Come cucinare la mozzarella

Galbani
Galbani
Come cucinare la mozzarella
La mozzarella è un latticino a pasta filata originario dell'Italia meridionale, in particolare delle regioni della Campania, della Puglia e del Lazio.

Oggi la mozzarella è diffusa in tutto il mondo in quanto è un alimento adatto a essere consumato in numerose varianti: sia fresco che cucinato, sia da solo che in abbinamento ad altri ingredienti.

Prende il nome dalla procedura utilizzata per la sua preparazione: la "mozzatura", procedura attraverso la quale i singoli pezzi dall'impasto vengono separati.

Vediamo insieme quali sono le idee per poter utilizzare al meglio questo prezioso alimento!

Idee per utilizzarla fresca

Idee per utilizzarla fresca Uno dei piatti tipici che utilizza la mozzarella fresca è l’insalata caprese, chiamata anche solamente caprese. E’ un piatto tipico della cucina campana, originario di Capri da cui prende appunto il nome. La caprese è una ricetta prevalentemente estiva che può essere servita sia come antipasto che come secondo piatto oppure ancora come piatto unico, soprattutto nelle giornate trascorse al mare. Questo piatto è molto semplice e veloce da preparare. Dopo aver lavato e privato degli scarti i pomodori, vanno tagliati a fette spesse un centimetro circa. Anche la mozzarella andrà fatta a fette dello stesso spessore. A questo punto su un piatto possono essere sistemate le fette di pomodoro e mozzarella in modo alternato, con una fogliolina di basilico su ogni fetta di mozzarella. Aggiustare poi con sale, origano e olio extravergine di oliva.

Con la caprese si possono preparare anche dei gustosi panini da portare dietro nelle gite al mare magari aggiungendo anche delle fette di prosciutto.

Tra i piatti unici si può annoverare anche la focaccia fantasia, una base di pasta di pane fatta con farina, acqua, olio, sale, latte e rosmarino con adagiata sopra una bella insalata di lattuga, mais, tonno, olive, carciofi e mozzarella fresca. Un piatto fresco da gustare nelle calde serate estive.

Oltre a questa ricetta, si possono realizzare altri tipi di focacce ripiene con mozzarella fresca: basterà tagliare a metà la focaccia e imbottirla con del prosciutto, lattuga e mozzarella oppure ancora con delle verdure grigliate e mozzarella.

Con la mozzarella fresca si possono preparare anche degli ottimi primi piatti come ad esempio una fresca pasta estiva o la pasta fredda con melanzane e mozzarella. Facile da realizzare richiede soltanto molta pazienza per pulire e tagliare a dadini i vari ingredienti. Le melanzane, una volta pulite e tagliate a dadini, vanno fritte in olio caldo per 3/4 minuti circa, poi scolate, asciugate, salate e lasciate raffreddare. A parte vanno sciacquati i capperi sottaceto e mescolati con dell’erba cipollina finemente tagliuzzata, l’origano, le olive taggiasche e due cucchiai d’olio. Nel frattempo si può cucinare la pasta in abbondante acqua salata che andrà scolata quando ancora è al dente. La pasta va condita con il misto di capperi, olive e spezie e lasciata raffreddare per bene. Quando è fredda si può aggiungere della mozzarella fresca tagliata a cubetti e le melanzane fritte preparate precedentemente. Si può mescolare e condire il tutto come fosse un’insalatona.

Idee per utilizzarla al forno

Utilizzarla al forno La mozzarella è un alimento molto versatile che può essere utilizzato oltre che fresco anche caldo.

Sono innumerevoli le ricette che prevedono l’utilizzo della mozzarella cotta, tra cui quelle che prevedono la cottura al forno.

Premettendo che la mozzarella è un alimento talmente buono che può essere gustato anche da solo, per il suo particolare sapore, si sposa benissimo con qualsiasi tipo di alimento.

Un esempio sono le patate al forno, una ricetta che piace sia ad adulti che bambini*. Gli ingredienti principali sono patate, mozzarella, olio, sale e pepe. Una volta mondate le patate, andranno disposte in una teglia condite con l'olio e le spezie e infornate a una temperatura di 180° per 30 minuti circa. Mentre la teglia è in forno, si potrà tagliare la mozzarella, sminuzzandola. Una volta quasi cotte le patate, si potranno tirare fuori dal forno e ricoprirle con abbondante mozzarella. Dopo questo ultimo passaggio, la teglia con le patate e la mozzarella va reinserita in forno fino a quando quest’ultima si sarà ben sciolta. E' un'idea sfiziosa da servire tra gli antipasti oppure come alternativa ai contorni tradizionali.

In alternativa alle patate si possono utilizzare anche le zucchine. Il procedimento è simile, tuttavia, oltre ad ungere previamente la teglia con l’olio, la stessa andrà anche cosparsa di pangrattato. Quindi si potranno aggiungere le zucchine, la mozzarella, del formaggio grattugiato, il sale e qualche fiocchetto di burro. Dopodiché si può procedere a infornare il tutto per 20 minuti circa a una temperatura di 160°. La stessa ricetta può essere preparata anche con la zucca, il risultato sarà ancora più delicato!

Ci sono anche ricette più elaborate che si possono realizzare con l'utilizzo della mozzarella in forno e tra questi è d'obbligo citare la parmigiana di melanzane, il timballo abruzzese (piatto tipico della tradizione teramana) e le lasagne. Per quanto riguarda le lasagne, l’Italia si divide tra chi ritiene che la mozzarella sia indispensabile nella preparazione e chi, invece, pensa che sia sufficiente soltanto la besciamella. In genere la mozzarella viene aggiunta soprattutto nelle regioni del centro-sud Italia proprio per dare un sapore più ricco alla ricetta.

Non si crederebbe, eppure la mozzarella si abbina perfettamente anche al pesce; tipico è il pesce spada alla pizzaiola. In una teglia vanno poste le fette di pesce spada condite con l’olio e ricoperte interamente dalle fette di mozzarella. Sopra andrà posto il pomodoro precedentemente salato, i capperi, le olive, l’origano e nuovamente l’olio. La teglia va inserita nel forno, già caldo, a 180° per non più di una decina di minuti al fine di evitare che il pesce si asciughi troppo durante la cottura.

Un altro piatto dove la mozzarella fa da regina è la pizza margherita. Nata a Napoli nel 1889, la pizza margherita fu creata in occasione della visita della Regina Margherita alla città. Questa pizza, ormai conosciuta in tutta Italia e nel mondo, è preparata con il pomodoro passato, mozzarella (o fior di latte o bufala), olio e foglie di basilico. E se preferite dei gusti più particolari, state tranquilli, la mozzarella si trova in quasi tutte le pizze unita agli ingredienti più disparati!

Ricetta molto particolare di origine campana è quella che prevede l’unione dei limoni di Amalfi e della mozzarella. Il limone, dopo essere stato pulito, va svuotato della polpa e riempito con mozzarella, pomodorini, origano, sale, una foglia di basilico e un filetto di acciuga. I limoni ripieni vanno così cotti in forno a 200° per una decina di minuti. Il risultato sarà davvero strepitoso!

* sopra i 3 anni

Come utilizzarla come ripieno

Utilizzarla come ripieno La mozzarella è ottima anche come ripieno: un esempio sono i ravioli di mozzarella con pomodorini e basilico. Dopo aver preparato la pasta con farina, uova, sale e olio la si stende con il mattarello e la si taglia a forma di piccoli rettangoli. Per il ripieno occorre tagliare al tritacarne la mozzarella e condirla poi con olio, parmigiano, un pizzico di sale, pepe nero e foglie di basilico tagliate a julienne. Il ripieno andrà posto all’interno dei rettangoli di pasta che andranno chiusi e cotti in acqua salata. A parte si può preparare il sughetto soffriggendo mezza cipolla in olio extravergine di oliva, aggiungendoci i pomodorini tagliati in pezzi e il sale. Quando i ravioli saranno cotti si potranno saltare nel sughetto di pomodorini.

Le mozzarelle sono ottime anche per preparare secondi piatti gustosi e invitanti come gli involtini di carne ripieni. Sono facili da preparare e molto sfiziosi.
E se preferite un'altra versione vi basterà farcirli con prosciutto cotto e mozzarella: prendere una fettina di carne, salarla e porre una fetta di prosciutto cotto, una di mozzarella e un ciuffo di prezzemolo. Avvolgeremo la fettina di carne, con tutto il suo contenuto e la sigilleremo con l’aiuto di uno stecchino. Dopo aver preparato tutti gli involtini, andranno fatti rosolare in una padella con olio e salvia e sfumati con vino. Basteranno una decina di minuti di cottura.

Altra ricetta sfiziosa è il cornetto ripieno di salmone e mozzarella. Caldo e filante è ideale nei buffet o come merenda salata. La parte più complessa da realizzare è il rotolo di pasta sfoglia per il cornetto tuttavia nei supermercati, al giorno d’oggi, è possibile trovare panetti di pasta sfoglia già pronti che garantiscono un ottimo risultato anche a chi non è un provetto cuoco. Una volta realizzata o acquistata la pasta sfoglia basterà riempirla con il salmone e la mozzarella e avvolgerla su sé stessa, sigillando per bene i bordi. Il rotolo andrà posto su una teglia foderata di carta da forno e spennellato con del latte. Cuocere in forno a 180° per 15 minuti.

Il cornetto andrà gustato caldo proprio per assaporare il contrasto della pasta croccante con il morbido cuore di mozzarella e salmone. E ancora molto gustosi sono i fiori di zucca con ricotta, patate e mozzarella. Si fanno preparando una farcia a base di patate lesse mischiate con ricotta, mozzarella a cubetti, sale e pepe che andrà inserita delicatamente all’interno dei fiori di zucca. Andranno passati nell’uovo e nel pangrattato e infornati per 20 minuti a 160°.

Dunque, la mozzarella è davvero un ingrediente unico che non può mancare mai in cucina. Questo alimento può essere utilizzato anche nelle diete vegetariane tuttavia occorre fare ben attenzione ad acquistare la versione di mozzarella senza caglio animale, che ormai si trova in quasi tutti i supermercati, come ad esempio la Mozzarella Santa Lucia.

Filante: in carrozza, sciolta nel sugo, ecc…

Filante Proprio per la sua consistenza la mozzarella assicura un gusto filante a tantissime preparazioni. E oltre che usarla in forno, sono moltissime le ricette che la vedono come protagonista calda e saporitissima.

La mozzarella in carrozza è una tipica ricetta campana (molto usata anche nel Lazio) composta da due fette di pane in cassetta ripiene di mozzarella filante, passate prima nella farina, poi nelle uova e infine fritte in olio. La versione campana prevede l’utilizzo della mozzarella di bufala mentre invece in quella romana si utilizza la mozzarella fiordilatte, le acciughe o il prosciutto. E’ tra gli antipasti più gustosi in assoluto per la sua scioglievolezza. Consigliamo a tutti di provarla!

Altrettanto squisita è la mozzarella fritta. Molto importante per realizzare questa pietanza è l’impanatura poiché se non ben eseguita vi è il rischio di fuoriuscita della mozzarella. Come prima cosa occorre tagliare la mozzarella a cubetti dopodiché questi ultimi vanno passati dapprima nella farina, poi nell'uovo (insieme a un pizzico di sale) e poi nel pangrattato per almeno due volte, facendo aderire perfettamente l’impanatura. A questo punto i bocconcini di mozzarella si possono friggere nell’olio fino a che non risulteranno dorati. Una volta cotti e tirati fuori dall’olio andranno adagiati su della carta assorbente per tamponare l’olio in eccesso. Questi bocconcini gustosissimi sono l’ideale nelle feste di compleanno, magari serviti in simpatici conetti di carta paglia. Ottimi se abbinati a delle pizzette ai quattro formaggi con una fettina di prosciutto sopra!

Con la mozzarella fritta si possono servire anche delle polpette di melanzana filanti, realizzate con un ripieno di melanzane, pangrattato, formaggio grattugiato e con un cuore di mozzarella (o altro formaggio filante, tipo Galbanino). Un sapore deciso che farà contenti tutti gli invitati!

Con la mozzarella si può realizzare anche una gustosa crema: basta frullarla con la panna fino a ottenere un composto bello liscio. E' una crema ottima per preparare delle bruschette veloci e invitanti. Oppure la si può utilizzare in una gustosa torta rustica con una base di pasta sfoglia e un ripieno di prosciutto crudo e mozzarella. Tra i consigli degli chef c’è quello di aggiungere anche altri tipi di formaggi (Galbanino o Emmental) al ripieno proprio per dare un sapore più rustico alla torta. Questa torta salata è ideale anche per un pranzo all’aperto nel caso di gite fuori porta o picnic.

L'ultima ricetta che vi consigliamo di preparare è davvero facile e gustosa: vi basterà cuocere in padella del sugo e a cottura quasi ultimata aggiungere la mozzarella per un piatto scioglievole e saporito.

Infine la mozzarella è ottima nei contorni; basta mettere una fettina di questo ingrediente nelle verdure (magari negli spinaci) per renderle filanti e gustose oppure aggiungerla alla frutta. Sono perfetti, per un intermezzo tra una portata e l’altra, gli spiedini di frutta e mozzarella!