Scamorza alla griglia

Scamorza alla griglia
Scamorza alla griglia
Scamorza alla griglia
AntipastiPT20MPT0MPT20M
  • 4 persone
  • Facile
  • 20 minuti
Ingredienti:
  • 2 scamorze affumicate (circa 500 g totali)
  • 100 g di prosciutto crudo Galbacrudo Galbani
  • 500 g di pane casereccio

Galbani

Galbacrudo 100g

Prosciutto Crudo affettato dal gusto dolce e saporito, stagionato almeno 9 mesi secondo la ricetta tradizionale. Scopri le curiosità

presentazione:

Oggi vi parliamo di un piatto semplice, velocissimo e molto gustoso, ottimo come antipasto o per una cena pigra dell'ultimo minuto: la scamorza alla griglia.

Con la ricetta che vi stiamo per mostrare, scoprirete come preparare una stuzzicante scamorza alla griglia, da servire tra una fetta di pane casereccio tostato e una di prosciutto crudo Galbacrudo Galbani.



Preparazione:

Non resta che seguire tutti i passaggi di questa ricetta semplice per servire a tavola un piatto facile e sfizioso che conquisterà tutti.



  1. 1.Per preparare la scamorza alla griglia, per cominciare tagliate il pane casereccio in fette di circa un centimetro di spessore. Mettete a scaldare il barbecue e, una volta che le braci saranno diventate ardenti, disponete le fette di pane sulla griglia, lasciandole tostare per qualche minuto su entrambi i lati, dopodiché mettetele da parte.
  2. 2.Ora, tagliate le scamorze affumicate in fette spesse almeno un paio di centimetri e adagiate anch'esse sulla griglia: basteranno un paio di minuti di cottura per lato, affinché il formaggio si ammorbidisca e cominci a filare.
  3. 3.A cottura ultimata, poggiate su ogni disco di scamorza alla griglia una fetta di prosciutto crudo Galbacrudo, quindi trasferite ognuna su una fetta di pane tostato e servite ancora bollenti.

Varianti:

Come variante del piatto che vi abbiamo proposto, potete utilizzare la scamorza affumicata e cuocerla su una piastra ben calda assieme a delle fettine di salsiccia o a delle verdure tagliate sottilmente.

Quando il formaggio inizierà a fondersi, trasferitelo rapidamente nei piatti da portata e condite il tutto con un filo d'olio e una spolverizzata di pepe.

Per aggiungere un tocco croccante e sfizioso al vostro menù, potete anche decidere di servire questo formaggio fritto: tagliate la scamorza a fettine non troppo sottili, passatele nell'uovo sbattuto e nel pangrattato e poi fatele friggere nell'olio bollente.

Inoltre, con qualche accorgimento, potrete trasformare questo semplice piatto in una pietanza veloce e gustosa da servire per cena, preparando dei fagottini di scamorza ripieni di prosciutto cotto.

Tagliate una fetta di scamorza spessa almeno 1 cm e incidetela orizzontalmente a metà con un coltello affilato, creando una sorta di tasca. Inserite all'interno della tasca la fetta di prosciutto cotto ripiegata più volte e chiudete la fetta di scamorza in modo che il ripieno non si veda, creando così un effetto sorpresa per i vostri invitati.

Per la cottura, utilizzate una padella antiaderente ben calda o in alternativa anche la piastra; la provola sarà pronta appena si sarà sciolta e si sarà formata una crosta dorata in superficie, in questo modo sarà croccante fuori e filante dentro.

Servite il piatto abbinando alla scamorza alla piastra delle verdure, ad esempio dei pomodori grigliati e aromatizzati con delle erbe; il connubio sarà una vera delizia!

In alternativa, potete preparare un antipasto facile e veloce: gli spiedini di scamorza e speck. Tagliate la scamorza a cubetti e avvolgetegli intorno dello speck, questo ingrediente renderà più gustosa la scamorza grigliata.

A parte, tagliate del pane a cubetti delle stessa dimensione della scamorza e fatelo tostare in padella con un filo d'olio e sale. Appena il pane sarà dorato riempite uno spiedino alternando un cubetto di pane ed uno di scamorza e speck. Non resta che grigliare i vostri spiedini; la consistenza croccante dello speck contrasterà perfettamente la morbidezza filante della scamorza, dando una sensazione piacevole al palato. Questi spiedini saranno degli stuzzichini deliziosi, perfetti da servire anche come aperitivo.



Consigli:

La cottura della scamorza richiede pochissimo tempo, è importante girarla dopo pochi minuti e toglierla dal fuoco appena si sarà sciolta.

Uno dei suggerimenti che vi diamo è quello di utilizzare una paletta di legno per rivoltare le fette, in questo modo eviterete che si rompano.

Per evitare che la scamorza possa rimanere attaccata alla padella, adagiate la fetta soltanto quando la padella sarà molto calda; la cottura ideale l'avrete con l'utilizzo di una piastra in ghisa, ma potete utilizzare anche una padella, purché sia antiaderente.

Tagliate le fette di scamorza non troppo sottili di modo che, pur sciogliendosi, restino corpose al palato; inoltre, abbiate cura di distanziare a sufficienza una fetta dall'altra quando le adagiate in padella in modo che non si fondano tra loro appena sciolte.

Potete insaporire la fetta di scamorza con delle erbe aromatiche e una spolverizzata di pepe in superficie per renderle ancora più sfiziose.


Curiosità:

Il nome 'scamorza' deriva del verbo 'scamozzare': il termine fa riferimento al lavoro del casaro, che conferisce al formaggio la caratteristica forma a pera con la 'testa mozza'.

Ne esistono varietà bianche, più dolci e delicate, e varietà affumicate, dal sapore più deciso. Si tratta di un formaggio che, grazie alle sue capacità filanti, è molto utilizzato in cucina per arricchire piatti e insalate.

Se amate gli aperitivi semplici e sfiziosi, la scamorza è l'ingrediente che fa per voi, perché può essere abbinata a molti altri ingredienti.

Una gustosa insalata e qualche fettina di pomodoro possono essere un ottimo contorno per la scamorza, ma se volete provare un abbinamento ancora più sfizioso potete accompagnarla con una deliziosa salsa ai funghi e prezzemolo.

La scamorza è ottima anche cotta in forno! La scamorza al forno con foglie di limone è una delle ricette con scamorza tipiche della cucina amalfitana.

Il procedimento è semplicissimo: basterà mettere una fetta di scamorza tra due foglie di limone accuratamente lavate e asciugate e chiuderle con qualche stecchino prima di riporle in forno statico. Durante la cottura, l'aroma di limone delle foglie sarà trasferita al formaggio, conferendogli un sapore e un profumo delizioso.


I vostri commenti alla ricetta: Scamorza alla griglia

Lascia un commento

Massimo 250 battute