Torta della Nonna

Torta della Nonna
Dessert
DessertPT45MPT85MPT130M
  • 6 persone
  • Media
  • 130 minuti
Ingredienti:
Base di pasta frolla della torta della nonna:

  • 2 uova
  • 150 g di zucchero semolato
  • 400 g di farina
  • 150 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • la buccia grattugiata di un limone
  • un pizzico di sale

Ripieno di crema pasticcera della torta della nonna:

  • 800 ml di latte intero
  • 8 tuorli
  • 100 g di zucchero semolato
  • 1 baccello di vaniglia
  • 80 g di farina

Per decorare:

  • 100 g di pinoli
  • zucchero a velo vanigliato q.b.
  • latte q.b.

presentazione:

La torta della nonna è una preparazione casereccia, un dolce che, all'interno di un “contenitore” di pasta frolla profumatissima e ricoperto di pinoli e zucchero a velo, cela un cuore morbido e gustoso di crema pasticcera.

Preparazione:

La ricetta che realizzerete è un dessert speciale in grado di conquistare il palato di tutti. Una preparazione delicata e deliziosa che prevede ingredienti e modalità di esecuzione molto semplici.

Allora, che cosa state aspettando? Se volete far assaporare ai vostri ospiti il gusto unico, semplice e armonico degli ottimi dolci di una volta, è arrivato il momento di mettervi a lavoro: l’intramontabile torta della nonna vi aspetta!



  1. 1.Per realizzare la torta della nonna dovrete prima di tutto preparare la pasta frolla. In una terrina mettete la farina, formate una conca in mezzo a essa e rompete al centro le uova.
    Ora metteteci lo zucchero, la scorza di limone grattugiata, il pizzico di sale e il Burro Santa Lucia tagliato a pezzetti dopo averlo lasciato ammorbidire a temperatura ambiente.
    unite farina, uova e zucchero in una terrina
  2. 2.Iniziate a lavorare gli ingredienti con la punta delle dita di modo che l'impasto non si riscaldi.
    L’impasto dovrà essere lavorato velocemente.
    Formate una palla, avvolgetela con la pellicola trasparente per alimenti e adagiatela in frigorifero a riposare per 30 minuti circa.
    impastate gli ingredienti fino a formare una palla
  3. 3.Ora prepariamo la crema pasticcera. Unite i tuorli con zucchero e, con l’aiuto dello sbattitore elettrico, lavorateli fino a ottenere un composto gonfio e spumoso.
    A questo punto riscaldate il latte. Prima che inizi a bollire toglietelo dal fuoco e aggiungete il baccello di vaniglia raschiato. Il baccello di vaniglia dovrà rimanere in infusione per circa 10 minuti. Rimuovete il baccello di vaniglia dal latte e aggiungete lentamente il latte alla crema di uova e zucchero.
    preparate la crema pasticcera
  4. 4.Unite la farina poco per volta e continuate a mescolare il composto. Trasferite la crema in una pentola e fatela addensare a fuoco lento. Una volta addensata, copritela con la pellicola trasparente (sistemate la pellicola di modo che rimanga a contatto con la crema così da evitare che si formi la pellicina) e lasciatela raffreddare.
    far raffreddare la crema pasticcera
  5. 5.Riprendete in mano la pasta frolla che avrete prelevato dal frigo e dividetela in due panetti: uno più grande e uno più piccolo. Stendete sopra un foglio di carta da forno, con l’aiuto di un matterello, il panetto più grande (quando stendete la pasta ricordatevi d'infarinare il mattarello per evitare che si attacchi).
    Con la sfoglia ottenuta rivestite una teglia di 22 cm di diametro schiacciando leggermente la circonferenza del fondo e versateci dentro la crema pasticcera ormai fredda.
    Per concludere la torta della nonna stendete il secondo disco di pasta frolla sopra il vostro dolce. Sigillate bene i bordi e, con l'aiuto dei rebbi di una forchetta, bucherellate la superficie della torta. Infornate il dolce in forno statico preriscaldato a 180° per 45 minuti. Una volta cotta, sfornate la torta e lasciatela raffreddare nello stampo.
    versate la crema pasticcera nella pasta frolla
  6. 6.Nel frattempo tostate i pinoli in una padella.
    Quando la torta sarà fredda spennellatela con il latte, decoratela con i pinoli e ripassatela in forno per alcuni minuti (giusto il tempo necessario per far asciugare il latte).
    Sfornate nuovamente la vostra torta, lasciatela raffreddare e cospargetela con abbondante zucchero a velo vanigliato.
    la torta della nonna è pronta

Varianti:

 Si tratta di un dolce adatto sia come dessert di fine pasto sia come merenda molto golosa. Può essere adatto anche come dessert per le feste di Natale o di domenica. Classica o nelle sue innumerevoli versioni, quella della nonna è sempre una torta profumata e golosa, tutta da provare.

Si può realizzare anche in una versione con nocciole e cacao e in una variante senza glutine e con farina di riso. Vediamo come: per realizzare la variante adatta a chi preferisce consumare alimenti non derivanti da grano o cereali, dovrete sostituire la farina 00 della frolla con della farina senza glutine e, quella utilizzata per la crema pasticcera, con della maizena.

Se volete creare una versione più golosa, potrete aggiungere del cacao alla frolla e del cioccolato fondente fuso alla crema pasticcera. Quest’ultima può essere arricchita anche con delle amarene o del caffè solubile, oppure potrete sostituirla con una crema alla ricotta. Per una torta della nonna dal gusto più leggero, potete evitare di ricoprire il dolce con il secondo disco di pasta frolla, quindi procedete direttamente con la decorazione a base di pinoli e zucchero a velo.



Consigli:

La torta della nonna si compone di due preparazioni base della nostra pasticceria che vengono utilizzate per la realizzazione di molti dolci classici quali la torta di mele, crostate alla marmellata e biscotti: si tratta della pasta frolla e della crema pasticcera.

Ecco qualche utile consiglio: per la lavorazione della pasta frolla, vi consigliamo di utilizzare degli ingredienti freddi o a temperatura ambiente e di impastarli velocemente, in modo tale da non riscaldare eccessivamente il burro (che potrete sostituire con dell’olio di semi).

Se avete l’impressione che l’impasto si stia riscaldando troppo, avvolgetelo nella pellicola trasparente, lasciatelo rassodare per una quindicina di minuti in frigo e poi riprendete la lavorazione.

Se siete alle prime armi, vi suggeriamo di amalgamare gli ingredienti all'interno di una ciotola, altrimenti utilizzate tranquillamente una spianatoia.

Se a metà cottura la torta vi sembrerà troppo scura in superficie, copritela con un foglio di alluminio e magari provate ad abbassare anche un po’ la temperatura del forno. All'interno dell’impasto, potrete adoperare diversi tipi di farina come quella di mandorle o di riso, inoltre, per ottenere una consistenza più soffice, potrete incorporare anche mezza bustina di lievito per dolci.

La crema pasticcera è molto semplice da realizzare e si compone principalmente di uova, farina, zucchero, latte e aromi come la vaniglia, la scorza di limone o la cannella.

Durante la sua preparazione vi raccomandiamo di mescolare continuamente il composto con una frusta, specialmente quando incorporate la farina setacciata, per evitare la formazione di grumi. Utilizzate, inoltre, un pentolino dal fondo spesso o rischierete di bruciare la vostra crema pasticcera.

Prima di versarla sul disco di frolla, fatela raffreddare completamente mettendola a bagnomaria in acqua e ghiaccio e coprendola con della pellicola, in modo tale da non far formare in superficie una sgradevole crosticina, tipica delle creme lasciate a riposare all'aria. Se avete poco tempo a disposizione potete posizionare la ciotola in un altro contenitore con acqua e ghiaccio e vedrete che i tempi saranno ancora più veloci.

La tipica decorazione della torta della nonna prevede una spolverizzata di zucchero a velo e dei pinoli, ma esistono altri modi carini per decorare questa torta. Ad esempio posizionare solo dei ritagli di pasta frolla sulla parte superiore della torta (li potrete ritagliare con le formine per dolci a forma di fiori, cuori, stelle ecc.) e poi proseguire con pinoli e zucchero a velo come vuole la ricetta originaria.

Potete sostituire i pinoli con la granella di nocciole o con delle mandorle in lamelle, particolarmente adatte anche a versioni più fantasiose di questa torta (ad esempio la versione con il ripieno alla zucca).

Potreste usare anche della frutta per decorare la torta: le mele, ad esempio, possono essere aggiunte prima di infornare, oppure è possibile aggiungere delle fragole dopo la cottura, quando il dolce è ormai totalmente raffreddato creando un modo sfizioso e colorato per presentare questa torta.


Curiosità:

La torta della nonna vanta origini aretine, ma è diffusa in tutta la Toscana e anche in Liguria.

Sull'origine del nome della ricetta della nonna si raccontano molte storie: infatti, secondo alcuni, sarebbe stata creata da un cuoco fiorentino che, per arricchire il proprio menù e per soddisfare la richiesta di un nuovo dessert da parte dei suoi clienti, inventò la torta della nonna così come la conosciamo.

Di questo dolce esiste anche una versione con crema al cioccolato che viene chiamata torta del nonno.


I vostri commenti alla ricetta: Torta della Nonna

Lascia un commento

Massimo 250 battute