Pizza ai frutti di mare

Pizza ai frutti di mare
Pizza ai frutti di mare
Pizza ai frutti di mare
Piatto Unico PT75M PT0M PT75M
  • 2 persone
  • Facile
  • 75 minuti
Ingredienti:
  • 1 Mozzarella Santa Lucia Galbani
  • 200 g di vongole
  • 200 g di cozze
  • 150 g di moscardini
  • 150 g di polipetti
  • 150 g di calamaretti
  • 1 base per pizza
  • 1 cipolla
  • 4 spicchi d'aglio
  • 300 g di pomodorini
  • prezzemolo q.b.
  • sale q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • peperoncino fresco tritato q.b.

Galbani

Mozzarella Santa Lucia

Gusto di latte avvolgente e una consistenza morbida e succosa rendono protagonista Mozzarella S.Lucia in tutti i tuoi piatti, ma anche per assaporarla così com'è. Scopri le curiosità

presentazione:

La pizza ai frutti di mare è una specialità tutta italiana, da gustare nelle calde giornate estive magari in riva al mare o la sera, a cena con parenti e amici mentre si è in vacanza. Naturalmente è possibile prepararla anche a casa, in modo semplice e con lo stesso gusto di quella servita in pizzeria o al ristorante.

La pizza ai frutti di mare ha una base di pizza al pomodoro semplice su cui vengono riversati frutti di mare vari e disparati, come gamberi, vongole, cozze, polipetti, seppioline e tanto altro, tutto in base ai propri gusti personali. Prezzemolo tritato e peperoncino completano questo piatto dai mille sapori. La nostra versione prevede l'aggiunta di Mozzarella Santa Lucia.



Preparazione:

Provatela seguendo la nostra ricetta:



  1. 1. Preriscaldate il forno a 220° per ottenere una migliore cottura della pizza ai frutti di mare
  2. 2. Pulite e lavate cozze e vongole. Mettetele in una pentola con acqua. Portate a ebollizione e lasciate aprire il guscio dei molluschi cuocendo per una decina di minuti. Nel frattempo lavate e pulite gli altri pesci. Lessate anch'essi in acqua bollente per una decina di minuti.
  3. 3. Tritate aglio e cipolla e metteteli in una padella con un filo di olio extravergine di oliva, prezzemolo tritato e peperoncino. Unite i frutti di mare, salateli leggermente e lasciateli insaporire nel soffritto.
  4. 4. Stendete la base per la pizza in una teglia foderata con carta forno, ricopritela con i pomodorini tagliati a quattro parti, aggiungete olio extravergine di oliva e un pizzico di sal
  5. 5. Infornate la pizza per 15 minuti, dopodiché aggiungete la Mozzarella Santa Lucia tagliata a dadini e i frutti di mare, lasciando alcuni molluschi con i gusci per accentuare l'effetto decorativo
  6. 6. Cuocete la pizza ai frutti di mare per altri 7-8 minuti e servite.

Varianti:

Presenza fissa della pizza ai frutti di mare sono i gamberetti, di dimensioni differenti in base a preferenza o disponibilità. Se vi va una pizza dal gusto leggero e delicato, potete aggiungere una verdura che si sposa bene non soltanto coi gamberetti, ma anche con tanti altri frutti di mare: le zucchine.

Potete tagliarle a fette e grigliarle oppure a rondelle e aggiungerle fin dalla prima cottura.
Se prima di metterle sulla pizza condite le zucchine con olio extravergine d'oliva, sale, pepe e aglio tritato la vostra pizza avrà un odore e un sapore indescrivibili.

Anche il salmone è un condimento sfizioso per la vostra pizza. Potete impiegare delle fettine di salmone affumicato che aromatizzeranno la vostra base oppure dei pezzettini di salmone fresco precedentemente rosolato in padella con un po' di olio extravergine d'oliva e rosmarino. A questo punto è pronto per essere unito al resto del pesce.

Perché aggiungere anche uno strato sottile di patate per rendere più consistente la vostra pizza? Per farcire la vostra pizza con patate e frutti di mare basta ricavare delle fette spesse ½ cm e lessarle pochi minuti in acqua bollente e salata. Dopo averle disposte sulla superficie potete aggiungere qua e là i tocchettini di salmone e i dadini di mozzarella.

Per stupire i vostri ospiti con una pizza decorata in maniera creativa potete condirla con gamberi e cozze, ricavando sei porzioni di pizza su cui disporre un gambero, un paio di cozze sgusciate e una con ancora il guscio. In questo modo ciascuna fetta conterrà tutti gli ingredienti usati.

Un'aggiunta sfiziosa che tanto piace agli amanti della pizza è quella delle salse. In questo caso la guarnizione migliore è il pesto alla genovese, da spalmare sulla base o da picchettare sul condimento prima della cottura.

Se non sapete come fare il pesto alla genovese sappiate che esiste un procedimento molto rapido. In un robot da cucina unite un'abbondante mazzetto di basilico, 2 generose cucchiaiate di parmigiano grattugiato, 1 cucchiaio scarso di pecorino, 1 cucchiaio di pinoli, 2 spicchi d'aglio, sale quanto basta e abbondante olio extravergine di oliva. Tritate tutto fino a ottenere una crema granulosa.



Consigli:

Se vi piace dedicarvi alla preparazione della pizza fin dal principio allora tirate fuori gli ingredienti necessari per lavorare per bene l'impasto.

Prima di tutto fate sciogliere un cubettolievito di birra in un bicchiere di acqua tiepida e scegliete tra i tipi di farina che più vi piacciono. Se preferite una base morbida potete miscelare quella di semola rimacinata con la farina Manitoba, oppure optare per una farina integrale. Chi preferisce mangiare senza glutine o ama la croccantezza può preparare una pizza con farina di mais.

Unite quindi il lievito alla farina (250 g per una pizza) e cominciate a impastare. Via via che incorporate anche lo zucchero e il sale, aggiungete dell'acqua poco alla volta per idratare l'impasto.

Una volta ottenuta una palla compatta, fate lievitare per 2 ore all'interno di una ciotola coperta con un canovaccio. Ultimata la lievitazione della pasta per pizza, stendete la vostra base e conditela secondo il vostro appetito.

Per ridurre i tempi di preparazione potete sostituire il lievito col bicarbonato. Il procedimento è semplicissimo: unite farina, bicarbonato, sale, acqua e olio extravergine d'oliva. Dopo aver lavorato la pasta e aver ottenuto un impasto omogeneo, rivestite una teglia con la carta forno e stendete la vostra pizza con bicarbonato.

Prima di farcirla, ricordatevi di accendere il forno in modo da fargli raggiungere la temperatura necessaria alla corretta cottura della vostra pizza. È necessario cuocerla in un forno già caldo affinché tutti gli ingredienti possano cuocere più o meno uniformemente e ottenere un ottimo risultato.


In questa ricetta abbiamo usato i pomodorini tagliati a spicchi, ma potete alla passata di pomodoro o alla polpa schiacciata. Magari potete condirle con un pizzico di sale e di pepe per insaporirle un po'. E, nonostante la presenza del prezzemolo tritato, nulla vieta di rifinire il piatto con qualche fogliolina di basilico.


Curiosità:

La pizza ai frutti di mare è così amata proprio perché le pizze a base di pesce risultano sempre molto particolari alla vista e al palato.

I frutti di mare sono così tanti che permettono di dar vita a un condimento sempre diverso ma sempre molto gustoso.

Una delle cose che più delizia della pizza ai frutti di mare è il colpo d'occhio: tutti quei colori e quelle forme che si combinano e stuzzicano il palato. Divertitevi quindi a presentarla in maniera sfiziosa per stupire ancora di più chi poi la gusterà.


I vostri commenti alla ricetta: Pizza ai frutti di mare

Lascia un commento

Massimo 250 battute