Come cucinare il pesce spada

Galbani
Galbani
Come cucinare il pesce spada
Il pesce spada è un pesce di mare di grossa taglia dalla carne soda e rosata. Si tratta di un alimento raffinato e al tempo stesso facile da cucinare in tanti modi diversi e capace di soddisfare gli ospiti più esigenti nelle occasioni più disparate. Lo si può presentare tra gli antipasti e tra gli aperitivi finger food, tra i primi piatti o tra i secondi piatti; sta a voi decidere se prepararlo crudo, in padella, alla griglia, in umido, al cartoccio, al vino, affumicato, con la pasta o in molte altre versioni. Scoprite con noi le ricette migliori!

Come cucinare il pesce spada a vapore

Come cucinare il pesce spada a vaporeUno dei modi più semplici per cucinare un pesce spada dal gusto delicato è utilizzando la cottura a vapore, perfetta soprattutto nella stagione estiva. Prima di sceglierlo assicuratevi che abbia un colore brillante bianco-rosato e che la carne sia compatta e poi procedete alla preparazione. Generalmente questo pesce si trova già venduto in tranci senza pelle e pronti per la cottura e non avrete quindi bisogno di pulirlo. Potete trovarlo fresco o surgelato: per cucinarlo al meglio basterà seguire i nostri consigli.

Dopo aver finito di pulire il pesce, tagliate a pezzi 1 costa di sedano e 1 cipolla bianca, aggiungete qualche foglia di alloro e la scorza di 1 limone e mettete tutto in una pentola, coprendo con acqua fredda che poi farete bollire. A questo punto prendete 1 trancio di pesce spada e adagiatelo all’interno della vaporiera prima di disporla sulla pentola con l’acqua bollente. Condite con un filo d'olio extravergine d'oliva e una macinata di pepe e fatelo cuocere per 20 minuti. A metà cottura giratelo e, quando sarà cotto, spolverizzate con origano e servitelo caldo. Se amate le spezie potete insaporire ulteriormente la ricetta con coriandolo o salsa di soia.

Come cucinare il pesce spada al forno

Come cucinare il pesce spada al fornoIl pesce spada al forno è una ricetta che profuma di Mediterraneo, una delle più veloci e gustose e perfetta per ogni stagione e occasione grazie alla facilità con cui si può preparare. Volete provarla? Allora sbucciate 1 spicchio d'aglio, tritatelo finemente con una manciata di erba cipollina e aggiungete la scorza grattugiata di 1 limone. In una ciotola a parte versate 1 bicchiere di vino bianco, 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva e il succo di 1 limone e mescolate con il mixer fino a ottenere una marinatura omogenea. Prendete 2 tranci di pesce spada, passateli nel trito di aglio e di aromi e, quando ne saranno interamente ricoperti, disponeteli su una teglia da forno bagnandoli con la marinata. Lasciateli insaporire per 10 minuti e poi cuoceteli per 15 minuti in forno preriscaldato a 180°. Quando il pesce spada sarà cotto, sfornate i tranci e trasferiteli su un vassoio irrorandone la superficie con il liquido di cottura e un pizzico di sale. Serviteli caldi accompagnati da gustose melanzane al forno light, per una cena coi fiocchi!

Come cucinare il pesce spada al cartoccio

Come cucinare il pesce spada al cartoccioCucinare il pesce spada al cartoccio è semplice ed è uno dei modi migliori per garantirgli un gusto saporito e al tempo stesso delicato. Dopo aver lavato e asciugato 3 tranci di pesce spada, condite ognuno con ½ spicchio d'aglio, un po' di prezzemolo tritato, 1 fettina di limone, 2 foglioline di menta, sale e pepe a piacere e un filo d'olio extravergine d'oliva. Dopodiché sistematelo in una teglia capiente su un foglio di carta da forno spennellata con una noce di burro fuso e aggiungete una manciata di pomodorini e di olive nere denocciolate, entrambi tagliati a rondelle, insieme alle erbe aromatiche che preferite, ad esempio timo e salvia. Bagnate i tranci con ½ bicchiere di vino bianco e chiudete ciascuno dentro a un foglio, poi lasciateli cuocere in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti. Quando saranno cotti sfornateli, aprite il cartoccio e fateli riposare qualche minuto prima di servirli con un filo d'olio a crudo, magari accompagnati da un gustoso contorno di zucchine e patate al forno: un piatto di pesce pieno di verdure, colori e sapori che non vi deluderà!

Come cucinare il pesce spada alla griglia

Come cucinare il pesce spada alla grigliaCosa c'è di meglio di un buon pesce spada alla griglia, soprattutto se abbiamo a disposizione una brace, per una cena estiva in giardino con amici? Prepararlo è facile e veloce: dovrete solo realizzare una salsa gustosa con cui bagnarlo prima della cottura. Mentre la brace si scalda per bene, prendete i tranci di pesce spada, che dovranno essere alti almeno 1 cm, e insaporiteli con una marinata che potrete preparare unendo il succo di 1 limone, 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva e le erbe aromatiche che preferite, ad esempio rosmarino e bacche di ginepro. Quando la brace sarà pronta, sgocciolate accuratamente i tranci di pesce e disponeteli sulla griglia calda, girandoli almeno una volta e bagnandoli ancora con la marinata a base di limone fino a cottura ultimata, che avverrà dopo pochi minuti. Serviteli con una manciata di prezzemolo tritato, magari accompagnati da contorni dal gusto delicato come sfiziose insalate estive.

Come cucinare il pesce spada ai ferri

Come cucinare il pesce spada ai ferriPer preparare un buon pesce spada ai ferri vi basterà scaldare accuratamente la piastra e nel frattempo preparare la marinata in cui immergere il pesce prima della cottura. Come fare? Dopo aver lavato e asciugato i tranci di pesce spada, prendete una ciotola e versate il succo di 1 arancia e la sua scorza grattugiata, poi aggiungete un filo d'olio extravergine d'oliva e una manciata di rosmarino, amalgamate bene il composto con un mestolo e immergete i tranci, lasciandoli insaporire per 2 ore in frigorifero. Trascorso questo tempo, sgocciolateli con cura e, quando la piastra sarà bollente, cuoceteli su ogni lato, girandoli un paio di volte, per 20 minuti o comunque fin quando la carne non risulterà cotta. Ve ne accorgerete quando assumerà un colore biancastro e una morbidezza a prova di forchetta. A fine cottura bagnate i tranci con il sughetto della marinatura avanzata, completate con un condimento a base di sale e pepe e servite il pesce spada marinato ai ferri con qualche foglia di menta, accompagnato magari da torte salate vegetariane tagliate a quadratini, per un piatto goloso e delicato. Buon appetito!

Come cucinare il pesce spada in umido

Come cucinare il pesce spada in umidoSe volete un pesce spada tenero e saporito senza rinunciare a un buon sughetto al pomodoro e ai profumi mediterranei come nella ricetta del pesce spada alla pizzaiola, vi suggeriamo di prepararlo in umido. Realizzerete un secondo piatto perfetto anche per le occasioni importanti, magari dopo una raffinata tartare di tonno come antipasto e degli squisiti spaghetti ai frutti di mare come primo. Lo si può preparare in diversi modi e utilizzando vari tipi di ingredienti, ma una delle ricette migliori che possiamo consigliarvi è senza dubbio il pesce spada alla siciliana.

Fate soffriggere per qualche minuto e in poco olio extravergine d'oliva 1 cipolla di Tropea tritata e sfumate con ½ bicchiere di vino bianco che dovrete far evaporare. Aggiungete 25 pomodori pachino tagliati a metà, 40 olive verdi denocciolate, una manciata di capperi dissalati e una manciata di timo, poi condite con sale, pepe e peperoncino a piacere e fate cuocere a fuoco medio per 10 minuti. Adagiare i filetti di pesce spada nel tegame, alzate la fiamma cuocendoli per 3 minuti su ogni lato e sfumando con 1 cucchiaio di vino bianco.

Il vostro pesce spada in umido è pronto per essere impiattato e servito, magari con qualche foglia di basilico ad arricchire l'aroma e la golosa sapidità di un piatto che, grazie alla morbidezza della sua carne e all'assenza di lische, conquisterà anche gli ospiti più diffidenti! Cercate idee per il contorno giusto da abbinare a questa ricetta? Provate a realizzare dei deliziosi spiedini vegetariani: successo assicurato!

Come cucinare il pesce spada in padella

Come cucinare il pesce spada in padellaSe avete poco tempo ma non volete rinunciare a un buon pranzo a base di pesce spada, potete sempre cucinarlo velocemente in padella e far felice la vostra famiglia in pochi minuti. Come fare? Tritate finemente 1 spicchio d'aglio, fatelo soffriggere a fiamma bassa in poco olio extravergine d'oliva in una padella antiaderente e poi aggiungete i filetti di pesce, meglio se non più alti di 1 cm. Girateli più volte per farli cuocere uniformemente e nel frattempo salate e pepate a piacere. Sfumate con 1 bicchiere di vino bianco e, quando l'alcol sarà evaporato, spegnete il fuoco: basteranno 5 minuti perché il vostro piatto sia cotto e pronto per essere gustato.

In alternativa potete preparare dei saporiti involtini di pesce spada, procurandovi circa 1 kg di pesce e tagliandolo a fettine sottilissime, non più alte di 3 mm. Spezzettate 1 panino raffermo e mettetelo a bagno in acqua fredda, poi strizzatelo e mettetelo in una ciotola. Sminuzzate 10 olive verdi denocciolate, sciacquate una manciata di capperi per eliminare parte del sale e mettete tutto da parte mentre fate soffriggere in padella 1 spicchio d'aglio in poco olio extravergine d'oliva. Quando si sarà imbiondito, aggiungete le olive e i capperi e lasciate insaporire per qualche minuto, poi unite il pane strizzato e una spolverizzata di pangrattato che darà compattezza e fragranza al composto. Condite con un filo d'olio, una manciata di prezzemolo tritato, sale, pepe e peperoncino e fate cuocere per 2 minuti. Infine spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. A questo punto adagiate le fette di pesce spada sul piano di lavoro, distribuite un po’ di composto su ciascuna fettina, arrotolatela a involtino e fissatela con uno stuzzicadenti, poi versate 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva in una padella capiente e rosolate 2 spicchi d’aglio prima di adagiarvi gli involtini. Fateli cuocere a fiamma media per qualche minuto, girandoli a metà cottura, poi sfumateli con poco vino bianco e alzate la fiamma fino a cottura ultimata.

Il vostro pesce spada in padella, a tranci o a involtini, è pronto per essere servito con 1 rametto di rosmarino, 1 fetta di limone e, se volete, una buona crema di rucola, perfetta per accompagnare in tavola la bontà di questo secondo piatto.

Come cucinare il pesce spada al vino bianco

Come cucinare il pesce spada al vino biancoNonostante siano molti gli ingredienti che si sposano bene con il pesce spada, è bene tener presente che non è necessario insaporirlo troppo o si rischierebbe di nasconderne il sapore ottimo e deciso. Una spruzzata di limone e qualche erba aromatica possono quindi bastare per dare profumo alla ricetta, ma se volete una nota più frizzante e al tempo stesso non invadente provate a cuocere il vostro pesce spada nel vino bianco. In una padella scaldate poco olio extravergine d'oliva per qualche minuto, lasciate cuocere i tranci di pesce spada a fuoco alto per un paio di minuti da entrambi i lati (non di più se non volete che diventi gommoso) e poi insaporite ulteriormente con 1 bicchiere di vino bianco, cuocendo per altri 5 minuti al massimo. Servite il pesce spada caldo e irroratelo con il fondo di cottura: il risultato finale sarà un piatto gustoso e completo.

Come cucinare il pesce spada con la pasta

Come cucinare il pesce spada con la pastaIl ruolo del pesce spada in cucina non si limita agli antipasti e ai secondi: potete infatti realizzare ottimi primi con la sua carne! Cercate un'idea sfiziosa? Allora tritate 2 spicchi d'aglio e 1 ciuffo di prezzemolo, fateli soffriggere in un tegame con un filo d’olio extravergine d'oliva, poi aggiungete 1 trancio di pesce spada tagliato a pezzetti, fatelo cuocere per pochi minuti e, quando comincerà a sfrigolare, bagnatelo con ½ bicchiere di vino bianco, fate evaporare l'alcol e poi spegnete il fuoco. Nel frattempo preparate a parte il sugo di pomodoro: tritate finemente ½ aglio, fatelo soffriggere in poco olio e aggiungete 250 g di passata di pomodoro, lasciando bollire a fiamma dolce per 10 minuti. Quando sarà pronto, versate il sugo nel tegame con il pesce amalgamando bene per un paio di minuti. A cottura ultimata, scolate la pasta scelta al dente e mantecatela nel ragù di pesce spada, poi servitela nei piatti da portata con qualche foglia di basilico o di origano.

Il pesce spada si presta benissimo per realizzare molti altri sughi e salse, non solo al pomodoro ma anche in bianco, magari con pomodorini, olive taggiasche e un pizzico di zafferano, adatti a condire ogni tipo di riso e di pasta di grano duro o all'uovo, dalle linguine ai tagliolini, dalle trofie alle fettuccine: a voi la scelta!

Come si cucina il pesce spada affumicato

Come si cucina il pesce spada affumicatoPer chi ama il pesce spada affumicato non ci sono dubbi: uno dei modi migliori per assaporarlo, un po' come per il salmone affumicato, è in veste di carpaccio. Questa ricetta spicca tra gli antipasti e i piatti unici più apprezzati della gastronomia italiana grazie alla semplicità di preparazione, alla possibilità di gustarla fredda e al sapore delizioso che riesce a sprigionare da solo o con l'aggiunta di pochissimi ingredienti. Qualche esempio? Disponete le sottili fette di pesce su un letto di pomodorini e rucola da condire a piacimento o, per un piatto ancora più sfizioso, sostituite i pomodorini con delle mele a fettine irrorate con succo di limone e aggiungete una manciata di pinoli o di uvetta. Con un filo di aceto balsamico e del pane con farina di quinoa d'accompagnamento, lascerete tutti a bocca aperta!