pizza primavera

pizza primavera
pizza primavera
pizza primavera
Piatto Unico PT15M PT10M PT25M
  • 2 persone
  • Facile
  • 25 minuti
Ingredienti:
  • 1 base per la pizza;
  • 60 g di Mozzarella Cucina Santa Lucia Galbani,
  • 60 g di pistacchi tritati;
  • 4 fette di Mortadella Galbanella Galbani;
  • 50 g di pecorino a scaglie;
  • pesto di pistacchio q.b.;
  • olio extravergine di oliva q.b.

Galbani

Mozzarella Cucina

La mozzarella per pizza S.Lucia è ideale in cucina. Gustosa mozzarella filante e ottime performance in cottura senza rilascio di acqua sorprenderanno tutti i tuoi ospiti! Scopri le curiosità

presentazione:

La pizza primavera propone tutti i sapori e i colori di questa bella stagione, ma sa adattarsi a qualsiasi tipo di richiesta: con questa preparazione, infatti, potrete divertirvi a creare le combinazioni di gusto che più vi piacciono.

In questa ricetta vi proponiamo una versione che ha come protagonisti la Mozzarella Cucina Santa Lucia, la Mortadella Galbanella e il pistacchio, ma potrete dare libero sfogo alla vostra fantasia.

A seconda delle vostre preferenze, potete creare nuove combinazioni di salse golose e condimenti sfiziosi. Per esempio, potrete aggiungere semplicemente qualche cucchiaio di salsa di pomodoro alla pizza bianca per creare qualcosa di diverso da inserire tra gli stuzzichini per l'aperitivo o da proporre a cena.



Preparazione:

La preparazione della pizza primavera è semplice e veloce. In più a ogni morso promette di stupirvi con la sua combinazione di sapori.



  1. 1. Stendete il disco dell'impasto della pizza direttamente nella teglia leggermente unta e farcitela con la Mozzarella Cucina Santa Lucia tagliata a cubetti. Condite il tutto con un filo di olio extravergine di oliva.
  2. 2. Infornate in forno preriscaldato alla temperatura di 200° per 15 minuti per preparare la base del condimento. Dopodiché distribuite il pesto di pistacchio e le fette di Mortadella Galbanella.
  3. 3. Aggiungete il pecorino a scaglie e la granella di pistacchio in modo uniforme sulla pizza.
  4. 4. Servite in tavola la pizza primavera ben calda.

Varianti:

La pizza primavera è molto gustosa e sfiziosa, ma permette di personalizzare la ricetta a seconda dei gusti e delle necessità: una pizza al pesto con pomodorini e ricotta; una sfiziosa pizza con cipolle rosse e tonno o la variante della pizza vegetariana e altre ancora. In cucina la fantasia è tutto.

Ogni ricetta può essere portata in tavola mantenendo invariata la base del condimento della nostra ricetta: base per la pizza cotta in forno con la mozzarella tagliata a cubetti.

Potete provare a variare leggermente la nostra ricetta semplicemente aggiungendo la salsa di pomodoro o qualche pomodorino ciliegino alla farcitura.

Una variante particolarmente apprezzata è quella della pizza primavera con peperoni, zucchine e olive verdi. In questo caso le verdure vanno scottate in padella con aglio e olio extravergine di oliva.

La primavera può essere portata sulla pizza scegliendo ingredienti tipici della stagione, primi tra tutti gli asparagi e i carciofi. Ovviamente questi ingredienti non devono perdersi nella ricetta.

Tra le versioni alternative della pizza primavera più conosciute c'è quella che vede protagonisti il prosciutto a fette, la rucola fresca e i pomodorini ciliegino.

Una variante curiosa è la pizza primavera con una farcitura a base di Salame Galbanetto il Tradizionale, olive nere e fave fresche (caratteristica della stagione primaverile).

Se siete indecisi, allora potete lasciare da parte un po' di impasto per la pizza e usarlo per dividere la pizza in due, farcendo le parti in modi diversi. Insomma le diverse porzioni vi aiuteranno a decidere per la prossima volta.



Consigli:

La pizza primavera è facile da realizzare anche se decidete di mettere le mani in pasta e preparare l'impasto per la pizza fatto in casa.

In questo caso non dovete far altro che preparare gli ingredienti: 250 g di farina 00, 150 ml di acqua a temperatura ambiente, 15 ml di olio extravergine di oliva, 6 g di lievito di birra e 1 cucchiaino di sale.

Iniziate sciogliendo il lievito di birra in un po' di acqua e successivamente versate la farina su una spianatoia o una ciotola capiente e aggiungete l'olio extravergine d'oliva a filo e l'acqua con il lievito, impastando gli ingredienti con le mani.

A questo punto versate il resto dell'acqua e lavorate l'impasto per qualche minuto prima di aggiungere il sale. Continuate a impastare fino a ottenere un composto liscio ed elastico.

Coprite l'impasto con un canovaccio pulito o un po' di pellicola trasparente e mettetelo a lievitare in un posto riparato per almeno 3 ore o fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume. Dopo la lievitazione, quindi, procedete seguendo la ricetta.

La pizza primavera può diventare più gustosa anche giocando con il sapore dell'impasto, mescolando diversi tipi di farina o aggiungendo l'olio di semi di girasole al posto dell'olio extravergine di oliva (il che la rende anche più croccante).

Nella nostra ricetta abbiamo consigliato la cottura della pizza in teglia in forno preriscaldato, ma potete cucinarla anche su pietra refrattaria impostando la temperatura del forno al massimo.

Per servire un'altra preparazione salata che richiami la stagione primaverile, poi, potreste realizzare una focaccia con zucchine, sempre realizzando l'impasto nella vostra cucina.


Curiosità:

La pizza primavera nasce essenzialmente per portare la primavera a tavola sotto forma di uno dei piatti più amati al mondo anche per un pranzo estivo: la pizza.

Potete pensare alla pizza primavera come a una variante della pizza quattro stagioni: i funghi corrispondono all'autunno, le olive e il prosciutto rappresentano la stagione invernale, i carciofi portano sulla pizza la primavera mentre i pomodorini e le foglie di basilico figurano l'estate.

Ma sarebbe riduttivo focalizzare l'attenzione su un unico alimento, vale a dire i carciofi. In questo modo non potreste variare molto la ricetta e il gusto sarebbe piatto.

Che sia la nostra ricetta o una delle varianti, quindi, l'obiettivo della pizza primavera è solleticare le papille gustative e risvegliare i sensi, proprio come fa la primavera.

Questo significa che qualsiasi pizza può diventare potenzialmente una pizza primavera. Magari questi tipi di pizza vengono chiamati con nomi diversi, ma portano in tavola combinazioni di sapori e colori che fanno subito primavera.


I vostri commenti alla ricetta: pizza primavera

Lascia un commento

Massimo 250 battute