Come cucinare il polpo

Galbani
Galbani
Come cucinare il polpo

Il polpo è un ingrediente con cui potete preparare ricette dal sapore delicato ma anche i piatti dal gusto più saporito, tipici della tradizione.

Scegliete il polpo per cucinare gustosi secondi piatti in umido, primi piatti di mare, antipasti sfiziosi e insalate di polpo per tutti i gusti. Abbinato ai calamari, ai polipetti e ai moscardini, il polipo è protagonista dell’insalata di mare.

Troverete tante preparazioni pronte in poco tempo, in grado di accontentare tutta la famiglia.
Il polpo è difficile da cucinare? Non temete. Sveleremo tutti i trucchi per cucinare un polpo morbido usando varie tecniche, dalla cottura al vapore alla cottura alla griglia.

Come cucinare il polpo congelato

Come cucinare il polpo congelato

Il polpo congelato di solito è già eviscerato e pulito, pronto da cucinare. Se acquistate del polpo congelato tagliato a pezzetti potete utilizzarlo subito per preparare una carbonara di mare, un risotto alla pescatora, un sugo allo scoglio di pesce misto, oppure un sugo al polpo.

Vediamo come preparare degli spaghetti al sugo di polpo , una ricetta tipica della cucina del sud Italia. In questa preparazione potete utilizzare anche dei piccoli polpi congelati, solitamente venduti già puliti e pronti all'uso.

Sbollentate 5 pomodori maturi in acqua bollente salata per 5 minuti e ponete sul fuoco un'altra pentola in cui cuocere 320 g di spaghetti. Scongelate il polpo per tempo, risciacquatelo sotto l'acqua corrente e sistematelo in un tegame di terracotta posto sul fornello con uno spargifiamma.

Quando il polpo inizia ad asciugarsi, aggiungete al tegame 4 cucchiai d'olio extravergine d'oliva e uno spicchio d'aglio intero. Unite i pomodori maturi sbollentati, rimuovete l'aglio e cuocete per almeno 20 minuti.

Se usate dei polpi piccoli potrebbero essere sufficienti anche 15 minuti. È importante rispettare i minuti di cottura. Togliete il polpo intero, scolate la pasta al dente e saltatela nel sugo di pomodoro. Unite il polpo tagliato in pezzetti, mescolate bene e servite in tavola gli spaghetti al polpo con del prezzemolo tritato.

In alternativa potete scongelare il polpo qualche ora prima nel frigorifero di casa e cucinarlo secondo la classica cottura a fuoco lento. Utilizzate una pentola di acqua fredda, non salata, immergete il polpo decongelato e portate a ebollizione, abbassate la fiamma e cucinate per un'ora a fuoco molto lento.

Fate raffreddare il polpo nella sua acqua.Estraetelo dalla pentola, tagliatelo a pezzi e conditelo in modo semplice e gustoso con olio extravergine d'oliva, sale e succo limone. Per rendere più gustoso il vostro polpo potete anche ripassarlo in padella con un filo d'olio extravergine d'oliva e uno spicchio d'aglio, sfumarlo con il vino bianco e poi irrorarlo con abbondante salsa di pomodoro: diventerà ancora più irresistibile.

Per un primo piatto in puro stile mediterraneo provate il cous cous con il polpo, conquisterà il palato di grandi e bambini*.

Che ne dite di preparare degli stuzzichini di polpo? Tagliate il polpo cotto a pezzetti, infilzateli con degli stuzzicadenti e portate in tavola con delle salse miste. Le migliori sono quelle a base di limone o aglio, come salsa cocktail e la salsa verde.

*sopra i 3 anni

Come cucinare il polpo fresco

Come cucinare il polpo fresco

Un polpo fresco si riconosce dal colore vivido e intenso; cucinato subito, conserva il suo sapore caratteristico e tutto il profumo del mare.

Prima di cucinare il polpo fresco occorre pulire con cura questo mollusco. Non spaventatevi all'idea di dovervi destreggiare tra tentacoli, ventose e interiora: pulire il polpo è facile e sono necessari pochi e semplici passaggi. Eliminate la bocca, togliete le interiora dalla testa e lavatelo sotto l'acqua corrente per togliere i residui di sabbia dalle ventose.

Il polpo alla griglia è uno dei modi migliori per cucinare un bel polpo fresco. La ricetta è davvero facile, il gusto croccante del polpo sulla brace conquisterà anche i vostri bambini*. Amate i gusti piccanti? Usate dell'olio extravergine di oliva al peperoncino per condire il polpo prima di grigliarlo.

Se avete in mente una bella grigliata potete tagliare i polpi in pezzi e creare degli spiedini con i tentacoli. Potete servire il polpo alla brace con una morbida crema di patate al burro e stracchino. Una bella idea, non vi pare?

La stessa ricetta potete realizzarla in casa: utilizzate una bistecchiera in ghisa per grigliare il polpo sul fornello della vostra cucina.

Cercate un'idea sfiziosa per i vostri antipasti? Siete nel posto giusto. Vediamo come si prepara il carpaccio di polpo, che oltre a essere bello da vedere è facile da preparare. Sembra un piatto molto difficile da cucinare, ma con alcuni trucchi potete cucinarlo in poco tempo e servire il vostro affettato di polpo come si fa al ristorante.

Il carpaccio è infatti una preparazione versatile, che in genere prevede di utilizzare ingredienti crudi che vengono marinati nel succo di limone, nell'aceto o in altre emulsioni. Ecco come preparare la versione di questo piatto che ha come protagonista il polpo.

Ammorbidite ogni parte del polpo fresco con un batticarne. Immergetelo in una pentola d'acqua fredda con sedano, carota e alloro e cuocete a fiamma bassa per un'ora dal momento dell'ebollizione.

I tempi di cottura dipendono molto dalle dimensioni del mollusco: per questo il nostro consiglio è quello di controllare con una forchetta la cottura prima di spegnere la fiamma.

Una volta cotto, tagliate via i tentacoli e la testa e inserite tutto dentro una bottiglia di plastica tagliata. Premete bene per eliminare vuoti d'aria e congelate nel freezer per diverse ore. Toglietelo dalla bottiglia e affettate il polpo sottile con un coltello affilato o con l'affettatrice.

Usate il carpaccio per servire un antipasto di polpo e rucola dal sapore leggero oppure per regalare alle vostre pizze un po' di profumo di mare.

Se siete amanti del polpo in umido, questo piatto dal gusto saporito fa proprio al caso vostro. Ecco come cucinare il polpo ubriaco in pochi semplici passaggi.

Pulite il polpo eliminando il becco e le viscere. Risciacquatelo sotto l'acqua e sistematelo su un tagliere. Battetelo più volte con il batticarne per ammorbidire le fibre del mollusco.

Preparate aglio e cipolla bianca tritati, uniteli in una casseruola con qualche noce di burro e un paio di foglie di alloro. Fate appassire gli aromi a fuoco lento, poi unite il polpo tagliato in pezzi. Versate nel tegame circa mezzo litro di vino rosso e fate bollire piano per un'ora.

Il polpo in pentola è una preparazione davvero semplice e squisita, perfetto per un secondo piatto. A vostro gusto potete anche arricchirlo con altri molluschi, come i calamari e le seppie, per rendere la portata ancora più invitante.


* sopra ai 3 anni

Come cucinare il polpo morbido

Come cucinare il polpo morbido

Capita spesso che, nonostante si siano seguiti con attenzione tutti i passaggi delle ricette, il polpo si presenti troppo duro o gommoso sul piatto.

Per evitare di rovinare la consistenza del mollusco, è necessario eseguire delle operazioni preliminari e durante la cottura o la marinatura a freddo.

Adesso veniamo ai consigli utili in cucina su come cucinare il polpo morbido e tenero. Ecco, in estrema sintesi, cosa fare e cosa non fare quando cucinate questo mollusco.

Il polpo è un mollusco di mare, per cui non dovete salare durante la bollitura. Il sale indurisce la carne e ne pregiudica la tenerezza. Nulla vieta però di insaporire l'acqua bollente con la presenza di verdure tritate, come una costa di sedano, un paio di patate o di carote e una cipolla. L'alloro e le erbe aromatiche come il timo e prezzemolo daranno al polpo un profumo e un sapore particolari.

Anche le cotture troppo drastiche non giovano alla carne del polpo, meglio preferire cotture prolungate e a bassa temperatura. Se avete tempo per cucinare, otterrete migliori risultati con la cottura a vapore anziché con la pentola a pressione.

La tecnica del tappo di sughero per ammorbidire il polpo? Non è efficace, è meglio che utilizziate il batticarne per simulare ciò che fanno a volte i pescatori sullo scoglio: rendere più morbide le fibre del polpo.

Ricordate come sempre di far raffreddare il polpo nell'acqua di cottura, anche se usate la pentola a pressione è sempre bene evitate gli sbalzi di temperatura. Per averlo tenerissimo non toglietelo dalla pentola fino a che non si sarà raffreddato a temperatura ambiente e mantenete il coperchio.

Il tempo di cottura del polpo è piuttosto variabile, ma qualsiasi sia la sua dimensione fatelo cuocere almeno mezz'ora a fuoco lento dal momento dell'ebollizione. Per capire se il polpo è cotto bucate con una forchetta la pelle: se è tenera e i denti affondano facilmente significa che è pronto.

Volete approfondire l'argomento? Scoprite subito come cucinare il pesce alla perfezione

Come cucinare il polpo a vapore

Come cucinare il polpo a vapore

La cottura al vapore è un metodo ideale per cuocere il polpo senza difficoltà, perché la temperatura si mantiene uniforme dall'inizio alla fine. Il procedimento è molto semplice.

Utilizzate una pentola capiente, lavate e, se necessario pulite il polpo. Sistematelo all'interno della pentola, posizionato su un cestello per la cottura al vapore, oppure in alternativa, dentro la vaporiera elettrica. Cuocete per circa un'ora, poi condite come preferite oppure utilizzate gli ingredienti per il polpo per preparare gustose ricette.

Preferite cuocere il polpo al vapore nel microonde ? Utilizzate un contenitore idoneo per questa cottura, sistemate il polpo al suo interno con un po' d'acqua e conditelo con olio extravergine d'oliva e uno spicchio d'aglio. Cuocete in microonde per almeno mezz'ora, avendo cura di controllare il livello dell'acqua; se si esaurisce aggiungetene ancora.

Infine, se siete sempre di corsa e volete preparare una ricetta veloce con il polpo provate la cottura in pentola a pressione. Usate un polpo pulito e lavato e sistematelo nella pentola a pressione con un paio di bicchieri d'acqua.

Chiudete il coperchio e fate cuocere per almeno venti minuti a partire dal fischio. Aprite la pentola solo quando tutto il vapore si è esaurito. Lasciate raffreddare il polpo nella sua acqua e salate solo prima di mangiare

Come cucinare il polpo all'insalata

Come cucinare il polpo all'insalata

Non avete molte idee su come cucinare il polpo appena acquistato? In questa sezione troverete tante ricette per cucinare sfiziose insalate di polpo. Potete preparare insalate fredde o tiepide a seconda degli ingredienti utilizzati. Vediamo la preparazione di alcune delle ricette più semplici e veloci del polpo in insalata.

La ricetta più facile è senza dubbio l'insalata di polpo. Potete condirla in modo molto semplice con prezzemolo tritato, olio extravergine d'oliva e succo di limone. Questo secondo piatto dal gusto leggero potete accompagnarlo con altri contorni, come ad esempio dei fagioli cannellini o ceci lessi, oppure con peperoni grigliati.

L'insalata di polpo, olive e pomodorini è una ricetta fredda molto semplice da preparare. Una volta lessato il polpo potete condirlo con qualche pomodorino tagliato a metà e delle olive nere denocciolate. Lasciate insaporire qualche ora in frigo, in un contenitore coperto con la pellicola, poi condite sul momento con olio, sale e limone.

Se preferite la verdura cruda provate l'insalata di polpo con verdure tagliate à la julienne, una ricetta dal gusto fresco e leggero. Lavate delle zucchine, privatele delle estremità e tagliatele à la julienne con un coltello. Fate la stessa cosa con delle carote. Condite la verdura con aceto, olio e sale, poi unitela al polpo lesso e portate in tavola.

Volete stupire con un'insalata di polpo particolare? Un piatto unico dal sapore fresco e croccante è l'insalata di polpo con sedano e mele verdi .

Come cucinare il polpo con le patate

Come cucinare il polpo con le patate

Infine, ecco l'abbinamento migliore: polpo e patate. Questo piatto condito in modo semplice con olio extravergine d'oliva e un pizzico di sale è ideale anche per i vostri bambini*.

Potete cuocere delle patate con la buccia in abbondante acqua salata bollente. In una pentola a parte, immergete il polpo intero con qualche foglia di alloro in acqua fredda e portate a ebollizione. Abbassate la fiamma e fate cuocere per circa un'ora.

Come può essere condito il polpo bollito
? Sbucciate le patate lesse, tagliatele in pezzi grandi, mescolatele al polpo e condite il tutto con olio extravergine d'oliva, aglio e prezzemolo tritato. In alternativa potete condire polpo e patate solo con erba cipollina, sale e yogurt.

Olive taggiasche e pomodorini
sono altri due ingredienti con cui condire polpo e patate lesse. Irrorate il piatto con olio extravergine d'oliva appena prima di servire, e se vi piace, aggiungete del pepe nero in polvere.

Infine, potete cuocere polpo e patate al forno. Scegliete quelle che preferite per preparare una ricetta gratinata.

Sbucciate le patate e tagliatele a rondelle. Ungete la teglia con abbondante olio d'oliva e disponete un primo strato di patate. Pulite il polpo, eliminate il becco, gli occhi e le interiora. Lavatelo, tagliatelo a pezzi e disponetelo sulle patate. Aggiungete un filo d'olio, del prezzemolo e dell'aglio in polvere. Coprite con un secondo strato di patate a fette.

Coprite con un foglio di alluminio e infornate a 200° per circa un'ora. Scoprite la teglia e cuocete al grill per un quarto d'ora. Cospargete sulla superficie delle patate del formaggio grattugiato e gratinate per alcuni minuti.

*sopra i 3 anni