aromatiche come salvia, rosmarino e prezzemolo. Questa zuppa è ottima per l’alimentazione soprattutto durante i mesi più freddi, il suo aspetto raffinato e il suo gusto delizioso sono un’ottima alternativa alla pasta, anche in occasioni più formali. Servitela calda, in una bella zuppiera in ceramica, con dei crostini di pane aromatizzati al rosmarino o al finocchietto adagiati, magari, su un vassoio elegante: tutti apprezzeranno!

*sopra i 3 anni

Secondi piatti con la farina di grano saraceno

Secondi piatti con la farina di grano saraceno Con la farina di grano saraceno potete preparare dei secondi piatti sfiziosi, dal sapore rustico e deciso o piatti unici adatti a tantissime occasioni, da quelle più formali, come feste o cene di compleanno, fino alle occasioni più informali, come ad esempio un allegro picnic di primavera all'aria aperta.

Frittelle, polpette, pizza e torte salate, sono adatte anche come piatti unici o come antipasti, ottimi da mangiare in famiglia o in compagnia degli amici.

Un piatto forte sono le crêpes, la loro prelibatezza risiede sia nell’impasto che nella farcitura, che si adatta a tantissime varianti. A differenza delle crêpes realizzate con la farina di tipo 00, quelle realizzate con la farina di grano saraceno hanno un sapore più rustico e un colore più scuro.

Provate le crêpes di grano saraceno ripiene con gli asparagi e la besciamella o con scamorza e noci, oppure le crêpes di grano saraceno ripiene di gorgonzola DOP, Gim e pancetta! La farina di grano saraceno è davvero una perfetta alleata che vi aiuterà nella preparazione di tantissimi piatti. Sono davvero molte le gustose idee tutte da provare in cucina.

Uno dei consigli che vi diamo è quello di giocare con le farciture, in modo da creare varianti golose con gli ingredienti che avete in casa. La farina di grano saraceno vi aiuterà a realizzare basi davvero saporite da riempire a piacere usando la vostra fantasia.

Dolci con la farina di grano saraceno

Dolci con la farina di grano saraceno Se volete ricreare un’atmosfera di festa, sulla vostra tavola non potranno mancare i dessert con la farina di grano saraceno. Ottimi in qualunque occasione, sono davvero golosissimi!

Uno dei consigli che vi diamo per la preparazione dei dolci, è quella di mischiare le farine. Soprattutto quella integrale si sposa benissimo con quella di grano saraceno: il connubio che ne deriva evoca sapori intensi, sia dolci che salati, come ad esempio il pane, ideale per essere tagliato a fette e spalmato di marmellata o di crema al cacao, per una colazione eccezionale e per una merenda che grandi e bambini* ameranno!

Un altro consiglio: unite all'impasto anche ½ cucchiaino di amido di mais, darà consistenza e sostanza agli impasti e le creme acquisteranno sapore ed elasticità.

Se desiderate cucinare qualcosa di delizioso per una merenda con gli amici o una gita fuori porta e se cercate un’idea pratica e veloce da realizzare, la torta con farina di grano saraceno è la ricetta perfetta per voi!

Preriscaldate il forno, portandolo a una temperatura di 180°. Per preparare la torta, iniziate prendendo 3 uova e separate i tuorli dagli albumi.

In un'altra ciotola unite 300 g di zucchero e 300 g di burro e, con l’aiuto di una frusta elettrica, amalgamate bene, aggiungendo anche 2 baccelli di vaniglia. Aggiungete i 3 tuorli d’uovo e lavorate bene.

Adesso prendete altre 3 uova e separate di nuovo i tuorli dagli albumi. In un'altra ciotola aggiungete 300 g di farina di grano saraceno, 1 quadratino di lievito e i tuorli delle 3 uova che avete appena separato.

Unite i contenuti delle due ciotole e amalgamate il tutto. Montate a neve tutti gli albumi e poi, un poco alla volta, aggiungete anche questi al composto.

Una volta preparato l’impasto, versate in una terrina, mettete nel forno già caldo e fate cuocere a 180° per almeno 40 minuti, o almeno finché la torta non si sarà gonfiata e avrà raggiunto la lievitazione ottimale.

Una volta cotta, mettetela in una teglia e fatela raffreddare, dopodiché tagliate la torta a metà per farcirla. Potete utilizzare una marmellata alla frutta, ad esempio quella di mirtilli o di mele. Infine, spolverizzate con lo zucchero a velo.

Una versione molto golosa di questa torta prevede la farina di grano saraceno e la farina di riso, da farcire a piacere con yogurt e una spolverizzata di cannella.

Se poi vi volete divertire a realizzare qualcosa di estremamente versatile, adatto a ogni momento della giornata, non potete non provare la crostata di mele e crema.
Nell'impasto basterà usare sia farina di tipo 00 che farina di grano saraceno: sarà una vera delizia! Un’altra ricetta assolutamente da provare sono i biscotti con farina di grano saraceno: friabili e croccanti rivoluzioneranno la vostra colazione, aggiungendo una carica di bontà in più alla vostra tazza di latte e cereali!

*sopra i 3 anni