Come cucinare il grano saraceno

Galbani
Galbani
Come cucinare il grano saraceno
Non fatevi impressionare dal nome scientifico “fagopyrum esculentum”. Anche se poco conosciuto, il grano saraceno è ingrediente molto versatile e gustoso.

Con questo cereale potete preparare antipasti sfiziosi e insalate colorate, oppure aggiungerlo in zuppe di legumi e minestre di verdura.

E che dire della farina? Sarà perfetta per realizzare, focacce, torte salate e pizze dal sapore rustico, ma anche tante altre ricette della tradizione italiana: pasta, crespelle, polenta e spaghetti.

Il grano saraceno può essere usato insieme ad altri cereali più noti in cucina, come il riso, l'orzo e la quinoa. Scoprite subito qualche consiglio su come cuocere il grano saraceno e fatevi ispirare da qualche ricetta sfiziosa per gustarlo con tutta la famiglia!

Come cucinare il grano saraceno decorticato

Come cucinare il grano saraceno decorticato Partiamo con qualche ricetta insolita a base di grano saraceno, un cibo dal gusto particolare che può essere usato nelle vostre ricette preferite.

Se volete realizzare degli stuzzichini o un antipasto diverso dal solito, provate le polpette di grano saraceno e broccoli. La verdura nascosta così nelle polpette piacerà persino ai bambini*!

Ecco cosa vi occorre per 2/3 persone: 50 g di grano saraceno decorticato, 50 g di cimette di broccoli, 20 g di burro, 3 patate medie, sale e olio per friggere.
Lessate le patate con la buccia per 20 minuti. Cuocete il grano saraceno in una pentola d'acqua salata bollente e dopo 5 minuti unite anche le cimette lavate. Cuocete il tutto per 10 minuti.
Scolate, mescolate alle patate schiacciate, unite l'uovo e il sale.
Disponete un po' di farina di ceci in un piatto, formate le polpette con le mani e infarinatele.
Cuocete in olio caldo fino a ottenere una cottura croccante.
Per un antipasto ancora più sfizioso inserite un bocconcino di mozzarella o di fontina all'interno di ogni polpetta prima della frittura. Se poi volete dare un gusto esotico alle vostre polpette potete aggiungere delle spezie, come la curcuma o il curry.

Con lo stesso impasto di grano saraceno e verdure, condito con spezie e aromi, potete realizzare dei gustosi hamburger, o delle golose frittelle tonde e salate, ottime da servire per un pranzo con gli amici. Per amalgamare meglio gli ingredienti potete passare tutto da un frullatore e aggiungete un paio di cucchiai di farina.

Se non vi piacciono i broccoli potete usare dei piselli oppure dei ceci.
Scaldate una padella antiaderente con un filo d'olio extravergine d'oliva, date la forma del classico hamburger di carne all'impasto di grano saraceno e fate dorare su ciascun lato. Salate e portate in tavola con ketchup, maionese e insalata. In alternativa questo delizioso hamburger è perfetto anche abbinato a delle golose salse: che ne dite di provarlo con la salsa di soia o con una gustosa salsa al prezzemolo?

*sopra i 3 anni

Come cucinare il grano saraceno in chicchi

Come cucinare il grano saraceno in chicchi Il grano saraceno decorticato è indicato anche per la preparazione di minestre di legumi e zuppe rustiche dal gusto intenso e dalla consistenza vellutata, il piatto invernale perfetto per chi ama le cose buone e la semplicità. Vediamo insieme come cucinare il grano saraceno in modo facile e sfizioso.

Per realizzare una zuppa di grano saraceno e funghi utilizzate:
250 g di grano saraceno in chicchi, 200 g di fagioli, 100 g di funghi surgelati, 2 carote, 2 pomodori maturi, 1 spicchio d'aglio, 1 cipolla piccola.
Mettete in ammollo i fagioli per 12 ore, oppure usate fagioli in scatola. Risciacquate il grano saraceno in una ciotola. Lavate pomodori e carote e tagliateli a dadini.
Soffriggete cipolla e aglio in una pentola con 6 cucchiai d'olio d'oliva, unite il grano saraceno, le verdure, i funghi surgelati e le altre verdure in pezzi.
Allungate con 500 ml di acqua calda, salate e cuocete per 15 minuti portando ad ebollizione. Guarnite la zuppa con un filo d'olio extravergine e qualche foglia profumata.

Se non vi piacciono i fagioli potete sostituirli con la stessa quantità di lenticchie, di ceci o di altre varietà di legumi.

Potete preparare una minestra senza legumi di grano saraceno e verdure di stagione. Vi serviranno:
250 g di grano saraceno decorticato, 2 patate piccole, 1 carota, 1 costa di sedano, 3 foglie di bietola, 1 pomodoro. Potete aggiungere a seconda della stagione e dei vostri gusti porri, broccoli, verza o zucca.
Il procedimento è del tutto simile a quello appena illustrato.
Lavate, pulite e tagliate tutte le verdure a dadini. Soffriggete la cipolla, unite il grano saraceno, le verdure, salate e portate a cottura con 3 tazze d'acqua calda.
Potete servire la zuppa con fette di pane arrostito e foglie di basilico fresco.

Come cucinare il grano saraceno per la pastiera

Come cucinare il grano saraceno per la pastiera Volete preparare una pastiera con il ripieno di grano saraceno?
Per il ripieno utilizzate: 100 g di grano saraceno decorticato, 150 g di zucchero, 2 uova, 30 g di burro, 200 ml di latte, 300 g di ricotta, 40 g di scorze d'arance candite, un cucchiaino di cannella.

Per la frolla vi servono: 500 g di farina, 150 g di zucchero, 200 g di burro, 2 uova più un tuorlo, un cucchiaino di lievito per dolci e la buccia grattugiata di un limone.

Disponete farina e zucchero a fontana su una spianatoia. Aggiungete uova e tuorlo al centro, il burro ammorbidito, il lievito e la scorza del limone. Impastate velocemente e formate un panetto omogeneo.
Avvolgete la pasta frolla nella pellicola e fate riposare in frigo per mezz'ora. Sbollentate i chicchi di grano saraceno per 10 minuti. Scolate, ponete sul fuoco una pentola con il latte e cuocete altri 20 minuti con due cucchiai di zucchero, il burro e la cannella. Lasciate raffreddare.
Passate al setaccio la ricotta, montate le uova con lo zucchero rimanente e mescolate il tutto con il grano saraceno cotto nel latte e le scorze candite. Imburrate una tortiera, stendete con il mattarello la pasta frolla e rivestitela. Aggiungete il ripieno di grano saraceno e decorate con striscioline di impasto disposte a intreccio sulla torta. Cuocete per 45 minuti a 180°.

Siete curiosi di scoprire altri ripieni per la pastiera? Provate la ricetta classica della pastiera napoletana a base di grano di frumento. Potete usare lo stesso ripieno per realizzare degli ottimi biscotti dolci con mandorle e miele, perfetti per essere gustati a colazione o a merenda, inzuppati nel latte o nel tè.

Per chi ama i dolci, il grano saraceno cotto in questo modo può diventare il goloso di ripieno di una classica crostata, da farcire con una morbida crema o una golosa confettura di mirtilli.

Come cucinare riso e grano saraceno

Come cucinare riso e grano saraceno Se non sapete come cucinare il grano saraceno potete abbinarlo al riso. Sono due alimenti indicati anche per chi segue un'alimentazione priva di glutine.

Il tempo di cottura del grano saraceno è di circa 15 minuti, per cui se volete cuocere tutto insieme e fare un bel risotto, scegliete un riso con lo stesso tempo di cottura. In alternativa potete cuocere i due cereali separatamente e poi condirli in modo particolare, per esempio abbinando tofu, verdure e noci.

Se avete in mente di fare un zuppa con cereali privi di glutine, date un'occhiata a questa ricetta gustosa e dal sapore deciso.
Utilizzate 50 g di grano saraceno, 50 g di riso per minestre, 30 g di quinoa, 50 g di amaranto. Per insaporire 1 carota, 1 cipolla, 50 g di verza, 100 g di prosciutto cotto a dadini (senza glutine).

Risciacquate l'amaranto e cuocetelo per 20 minuti in acqua salata bollente. Lavate anche la quinoa e il grano saraceno e preparate un soffritto con la cipolla e l'olio. Aggiungete il prosciutto cotto a dadini, la carota a rondelle e la verza tagliata sottile. Insaporite qualche minuto, poi unite tutti i cereali, compreso l'amaranto scolato. Allungate con 500 ml di brodo vegetale, salate e cuocete per 15 minuti. Se necessario aggiungete altro liquido in fase di cottura.

Voglia di un piatto estivo? Al posto di una zuppa potete preparare un piatto freddo con questi due ingredienti, seguendo i nostri consigli su come condire riso e grano saraceno.

Siete a corto di idee per i condimenti? Unite ai cereali 10 bocconcini di mozzarella, 150 g di prosciutto cotto a dadini, foglie di basilico e 150 g di pomodorini. Condite con sei cucchiai d'olio d'oliva e succo di limone.
Al posto della mozzarella potete aggiungere 150 g di pollo oppure, se preferite il pesce, del polpo lesso.

Potete usare il riso e il grano saraceno per farcire le verdure. Date un'occhiata alla ricetta dei peperoni ripieni di riso oppure le melanzane ripiene di riso.

Come cucinare farro e grano saraceno

Come cucinare farro e grano saraceno Vediamo adesso qualche ricetta veloce con grano saraceno e farro.

Il farro perlato ha un tempo di cottura di 40 minuti, mentre quello integrale richiede 8 ore di ammollo in acqua fredda e lo stesso tempo di cottura.
Potete comunque cuocere i cereali insieme seguendo due diversi procedimenti.
Cuocete prima il farro decorticato in abbondante acqua salata bollente. Trascorsi i primi 20 minuti versate anche il grano saraceno risciacquato.
In alternativa potete cuocere i due cereali in pentole separate.
Nel primo caso userete solo una pentola, nel secondo procedimento potete controllare meglio la cottura senza rischiare di ottenere un grano saraceno scotto o un farro troppo al dente.

Con questi due ingredienti potete realizzare una gustosa minestra speziata di lenticchie.
Gli ingredienti necessari sono: 100 g di lenticchie, 50 g di farro decorticato, 50 g di grano saraceno decorticato, 1 costa di sedano piccola, 1 carota, 1 cipolla, 100 g di pancetta a fette, 1 rametto di rosmarino, 150 ml di salsa di pomodoro, 1 cucchiaino di curry, 1 cucchiaino di zenzero in polvere, olio, sale e pepe.

Per prima cosa cuocete il farro per 30 minuti in acqua salata bollente insieme alle lenticchie.
Arrostite la pancetta in una padella antiaderente fino a farla diventare croccante e scolatela su due fogli di carta da cucina.
Aggiungete in una casseruola sei cucchiai d'olio e soffriggete gli odori misti tritati insieme al rametto di rosmarino.
Scolate farro e lenticchie e unitele al soffritto. Aggiungete tutte le spezie, il grano saraceno e la salsa di pomodoro. Bagnate con 400 ml di brodo e cuocete 20 minuti.
Eliminate il rametto di rosmarino e servite ogni porzione con la pancetta croccante.
Al posto del farro potete utilizzare anche l'orzo perlato o il kamut. Lasciatevi ispirare dall'insalata d'orzo con pollo e prosciutto cotto.

Se volete una panoramica sulla cottura dei cereali leggete il contenuto dell'articolo come cucinare i cereali.

Preferite una ricetta per l'estate? Provate il farro estivo, potete sostituire metà cereale con del grano saraceno.

Come cucinare la farina di grano saraceno

Come cucinare la farina di grano saraceno La farina di grano saraceno è un ingrediente versatile con cui potete portare in tavola tanti primi piatti gustosi.

Potete preparare dei gustosi gnocchi di grano saraceno in modo semplice. Ecco le dosi per 4 persone e gli ingredienti necessari.
Usate 200 g di farina di grano, 100 g di farina di grano saraceno, 250 g di patate, 1 uovo e un pizzico di sale.
Cuocete le patate in al vapore per 45 minuti. Una volta raffreddate, schiacciate le patate e unitele alla farina di grano saraceno. Aggiungete l'uovo sbattuto, una presa di sale e impastate con le mani fino a ottenere un composto omogeneo.
Infarinate una spianatoia, formate un cilindro lungo con l'impasto degli gnocchi e tagliatelo con un coltello in pezzetti della lunghezza di circa 2 cm.
Cuocete gli gnocchi di grano saraceno in abbondante acqua salata. Quando vengono a galla scolateli e conditeli come preferite.
Provate un condimento semplice: scaldate in padella 100 g di burro, unite 4-5 foglie di salvia e fate insaporire. Servite gli gnocchi con una spolverizzata di pepe nero macinato.

Vi piacciono i primi piatti con il grano saraceno? Provate anche le crêpes di grano saraceno ripieni di gorgonzola D.O.P. Gim e pancetta oppure i pizzoccheri alla valtellinese, un tipo di pasta simile alle tagliatelle a base di farina di grano saraceno. Strano a dirsi ma con gli stessi ingredienti potete preparare la soba giapponese, sono i tipici spaghetti di grano saraceno consumati in brodo.

Un altro piatto della Valtellina sono gli sciatt, delle croccanti frittelle al formaggio.
Si preparano con 200 g di farina di grano saraceno, 100 g di farina di grano, 100 g di crescenza, 150 g di valtellina casera, 2 cucchiai d'acqua e olio di semi.
Miscelate le due farina con un po' d'acqua aiutandovi con un cucchiaio fino a ottenere un impasto omogeneo. Unite un pizzico di sale, il formaggio tagliato a cubetti e la crescenza sminuzzata.
Scaldate l'olio di semi e friggete gli sciatt, scolateli su carta da cucina e servite.

Potete usare la farina di grano saraceno per realizzare la base per delle torte salate rustiche.
Utilizzate 150 g di farina di frumento, 100 g di farina di grano saraceno, 80 g di burro, 1 uovo, un pizzico di sale.
Mescolate le due farine e formate una fontana, disponete l'uovo al centro, unite il burro ammorbidito e impastate. Ponete il panetto in frigo a riposare per mezz'ora.
Che ne dite di farcire la torta con zucca e gorgonzola?
Lavate, sbucciate e tagliate a pezzi 500 g di zucca, cuocete 10 minuti nel microonde a 600 watt. Unite 150 g di gorgonzola, 1 cucchiaino di sesamo e mescolate il composto.
Scaldate il forno a 180°, tirate l'impasto con un mattarello e stendetelo in una tortiera di 24 cm di diametro, farcite con il ripieno e cuocete per mezz'ora a 180° sul ripiano più basso del forno.

Con la farina di grano saraceno potete preparare la polenta taragna.
Mescolate 150 g di farina di mais con 50 g di farina di grano saraceno e versatela a pioggia in 800 ml di acqua bollente salata. Cuocete per 40 minuti a fiamma bassa mescolando continuamente.

Se cercate la ricetta di una pizza con farine alternative provate la pizza di grano saraceno, dal sapore rustico e deciso.

Infine, per chi vuole realizzare un dolce semplice con farina di grano saraceno c'è la ricetta della torta con grano saraceno ripiena di marmellata.