Come cucinare i porri

Galbani
Galbani
Come cucinare i porri
Il porro è il protagonista di molte ricette salate della cucina italiana. Con questo ortaggio potete preparare in pochi minuti contorni facili e veloci, gustosi piatti unici gratinati, sughi e condimenti per primi piatti sfiziosi. Abbinato al pesce, il porro esalta tutte le sue qualità, prima tra tutte la delicatezza.
Utilizzate il porro nelle vellutate, in zuppe e minestre; resterete piacevolmente sorpresi dal suo sapore. Sperimentate nuovi abbinamenti di gusto, da quelli più rustici, con funghi e legumi, a quelli più raffinati, con spezie e aromi come lo zenzero e il coriandolo. Siete curiosi di capire meglio come cucinare i porri? Scoprite uno dopo l'altro i piatti della cucina regionale per accontentare tutta la famiglia. Andiamo a conoscere meglio questo ortaggio dal sapore delicato.

Come cucinare il porro

Come cucinare il porro Il sapore deciso della cipolla non vi fa impazzire? Potete sostituirla al porro in molte preparazioni.

Questo ortaggio può essere cucinato in molti modi: bollito, stufato, al forno o al vapore. Il tempo di cottura è piuttosto breve per ciascuna preparazione. Vediamole da vicino.

Prima però cerchiamo di capire come pulire il porro in modo veloce.
Tagliate con il coltello la parte finale del porro ed eliminate le radici; incidete un taglio lungo tutta la lunghezza dell'ortaggio ed eliminate il primo strato; infine tagliate via la parte verde del porro.
Ora lavate con cura la parte bianca e verde chiara della verdura, se risulta rovinata eliminate un altro strato.
Adesso la verdura è pronta per essere cucinata. Partiamo con un ripasso delle tecniche di cottura del porro e poi scendiamo nel dettaglio delle ricette.

Il porro bollito è indicato per la preparazione di zuppe e minestre, oppure se volete sbollentare velocemente la verdura. Il tempo di cottura varia con la dimensione dei pezzi di verdura. Considerate che il porro pulito intero cuoce in circa 15 minuti. Potete utilizzare questa verdura per preparare un brodo vegetale delicato con una costa di sedano e una carota. Se al posto della zuppa di porri volete un piatto vegetariano più raffinato, potete abbinarli ad altri ingredienti, come patate, piselli o finocchi, frullarli assieme e ottenere delle deliziose vellutate di verdure.

Vi piacciono i gusti leggeri? Scegliete il porro al vapore , cotto nel microonde, nella vaporiera o nel classico cestello per il vapore.
Anche qui i tempi di cottura variano in base alla dimensione dei tagli. Il porro tagliato a rondelle cuoce in circa 10 minuti a 600 watt se usate il microonde. Per la cottura in vaporiera potete scegliere il programma per la verdura o cuocere per 10 minuti. Se preferite usare il cestello inseritelo in una pentola, sistemate il porro in pezzi, unite un bicchiere d'acqua e cuocete per circa 20 minuti.

Infine, potete cuocere il porro stufato in una padella con altre verdure o con le patate. Per la cottura del porro tagliato a rondelle calcolate circa 15 minuti, con l'aggiunta di mezzo bicchiere d'acqua.
In questo caso potete utilizzare il porro al posto della cipolla e andare a creare la base del soffritto con l'olio d'oliva. I porri stufati in padella possono essere abbinati al cavolo e diventare l'ingrediente di una gustosa insalata, da condire con olio extravergine d’oliva, succo di limone, sale e foglie di basilico spezzettate.

Adesso scoprite nel dettaglio le ricette veloci e facili con il porro raccolte nei prossimi paragrafi.

Come cucinare i porri in padella

Come cucinare i porri in padella Cucinare i porri in padella è davvero semplice e veloce, con pochissimi ingredienti potete preparare tanti contorni sfiziosi per i vostri secondi piatti. Se amate la semplicità potete partire con un semplice soffritto: aglio tritato in un cucchiaio d'olio extravergine d’oliva e poi aggiungere i porri e gli ingredienti che più vi piacciono, per ottenere dei piatti sempre diversi. Vediamone alcuni!

Porri stufati con burro e formaggio . Questo contorno è davvero gustoso e facile da preparare.
Lavate 6 porri e tagliate via l'estremità con le radici, eliminate le foglie più esterne e lavateli sotto l'acqua corrente.
Tagliate la parte bianca dell'ortaggio a rondelle piuttosto grandi e mettetele in un piatto.
In una padella aggiungete 40 g di burro a fiocchetti e fateli sciogliere a fuoco lento. Unite i porri tagliati e fateli soffriggere alcuni minuti a fiamma moderata.
Regolate di sale, aggiungete una tazzina d'acqua e coprite con un coperchio. Cuocete per circa 10 minuti.
Servite bene caldi insieme carne stufata, salsicce arrostite o pesce al forno.
Se preferite un contorno più gustoso, potete stufare i porri con 2 o 3 patate sbucciate tagliate a dadi.

Un altro contorno sfizioso si prepara con 6-8 porri, due cucchiai di aceto e un cucchiaino di zucchero.
La ricetta dei porri in agrodolce è un contorno molto particolare, ottimo con le carni bianche.
Tagliate gli ortaggi a rondelle sottili dopo averli lavati e versateli in una scodella. Mescolate 8 cucchiai d'olio extravergine d'oliva con lo zucchero, un pizzico di sale e l'aceto e marinate i porri con questo condimento.
Versateli in padella ben caldi e saltateli velocemente finché non risultano ben caramellati.

Preferite preparare un piatto unico veloce, ma gustoso? Preparate una frittata di porri oppure delle omelette ripiene di porri e formaggio.

Cercate qualche ispirazione? Date un'occhiata alla ricetta della frittata di cipolle, basta sostituire queste ultime con i porri.
In alternativa potete rompere le uova e preparare delle omelette all'erba cipollina ripiene di porri e formaggio. Le due preparazioni sono molto simili, ma mentre le frittate devono essere girate in cottura per cuocere su entrambi i lati, le omelette si cuociono su un solo lato e poi vengono ripiegate su sé stesse.

Come cucinare i porri in forno

Come cucinare i porri in forno Passiamo alle ricette che prevedono la cottura dei porri in forno. Non vedete l'ora di sfornare un bel piatto di porri gratinati? Vediamo come preparare questo piatto dal gusto saporito.

Prima di cuocere i porri in forno occorre pulire la verdura e cuocerla in acqua bollente salata, oppure al vapore. Per questa ricetta utilizzate solo la parte bianca dell'ortaggio e non tagliatela in pezzi, ma lasciatela intera.
Sistemate quattro porri già cotti in una teglia leggermente imburrata o in una pirofila rivestita di carta forno, sembreranno dei cannelloni di pasta.
Preparate una salsa con 250 ml di panna e 80 g di formaggi misti, tipo il gorgonzola e versatela sui porri cotti.
Infornate per 20 minuti a 200°. Prima di portare in tavola grattugiate sulla superficie della noce moscata.

Per un piatto di porri gratinati dal sapore davvero leggero usate solo del parmigiano grattugiato in superficie e ponete in forno caldo a 180° per 5 minuti. Potrete sfornare degli ottimi porri gratinati senza besciamella.

In forno potete preparare una torta salata a base di porro, come la quiche porri e speck o la quiche alla ricotta con porri e zucchine, dal sapore più delicato. Queste due ricette sono perfette per un picnic di primavera o per organizzare un pranzo all'aperto con la famiglia.

Infine, ecco come cucinare i porri al forno in modo sfizioso. Questa preparazione è ideale da servire come antipasto oppure come aperitivo durante una festa in casa. Pulite e lavate 500 g di porri, eliminate la parte verde e tagliate a pezzi di tre o quattro centimetri la parte bianca.
Cuocete velocemente la verdura al vapore per pochi minuti, avendo cura di lasciarla croccante. Se preferite usate il microonde e scegliete una cottura breve: 15 minuti a 600 watt.
Una volta ottenuti i porri al vapore, tagliate a pezzetti 400 g di formaggio o di mozzarella. Assemblate degli spiedini in modo alternato con un pezzo di porro e uno di formaggio. Conditeli con olio, sale e pepe e passateli in forno a 180° per 5 minuti.

Vi è piaciuta questa ricetta? Potete sostituire il formaggio con carne di pollo e maiale oppure con del pesce, e aggiungere una nota di colore con qualche pomodoro ciliegino tagliato a metà.

A proposito di pesce, il gusto delicato del porro è perfetto con le ricette a base di merluzzo.
Provate il merluzzo pasticciato oppure se volete conquistare il palato dei vostri bambini* portate in tavola delle polpette di baccalà e porri con un purè di patate. Potete preparale velocemente con 600 g di porri, 2 uova, 450 g di polpa di baccalà cotto e 100 g di pangrattato.
Cuocete il porro al vapore per 15 minuti, oppure nel microonde per 15 minuti a 600 watt. Meglio evitare di bollire in pentola la verdura, renderebbe l'impasto troppo umido.
Tritate la verdura, unite le uova, il baccalà cotto, sale, uno spicchio d'aglio piccolo e prezzemolo fresco. Tritate tutto insieme fino a ottenere un composto omogeneo. Scaldate in una padella dell'olio per frittura. Formate le polpette con le mani e passatele più volte nel pangrattato.

Cuocete le polpette nell'olio caldo e servitele croccanti insieme al purè di patate.

* sopra i 3 anni

Come cucinare i porri con la pasta

Come cucinare i porri con la pasta Ora che avete visto come cucinare i porri come contorno, eccoci ai primi piatti facili con i porri. Il tempo di cottura del porro è davvero breve, questo vi consente di preparare in pochi minuti un gustoso primo piatto di pasta con i porri. Le preparazioni hanno tutte un procedimento simile, cambia solo qualche ingrediente e le erbe aromatiche usate per insaporire.

La pasta porri e salsiccia è un primo piatto dal gusto saporito che potete cucinare in diverse varianti.
La prima variante ha un gusto più leggero, per cucinarla soffriggete in una padella 4 porri a rondelle con 2 salsicce fresche.
Mettete sul fuoco una pentola d'acqua, salatela e cuocete 300 g di pasta. Bagnate il sugo con qualche cucchiaio di acqua di cottura per cuocere meglio.
Scolate la pasta al dente e saltatela in padella con del pepe nero macinato.
In alternativa potete aggiungere 150 ml di panna al condimento per ottenere un sugo cremoso per il vostro primo piatto. Portate in tavola la pasta porri, panna e salsiccia con del prezzemolo tritato. Al posto della salsiccia potete utilizzare anche 100 g pancetta oppure di speck.

Se preferite cucinare un piatto di pasta con i porri e il pesce scegliete uno di questi abbinamenti: porri e salmone oppure porri e gamberi .
La prima ricetta è particolarmente adatta ai bambini*, si prepara con 50 g di burro, 2 porri e 200 g di salmone affumicato.
Fatelo sciogliere il burro in una padella e unite i porri tagliati a rondelle sottili. Cuocete alcuni minuti a fuoco basso, quando la verdura si è ammorbidita alzate la fiamma e aggiungete il salmone a pezzetti.
Anche in questo caso 150 ml di panna possono aiutarvi a rendere il sugo più cremoso e amalgamare meglio i sapori. Decorate ogni porzione con del prezzemolo tritato sul momento.

In alternativa potete preparare la variante con gamberi o gamberetti, entrambi gli ingredienti cuociono in pochi minuti.
Preparate una pentola d'acqua in cui andrete a cuocere la pasta.
In una padella scaldate 4 cucchiai d'olio extravergine d'oliva con uno spicchio d'aglio e prezzemolo tritato.
Unite 3 porri tagliati a rondelle, fate soffriggere alcuni minuti, poi aggiungete 150 g di gamberetti o 8 gamberi sgusciati e cuocete per 10 minuti a fuoco lento.
Se avete un bicchiere di brodo di pesce usatelo per agevolare la cottura dei crostacei, altrimenti usate dell'acqua calda.
Salate l'acqua della pentola appena inizia a bollire e buttate il formato di pasta che preferite.
Scolate la pasta al dente e saltatela in padella con il sugo di porri e gamberi o gamberetti.

Se vi piacciono i primi piatti dal sapore più leggero o preferite una pasta alle verdure, provate a cucinare un primo piatto estivo con porri e fiori di zucca. Seguite la ricetta della pasta con i fiori di zucca e sostituite lo scalogno con il porro fresco.

* sopra i 3 anni

Come cucinare il risotto con i porri

Come cucinare il risotto con i porri Amanti dei risotti, non perdetevi una panoramica delle migliori ricette del risotto ai porri. Troverete le preparazioni per tutti i gusti, dalla ricetta classica a quella più particolare.

Il classico risotto con i porri si cucina in bianco con un soffritto di porro e burro. Fate sciogliere 40 g di burro in una pentola, unite 4 porri tagliati a rondelle e soffriggete a fiamma bassa.
Tostate 300 g di riso per alcuni minuti, sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e portate a cottura con del brodo vegetale. Un piccolo trucco: per un piatto da vero chef preparate un brodo di verdure con la parte verde del porro, solitamente più dura e poco utilizzata in cucina.
Mantecate lontano dal fuoco con qualche fiocchetto di burro, abbondante parmigiano grattugiato e servite il risotto con i porri caldo.

Il risotto giallo con formaggio e porri è una variante della ricetta appena illustrata cui potete aggiungere 15 g di zafferano per conferire un bel colore giallo al vostro risotto. Siete amanti delle ricette delicate e cremose? Provate il risotto con i porri, formaggio e noci .
La sua preparazione è molto facile e poco impegnativa.
Preparate un tradizionale risotto ai porri, poi mantecate con abbondante formaggio cremoso. Decorate ciascun piatto con delle noci tritate prima di portare in tavola.

Infine, se siete alla ricerca di un risotto davvero particolare, potete provare il risotto al melograno.

Come cucinare i porri con la besciamella

Come cucinare i porri con la besciamella Il gusto delicato del porro si sposa alla perfezione con il sapore cremoso della besciamella. Utilizzate questi due ingredienti in cucina per ricette sfiziose da servire sia come antipasto che come piatto unico.

Il porro è un ottimo ingrediente per preparare delle lasagne alle verdure dal gusto delicato, una valida alternativa alla ricetta classica delle lasagne al ragù. Portatela in tavola per il pranzo della domenica.
Se preferite aggiungere sapore a questo piatto a base di pasta all'uovo, besciamella e verdure, unite 3 salsicce fresche spezzettate o 100 g di pancetta a dadini al soffritto. In alternava potete usare solo il porro stufato per farcire le vostre lasagne con la besciamella.

Volete servire un antipasto raffinato? Provate a cucinare un soufflé di verdure con porri e altri ortaggi di stagione.

Un altro gustoso piatto unico ideale per tutta la famiglia è lo sformato di porri e prosciutto . Ecco come preparalo.

Tagliate a metà 800 g di porri nel senso verticale della lunghezza e disponeteli in una teglia imburrata. Aggiungete una tazzina d'acqua e coprite con un foglio di alluminio. Cuocete in forno per 10 minuti a 200°.
Preparate la salsa besciamella con 100 g di burro e 100 g di farina, aggiungete 1 l di latte e fate sobbollire. Versatela sulla teglia di porri, decorate la superficie con dei dadini di prosciutto cotto e cuocete con la funzione grill attivata.

Come cucinare la crema di porri

Come cucinare la crema di porri Delicato e morbido, il porro è ideale per insaporire creme, vellutate, minestre e zuppe. Potete usare il porro al posto della cipolla per il soffritto della minestra, oppure aggiungerlo alle patate per cucinare un purè dal gusto particolare.

Il sapore invitante del porro può trovare posto all'interno di una calda zuppa invernale. Prendete spunto dalla ricetta rustica della zuppa di farro e utilizzate il porro come verdura principale.

Vediamo come cucinare una vellutata di porri e patate super veloce, apprezzata sia da grandi che da bambini*.
Sbucciate 4 patate, lavatele e tagliatele a dadini. Affettate a rondelle 4 porri puliti.
Versate 4 cucchiai d'olio d'oliva in una pentola, unite i porri, un rametto di rosmarino e soffriggete lentamente.
Aggiungete le patate a dadini e mescolate. Salate, eliminate il rametto di rosmarino e aggiungete circa 700 ml di acqua calda. Coprite con un coperchio e fate cuocere per 15 minuti.
Utilizzate il frullatore a immersione per ottenere una vellutata densa e cremosa.
Portate in tavola bollente con dei crostini di pane e del formaggio grattugiato.

Volete preparare delle salse facili per gli antipasti facili? Cuocete velocemente 4 porri puliti in una pentola con mezzo bicchiere d'acqua ed erbe aromatiche a piacere.
Appena risultano teneri spegnete il fuoco e frullate tutto fino a ottenere una crema densa.
Aggiungete olio extravergine d'oliva e poi condite ciascuna porzione con 100 g formaggio fresco.
Mescolate, poi servite su crostini di pane tostato. Guarnite i crostini con dei dadini di salame o mortadella.

Siete in vena di far festa? Lasciatevi ispirare dalle idee e dai consigli su come preparare un buffet alla perfezione.

* sopra i 3 anni