Come condire i peperoni arrostiti

Galbani
Galbani
Come condire i peperoni arrostiti
Quando arriva l’estate i banchi del mercato si vestono a festa e si ricoprono di colori sgargianti e allegri che mettono subito appetito e si profumano di fragranze irresistibili che fanno venir voglia di cucinare un piatto sfizioso. Protagonista indiscusso della stagione estiva è il peperone, un prodotto versatile e buonissimo, profumato e dolce che si inserisce con maestria in tantissime ricette per portare in tavola tutto il loro inconfondibile sapore. Oggi vedremo come cucinare i peperoni, vi daremo consigli e trucchi per arrostirli al meglio a casa e vi suggeriremo ricette da cui trarre spunto per i vostri manicaretti della bella stagione e non solo.

L'uso dei peperoni arrostiti e la loro versatilità

L'uso dei peperoni arrostiti e la loro versatilità I peperoni sono ortaggi coloratissimi e pieni di aromi con un profumo tutto particolare che quando si diffonde in cucina è il preludio di un goloso assaggio. Sui banchi del mercato li troverete rossi, gialli e verdi. La differenza sta nel sapore, infatti quelli verdi, che sono i peperoni non ancora giunti a maturazione, risultano più amari, i peperoni rossi e gialli, invece, hanno un sapore più dolce. Oltre al loro colore, i peperoni sono divertenti anche nella forma: li trovate allungati, quadrangolari, stretti e conici.

Va da sé che i peperoni si possono anche mangiare crudi, ma per utilizzarli in cucina è sempre meglio arrostirli per farli ammorbidire e amalgamare meglio agli altri ingredienti.

Con i peperoni arrostiti si possono preparare salse, creme, contorni ma anche primi e secondi piatti. E non dimenticate di inserire i peperoni nel menu degli aperitivi o degli antipasti di una cena in cui volete conquistare i vostri ospiti. Ad esempio, saranno perfetti per farcire una focaccia o per realizzare una torta salata con peperoni divisa a quadrotti che andrà di sicuro a ruba sul buffet degli aperitivi di una cena tra amici.

Le modalità di arrostire i peperoni

Le modalità di arrostire i peperoni Esistono molti metodi veloci e diversi per arrostire e spellare i peperoni e ammorbidire così la loro polpa in modo da utilizzarli nelle tante ricette. Noi ve li descriviamo, starà a voi decidere quello che preferite.

Per arrostire i peperoni sulla fiamma, lavateli sotto l’acqua corrente e asciugateli bene. Avvicinateli alla fiamma del fornello su cui avrete posizionato uno spargifiamma. Facendo attenzione a non scottarvi, fate bruciacchiare la pelle e, quando saranno diventati ben caldi, trasferiteli immediatamente in un sacchetto per alimenti e chiudetelo per permettere al calore di ammorbidire la polpa e la pelle, che a questo punto si toglierà facilmente.

Un altro modo è in pentola: immergete i peperoni in una pentola con acqua salata bollente e aceto. Fateli scottare per circa 10 minuti, scolateli e metteteli subito in un sacchetto di plastica per permettere alla polpa di ammorbidirsi e alla pelle di essere staccata facilmente.

Potete anche mettere i peperoni sulla griglia del barbecue facendoli abbrustolire avendo cura di rigirarli spesso con una pinza. Chiudete i peperoni in un sacchetto per alimenti per 10 minuti, quindi spellateli e rimuovete i semi e i filamenti per realizzare le vostre ricette, come appunto quella per i peperoni grigliati. Potete fare la stessa cosa anche utilizzando una padella antiaderente bella calda.

Se scegliete di usare il forno, lavate i peperoni, asciugateli e disponeteli su una teglia rivestita di carta da forno e spennellateli con un po’ di olio extravergine d’oliva che, con il calore, aiuterà la pelle a staccarsi. Infornateli a 140° circa, copriteli con un foglio di carta stagnola che permetterà al vapore di aiutare la pelle a staccarsi e rigirateli spesso. Quando i peperoni al forno si saranno ammorbiditi, sfornateli, aspettate che si raffreddino e privateli della pelle. Potete arrostirli anche nel forno a microonde disponendoli su un vassoio adatto e facendoli cuocere alla massima potenza per circa 15 minuti.

Come evitare che i peperoni arrostiti perdano acqua

Come evitare che i peperoni arrostiti perdano acqua Arrostire i peperoni per poterli utilizzare nelle ricette significa ammorbidirne la polpa dell’ortaggio. Per evitare, però, di perdere il succo che contiene gran parte del sapore del peperone, è importante il passaggio nelle buste per alimenti.

Subito dopo aver ammorbidito la polpa e la buccia con uno dei metodi di cottura, trasferite immediatamente i peperoni in una busta che, in questo caso, dovrà essere rigorosamente di plastica. Chiudetelo e lasciate che il calore ammorbidisca la polpa e aiuti la buccia a staccarsi. Quando il peperone è pronto, aprite la busta in una ciotola e fate colare lì i succhi. È probabile che insieme all’acqua, i peperoni perdano anche i semini e quindi vi consigliamo di filtrare l’acqua in un colino a maglie strette prima di procedere con la ricetta.

Come condire i peperoni arrostiti per gli antipasti

Come condire i peperoni arrostiti per gli antipasti Se tra gli antipasti del menu i vostri ospiti leggeranno parmigiana di peperoni, non potrete più contenere il loro appetito: vorranno subito la loro porzione. E' infatti un piatto irresistibile e buonissimo che esalta il sapore di questo ortaggio.

Accanto alla portata della parmigiana, potete sbizzarrirvi e preparare moltissime ricette.

Serviti con crostini di pane casereccio, saranno squisiti i peperoni gialli arrostiti insaporiti da un semplice condimento di olio, sale e aglio: una ricetta che sarà immediatamente annotata nella sezione “preferiti” del vostro ricettario. Qui di seguito ecco le dosi degli ingredienti e il procedimento.

Vi serviranno: 4 peperoni gialli; 1 spicchio d’aglio; 6-7 foglie di basilico; 1 cucchiaio di capperi; olio extravergine d’oliva q.b.; 1 limone; sale q.b.

Il procedimento è davvero semplice: preparate i peperoni arrosto, spellateli, rimuovete semi e filamenti e sistemateli su un tagliere; tagliateli a striscioline e dividetele a metà. Dopodiché, metteteli in un piatto da portata, spolverizzateli con il sale, aggiungete i capperi, le foglie di basilico lavate e leggermente tamponate con carta assorbente, abbondante olio e qualche goccia di limone. Mescolate con un cucchiaio di legno i peperoni sott'olio e lasciateli riposare a temperatura ambiente per circa 1 ora prima di servirli.

Come antipasto, potete anche preparare golosi peperoni ripieni di ricotta che grazie anche al sapore del tonno si riveleranno un piatto sfizioso che sa d’estate. E se li servite accanto a dei peperoni ripieni vegetariani con zucchine e formaggi come la certosa, farete la gioia di tutti, soprattutto di chi ama particolarmente le verdure!

Uso dei peperoni arrostiti nei primi piatti

Uso dei peperoni arrostiti nei primi piatti Se state cercando la ricetta di un primo piatto estivo e buonissimo in cui utilizzare i peperoni che magari avete raccolto con orgoglio dal vostro orto, eccovi accontentati: vi suggeriamo un delizioso cous cous ai peperoni, facile da preparare e dal gusto davvero irresistibile. Potete servirlo come primo o, magari, come finger food se distribuito in coppette o bicchierini monoporzione.

Ma questa è solo una delle tante ricette con cui condire i vostri primi piatti con il sapore de peperoni. Un sugo ai peperoni accompagnerà egregiamente un buon piatto di pasta corta, da gustare anche fredda, e si abbinerà molto bene anche a un risotto.

Come condire i peperoni arrostiti per i secondi piatti

Come condire i peperoni arrostiti per i secondi piatti I peperoni arrostiti si inseriscono nelle ricette di secondi piatti di carne e li trasformano spesso anche in piatti unici, come questa deliziosa insalata di pollo che vi vogliamo proporre accompagnata da una crema allo yogurt.

Vi serviranno: 500 g di straccetti di pollo arrosto; 2 peperoni rossi; 1 costa di sedano; 4 pomodori; 150 g di yogurt bianco; 1 cespo di insalata; basilico q.b.; 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva; sale e pepe q.b..

Arrostite i peperoni, privateli della pellicina e dei semi e frullateli in un mixer con lo yogurt, 4 cucchiai di olio, 1 presa di sale e 1 spolverizzata di pepe nero. Trasferite la crema in una ciotola, coprite con la pellicola da cucina e fate riposare. Nel frattempo, mettete sul fondo di un piatto da portata l’insalata lavata e tagliata a striscioline; affettate i pomodori, privateli dei semi e metteteli sull'insalata insieme al sedano tagliato a pezzetti e agli straccetti di pollo. Aggiustate di sale e pepe e versate la crema sull'insalata. Accompagnatela con fette di pane casereccio abbrustolito e servite.

Visto che il sapore del pollo si abbina molto bene con i peperoni, potete unirli per una seconda ricetta che li vede protagonisti di un succulento spezzatino.

Vi serviranno: 350 g di bocconcini di pollo; 1 peperone rosso; 70 g di ketchup; 1 peperoncino piccante; 5-6 gocce di paprika; 5 cucchiai di olio extravergine d'oliva; sale q.b.; 1 cucchiaio di acqua calda.

Mettete i bocconcini di pollo in una pirofila ben oleata. In un mixer, tritate insieme il peperone arrostito e spellato con il ketchup, 5 cucchiai di olio, 1 cucchiaio di acqua calda, il peperoncino e la paprika; versate la salsa sul pollo e aggiustate di sale. Lasciate marinare la carne per 1 ora, quindi cuocete in forno ventilato a 200° per 20 minuti circa, mescolando di tanto in tanto. Per esaltare il sapore dello spezzatino, potete accompagnarlo con del riso basmati.

Un'altra ricetta per un secondo saporito e gustoso è quella per le scaloppine ai peperoni: una vera delizia!

Come condire i peperoni arrostiti per gli aperitivi

Come condire i peperoni arrostiti per gli aperitivi Gratinati al forno, i peperoni rossi acquistano un sapore davvero unico e goloso e li potrete servire sotto forma di deliziosi bocconcini da mangiare comodamente anche in pedi, senza piatto o forchetta.

Vi serviranno: 4 peperoni rossi; 200 g di mollica di pane; 1 cucchiaio di capperi; 1 cucchiaio di acciughe; 1 spicchio d’aglio; 1 ciuffo di prezzemolo; olio extravergine d’oliva q.b.; sale q.b.

Lavate e pulite i peperoni rossi, fateli arrostire in forno, sforateli e, prima di pulirli, lasciateli raffreddare; nel frattempo preparate la farcia: in una terrina unite la mollica sbriciolata di pane raffermo con i capperi, le acciughe, l’aglio sminuzzato, il prezzemolo tritato, l’olio e il sale. Tagliate i peperoni in falde, eliminate i semi e i filamenti e sistemateli in una teglia, con la parte interna verso l’alto. Farciteli con il composto, arrotolate le falde e chiudetele con gli stuzzicadenti. Irrorate con altro olio e infornate a 180° per 10 minuti.

I peperoni sono molto adatti anche alla preparazione in agrodolce. Pochi ingredienti e il buffet degli aperitivi si riempirà di profumo e sapore.

Vi serviranno: 2 peperoni; 1 scalogno; 70 g di zucchero; 1 cucchiaio di aceto di mele; 1 cucchiaio di pinoli; sale.

Affettate lo scalogno sottilmente, aggiungete i peperoni privati dei semi e dei filamenti e tagliati a listarelle. Aggiustate di sale e versate lo zucchero; sfumate con 1 cucchiaio di aceto di mele, aggiungete 1 cucchiaio di pinoli e fate saltare in padella per qualche minuto. Ecco qui: i peperoni in agrodolce sono pronti. Se volete potete provare a sostituire l’aceto di mele con l’aceto balsamico.

Abbinamenti culinari per i peperoni arrostiti

Abbinamenti culinari per i peperoni arrostiti I peperoni hanno un sapore inconfondibile e sono ortaggi che si abbinano in particolare a specifici ingredienti e si condiscono con l’olio extravergine d’oliva che ne esalta il sapore.

Tra gli abbinamenti più indovinati per i peperoni ci sono le patate e insieme accompagnano molto bene sia piatti di carne sia piatti di pesce.

Per realizzare questo squisito contorno di peperoni e patate vi serviranno: 2 peperoni; 300 g di patate; olio extravergine d’oliva; sale.

Arrostite i peperoni sulla griglia fino a quando la pelle comincerà a staccarsi; la polpa dovrà restare soda e carnosa. Tagliateli a metà, privateli dei semi e dei filamenti e tagliateli a dadini non troppo piccoli. Sbucciate le patate, tagliatele a cubetti e lasciatele per qualche minuto in acqua fredda. Quindi scolatele, asciugatele bene con un canovaccio pulito e unitele ai peperoni in una terrina. Nel frattempo, riscaldate un po' d’olio extravergine d’oliva in una padella capiente e cuocete le patate e i peperoni per 45 minuti circa, avendo cura di mescolare di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. A metà cottura aggiustate di sale e quando sono pronti servite. Questo è un piatto delizioso anche se mangiato freddo.

Anche le uova si sposano con i peperoni e in aggiunta alle patate regalano una ricetta di facile realizzazione e molto buona.

Vi serviranno: 1 peperone verde; 1 peperone rosso; 10 pomodorini; 300 g di patate; 4 uova; 3 foglie di basilico; 1 spicchio d’aglio, olio extravergine d’oliva; sale.

Tagliate a metà i pomodorini e cuoceteli in padella con aglio, olio e basilico. Arrostite i peperoni, tagliateli in falde e uniteli alle patate tagliate a cubetti in una casseruola con 3-4 cucchiai di olio. Unite i pomodorini e friggete. Mescolate per amalgamare gli ingredienti e rompete le uova sul fuoco a fiamma moderata. Cuocete fino a quando l’albume si rapprende facendo attenzione a non rompere i tuorli, salate e servite.

Nei condimenti, il sapore dei peperoni viene esaltato dal basilico, dai capperi, dall’aglio e dall’olio extravergine d’oliva.

Gli altri ingredienti che si sposano con i peperoni sono il tonno, altri ortaggi come melanzane e zucchine, i carciofi, le olive e i friggitelli, quelli sottili e lunghi che sono buonissimi fritti nell'olio di semi con olive nere, aglio e qualche pomodorino.

I peperoni arrostiti si abbinano molto bene anche con le pizze: una base di pasta per pizza condita con pomodoro e mozzarella sarà buonissima se aggiungerete il sapore e il profumo dei peperoni.