Che cos'è la pizza gourmet?

Che cos'è la pizza gourmet?

Da alcuni anni il mondo della ristorazione, in particolare l'alta cucina, è attraversato da profondi cambiamenti, che riguardano soprattutto la qualità e la lavorazione degli ingredienti.

La maggiore cura impiegata nella selezione delle materie prime, l'attenzione alla digeribilità dei piatti e quella utilizzata nella presentazione e nell'impiattamento degli stessi non ha risparmiato neanche il mondo della pizza.

Sebbene con un certo ritardo, anche questo ambito della cucina si è piegato ai voli pindarici e alla fantasia dei grandi chef e alle richieste sempre più esigenti dei clienti, giungendo alla nascita della pizza gourmet: un prodotto che, senza dimenticare del tutto la tipicità della pizzanapoletana, si propone al pubblico con impasti speciali, condimenti nuovi e abbinamenti talvolta inusuali.

La pizza gourmet all'italiana non è più un semplice cibo da mangiare di corsa, ma un'esperienza dei sensi da assaporare lentamente.

Ma di preciso cosa significa pizza gourmet? E quali caratteristiche deve avere per poter essere definita tale? Ecco tutto quello che c'è da sapere sul mondo raffinato delle ultime tendenze dell'alta pizzeria e delle pizze gourmet.

Cosa significa pizza gourmet?

Vediamo allora cosa significa pizza gourmet. Solitamente, il termine, viene utilizzato per definire un qualcosa di innovativo e ricercato, realizzato con materie prime di altissima qualità e con tecniche particolari, potremmo dire all'avanguardia.

La pizza gourmet non fa eccezione. Si tratta di più tipi di pizza, che hanno in comune la qualità, l'innovazione, la ricercatezza degli ingredienti, la lunga durata della lievitazione, l'equilibrio pressoché perfetto dei sapori che la compongono e, ultima caratteristica, ma non meno importante, l'estetica.

Insomma, questa pietanza di altissima qualità ha il compito di risvegliare tutti i 5 sensi, in un trionfo di sfumature e di sapori che fanno della pizza gourmet un prodotto rivoluzionario, distante dal solito street food al quale eravamo abituati.

Quando una pizza diventa gourmet?

Per essere definita gourmet, una pizza non deve solo essere un po' più alta del normale, essere condita con ingredienti particolari ed avere un gusto ben bilanciato.

Le pizze gourmet riconosciute in tutti gli effetti, in Italia, possono contarsi sulle dita di una mano. Infatti, per rientrare a pieno diritto in questa categoria, non basta preparare una buona pizza. Ma i prodotti utilizzati devono rispondere ad alcune caratteristiche fondamentali:

  • il sapore dell’impasto. Esso deve amalgamarsi alla perfezione con quello degli ingredienti utilizzati come condimento;
  • per la preparazione si devono utilizzare farine particolari, molto forti o integrali;
  • l'impasto deve essere a lunga lievitazione. Morbido al punto giusto e realizzato con lievito madre, che è l'unico agente lievitante considerato in grado di conferire alla pasta la giusta morbidezza e consistenza;
  • in ragione delle lunghe ore di lievitazione, queste pizze risultano particolarmente leggere; gli ingredienti impiegati devono essere di altissima qualità e a filiera corta, possibilmente biologici, cioè provenienti dal territorio di appartenenza del ristorante, il famosissimo km 0, e disposti seguendo un design ben preciso;
  • le pizze devono avere una sfoglia non troppo sottile, con un bel cornicione croccante;
  • vanno rigorosamente serviti a spicchi, per favorire un clima di convivialità e offrire alle persone una vera e propria esperienza di degustazione.
  •  

In ragione di tutte queste caratteristiche, che ne sanciscono l'estrema attenzione dei dettagli e della loro qualità, spesso le pizze gourmet hanno un costo più elevato rispetto ai prodotti serviti in una pizzeria non gourmet o in una gastronomia.

Le più note pizze gourmet

Siete curiosi di sapere quali sono le eccellenze dellepizze gourmet? Quelle più famose e apprezzate? Ecco una lista delle pizze d'autore più note, oltre alla già conosciuta pizza margherita gourmet creata da un noto chef stellato milanese:

  • pizza con gamberi rossi di Sicilia marinati e misticanza, ideata da un famoso chef bresciano;
  • pizza al tegamino, creata da un famoso chef torinese;
  • pizza al contrario, in cui la pasta della pizza è sostituita dalla sfoglia di mozzarella;
  • pizza con pere, pecorino senese e lardo di Colonnata, che si può gustare a Lucca;
  • Mastunicola. A Faenza si può gustare un'evoluzione della pizza più antica d'Italia, preparata con mozzarella di bufala, pecorino, lardo, pepe e foglie di basilico.

Se apprezzate le pizze alte, quasi come una focaccia salata, la pizza gourmet che viene preparata all'Aquila, con scamorza affumicata, alici, patate, pepe e pan grattato, zafferano locale, ricotta marrucina e lardo di Colonnata è di sicuro quella che fa per voi.

Nel caso in cui vogliate provare una pizza da ristorante stellato, la creazione campana con caviale, erba cipollina, storione affumicato e ricotta è quel che ci vuole.

Come fare una pizza gourmet

Volete cimentarvi anche voi nella realizzazione di una pizza gourmet casalinga come farebbe un vero pizzaiolo? Preparate l'impasto per la pizza seguendo la ricetta dell'impasto per pizza con lievito madre.

Dopo aver preparato l'impasto della pizza e averlo lasciato lievitare, dividetelo in panetti per poter preparare un numero maggiore di pizze gourmet e metteteli a lievitare per almeno un'altra ora. Trascorso questo tempo, stendete i panetti, utilizzando rigorosamente le mani: iniziate a lavorare l'impasto dal centro, spingendo l'aria verso l'esterno con l'aiuto dei polpastrelli in modo da creare un cornicione alveolato a regola d'arte. Quando avrete ottenuto dei dischi delle dimensioni desiderate, potete divertirvi a preparare le vostre pizze gourmet, utilizzando diversi condimenti, come quello della pizza al salmone e ai gamberetti.

Ecco le dosi per realizzare il condimento di alcune pizze gourmet buone e facili da preparare.

La pizza gourmet con lardo è un'evoluzione della storica Mastunicola, che si condisce con lardo e rosmarino al posto di strutto e basilico. Per preparare questa farcitura avrete bisogno di: 60 g di lardo; 2 cucchiaini di miele; 30 g di nocciole; 2 rametti di rosmarino

Dopo aver scaldato il forno alla massima temperatura, infornate il disco della pizza senza condimento, lasciatelo cuocere per alcuni minuti (circa 7 o 8), poi sfornatelo, conditelo con il lardo e il rosmarino privato della parte legnosa e rimettetelo in forno per circa 2 o 3 minuti. Il miele e le nocciole tritate vanno aggiunti solo dopo aver estratto la pizza cotta dal forno.

La pizza gourmet con acciughe è una vera prelibatezza, molto facile da preparare. Per condirla dovrete utilizzare: passata di pomodoro q.b.; 60 g di mozzarella fior di latte; 6 acciughe sott'olio; 1 cipolla rossa

Stendete la passata di pomodoro sul disco di pasta per pizza partendo dal centro, aggiungete la mozzarella fiordilatte sgocciolata e tagliata a julienne e le acciughe sott'olio. Cuocete la pizza sulla pietra refrattaria ben calda per 8 minuti circa, quindi sfornatela, aggiungete la cipolla rossa affettata sottilmente, infornatela per altri due minuti, poi sfornatela nuovamente e servitela.

La sfiziosa pizza con burrata, zucchine grigliate e prosciutto crudo, ideale da gustare soprattutto nei mesi estivi, è una vera gioia per il palato e per gli occhi. Per realizzarla vi serviranno questi ingredienti: passata di pomodoro q.b.; 60 g di burrata; zucchine grigliate q.b.; 80 g di prosciutto crudo

Condite il disco della pizza con la salsa di pomodoro, partendo dal centro e facendo attenzione a lasciare liberi i bordi. Infornatelo nel forno preriscaldato alla massima temperatura e cuocetelo per circa 10 minuti. Quando risulterà quasi cotto sfornatelo e conditelo con la burrata sfilacciata a mano, le zucchine grigliate e il prosciutto crudo. Infornate di nuovo la vostra pizza con burrata per altri 2 minuti e poi servitela ben calda.

Ti potrebbe interessare anche