Santa LuciaPresenta

Torta all'arancia

Ricetta creata da Galbani
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

In questa pagina vi suggeriamo la ricetta di un dolce soffice e molto semplice da preparare: la deliziosa torta all'arancia.

Una ricetta molto buona, che potrete senza esitazione aggiungere alla sezione “ricette dolci all’arancia” del vostro ricettario.

Facile
8
140 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

Per la torta:

  1. 145 g di farina bianca
  2. 100 g di farina integrale
  3. 400 g di carote
  4. 2 uova
  5. 145 g di Burro Santa Lucia Galbani
  6. 145 g di zucchero
  7. il succo e la buccia di 1 arancia
  8. la buccia di 1 limone
  9. 1 bustina di lievito per dolci
  10. un pizzico di sale
  11. 1 cucchiaino d'estratto di rum

Per lo sciroppo:

  1. il succo di un'arancia e mezzo
  2. 5 cucchiai di zucchero a velo vanigliato
  3. buccia grattugiata di mezzo limone

Preparazione

Una morbida torta dal profumo intenso, che risulta perfetta da consumare quando si ha voglia di qualcosa di sfizioso.

Perfetto per una merenda golosa, questo dessert è anche ottimo a colazione accompagnato da una bella tazza di latte caldo, oppure, con la giusta guarnizione, non potrà mancare nel vostro menù delle occasioni speciali.
01
Per realizzare la torta morbidissima all'arancia bisogna prima di tutto lavare e asciugare gli agrumi. Dopodiché grattugiate la buccia d'arancia e quella di limone in una ciotola capiente. Quindi aggiungeteci il succo dell'arancia filtrato e l'aroma al rum (se non vi piace l'aroma del rum sostituitelo con quello di mandorle). Mescolate bene il tutto, dunque coprite la ciotola con un foglio di pellicola trasparente per alimenti. A questo punto lasciate riposare il preparato per 30 minuti circa.
02
Nel frattempo fondete a bagnomaria il Burro Santa Lucia. Una volta che il burro sarà ben fuso lasciatelo raffreddare.
03
Quindi prendete un'altra ciotola e mettete al suo interno le uova intere (non separate i tuorli dagli albumi) e lo zucchero. Con l'ausilio delle fruste elettriche montate il tutto fino a ottenere un composto bello spumoso.
04
A operazione conclusa aggiungete al preparato il burro a filo e, sempre mescolando, unite al composto la marinatura d'agrumi tenuta da parte. A questo punto versate anche la farina setacciata insieme al lievito e le carote, mondate e grattugiate.
05
Una volta che gli ingredienti saranno ben lavorati e il composto risulterà senza grumi, imburrate e infarinate una teglia circolare di 24 cm di diametro. Dunque distribuite l'impasto di modo che la superficie risulti piatta. Ora infornate la vostra torta all'arancia nella parte media del forno, a 160° per 30 minuti. A cottura raggiunta (verificatela con la prova dello stecchino), prelevatela dal forno e fatela raffreddare per 1 ora almeno.
06
Mentre la torta raffredda, preparate lo sciroppo mettendo in un pentolino a fuoco basso il succo filtrato dell'arancia, lo zucchero a velo e la buccia grattugiata di mezzo limone. Lasciate cuocere il tutto fino al momento dell'ebollizione. Girate velocemente lo sciroppo, quindi spegnete il fuoco e versatelo sulla torta raffreddata.

Varianti

Tante sono le varianti di questa ricetta: per una versione più golosa, potrete sostituire la farina integrale con quella di mandorle e aggiungere qualche cucchiaio di cacao.

Al posto del burro potrete impiegare l’olio di semi. Inoltre potrete sostituire lo zucchero normale e utilizzare quello di canna in egual dose.

Con un cucchiaino di cannella, potrete addolcire il sapore dello sciroppo.

Aggiungendo all'impasto anche il succo di limone, oltre alla buccia, trasformerete facilmente il dolce in un trionfo di agrumi: la torta limone e arancia.

Infine, potrete farcire la vostra torta soffice con una crema alla ricotta e arancia, con della crema pasticcera al limone o con della marmellata.

Versando l’impasto in un apposito stampo, al posto della tortiera, potrete realizzare una gustosa ciambella o un plumcake.

Curiosità

Bionde, sanguigne, succose, amare. Grazie alla loro scorza, le arance concorrono a dare colore e profumo ai banchi del mercato.

Sono frutti molto diffusi, soprattutto nella fascia mediterranea, e vengono utilizzati nella gastronomia in modo molto vario. Quelle amare, per esempio, vengono utilizzate per la preparazione di canditi, quelle dolci per le spremute o per i dolci.

Con le arance la fantasia può spaziare senza nessuna difficoltà. Si passa dall'utilizzo all'interno di piatti salati al loro uso per la realizzazione di preparazioni dolci, tipiche soprattutto della pasticceria siciliana.

Insomma, i percorsi gastronomici possono essere i più diversi e distanti, dal momento che in cucina le arance possono essere usate come base di gusto per la creazione di menù gustosi quanto originali, espressione di un'arte culinaria buonissima, che si muove senza difficoltà e con ottimi risultati dall'antipasto al dessert.

Scopri di più