Carciofi in umido

Carciofi in umido
Carciofi in umido
Carciofi in umido
Contorni PT40M PT0M PT40M
  • 4 persone
  • Facile
  • 40 minuti
Ingredienti:
  • 4 carciofi medi
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 100 g di speck
  • 25 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • succo di un limone
  • sale e pepe

Galbani

Burro Panetto

Il Panetto Burro Santa Lucia con il suo sapore delicato e consistenza soffice è ideale per rendere speciali tutte le tue preparazioni, sia dolci che salate. Scopri le curiosità

presentazione:

I carciofi in umido possono essere un saporito contorno per i vostri secondi piatti. Questo ortaggio, molto presente sulle nostre tavole, può essere cucinato in molti modi: al vapore, al forno, in padella, fritti.

Noi vi proponiamo di cuocerli in umido. La cottura in umido è una maniera particolare di preparare questo delizioso piatto, renderà i carciofi morbidi e molto saporiti. Una vera delizia per il palato che conquisterà tutti.

Qui di seguito troverete tutti i passaggi per preparare questo delizioso piatto, tra gli ingredienti necessari alla realizzazione troverete anche il Burro Santa Lucia e lo speck.

I carciofi in umido possono essere abbinati a qualsiasi piatto, sia di carne o di pesce e anche con i formaggi, oltre che essere impiegati in numerose pietanze vegetariane.



Preparazione:

  • Per preparare i carciofi in umido iniziate con il lavare l'ortaggio sotto acqua fredda. Tagliate 1/3 della parte superiore del carciofo e il gambo, eliminando le foglie grandi che si trovano alla base fino a raggiungere quelle tenere più interne.
  • Adesso divideteli in due, tagliate i carciofi in verticale e aiutandovi con un cucchiaio, eliminate la barba. Lavate ancora e lasciate in ammollo in acqua acidulata con il succo di un limone.
  • Lavate ed asciugate il prezzemolo, quindi tritatelo finemente e tenete da parte. Fate sciogliere il Burro Santa Lucia in una padella, aggiungete l'aglio schiacciato, e lasciate rosolare i carciofi per circa 10 minuti.
  • Aggiungete adesso il prezzemolo, aggiustate di sale e pepe, quindi unite un bicchiere d'acqua e coprite; fate cuocere per una ventina di minuti a fuoco basso.
  • Tagliate adesso a striscioline sottili lo speck quindi unitelo ai carciofi e mescolate bene per far insaporire il tutto, potete sfumare con un goccio di vino bianco secco per dare un sapore più deciso al vostro piatto.
  • Servite i vostri carciofi in umido ben caldi.


Curiosità:

Il carciofo è una pianta tipica delle coltivazioni mediterranee e l’Italia è una delle principali produttrici. Ecco perché nella cucina italiana possiamo trovare tantissime ricette con i carciofi.
Il suo ciclo di produzione è parecchio lungo: va dall’autunno fino ai primi accenni di primavera.

Se li amate potete quindi sbizzarrirvi a mangiarli in molti modi, ma dovete anche imparare come pulire i carciofi sia per non sprecare il prodotto, tagliandone parti ancora commestibili, come gli squisitissimi gambi, sia per non far annerire il prodotto, ricorrendo al trucchetto del limone.

La ricetta che vi abbiamo proposto può essere realizzata in una maniera alternativa utilizzando i carciofi interi. Dopo averli puliti, tagliate degli spicchi di aglio a metà e spingeteli al loro interno. Distribuite i carciofi all’interno di un tegame in modo che riescano a stare in verticale. Condite quindi con olio extravergine di oliva, sale, pepe e prezzemolo tritato. Ricopriteli con acqua o brodo vegetale e lasciateli cuocere col coperchio per 40-45 minuti a fiamma moderata.

Per assicurarvi che i vostri carciofi siano cotti staccate una delle foglie esterne e assaggiatene la base.
Per rendere più saporiti i vostri carciofi potete realizzarli ripieni di tocchetti di formaggio, purché si tratti di un formaggio a pasta filata semi-duro come il caciocavallo o il provolone.

Tra le ricette vegetariane coi carciofi da provare almeno una volta nella vita vi consigliamo i carciofi alla giudia, piatto celebre della cucina giudaico-romanesca. Si tratta di un carciofo fritto per intero le cui foglie assumono la consistenza di chips e il cui cuore rimane molto morbido. Per questa ricetta dovete utilizzare dei carciofi senza spine, meglio se della tipologia delle mammole. Ogni carciofo deve essere sbattuto su un tagliere per lasciarlo aprire e poi immerso in un tegame di olio di semi bollente. Dopo 5-6 minuti di cottura, scolateli velocemente e serviteli ancora scottanti.


I vostri commenti alla ricetta: Carciofi in umido

Lascia un commento

Massimo 250 battute