Cipolle in padella

Cipolle in padella
Cipolle in padella
Cipolle in padella
Contorni PT40M PT0M PT40M
  • 4 persone
  • Facile
  • 40 minuti
Ingredienti:
  • 800 g di cipolle
  • 50 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • 100 ml di vino bianco
  • 100 ml di acqua
  • alloro tritato
  • sale e pepe q.b.

Galbani

Burro Panetto

Il Panetto Burro Santa Lucia con il suo sapore delicato e consistenza soffice è ideale per rendere speciali tutte le tue preparazioni, sia dolci che salate. Scopri le curiosità

presentazione:

Chi ha detto che per preparare una buona pietanza bisogna essere degli chef e trascorrere ore in cucina? I piatti più saporiti sono spesso quelli più semplici e veloci. Ecco il segreto delle nostre sfiziose cipolle in padella, un appetitoso contorno vegetariano tutto da gustare.

Per questa ricetta non è necessario tagliare le cipolle in modo sottile, anzi è bene che siano fatte a pezzetti o a fette. Infatti esse sono le protagoniste di questo piatto, con il loro sapore reso più dolce dal Burro Santa Lucia. Il vino bianco aggiungerà una punta di acidità alle cipolle, per meglio esaltarne il caratteristico aroma.


Preparazione:

Le cipolle in padella possono essere servite come versatile contorno oppure possono essere utilizzate come condimento per deliziosi crostini di pane. Provatele!



  1. 1.

    Iniziate la preparazione delle vostre cipolle in padelle pelando quest'ultime e tagliandole a fette o a pezzetti.

  2. 2.

    Sciogliete in padella il Burro Santa Lucia a pezzetti e aggiungetevi le cipolle. Insaporite con l'alloro e il sale.

  3. 3.

    Irrorate le cipolle con il vino e l'acqua. Coprite con un coperchio e cuocete a fuoco basso per 30 minuti.

  4. 4.

    Mescolate di tanto in tanto e aggiungete dell'acqua se questa dovesse asciugarsi prima del completamento della cottura.

  5. 5.

    Servite le vostre cipolle in padella.

Varianti:

Le cipolle in padella sono un contorno semplice dal gusto dolce e deciso che può essere servito per rendere sfiziosi i secondi a base di carne o di pesce.

Nella nostra ricetta abbiamo utilizzato la cipolla bianca condita poi con Burro Santa Lucia e vino bianco. In questo caso le cipolle sono state tagliate a fette per non risultare eccessivamente cotte. In alternativa, potete lasciarle intere e preparare un bel contorno di cipolle ripiene. Basta cuocerle al vapore, svuotarle e farcirle con un ripieno di zucchine, carote e funghi trifolati. Una volta cosparse di formaggio fatele dorare in forno per qualche minuto e il gioco è fatto!

Se invece volete cambiare varietà, utilizzate le cipolle rosse di Tropea che, al contrario, vanno tagliate a fettine sottili. Mettetele in padella con un po' di olio extravergine d'oliva, uno spicchio di aglio e fate cuocere a fiamma bassa. Aggiungete dell'acqua e un pizzico di sale e lasciate cuocere per circa 15 minuti prima di servire.

Per creare un piatto più sfizioso potete impiegare delle cipolline bianche da cuocere intere in una salsa agrodolce ricavata da mezzo bicchiere di aceto e un cucchiaio di miele. Insaporite questo contorno con un trito di aromi come alloro, rosmarino e salvia.
Al posto di sfumare col vino bianco potete caramellarle con un cucchiaio di aceto balsamico che conferirà un sapore agrodolce alle vostre cipolle.

Inoltre, possono servire come base gustosa per sughi, salse e condimenti vari con cui accompagnare primi e secondi. Potete aggiungere dei capperi e delle olive con cui condire gli spaghetti oppure, unendovi un cucchiaio di panna liquida, potete cuocervi insieme i petti di pollo.



Consigli:

La cipolla è un ingrediente straordinario ma a molti si sa provoca uno strano effetto: fa lacrimare gli occhi. Esistono però dei trucchetti per evitare di piangere mentre si affettano le cipolle. Potete conservare la cipolla o il coltello alcuni minuti nel freezer prima di utilizzarli oppure potete trattenere un sorso d'acqua in bocca mentre affettate. Un'alternativa più semplice e meno impegnativa è tenere la cipolla in ammollo all'acqua per un paio di minuti.

Ora che siete pronti ad affrontarla senza temere di lacrimare, vi suggeriamo due piatti in cui potete utilizzare le cipolle non soltanto come base per un corposo soffritto, ma anche come condimento saporito sia per la carne che per il pesce.

Cominciamo delle delicate scaloppine ai funghi con aggiunta di morbide cipolle in padella.

Dopo averle fatte rosolare nel burro unite i funghi champignon tagliati a pezzi e un trito di prezzemolo. Aggiungete mezzo bicchiere di brodo e regolate di sale e di pepe. Unite quindi le fette di petto di pollo e una volta cotte servitele. Per rendere più cremoso e profumato il piatto potete aggiungere anche mezzo bicchiere di latte e delle bacche di ginepro.

Un altro abbinamento gustoso è quello di cipolle e sgombro in padella, una ricetta molto semplice insaporita dalla passata del pomodoro. In un soffritto abbondante di cipolle tagliate grossolanamente adagiate i filetti di sgombro. Ricopriteli con la salsa di pomodoro, condite e lasciate cuocere per alcuni minuti.

Le cipolle in padella possono trasformarsi in un'ottima frittata da servire come secondo o tagliata a tocchetti insieme ad altri stuzzichini da aperitivo.


Curiosità:

La famiglia della cipolla è molto vasta e permette di spaziare dalle piante bulbose più comuni, come la cipolla rossa di Tropea, ad altre allungate e bicolore, come il porro e i cipollotti.

La principale qualità della cipolla è quella di riuscire ad esaltare col proprio sapore tutti gli altri ingredienti con cui entra a contatto.

Solitamente viene utilizzata come base per soffritti e brodi insieme a carota e sedano. È un prodotto molto diffuso nelle ricette contadine per via del fatto che si trattava di una pianta economica e facilmente reperibile.

Ciò che c'è di straordinario nella cipolla è che ci si può fare veramente di tutto: dalla zuppa alla frittata fino al contorno, come nella ricetta che vi abbiamo proposto.

Le varietà di cipolle più diffuse in cucina sono la dorata, la rossa e la bianca. Ciascuna ha le proprie caratteristiche che la rendono più indicata per preparazioni specifiche. Per esempio, la cipolla rossa col suo sapore dolce è perfetta per essere usata a crudo. La dorata è quella più utilizzata, soprattutto per soffriti o altri tipi di cottura come gli stufati e le zuppe. Mentre, per fritture o preparazioni in padella risulta maggiormente indicata la cipolla bianca, succosa e croccante.

Imparate a conoscerle sperimentando varie ricette!


I vostri commenti alla ricetta: Cipolle in padella

Lascia un commento

Massimo 250 battute