GalbaninoPresenta

Involtini di Pollo con Pancetta e Galbanino

Ricetta creata da Utente Galbani Club
Prova con
Galbanino l'originale
Galbanino l'originale
Galbanino. Il tuo genio in cucina!
Vota
Media0

Presentazione

Gli involtini di pollo e pancetta sono un secondo piatto ricco e stuzzicante. Si preparano davvero in un batter d'occhio e il risultato sarà una pietanza dorata, croccante fuori e morbida dentro, dal gusto intenso e dal profumo deciso.

Potete servirli anche nelle cene più formali. Per renderli più raffinati e ricercati, abbinateli ad una cremosa salsa alla senape. Il contrasto tra il salato della pancetta e l'agrodolce della senape sarà una vera un'esplosione di sapori!

La ricetta degli involtini di pollo e pancetta è davvero facile e veloce da realizzare, uno sfizioso salva-cena che vi permetterà in soli 30 minuti di portare a tavola un secondo di carne saporito e originale.

Nella nostra ricetta degli involtini di pollo e pancetta troverete tra gli ingredienti il classico Galbanino e, naturalmente, la pancetta Galbapancetta. Le dosi della ricetta sono pensati per una gustosa cena per 4, ma basterà aggiungere gli ingredienti necessari per servire più involtini!

Le varianti sfiziose sono numerose, a cominciare da quelle con all’interno un ripieno di verdure come melanzane e carciofi, per finire con il pesce al posto delle fettine di petto di pollo. Le idee sono tante, ma conta sempre di più il sapore finale, oltre al gusto personale. 

Seguite questo semplice procedimento che vi abbiamo messo a disposizione, per una delle nostre ricette veloci, vi faranno risparmiare tempo e fatica per essere poi molto apprezzate dai vostri ospiti. 

Facile
4
30 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 400 g di petto di pollo
  2. 150 g di pancetta Galbapancetta Galbani
  3. 100 g di Galbanino Galbani a cubetti
  4. 2 rametti di timo
  5. 3 foglie di salvia
  6. 40 g di Burro Santa Lucia Galbani
  7. 1/2 bicchiere di vino bianco
  8. sale e pepe

Preparazione

Andiamo a scoprire come preparare in poco tempo degli invitanti involtini di carne con una gustosa fetta di pancetta!

01

Per realizzare gli involtini di pollo e pancetta, innanzitutto tritate il rosmarino e il timo. Battete le fettine di pollo con un batticarne per renderle più sottili e disponetele su un ripiano.

02

Farcite ogni fetta di pollo con qualche cubetto di Galbanino, il trito di erbe, il sale e un pizzico di pepe. Avvolgete l'esterno di ogni involtino di pollo con le fettine di pancetta Galbapancetta e fermatelo con uno stuzzicadenti.

03

Sciogliete il Burro Santa Lucia in un tegame con le foglie di salvia e, appena sarà spumeggiante, aggiungete gli involtini di pollo e pancetta. Fate rosolare qualche minuto a fiamma alta e poi aggiungete il vino bianco.

04

Coprite e lasciate cuocere a fiamma bassa per circa 15 minuti. Servite caldi e buon appetito.

Varianti

Se volete provare un secondo piatto davvero goloso, ma anche semplice da realizzare, eccovi la ricetta degliinvoltini di vitello con Fette alla Mozzarella e pomodorini secchi.Per preparare gli involtini basterà appoggiare su ogni fetta di carne di vitella la mozzarella, i pomodori e del basilico. Una volta pronti, fateli rosolare per poi sfumare con del vino bianco a fuoco medio. Saranno perfetti accompagnati da una bella insalata. 

Ma accontentiamo anche chi ama il pesce, preparate questo contorno o antipasto siciliano davvero delizioso, le carrubbelle con le acciughe. Sono dei piccoli bocconcini preparati con fettine di tuma, un formaggio senza sale, due uova, della farina bianca, il pangrattato e l’olio extravergine d’oliva. Con questo tipico formaggio della Sicilia potete anche cimentarvi nella preparazione degli involtini di tuma, con caciocavallo grattugiato, due uova, uno spicchio d’aglio, farina, prezzemolo, olio, sale e pepe nero. 

 In alternativa provate i buonissimi involtini alle sarde con frutta secca, ricotta di capra, peperoni, scorza di limone, pistacchi tritati e pinoli. 

Ora andiamo nel Lazio, e più precisamente nella capitale, a conoscere i famosi involtini di carne al sugo. Sono utilizzati per insaporire un corposo sugo di pomodoro che andrà poi a condiredella pastasciutta. Gli involtini contengono prosciutto crudo dentro fettine di carne di vitella, sedano, carota e salvia e di solito sono consumati come secondo piatto. Prima di essere inseriti nel  sugo di pomodoro vengono preventivamente rosolati in olio e cipolla con l’aggiunta di vino bianco.

Consigli

Per cucinare al meglio questi deliziosi fagottini di carne, tenete presente che il taglio di carne deve essere quello adatto. Se scegliete qualcosa di troppo tenero e sottile potrebbero sfaldarsi o aprirsi durante la cottura rilasciando la farcitura nell’olio. Allora come scegliere? Si può chiedere consiglio al proprio macellaio di fiducia, o in alternativa prediligere la noce di vitella o un taglio di manzo chiamato codone. 

Se avete una cena speciale e volete stupire gli ospiti con degli sfiziosi involtini, vi basterà prepararne di vari tipi, tutti diversi nella farcitura, di modo da accontentare così i gusti di ognuno. Il procedimento sarà laborioso solo dal punto di vista del ripieno perché poi potrete cuocerli assieme. Evitate però di mischiare quelli a base di carne con quelli a base di pesce per non mortificare il sapore della pietanza. 

La cucina regionale vi darà una grande mano, se saprete valorizzarla anche con eventuali modifiche personali. A partire da quella isolana con gli involtini siciliani, la ligure con all’interno del pesto, le patate lesse, il parmigiano e dei pinoli, quella calabrese a base di soppressata e caciocavallo, ma ci sono anche versioni montane con i funghi, lo speck o anche quelle etniche dell’Oriente tipo gli involtini primavera o quelli vietnamiti.

Curiosità

Tra i secondi di carne più facili da preparare, gli involtini di pollo sono quelli che permettono di dare ampio spazio alla fantasia in cucina. Se desiderate una variante ai nostri involtini con pancetta, provate quella degli involtini di prosciutto cotto e le mandorle e aromatizzati con limone e pepe nero, altrettanto gustosi e saporiti. 

Se amate le verdure, invece, preparate dei gustosi involtini farciti con gli ortaggi e le verdure che più vi piacciono (potete usare piselli, carote, zucchine, peperoni, spinaci o funghi). Prima cuocete leggermente le verdure in padella con due cucchiai d'olio, quindi tagliate le fettine di pollo, disponete le verdure su ogni fettina e arrotolate. Una volta cotti in padella o al forno, servite! 

Potete saltarli in padella insieme al vostro contorno preferito, cucinarli al forno con le patate oppure potete farcire le vostre fette di petto di pollo con del formaggio e un affettato. 

Quella che vi proponiamo qui è un'altra versione di questo piatto di carne: il rollè di tacchino ripieno con speck e funghi. Una portata sfiziosa e saporita, ideale per una cena in famiglia o per un pranzo con i parenti. 

Iniziate cuocendo i funghi in una padella antiaderente con un filo di olio extravergine d'oliva, aglio e prezzemolo. Avvolgete le fette di tacchino nella carta da forno e battete la carne per renderla più sottile e tenera. Stendete le fette e ricopritele con lo speck e i funghi. 

A questo punto potete arrotolarle: legate la carne con uno spago da cucina e aromatizzate con il rosmarino. Mettete il tacchino in una teglia e cuocete in forno a 200° per 45 minuti, controllando la cottura di volta in volta. 

A cottura ultimata, fate raffreddare. Vi consigliamo di tagliare a fette il rollè disponendo le porzioni di tacchino su un piatto di portata con il contorno da voi scelto. Buon appetito!

Prova anche

Scopri di più