Quiche ai carciofi

Quiche ai carciofi

presentazione:

La quiche ai carciofi che vi stiamo per mostrare è perfetta per aprire le danze di qualunque tipo di menù: può essere servita come antipasto o come semplice secondo, scopri come prepararla.

Preparazione:

Quello che vi proponiamo noi in questa ricetta è di farcirla con carciofi, funghi e Bel Paese. I funghi e i carciofi sono un gustosissimo accostamento tipicamente autunnale: il gusto dolciastro di questi due ingredienti si amalgamerà molto bene al sapore del Bel Paese.



  1. 1.Iniziate con il preparare la base della nostra quiche di carciofi stendendo la pasta sfoglia su una teglia, bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta, poi copritela con la carta forno, versatevi dei fagioli secchi ed infornatela per 10 minuti. Nel frattempo fate cuocere per 5 minuti i funghi nel Burro Santa Lucia e aggiungete il cuore dei carciofi.
    stendere la pasta sfoglia su una teglia
  2. 2.Fate cuocere il tutto per 5 minuti e poi mettete quello che sarà il ripieno della quiche, in una scodella ampia dove avrete già amalgamato le uova sbattute con il Bel Paese Forma tagliato a piccoli dadini, il latte e un po' di pepe.
    lavorare con la frusta le uova con il Bel Paese
  3. 3.Mescolate quanto basta e versate il tutto sopra la pasta sfoglia. Cuocete la quiche con carciofi in forno per 35 minuti a 180°. Servite la vostra quiche di carciofi tiepida.
    servire la quiche ai carciofi ben calda

Varianti:

La quiche con carciofi non è difficile da realizzare e vi permette di portare in tavola un tortino sfizioso e molto saporito, ideale anche per una cena poco impegnativa ma alquanto stuzzicante.

Al nostro ripieno a base di funghi, carciofi e Bel Paese, potrete aggiungere anche delle fettine sottili di pancetta, speck oppure della salsiccia: tagliatela a pezzetti e fatela rosolare in padella con un filo di olio extravergine d’oliva e dell’aglio a spicchi, poi versatela in una ciotola insieme al resto degli ingredienti. In alternativa potete provare la versione con il salmone affumicato.

Molto buona è anche la quiche ai carciofi con le patate. Il procedimento per questa versione gustosa è molto semplice: lessate le patate in acqua bollente salata e poi tagliatele a dadini, nel frattempo pulite i carciofi e saltateli in padella; riunite entrambe le verdure in una ciotola e amalgamatele con uova, pecorino e un pizzico di sale e pepe; versate il composto su una base di pasta sfoglia o brisée e cuocete a 180° per 20 minuti.

Per rendere il ripieno ancora più omogeneo e cremoso, potete aggiungere qualche cucchiaio di panna fresca e insaporire il composto con del prezzemolo tritato e del timo. Una bella spolverizzata di parmigiano grattugiato sulla superficie della vostra torta salata le conferirà ancora più gusto.

Volendo, è ottima anche la variante con carciofi e ricotta: in questo caso dovete lavorare a crema la ricotta con formaggio grattugiato, uova, noce moscata, sale e pepe e incorporarvi delicatamente i cuori di carciofi già cotti e tagliati a pezzetti.

Per rendere più particolare questa ricetta, provate a stendere il composto sulla sfoglia e ad arrotolarla per formare uno strudel: in questo passaggio potete aiutarvi con un foglio di pellicola trasparente o di carta da forno sul quale avrete adagiato la base, avendo cura di ripiegare bene i bordi per non far fuoriuscire il ripieno durante la cottura. Spennellate la superficie con un po' di latte, di olio o di burro fuso e cospargete a piacere con una manciata di semi di sesamo prima di infornare.

Consigli:

 La parte più lunga di questa ricetta riguarda sicuramente la pulizia dei carciofi che dovranno essere privati dei gambi e delle foglie più esterne, in modo da poterne utilizzare solo i cuori: metteteli in una ciotola di acqua fredda acidulata con succo di limone e poi scolateli con cura prima di saltarli in padella (da soli, con uno spicchio d'aglio schiacciato oppure con un trito di cipolle).

Scegliete una tortiera dal diametro di circa 24 cm e foderatela sempre con un foglio di carta da forno per non far attaccare il rustico. Volendo, potreste anche tralasciare la cottura preliminare della pasta se volete cucinare la quiche in maniera più veloce: tra i nostri consigli c'è quello di bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta, sistemare il ripieno all'interno e ripiegare i bordi della pasta verso l'interno come a formare una crostata salata.

Una volta cotta, tiratela fuori dallo stampo ancora calda e lasciatela raffreddare prima di servirla: questa breve attesa farà sì che il ripieno si compatti ulteriormente, in modo che al taglio le fette risultino ben rassodate e non si sfaldino. La vostra quiche sarà pronta dopo circa 10 minuti di riposo.


Curiosità:

 La quiche, conosciuta anche come torta salata, è una preparazione molto presente in cucina e alla portata di tutti. Infatti, che siate dei cuochi provetti o dei semplici apprendisti, potrete portare in tavola questo delizioso rustico senza difficoltà.

La quiche è, tra le torte salate, di sicuro la più gettonata e quella che si presta a molte varianti. Tipico piatto francese, questa torta è fatta di pasta sfoglia e di un ripieno in genere a base di uova e formaggio.

Volendo, potete trasformare una quiche unica in tante sfiziose tortine monoporzione: stendete la sfoglia fredda di frigo e ricavate tanti dischi di pasta con un coppa pasta, sistemate questi ultimi all'interno degli stampini da muffin e riempiteli con il ripieno selezionato; infine, cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 15-20 minuti.


I vostri commenti alla ricetta: Quiche ai carciofi

Lascia un commento

Massimo 250 battute