Crauti in padella

Crauti in padella
Crauti in padella
Crauti in padella
Contorni PT30M PT0M PT30M
  • 4 persone
  • Facile
  • 30 minuti
Ingredienti:
  • 800 g di cavolo cappuccio bianco
  • 100 g di Mortadella Augustissima Galbanella Galbani (unica fetta)
  • 1 cipolla
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1 pizzico di peperoncino
  • olio extravergine d'oliva q.b.
  • sale q.b.

Galbani

Augustissima

Mortadella dal gusto deciso, speziata ed aromatizzata per chi ama il sapore della vera Mortadella.

presentazione:

I crauti in padella sono un contorno veloce da preparare e molto appetitoso, ideali per accompagnare secondi piatti di carne grigliata o bollita, ma ottimi anche se gustati da soli.

Questa specialità, a base di cavolo cappuccio, è tipica della cucina austriaca e tedesca e molto popolare anche in Nord Italia, specie nella regione del Trentino Alto Adige.

Si caratterizza per un sapore intenso e deciso, che noi abbiamo pensato di esaltare ancora di più, aggiungendo alla preparazione un pizzico di peperoncino e dei cubetti di Mortadella Galbanella. Vedrete che risultato!

Non perdete altro tempo: indossate il vostro grembiule e preparatevi per realizzare un fantastico piatto di crauti in padella, seguendo questa facile ricetta.


Preparazione:

Vediamo insieme come preparare un saporito piatto a base di crauti.



  1. 1.

    Per preparare i crauti in padella, per prima cosa pulite il cavolo, lavatelo con cura sotto l'acqua corrente e affettatelo. Tagliate la Mortadella Galbanella a cubetti.

  2. 2.

    Tritate finemente la cipolla e stufatela per qualche minuto in una padella antiaderente con un pizzico di peperoncino e un paio di cucchiai di olio extravergine d'oliva.

  3. 3.

    Mettete in padella la verdura, regolate di sale e mescolate per insaporire, quindi coprite con il coperchio e cuocete per una decina di minuti, dopodiché sfumate con il vino bianco.

  4. 4.

    Una volta evaporata la parte alcolica, aggiungete i cubetti di Mortadella Galbanella e stufate i crauti in padella per altri 5-10 minuti prima di servire.

Varianti:

I crauti sono un contorno tipico della cucina tedesca e si ottengono dai cavoli, in particolare dal cavolo cappuccio o verza. Si possono consumare sia crudi che cotti e di solito vengono serviti con la pancetta per accompagnare salsicce e wurstel di maiale.

Per preparare i crauti con la pancetta, non dovete far altro che pulire il cavolo eliminando le foglie esterne. Poi, tagliate le altre foglie a striscioline sottili. In una padella, fate soffriggere la cipolla con un filo d'olio extravergine di oliva o con una noce di burro. Poi, quando la cipolla sarà dorata, aggiungete la pancetta tagliata a pezzetti. Poi, aggiungete i crauti, regolate di sale e pepe. Potete condire anche con l'aceto di mele se vi piace. Terminata la cottura, servite.

Provate anche la variante dei crauti alla tirolese: basterà cuocerli in pentola con acqua, sale, pepe e bacche di ginepro. In una padella fate rosolare a fuoco basso le cipolle e unite i crauti facendo addensare il liquido di cottura.

Infine insaporite con cumino e spezie a piacere e serviteli caldi guarnendo con foglie di alloro e un cucchiaio di aceto.

Infine, vi proponiamo la ricetta dei crauti in agrodolce: dopo aver pulito e tagliato il cavolo, mettetelo in una padella con un filo d'olio e fate cuocere per una decina di minuti. Poi, aggiungete l'aceto di vino bianco e lo zucchero. A cottura ultimata, condite con sale e pepe.



Consigli:

Il nostro suggerimento è quello di realizzare dei contorni con i crauti che possano accompagnare dei secondi piatti a base di carne, come prevede la cucina tedesca.

Con i crauti è possibile però realizzare anche ricette per antipasti: ad esempio, potete preparare delle torte salate con patate e crauti, una ricetta semplice e veloce.

Oppure potete preparare dei tortini di pasta sfoglia con crauti e würstel da servire in occasione di un buffet o di un aperitivo.

Sono buonissimi anche cotti in padella solo con uno spicchio d'aglio e mezzo bicchiere di vino bianco: un contorno vegetariano per chi ama le cose semplici ma gustose.

Da provare anche i primi piatti con i crauti: potete realizzare un primo piatto gustossimo con crauti e salsiccia: veloce ma saporito.

Tra gli aromi che potete utilizzare per condire i crauti ci sono i semi di cumino e le bacche di ginepro.

Sbizzarritevi a preparare ricette vegetariane o contorni per accompagnare un secondo piatto di carne: i crauti si prestano bene alla realizzazione di qualsiasi piatto.


Curiosità:

I crauti devono il loro nome al tedesco "kraut" che tradotto letteralmente vuol dire "erba". Il nome completo è sauerkraut che vuol dire "erba acida".

I crauti erano conosciuti già all'epoca dell'Impero Romano, ma colui che per primo capì i benefici di questo alimento fu James Cook, un navigatore ed esploratore britannico. Questi, trascorrendo molto tempo sulle navi, aveva capito che la cattiva alimentazione seguita dai marinai a bordo delle navi metteva in pericolo non solo la loro stessa vita ma anche la riuscita del viaggio. Così, in uno dei suoi lunghi viaggi in nave, portò con sé un medico, John Pringle. Questi suggerì il consumo dei crauti nell'alimentazione: si trattava di un alimento facile da trasportare e anche da conservare e inoltre permetteva di prevenire malattie come lo scorbuto.

Oggi i crauti sono un piatto tipico della cucina tedesca, di quella austriaca e anche di alcuni cantoni della Svizzera, ma sono alla base anche di alcuni piatti tipici della Romania. In Italia sono utilizzati soprattutto nelle zone del Lombardo-Veneto (per esempio per preparare alcune varianti della cassoeula), nel Friuli e nel Trentino.


I vostri commenti alla ricetta: Crauti in padella

Lascia un commento

Massimo 250 battute