GalbaninoPresenta

Involtini di pollo al Galbanino

Ricetta creata da Galbani
Involtini di pollo al Galbanino
Prova con
Galbanino l'originale
Galbanino l'originale
Galbanino. Il tuo genio in cucina!
Vota
Media0

Presentazione

Ci sono tanti modi sfiziosi e creativi per cucinare il petto di pollo. La sua carne bianca delicata e tenera è l'asso nella manica di tantissime ricette: da quelle più tipiche a quelle più innovative.

Uno di questi modi, forse il più stuzzicante, è tagliarlo a fette, adagiare su ciascuna fetta del Galbacotto e del Galbanino e arrotolarle in modo da ottenere degli involtini semplici e pieni di sapore.

Come risultato finale avrete dei saporiti involtini di pollo dal ripieno morbido e filante, adatti a tutti e anche ai bambini*, ideali da portare in tavola quando si ha voglia di un secondo piatto semplice e gustoso, ma anche per il pranzo della domenica o per un aperitivo sfizioso con gli amici.

Scoprite come preparare la ricetta degli involtini di pollo per portare sulla vostra tavola tutto il loro irresistibile sapore. Pratici e golosi vi salveranno in qualsiasi situazione. Provare per credere!

Vediamo insieme il procedimento passo passo per questa piccola ma grande golosità!

 

*sopra i 3 anni

Facile
4
20 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 1 petto di pollo
  2. 5 fette di prosciutto cotto Galbacotto
  3. 10 fette di Galbanino
  4. 1 cipolla
  5. 400 ml di passata di pomodoro
  6. 30 gr di olive nere
  7. sale
  8. pepe

Preparazione

Gli involtini di pollo con Galbanino sono davvero semplici da realizzare.

01

Se non lo avete già fatto fare dal vostro macellaio di fiducia, pulite il petto di pollo. Una volta pulito il petto di pollo dividetelo in 10 fettine piuttosto grandi, battetele leggermente e stendetele ben allargate sul tagliere.

02

Adagiate mezza fetta di Galbacotto in ciascuna fetta, completate con una fetta di Galbanino e arrotolate fermando con uno stecchino.

03

Affettate finemente la cipolla, fatela passare in una casseruola con 3 cucchiai d'olio, aggiungete la passata di pomodoro, lasciate cuocere e dopo 5 minuti mettete gli involtini. Dopo averli rosolati da ambo i lati potete innaffiarli con poco marsala secco, salarli e peparli. Aggiungete infine le olive nere e un po' di origano a piacere.

04

Fate cuocere gli involtini di pollo per circa 15 minuti  a fuoco medio, rigirandoli di tanto in tanto e facendo attenzione a non farli asciugare troppo. Una volta pronti, disponete gli involtini di pollo con Galbanino in un piatto da portata e serviteli ben caldi.

Varianti

Della ricetta degli involtini di pollo con Galbanino esistono davvero moltissime varianti, come la ricetta degli involtini di pollo Galbanino e menta e quella degli involtini di pollo al limone. Per renderli ancora più sfiziosi, potete provare a impanarli con il pangrattato e friggerli.

Se volete gustarli in bianco e conferirgli un sapore più delicato, provate a sostituire la passata di pomodoro con 2 bicchieri di latte e un cucchiaio di curcuma. Il risultato vi sorprenderà!

Se vi piace lo speck, invece, dovete assolutamente provare la gustosa ricetta degli involtini di pollo Galbanino e speck o con prosciutto crudo. Per prepararli vi serviranno:

6 fette di pollo; 6 fette di Galbanino; 6 fettine di speck; 1 rametto di rosmarino; 1 rametto di timo; 2 foglie di salvia; 1 spicchio di aglio; 3 cucchiai di olio extravergine di oliva; 1 bicchiere di brodo vegetale; sale q.b.; pepe q.b.

Preparate un trito con rosmarino, timo e salvia e disponete le fette di pollo su un tagliere, insaporitele con sale e pepe, e farcitele con un cucchiaino di trito aromatico e una fetta di Galbanino o dei formaggi che più amate. Arrotolate le fette di pollo, avvolgete intorno a ciascuna una fetta di speck e legate gli involtini con dello spago per arrosti.

Mettete a scaldare l'olio extravergine di oliva e lo spicchio d'aglio intero in una padella e, quando l'olio sarà caldo, aggiungete gli involtini di pollo. Lasciateli rosolare per qualche minuto a fiamma alta, rigirandoli perché si arrostiscano bene su tutti i lati, poi togliete l'aglio e sfumate con il vino bianco. Quando l'alcool sarà evaporato, abbassate la fiamma e lasciate cuocere gli involtini per circa 30 minuti, aggiungendo un po' di brodo vegetale se dovessero sembrare troppo asciutti.

Gli involtini di pollo sono ottimi anche nella versione che prevede di avvolgerli nella pancetta, invece che nello speck, come descritto nella ricetta degli involtini di pollo con pancetta e Galbanino. 

Suggerimenti

Per preparare dei perfetti involtini di pollo con Galbanino dovete scegliere delle fette di pollo della giusta larghezza, che siano anche abbastanza sottili. Se vi sembrano troppo spesse, prima di iniziare a cucinare battetele con il batticarne. Non esagerate però altrimenti rischierete che siano troppo sottili e fragili.

Può capitare che, mentre si arrotolano le fette di pollo o durante la cottura, il ripieno fuoriesca. Per evitare che questo accada, disponete il ripieno in modo uniforme all'interno dell'involtino e posizionatelo bene al centro, lasciando almeno 1/2 cm o 1 cm dal bordo, esattamente a metà per intenderci. Assicuratevi anche di sigillare per bene l'involtino, usando degli stuzzicadenti o dello spago da cucina. Posizionate in una pirofila e cuocete il tutto.

Gli involtini di pollo con Galbanino sono un secondo piatto ideale da servire sia ai pranzi e alle cene di famiglia, sia quando si hanno ospiti e possono essere accompagnati da porzioni di contorni più o meno raffinati. In estate potete scegliere un'insalata di pomodori, delle melanzane a funghetto o delle zucchine trifolate, mentre in autunno potete rendere la ricetta ancora più speciale accompagnando gli involtini con dei funghi saltati in padella. Sono sempre ottimi accompagnati da delle sfiziose patate al forno.

Curiosità

La carne di pollo è una delle carni più apprezzate e consumate soprattutto perché è tenera, ha un sapore delicato e cuoce molto velocemente. Fa parte della categoria delle carni bianche, che si chiamano così per la colorazione che assumono dopo la macellazione.

La parte del pollo più usata per la preparazione degli involtini è il petto, perché da esso si ottengono facilmente delle belle fettine larghe. Tuttavia, anche la coscia, una volta disossata, si presta ad essere farcita. Da essa si possono ottenere involtini saporiti quanto quelli realizzati con le fette di petto di pollo, perché contiene una piccola percentuale di grasso che, in cottura, rende la carne ancora più morbida.

Gli involtini di carne sono una specialità diffusa un po' in tutte le parti d'Italia. Possono essere preparati non solo con la carne di pollo, ma anche con quella di tacchino, di vitello e manzo, di maiale e con le frattaglie di agnello.

Nelle regioni del Sud Italia, ad esempio, dove gli involtini di carne prendono il nome di braciole, per prepararli viene usata la carne di maiale. Molto particolari sono anche gli involtini di trippa pugliesi o gli gnummareddi  lucani, che si preparano con le frattaglie.

Prova anche

Ti potrebbe interessare anche