Santa LuciaPresenta

Pizza carbonara

Ricetta creata da Galbani
Pizza carbonara
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Volete provare un piatto della cucina romana ma, allo stesso tempo, avete voglia di pizza? La soluzione è preparare la pizza alla carbonara, un piatto che stupirà tutta la famiglia!
Se avete degli ospiti a cena e desiderate stupirli con gusto e originalità, questa è certamente la soluzione che fa al caso vostro, poiché soddisferà anche il palato dei commensali più esigenti che mangeranno fino all'ultima fetta di questa rivisitazione della cucina romana.

La pizza carbonara è un vero trionfo di sapori molto sostanzioso. La sua ricetta può variare a seconda delle preferenze di cottura dell'uovo (crudo o sodo) e della presenza, o meno, della passata di pomodoro.
Solitamente si tende a lasciare l'uovo leggermente più morbido poiché, a contatto con il calore dell'impasto, tenderà da solo a raggiungere la corretta consistenza, donando una nota di sapore ulteriore all'intera composizione.

La ricetta della pizza carbonara che vi proponiamo oggi presenta l'uovo amalgamato con panna, fette di pancetta, Mozzarella Cucina Santa Lucia, passata di pomodoro, sale e pepe. Insomma, ci sono tutti gli ingredienti di un bel piatto di carbonara, tipico della cucina laziale. Ecco perché questa gustosa pizza può sostituire pienamente un primo piatto e, per l'abbondanza dei suoi ingredienti, anche un pranzo o una cena intera.

Il suggerimento è di utilizzare la vasta gamma di prodotti della linea Galbani per pizza, realizzati con materie prime di grande qualità e che non rilasciano acqua in cottura, per far fare il salto di qualità alla vostra pizza gourmet e farvi guadagnare il favore di tutti gli ospiti presenti.

Facile
2
30 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  • 1 panetto di pasta per pizza da 400 g
  • 4 cucchiai di passata di pomodoro
  • 1 Mozzarella Cucina Santa Lucia 
  • 50 g di Pancetta selezione Egidio Galbani
  • 1 uovo
  • sale e pepe q.b.
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 100 ml di panna fresca liquida

Preparazione

Seguite il seguente procedimento per realizzare, passo dopo passo, una gustosissima pizza alla carbonara. Munitevi di una base già pronta se non avete tempo per preparare l'impasto o, in alternativa, iniziate a impastare gli ingredienti la sera prima, in modo che il vostro panetto abbia lievitato il tempo necessario a raddoppiare il suo volume.
Il segreto di una buona pizza consiste proprio nel rispetto di queste tempistiche, poiché solo lasciando riposare le ore necessarie sarà possibile mordere una base croccante e nello stesso momento fragrante.

01

Per prima cosa, stendete la pasta della pizza carbonara con un matterello e create un disco sottile, scegliendo uno spessore di circa mezzo centimetro e facendo attenzione a non bucare la parte centrale durante questa delicata operazione.

02

Poi, sbattete con un cucchiaio la panna con l'uovo, un pizzico di sale e pepe, in una ciotola, finché non avrete ottenuto una miscela non troppo liquida.

03

Soffriggete in padella, senza olio, la pancetta tagliata a striscioline e lasciatela diventare leggermente croccante, facendola rosolare da entrambe le parti all'interno del grasso che tende a tirare fuori nel corso della cottura.

04

Mettete l'impasto della pizza in una teglia precedentemente unta con olio extravergine di oliva, versate la passata di pomodoro e unite la Mozzarella Santa Lucia per pizza tagliata a dadini, il composto che avete preparato di uova e panna e la pancetta.

05

Infornate la pizza carbonara in forno già caldo a una temperatura di 200° per 15 minuti; se preferite l'uovo ben cotto, proseguite la cottura per un altro paio di minuti. Una volta sfornata, guarnite la vostra pizza carbonara con una spolverizzata di pecorino romano e un'altra macinata di pepe nero, dopodiché servite ancora calda e filante.
Per coloro che amano molto il gusto sapido del formaggio, il suggerimento è di inserire anche una spolverizzata di formaggio grattugiato, così che possano esaltarsi ancora maggiormente gli altri ingredienti presenti, come la pancetta.

Varianti

La pizza carbonara è una variante gustosa della pizza margherita con cui poter sostituire interamente il primo piatto del pranzo. Si tratta, infatti, di una ricetta molto saporita ma anche molto semplice, ideale anche per una cena tra amici diversa dal solito.

L'impasto di base è quello tipico fatto con farina, lievito di birra, acqua, olio d'oliva e sale. Per il condimento invece vi potete divertire a modificare la pizza carbonara sostituendo, ad esempio, la pancetta con il guanciale oppure aggiungendo la salsiccia sbriciolata unita alla mozzarella bianca. L'importante è che sia presente il gusto della carne e che questa venga rosolata con cura all'interno dell'olio per acquisite quel tipico sapore che solo la carbonara riesce a regalare ai suoi numerosi sostenitori.

Se siete amanti delle verdure, invece, potete riproporre, nella versione della pizza, la ricetta della carbonara di zucchine: sarà sufficiente sostituire la pancetta con le zucchine tagliate a rondelle oppure, se preferite, potete preparare a parte le zucchine saltate in padella e distribuirle poi sulla pizza.
Altrettanto valida è la variante con il carciofo, che può essere cotto in padella con un filo di olio extra vergine di oliva oppure fritto per esaltare ancora maggiormente la sua naturale croccantezza. Parliamo di un abbinamento che capita spesso di trovare nelle migliori cucine, quindi perché non replicarlo direttamente in casa per portare in tavola una pizza gourmet diversa dal solito.

Il nostro consiglio se volete davvero stupire i vostri invitati è quello di optare per la versione della carbonara di mare, utilizzando il pescato in sostituzione della pancetta o del guanciale.

Potete dare un sapore più intenso alla vostra pizza carbonara anche aggiungendo semplicemente il tartufo, un ingrediente che si sposa alla perfezione sia con l'uovo sia con la pancetta.

Suggerimenti

Se avete tempo a disposizione, potete anche preparare voi stessi l'impasto della pizza; ricordate, però, di realizzarlo con largo anticipo per far sì che lieviti per il tempo necessario.

Su una spianatoia, disponete la farina a fontana e aggiungete il lievito (preferibilmente lievito madre) precedentemente sciolto in acqua tiepida. Iniziate a impastare aggiungendo olio extravergine d'oliva e sale.

Impastate finché non avrete ottenuto un composto omogeneo; dividete l'impasto in panetti e ricopriteli con un panno umido e lasciateli lievitare per almeno 3 ore; una volta lievitati, potrete stenderli nelle teglie, leggermente unte con un filo d'olio o foderate con carta forno, e procedere con il condimento.

Per quanto riguarda, invece, il condimento, se preferite utilizzare l'uovo crudo potete procedere in questo modo: dopo aver steso l'impasto, cospargetelo con un filo d'olio extravergine d'oliva e un pizzico di sale. Infornate a 200°, nel forno preriscaldato e statico, per 15 minuti; disponete la teglia nella parte bassa del forno. Una volta cotta la base, tirate fuori la vostra pizza e disponetevi sopra la Mozzarella Cucina Santa Lucia tagliata a cubetti e il pecorino grattugiato e proseguite la cottura per altri 5 minuti.

Nel frattempo, a parte, cuocete in forno a 200° la Pancetta tagliata a striscioline, in modo da renderla croccante. Sfornate la pizza e condite con le fette di pancetta, l'uovo a crudo sbattuto e terminate con una spolverizzata di pepe nero e di pecorino grattugiato: avrete ricreato così il vero sapore della pasta alla carbonara.

Curiosità

La carbonara, come anche la pasta all'amatriciana, sono piatti tipici di tutto il territorio della regione Lazio.

Le origini di questa ricetta sono antiche: stando alla fonte, la ricetta della carbonara sarebbe nata nel 1944 quando giunsero in Italia le truppe inglesi e americane. Venivano utilizzati questi ingredienti per la preparazione di questa ricetta perché erano quelli reperibili più facilmente, dunque da lì nacque l'abitudine di accompagnare la pasta con uova e bacon.

Il nome "carbonara", però, sembra derivare invece dai boscaioli che si occupavano della raccolta della legna, nel territorio degli Appennini, per la produzione del carbone: a volte, questi boscaioli dovevano stare a lungo lontano da casa per sorvegliare la carbonaia ed erano soliti portare con loro guanciale e uova; da qui sarebbe nato il nome di "pasta alla carbonara".

Il dibattito circa l'utilizzo del guanciale o della pancetta è ancora aperto: c'è chi sostiene che la vera ricetta sia a base di guanciale, dal sapore anche più delicato e più dolce rispetto a quello della pancetta. Altri, invece, preferiscono quest'ultima perché è più economica e perché si trova più facilmente. Alcuni addirittura operano la pancetta affumicata, dando così al piatto un sapore più rustico.

Qualunque sia la vostra scelta, la ricetta della carbonara realizzata sotto forma di pizza stupirà piacevolmente i vostri invitati: porterete a tavola un piatto squisito, che abbina il piacere della pizza, intramontabile, a quello della saporitissima ricetta romana che ha conquistato il palato di tutti.

Prova anche

Scopri di più