Come cucinare gli spaghetti di soia

Galbani
Galbani
Come cucinare gli spaghetti di soia

Avete acquistato gli spaghetti di soia, e ora? Come la pasta comune, anche la pasta di soia può essere utilizzata per creare squisiti piatti, perfetti per essere gustati con tutta la famiglia. In particolare gli spaghetti di soia potete impiegarli in tante gustose preparazioni con carne, pesce, uova, salse e verdure. Infatti, rappresentano una valida alternativa agli spaghetti di grano e hanno il vantaggio di poter essere utilizzati nello stesso modo. Divertitevi dunque a cucinarli come meglio credete e a trovare nuove e sfiziose combinazioni che più si adattano al vostro palato.

Cucinarli è facile e veloce e in questa sezione troverete tanti utili consigli per scoprire come condire gli spaghetti di soia, accompagnandoli con diversi condimenti.

Scoprite subito le tante ricette sfiziose, i piatti ispirati alla tradizione culinaria di Cina e Thailandia e le pietanze tipiche di questi paesi asiatici che hanno conquistato la nostra cucina, in quanto sono facili da preparare anche se avete poca dimestichezza con la cucina d’Oriente.

Gli spaghetti di soia sono ottimi anche inseriti in zuppe, minestre e vellutate dal sapore classico o speziato. Potete usarli come ripieno per i tipici involtini primavera o come base per un'insalata di stagione. Non perdete tempo, scoprite tutti i trucchi su come preparare un cena gustosa in pochi minuti! Infatti, se seguirete tutti i nostri suggerimenti il risultato è garantito.

Come cucinare gli spaghetti di soia cinesi

Come cucinare gli spaghetti di soia cinesi

Gli spaghetti di soia cinesi sono un ingrediente ormai disponibile persino al supermercato, perché fanno parte di quella categoria di alimenti vicina alla cucina internazionale, più precisamente di quella orientale. Vari infatti sono i Paesi asiatici che basano la propria cucina su questo ingrediente magico, in particolar modo la Cina, dove trovano largo impiego in numerosissime ricette.

Potete distinguerli dagli altri spaghetti perché sono di colore bianco trasparente, e una volta cotti la loro consistenza è leggermente più morbida rispetto agli spaghetti tradizionali. Spesso li trovate nel reparto cucina asiatica insieme ad altri noodles, ma gli spaghettini sottili detti vermicelli sono i più versatili in cucina e trovano spazio e numerosi abbinamenti anche nella nostra cucina tipica.

La cottura degli spaghetti di soia è molto semplice e veloce, e può essere fatta in molti modi, in base al tempo che avete a disposizione e alla ricetta che volete provare. Potete scottarli in acqua bollente come gli spaghetti di grano, potete provarli saltati o cotti alla piastra, oppure gratinarli in forno assieme ad altri ingredienti filanti e gustosi. Un trucco che vogliamo condividere con voi: se li cucinate in modo tipico, ovvero nell’acqua bollente, potete bloccarne la cottura immergendoli nell’acqua fredda. I vostri spaghetti di soia così non risulteranno troppo scotti, ma perfetti da condire e gustare.

Se poi volete gustare gli spaghetti di soia all'orientale, non dimenticate di accompagnarli con una squisita salsa agrodolce e delle mandorle tostate: otterrete un piatto perfetto per una cena a tema o un'occasione speciale.

Ma vediamo come cucinare gli spaghetti di soia cinesi nel modo più semplice: portate a ebollizione una pentola d'acqua salata, spegnete il fuoco, aggiungete i vermicelli o gli spaghetti, coprite con un coperchio e fate riposare 4 minuti.
Scolate, risciacquate e sperimentate i condimenti: potete aggiungerli a una zuppa oppure usarli per ricette facili e gustose. Vediamone alcune.

Un piatto tipico orientale che almeno tutti una volta nella vita abbiamo ordinato al ristorante sono gli spaghetti di soia con verdure: e se vi dicessimo che sono semplicissimi da preparare a casa? Provare per credere! Gli ingredienti da preparare per questa ricetta golosa sono:

  • - 100 g di spaghetti di soia
  • - 1 cipolla (tagliata alla julienne)
  • - 1 zucchina (tagliata alla julienne)
  • - 1 carota (tagliata alla julienne)
  • - funghi
  • - verza (tagliata a pezzi grossolanamente)
  • - germogli di Soia
  • - 2 cucchiai di vino di riso
  • - 4 cucchiai di salsa di soia
  • - zenzero (2 fettine).

In una padella (se ce l’avete potete anche utilizzare il wok) fate riscaldare un filo d’olio e aggiungete lo zenzero. Una volta che l’olio si sarà insaporito iniziate con gli ingredienti principali: unite i funghi e lasciateli cuocere per due minuti, passate poi alle zucchine, alle carote e alle cipolle, precedentemente tagliate. Una volta che gli ingredienti si sono ammorbiditi, aggiungete il vino di riso e la salsa di soia. A questo punto aggiungete la verza e mescolate bene il tutto fino a quando i sapori non saranno sufficientemente amalgamati. Adesso potete aggiungere i veri protagonisti del piatto: gli spaghetti di soia! Lasciateli cuocere a fuoco medio fino a che non saranno pronti da servire, aggiungete un cucchiaio di salsa di soia e in ultimo, a cottura quasi ultimata, unite i germogli di soia. Ecco pronto il vostro piatto da gustare comodamente a casa anche con la forchetta, qualora non siate pratici con le bacchette!

Vi piacciono gli involtini primavera? Potete prepararli in casa con i vermicelli di soia e pochi altri ingredienti. Ecco la ricetta per 4 persone.

Per gli ingredienti del ripieno degli involtini utilizzate:

  • - 50 g di spaghettini di soia,
  • - 1 carota,
  • - 50 g di cavolo cappuccio o cavolo cinese,
  • - 1 porro piccolo,
  • - 1 zucchina piccola,
  • - 2 cucchiai di germogli di soia,
  • - 6 cucchiai di olio di semi di arachidi,
  • - 2 cucchiai di salsa di soia.

Per gli involtini primavera potete utilizzare le sfoglie di riso.
Se preferite preparare le sfoglie in casa utilizzate 120 g di farina di riso, 300 ml di acqua, 1 cucchiaio di amido di mais. Aggiungete un pizzico di sale ed ecco fatto! Fate riposare l'impasto mezz'ora, poi versatene due ramaioli circa in una padella antiaderente e cuocete la crêpe ottenuta da entrambi i lati. Disponete le sfoglie una sull'altra in un piatto e coprite con la pellicola.

Lavate, pelate e tagliate a listarelle sottili la verdura. Versate l'olio nella padella wok, unite tutte le verdure tranne i germogli di soia. In questa fase potete aggiungere anche dei bocconcini di pollo o di maiale lessi, oppure dei gamberetti, per rendere il ripieno ancora più saporito. Saltate a fuoco vivace, aggiungete la salsa di soia che aggiunge un tocco di sapidità al vostro piatto, i germogli e spegnete il fuoco. Immergete gli spaghettini di soia in acqua calda e lasciateli in ammollo per 4 minuti, scolateli e uniteli alle verdure. Farcite ogni sfoglia con il ripieno di spaghetti di soia e verdure, chiudete i bordi laterali verso l'interno e poi arrotolate l'involtino. Sigillate con un po' d'acqua e farina e friggete in olio di semi caldo. Questo piatto tipico cinese è perfetto per essere servito come antipasto o come secondo, e può essere accompagnato con qualche salsina sfiziosa.

Gli spaghetti di soia fritti sono l'antipasto finger food ideale per cene e aperitivi. Potete preparali con 100 g di formaggio, 200 g di spaghetti, 100 g di prosciutto cotto a fette, stuzzicadenti in legno lunghi, olio di semi per friggere.
Tagliate il formaggio a dadini e rivestitelo con il prosciutto cotto. Fate bollire una pentola d'acqua calda, spegnete il fuoco e immergete gli spaghetti per 4 minuti. Scolateli, infilzate il formaggio avvolto di prosciutto su uno spiedino e avvolgete la pasta intorno. Ripetete l'operazione fino al termine degli ingredienti e ponete in frigo 2 ore. Friggete in olio di semi caldo e portate in tavola gli antipasti croccanti.

Queste sono ricette per gli amanti dei cibi etnici, ma se i piatti speziati e insoliti della cucina asiatica non vi attirassero? Provate allora una tradizionale frittata di spaghetti, potete usare gli spaghetti di soia al posto di quelli tradizionali. Esistono infatti tanti modi per far incontrare la cucina cinese con quella nostrana e creare una cucina fusion tutta nostra.

Come cucinare gli spaghetti di soia alla piastra

Come cucinare gli spaghetti di soia alla piastra

Voglia di una cena diversa dal solito? Provate a cucinare un classico piatto della cucina cinese: gli spaghetti di soia alla piastra.

Il segreto di questa preparazione sta nell'utilizzo di una piastra in ghisa o di una padella wok dello stesso materiale. Dopo aver cotto gli spaghetti con verdure, carne e pesce potete sistemarli nella piastra rovente con olio di semi e farli sfrigolare qualche minuto prima di servirli. Otterrete una pietanza buona e sfiziosa, da gustare appena uscita dal fuoco, meglio ancora se servita su dei piatti da portata ben caldi.

Vediamo adesso come cucinare gli spaghetti di soia alla piastra per 4 persone seguendo la ricetta originale.
Vi serviranno

  • - 250 g di spaghetti di soia,
  • - 200 g di carne di pollo o di gamberi,
  • - 2 zucchine,
  • - 1 carota,
  • - 1 cipollotto,
  • - 2 uova,
  • - 4 cucchiai d'olio di semi,
  • - 2 cucchiai di salsa di soia,
  • - 2 cucchiai di farina di riso.

Lavate e tagliate le verdure à la julienne. Soffriggete in una padella di ghisa il cipollotto con l'olio di semi, unite i gamberi o il pollo tagliato a straccetti al wok, aggiungete mezzo bicchiere d'acqua e la farina. Tenete la fiamma bassa per 5 minuti, poi unite le verdure e saltate a fiamma vivace.
Nel frattempo fate bollire una pentola d'acqua salata, immergete gli spaghetti e cuocete 4 minuti. Scolateli, risciacquateli, passateli in acqua fredda, e uniteli agli altri ingredienti. Fate insaporire, poi aggiungete l'uovo e la salsa di soia e mescolate.
Potete anche usare una padella comune per la preparazione e trasferire la pasta su una piastra di ghisa in seguito.
Se disponete di un utensile in ghisa scaldatelo in forno alla temperatura di 200° per 20 minuti con un filo d'olio di semi. Versate la pasta calda e portate in tavola gli spaghetti alla piastra roventi.

Ecco a voi un alimento da servire per una cena etnica in compagnia di amici, gli amanti della cucina d’Oriente sicuramente apprezzeranno i tipici sapori di questo piatto. Per servire un menu orientale potete portate in tavola anche riso alla cantonese e wonton, i ravioli cinesi al vapore.

Come cucinare gli spaghetti di soia alle verdure

Come cucinare gli spaghetti di soia alle verdure

Gli spaghetti di soia con verdure sono un altro esempio classico della cucina orientale. Ma questo ingrediente potete usarlo anche per sperimentare altre ricette gustose e veloci. Se non sapete come cucinare gli spaghetti di soia alle verdure date un'occhiata alle ricette presentate in questa sezione.

Provate un'altra ricetta classica, gli spaghetti di riso con verdure con l'aggiunta di mozzarella. Sono perfetti se amate le ricette filanti.

Siete alla ricerca di una calda zuppa di tofu e verdure? Provate questa preparazione veloce, perfetta se avete poco tempo ma non volete rinunciare a un piatto gustoso.
Ecco gli ingredienti necessari per 4 persone:

  • - 1 cipolla,
  • - 1 spicchio d'aglio,
  • - 2 zucchine,
  • - 50 g di funghi surgelati,
  • - 1 carota, 800 ml di brodo vegetale,
  • - 120 g di tofu,
  • - 100 g di spaghetti di soia,
  • - 1 cucchiaino di semi di sesamo,
  • - 2 cucchiai di salsa di soia,
  • - 100 g di zenzero, olio e pepe.

Lavate le verdure, tagliatele a cubetti e scaldate il brodo. In una pentola preparate il soffritto con cipolla tritata, aglio intero (se vi piacciono i sapori forti, potete tranquillamente utilizzare 2 spicchi anziché uno) e l'olio d'oliva. Unite le verdure, i funghi e il tofu a dadini. Fate bollire circa 15 minuti. Portate a ebollizione una pentola d'acqua e cuocete gli spaghetti a fiamma spenta per 4 minuti.
Scolateli, risciacquateli e aggiungeteli alla zuppa. Insaporite con salsa di soia, pepe macinato e semi di sesamo. Prima di portare in tavola aggiungete zenzero grattugiato. Se volete personalizzare questa ricetta potete aggiungere un po’ di fagioli, il sapore di questo legume si sposerà benissimo con quello delle altre verdure indicate.

Se avete voglia di un piatto stuzzicante e subito pronto potete usare gli spaghetti di soia per realizzare insalate fredde di verdure e legumi.
Vediamo insieme un esempio, l'insalata con noodles cinesi, prosciutto cotto e piselli.
Cuocete 100 g di piselli surgelati al microonde per 8 minuti a 600 watt in un contenitore adatto con una tazzina d'acqua. Tagliate un'unica fetta di prosciutto cotto a dadini, unite ai legumi e salate. Per il condimento usate 250 g di yogurt, il succo di mezzo limone, un cipollotto tagliato sottile e un pizzico di sale.
Nel frattempo cuocete a fuoco spento per 4 minuti 200 g di spaghetti di soia in acqua portata a ebollizione. Passateli sotto l'acqua e scolateli. Lasciate raffreddare e mescolate insieme agli altri ingredienti. Condite a crudo con olio extravergine d'oliva e una macinata di pepe nero.

Se i piselli vi sembrano troppo dolci di sapore potete sostituirli con un legume a scelta: i ceci vanno benissimo oppure con delle lenticchie. In alternativa anche i fagioli o le fave possono essere dei validi sostituti dei piselli.

Infine, potete aggiungere gli spaghetti di soia a minestre e vellutate al posto del pane o della tradizionale pasta da minestre. Provate la vellutata di carciofi oppure la vellutata di peperoni potete aggiungere 50 g di spaghetti di soia a porzione spezzati direttamente nella vellutata calda.
Se preferite i sapori croccanti potete scolare bene gli spaghetti di soia cotti, asciugarli per qualche ora stesi su un tagliare e poi friggerli in olio bollente. Un suggerimento: usateli per accompagnare le vellutate di verdure.

Come cucinare gli spaghetti di soia con la carne

Come cucinare gli spaghetti di soia con la carne

Torniamo a parlare delle ricette orientali, questa volta scoprirete come cucinare gli spaghetti di soia con la carne in zuppa oppure nella padella wok.

Questa versione di spaghetti di soia con verdure e pollo, uno degli abbinamenti più tipici della cucina orientale, è molto simile alla ricetta degli spaghetti di soia alla piastra già illustrata. Potete usare a vostro piacere 150 g di carne di pollo o di maiale. Gli altri ingredienti necessari sono:

  • - 2 zucchine,
  • - 250 g di spaghetti di soia,
  • - 1 carota,
  • - 1 cipollotto,
  • - 4 cucchiai d'olio di semi,
  • - 2 cucchiai di salsa di soia.

Affettate a rondelle la parte bianca del cipollotto e soffriggetela in padella con l'olio di semi. Tagliate la carne a straccetti e unitela al soffritto. Abbassate la fiamma e cuocete con mezzo bicchiere d'acqua. La carne non deve arrostire, ma cuocere in bianco.
Lavate zucchine e carota, tagliatele à la julienne e aggiungetele al wok. Alzate la fiamma e cuocete 10 minuti saltando gli ingredienti con la salsa di soia. Versate gli spaghetti di soia in acqua bollente, spegnete il fuoco e dopo 4 minuti scolateli. Risciacquateli e aggiungeteli in padella. Insaporite il tutto e servite gli spaghetti di soia con pollo ben caldi.

Se vi piace questo tipo di carne scoprite come cucinare il pollo in tanti modi diversi. Un suggerimento potrebbe essere quello di provare con il pollo fritto, magari in una pastella di farina di riso, o con del pollo alla piastra. Volete un’idea golosa? Provate ad aggiungere agli spaghetti delle mandorle tostate: una bontà!

Vediamo ora come cucinare la zuppa di noodles con carne. Anche in questo caso potete sostituire il petto di pollo con carne di maiale. Utilizzate:

  • - 1 petto di pollo,
  • - 150 g di noodles,
  • - 1 porro,
  • - 1 cipolla,
  • - 1 peperone verde piccolo,
  • - 2 patate piccole,
  • - 2 carote,
  • - 1 cipollotto,
  • - 10 g di zenzero,
  • - 6 cucchiai di olio di semi,
  • - 1 l d'acqua,
  • - un pizzico di sale.

Lavate e tagliate il petto di pollo a listarelle sottili. Lavate tutte le verdure e preparate un trito con la cipolla, la carota e lo zenzero grattugiato. Fate appassire in una pentola con l'olio di semi. Tagliate a cubetti il peperone e le patate sbucciate e a fettine il porro e la carota rimasta.
Unite le verdure al soffritto, aggiungete un cucchiaino di sale e fate insaporire. Aggiungete il pollo, coprite con un coperchio e cuocete 20 minuti a fuoco medio con l'acqua calda. Togliete dal fornello e unite gli spaghetti di soia, fate riposare 4 minuti, poi impiattate la zuppa calda e servite con il cipollotto crudo tagliato sottile. Avete seguito tutti i nostri suggerimenti? Allora non preoccupatevi e gustatevi la vostra cena perché sicuramente ci sarà da leccarsi i baffi.

Come cucinare spaghetti di soia con gamberi

Come cucinare spaghetti di soia con gamberi

Potete cucinare gli spaghetti di soia con gamberi seguendo il procedimento degli spaghetti con carne illustrato nel paragrafo precedente. Usate però 10 gamberi sgusciati e privati del filo nero e saltateli in padella con le verdure per 10 minuti.
Se vi piacciono potete aggiungere agli spaghetti di soia altri frutti di mare, come totani, gamberetti o seppie oppure surimi tagliato a rondelle. Come tocco finale potete guarnire e profumare la preparazione con qualche filo di erba cipollina o con un po' di prezzemolo fresco.

Infine, vi raccontiamo come cucinare una zuppa di noodles e gamberi alla thailandese ricca di gusto e dal sapore esotico. Vediamo le dosi e gli ingredienti necessari:

  • - 100 g spaghetti di soia o tagliatelle di riso,
  • - 10 gamberi,
  • - 3 cucchiai di salsa di pesce,
  • - 3 cipollotti,
  • - 1 zucchina,
  • - 1 spicchio d'aglio,
  • - 3 cucchiaini di paprika dolce,
  • - 1 cucchiaino di zucchero,
  • - 1 peperone rosso,
  • - 350 ml di panna o di latte di cocco,
  • - 300 ml di brodo vegetale,
  • - 10 g di zenzero, 1 lime.

Sbucciate e grattugiate lo zenzero in una pentola con l'olio di semi e fate appassire insieme ai cipollotti tagliati a rondelle e all'aglio spremuto. Sgusciate i gamberi, eliminate il filamento nero e scottateli due minuti in acqua bollente. Scolateli e teneteli da parte. Lavate e tagliate a dadini la zucchina e il peperone privato di semi e filamenti. Aggiungete le verdure al soffritto con la salsa di pesce, lo zucchero, la paprika dolce. Unite il brodo, un pizzico di sale e i gamberi. Cuocete per 10 minuti, poi unite il latte di cotto o la panna e fate insaporire 5 minuti. Infine cuocete la pasta come indicato sulla confezione.
Servite la zuppa di gamberi thailandese e portate in tavola ogni ciotola con una grattugiata di scorza di lime e peperoncino in polvere. Una cena al sapore d’Oriente che sicuramente lascerà a bocca aperta i vostri ospiti.

Ecco a voi svelati tutti i trucchi su come cucinare al meglio gli spaghetti di soia. Ora che sapete tutto su come si fanno gli spaghetti di soia, e come potete utilizzarli per creare deliziosi primi piatti e stuzzicanti antipasti, non vi resta che allacciarvi il grembiule da cucina e provare a usarli nelle vostre ricette preferite.

Siete alla ricerca di un dessert per concludere la vostra cena asiatica? Provate la ricetta del gelato fritto, farà impazzire grandi e bambini*.


* sopra i 3 anni