Santa LuciaPresenta

Pizza bismarck

Ricetta creata da Galbani
Pizza bismarck
Prova con
Mozzarella Cucina Santa Lucia
Mozzarella Cucina Santa Lucia
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

La pizza bismarck è una di quelle pizze particolari, molto energetica, che non si vedono spesso servire in pizzeria o in un ristorante. In pratica si tratta di una margherita sulla quale si aggiunge un uovo, cotto a seconda dei gusti. Il gusto, nel suo complesso, è molto curioso, e non è adatto a tutti i palati: non si può negare però che sia una preparazione sfiziosa e saporita, da provare almeno una volta! 

La nostra ricetta della pizza bismarck prevede, oltre all'utilizzo della Mozzarella Cucina Santa Lucia, anche l'aggiunta di fette di speck il cui sapore affumicato ben si lega al gusto intenso dell'uovo. Altre versioni e varianti possono utilizzare salumi diversi, aggiunti a crudo o in cottura; tra questi, il più celebre è sicuramente la pancetta. 

Questa pizza va servita come piatto unico e, per la presenza dell'uovo, va consumata sempre molto calda. A differenza di altre pizze, infatti, la pizza bismarck perde molto del suo gusto e delle sue peculiarità se mangiata tiepida o fredda. È consigliata soprattutto a chi adora i piatti sostanziosi per un'alimentazione corposa o a chi ha molto appetito!

Facile
2
30 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 1 base per pizza
  2. 4 cucchiai di passata di pomodoro
  3. 1 Mozzarella Cucina Santa Lucia Galbani
  4. 1 uovo
  5. 2 foglie di basilico
  6. sale q.b.
  7. olio extravergine di oliva q.b.
  8. 50 g di speck

Preparazione

Disponete sul vostro piano di lavoro tutti gli ingredienti e seguite questi semplici passaggi:

01

Preriscaldate il forno a 200° per far sì che la pizza bismarck si cuocia subito in condizioni ottimali.

Stendete la pasta per la pizza in una teglia oliata, aggiungete il sugo di pomodoro, il sale, un po' di origano, un pizzico di pepe e un filo di olio extravergine di oliva.

Pizza bismarck
02

Infornate la pizza e cuocetela per 15 minuti.

Pizza bismarck
03

Togliete la pizza dal forno, aggiungete la Mozzarella Santa Lucia tagliata a dadini, rompete l'uovo al centro e infornate di nuovo per 7-8 minuti.

Pizza bismarck
04

Prima di servire la pizza bismarck, aggiungete le fette di speck decorate con le foglie di basilico e, se gradite, mettete un filo di olio extravergine di oliva.

Pizza bismarck

Varianti

Nella pizza bismarck lo speck è sicuramente l'ingrediente che dà lo sprint a tutti gli altri condimenti, ma può essere sostituito a piacere da un altro affettato simile per gusto come la pancetta o il prosciutto crudo. In questa ricetta è stato aggiunto alla fine per evitare che la cottura possa renderlo più secco o addirittura bruciarlo. Tuttavia, se volete che la vostra pizza diventi più sugosa, potete aggiungere le fette di speck fra pomodoro e mozzarella, come a lasciarle fondere un po' insieme alla base.

 

Se amate le pizze piene e volete rendere più golosa la vostra pizza bismarck, potete allungare la lista degli ingredienti spaziando dalle verdure al pesce. Sì, avete capito bene, il pesce. Il risultato sarà sorprendente. Un primo suggerimento potrebbe essere l'aggiunta di rucola a crudo nel momento in cui servite la pizza sul piatto, così da legare il sapore della rucola a quello dell'uovo e dello speck senza cuocerla. Anche degli sfilaccetti di tonno sgocciolato possono sposarsi bene con l'uovo e lo speck, e creare un mix di gusto inaspettato.

 

Se invece volete restare fedeli alla ricetta e dare giusto un tocco in più per rifinire la vostra pizza, potete optare per l'aggiunta di sale e pepe per condire l'uovo o delle rondelline di olive nere per farcire ma senza appesantire. Anche altri ingredienti salati, come le acciughe o i capperi, potrebbero creare un'armonia di sapori capace di spiazzare anche i palati più esigenti. Oppure, al contrario, si può puntare sui sapori dolci e delicati, quali quello della ricotta o della burrata di bufale, che possono ben accompagnarsi allo speck.

 

Per esaltare il gusto dell'uovo che potrebbe risultare a tratti monotono potete stuzzicare il vostro palato con delle salse, per esempio la salsa barbecue che riprende l'affumicatura dello speck o la salsa harissa per una nota piccante. Naturalmente queste non possono essere versate sulla pizza, ma nulla vieta di accompagnarle all'uovo, o utilizzarle per intingervi il bordo della pizza dopo che avrete mangiato la parte interna.

Suggerimenti

La base della pizza è una delle preparazioni più adattabili con cui confrontarsi in cucina. Esistono numerosi procedimenti pronti a venire incontro alle esigenze di tempo e disponibilità degli ingredienti. 

Potete comprare una base pronta o preparare da voi l'impasto, allungare o ridurre i tempi di lievitazione o, addirittura, adoperare o meno il lievito. Avete mai sentito parlare della pizza con bicarbonato? È la ricetta ideale per chi ama preparare la pizza ma ha sempre troppo poco tempo per farlo oppure per chi la cucina di rado e non ha mai lievito in casa. Per quest'impasto è sufficiente miscelare farina, acqua, bicarbonato, sale e olio extravergine d'oliva. In questo modo si salta tutto il tempo della lievitazione e si vola a infornare. 

In questo caso, naturalmente, la pizza risulterà meno soffice e lievitata, perfetta per chi ama le consistenze croccanti. Se invece non volete rinunciare alla morbidezza della solita pizza, potete utilizzare del lievito per torte salate, con cui non otterrete forse lo stesso risultato del lievito di birra, ma che vi donerà comunque un prodotto dalla consistenza desiderata e dai tempi di lievitazione ridottissimi. 

Quando avete dimenticato di fare la spesa e nella vostra cucina non trovate altro che qualche prodotto base, come affettati, formaggio, uova e un po' di pane avanzato, questa ricetta può venirvi in aiuto. È sufficiente una piccola variazione per salvare la vostra cena e mangiare con gusto la vostra pizza con pane raffermo versione bismarck. Bagnate i pezzi di pane con un po' d'acqua o latte, stendeteli su una teglia oliata e procedete col condimento seguendo la nostra ricetta. 

E se avanza dell'impasto per pizza? Che cosa si può fare? Niente paura: si tratta di una tipologia di impasto più che versatile. Potete, per esempio, stenderlo molto sottile per realizzare delle focaccine rustiche, da condire solo con un filo d'olio, un po' di rosmarino tritato e un pizzico di sale. Oppure, potete creare delle palline di impasto da lasciar lievitare per un'oretta e da friggere poi in olio di semi ben caldo: otterrete un finger food sfizioso e saporito per tutta la famiglia!

Curiosità

Anche se il nome induce a pensare che questa sia un piatto tipico della cucina tedesca, si tratta soltanto una varietà molto particolare del cibo più amato del mondo.

In realtà, questa pizza è stata così chiamata per analogia con la Bistecca alla Bismarck, ricetta di carne ricoperta di uova fritte di cui andava pazzo il cancelliere tedesco Otto von Bismarck, vissuto tra la prima e la seconda metà dell'Ottocento.

L'impiego dell'uovo non è insolito sulla pizza, ma la modalità di cottura rende la pizza bismarck un piatto particolare. Se per una cena fra amici volete portare in tavola qualcosa di diverso potete ottimizzare la spesa proponendo due pizze fantasiose che utilizzano quasi gli stessi ingredienti: la pizza bismarck e la pizza carbonara.

Contrariamente a quanto si può pensare, infatti, l'uovo con la pizza si abbina alla perfezione, e moltissimi pizzaioli hanno creato versioni assai diverse e curiose di pizza con l'uovo. Si va dalla pizza con le uova strapazzate, cotte a parte e poi ripassate in forno durante la cottura della base, a quella con l'uovo in camicia aggiunto dopo la cottura; esistono persino alcuni impasti per pizza nei quali è prevista la presenza di un uovo per legare e donare morbidezza e gusto.

Per rendere l'abbinamento tra pizza e uovo meno impattante, e sicuramente più adatto a chi preferisce gusti più delicati, è possibile anche eliminare o ridurre la salsa di pomodoro, e limitarsi a un condimento a base di mozzarella, uovo e speck. La stessa mozzarella può essere sostituita con condimenti dal sapore più semplice, come la panna da cucina o la ricotta vaccina.

Prova anche

Scopri di più