Santa LuciaPresenta

Pollo al curry

Ricetta creata da Galbani
Vota
Media0

Presentazione

Il pollo al curry con riso è una pietanza tipica dell'arte culinaria indiana. Si tratta di una ricetta asiatica che ormai è entrata di diritto anche nel nostro menu: un'alternativa molto semplice per preparare il pollo in modo diverso dal solito.

Pollo, Burro Santa Lucia, cipolla, farina, panna liquida, curry, brodo e vino bianco secco sono gli ingredienti che compongono questo piatto, dando vita a una prelibatezza senza confini, un intramontabile classico che ha varcato la sua terra natia conquistando anche i palati degli occidentali.

Nella ricetta indiana il pollo al curry viene accompagnato dal riso basmati, ma potete scegliere anche un abbinamento con verdure. A completare il piatto ci pensa la salsa al curry resa cremosa grazie all'aggiunta della panna liquida.
 

Facile
4
40 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 1 kg di pollo
  2. 30 g di Burro Santa Lucia Galbani
  3. 1 cipolla
  4. 2 cucchiai di farina
  5. 2 cucchiai di curry
  6. 2 cucchiai di panna liquida
  7. 50 cl di brodo
  8. vino bianco secco
  9. sale

Preparazione

Abbiamo scelto per voi una versione semplice da realizzare, che non necessita di ingredienti difficilmente reperibili e che dà vita a una pietanza di grande effetto e di gran gusto. Vi spiegheremo tutti i passaggi per preparare questo speciale secondo piatto dal sapore etnico. Ecco come fare il pollo al curry.

01
Per realizzare il pollo al curry dovete prima di tutto pulire, lavare e tagliare il pollo in otto parti.
tagliare il pollo in parti uguali
02
Dopodiché mondate, lavate e tritate la cipolla, poi mettetela ad appassire nel Burro Santa Lucia.
soffriggere la cipolla
03
Ora aggiungete al soffritto anche i pezzi di pollo. A questo punto fate rosolare il tutto a fuoco dolce, rigirando di tanto in tanto la carne. Quando la carne risulterà ben rosolata, salatela e sfumatela con il vino bianco (ne basta mezzo bicchiere), quindi alzate la fiamma per far evaporare il vino.
rosolare il pollo
04
Una volta che il vino sarà evaporato, unite alla preparazione il curry, la farina stemperata a parte con un po' di brodo e il brodo rimanente precedentemente riscaldato. A questo punto proseguite la cottura della carne per 20 minuti circa.
unire il curry
05
Trascorso il tempo indicato, prelevate i pezzi di pollo. Dunque adagiateli su un piatto da portata e concludete la preparazione passando nel setaccio la salsa rimasta nel tegame.
adagiare il pollo nel piatto e setacciare la salsa
06
A operazione terminata, rimettete questo preparato sul fuoco aggiungendo anche la panna liquida. Dunque fate scaldare bene la salsa mescolandola continuamente. Infine coprite il vostro pollo al curry con la salsa ben calda. Servitelo subito.
unire il pollo al curry nella salsa e mescolare

Varianti

La ricetta di questo piatto ha origini lontane e di essa esistonoinnumerevolivarianti.

In quella di Goa, il pollo tagliato a bocconcini o a cubetti viene fatto marinare con una miscela di succo di limone, paprika, curcuma, coriandolo, cumino, peperoncino, sale e acqua: si mettono le spezie con il succo di limone in una ciotola e si aggiunge l'acqua a filo mescolando continuamente fino a quando non si sarà formata una sorta di pasta. A questo punto si immergono i pezzetti di pollo e si fanno marinare per circa 10-20 minuti.

Dopo la marinatura, i bocconcini vengono rosolati in una padella insieme all'olio extravergine d'oliva in cui in precedenza sono stati saltati i semi di senape, le cipolle e l'aglio. Insieme ai bocconcini bisogna unire anche la marinatura. Quindi si prosegue la cottura facendo cuocere tutto con il latte di cocco. Una volta cucinato, il pollo si serve accompagnato da pane pita o da riso bollito.

Una variante più delicata di questa ricetta prevede di aggiungere due cucchiaini di passata di pomodoro o un cucchiaino di concentrato di pomodoro.

Il pollo al curry può essere realizzato anche con la frutta. Un esempio tra tutti (non è l'unico) è costituito dalla ricetta che prevede l'impiego della mela verde.

Ancora frutta, ma questa volta secca: il pollo al curry, infatti, si può preparare anche con lemandorle. Oltre al pollo basta avere in casa: cipolla, carote, mandorle, vino bianco, uova, farina, limone, curry e olio.

Passiamo dalla frutta alle verdure con un'altra versione interessante e sfiziosa del pollo al curry, questa volta realizzato con gli ortaggi. Oltre alla carne di pollo per la realizzazione di questa preparazione serviranno: fagiolini, zucchine, cipollotti, zenzero, aglio, lime, olio di semi, pepe, curry, riso basmati, noce di cocco, prezzemolo e sale.

Per quanto riguarda la salsa, potrete sostituire la panna con lo yogurt o con del latte di cocco, per aggiungere anche un sapore fresco ed esotico e smorzare la piccantezza del curry.

Curiosità

Il pollo al curry è un piatto tipico della gastronomia indiana, una specialità molto speziata nonché un secondo piatto assai aromatico, reso tale dalla miscela di spezie e aromi che compongono la “polvere” dal colore giallo-senape e dal profumo molto intenso che condisce la carne.

In India il curry è chiamatomasala e venne importato in Europa dagli inglesi. Nel nostro Paese è ormai diffuso e viene impiegato all’interno di primi e secondi piatti per dargli un pizzico di sapore e un gusto leggermente piccante.

Sempre con il petto di pollo potrete preparare tanti altri secondi di carne sfiziosi e veloci come il pollo al limone o gli involtini, o ancora una sfiziosa insalata di pollo.