GalbaninoPresenta

Involtini di Galbanino e mortadella

Ricetta creata da Galbani
Involtini di Galbanino e mortadella
Prova con
Galbanino l'originale
Galbanino l'originale
Galbanino. Il tuo genio in cucina!
Vota
Media0

Presentazione

Le ricette per stupire familiari e amici iniziando un pranzo o una cena con degli appetitosi stuzzichini non sono mai abbastanza. Così come le idee per arricchire un buffet con degli appetitosi finger food.

Siete alla ricerca di nuove ricette per le vostre occasioni speciali? E volete qualcosa di originale e goloso, allora provate la semplice ricetta degli involtini Galbanino e mortadella.

Facili e veloci da preparare, questi involtini a base di fettine di mortadella e formaggio sono adatti a tutti, compresi i bambini*, e possono diventare uno sfizioso stuzzichino per l'aperitivo o un gustoso antipasto. Stupirete i vostri ospiti con pochissime e semplici mosse.

Scoprite come preparare gli involtini mortadella e formaggio in modo impeccabile, perché siano non solo buoni da mangiare ma anche belli da vedere seguendo attentamente il procedimento illustrato nella ricetta che vi proponiamo di seguito. Facili e veloci, non sarà per niente difficile realizzarli. Infatti questa è una ricetta adatta anche a chi non ha tanta dimestichezza in cucina o non ha molto tempo da dedicarle.

Allora cosa aspettate? Allacciate il grembiule e dritti in cucina che il gusto vi aspetta!

*sopra i 3 anni

Facile
4
10 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 250 g di Galbanino
  2. 8 fette di mortadella Augustissima Galbani
  3. mezzo cetriolo
  4. 8 steli di erba cipollina
  5. pepe

Preparazione

Per preparare gli involtini di mortadella ripieni di Galbanino dovete procedere in questo modo:

01

Iniziate con il tagliare il Galbanino prima a metà e poi dividete ancora ogni metà in 4 spicchi.

02

Dopodiché dovete unire una fettina di cetriolo ad ogni spicchio di formaggio e avvolgere ciascuno spicchio con una fetta di mortadella Augustissima Galbani ripiegata a metà. Ora non vi resta che chiudere l'involtino con un filo di erba cipollina.

03

Ripetete l'operazione con ciascuno spicchio di Galbanino. Man mano che sono pronti, disponete gli involtini su un piatto da portata. Alla fine, non vi resta che spolverizzare il tutto con una buona macinata di pepe prima di servire.

Buon appetito!

Varianti

Gli involtini di mortadella sono perfetti da portare in tavola come stuzzichino per l'aperitivo o come antipasto, anche nella loro variante che prevede una farcitura con patè e caprino. La mortadella, tuttavia, non è l'unico salume che si può usare per preparare degli ottimi involtini. Altrettanto sfiziosi sono gli involtini di bresaola, o gli involtini di prosciutto crudo . Mentre il prosciutto cotto si possono preparare dei deliziosi rotolini o involtini fritti.

Di questa ricetta esiste anche una versione altrettanto gustosa che può essere portata in tavola come secondo piatto. Si tratta degli involtini di mortadella al forno. Per realizzarli avrete bisogno di:

4 fette di mortadella Augustissima Galbani; 2 uova; 40 g di parmigiano grattugiato; 200 g di Galbanino; 200 ml di passata di pomodoro; 200 g di pane raffermo 3 fette di pane raffermo; 1 bicchiere di latte; 1 spicchio d'aglio; 2 cucchiai di olio extravergine di oliva; 1 mazzetto di prezzemolo; qualche foglia di basilico; sale q.b.; pepe q.b.

Iniziate a preparare la ricetta mettendo il pane raffermo in ammollo nel latte e preparando il sughetto di pomodoro. Tritate finemente l'aglio e soffriggetelo per qualche secondo in padella insieme all'olio extravergine di oliva, poi aggiungete la passata di pomodoro e le foglie di basilico spezzettate. Insaporite con del sale e lasciatelo cuocere a fiamma bassa per 5 o 6 minuti.

Mentre il sugo cuoce, preparate il ripieno degli involtini. Radunate in una ciotola il pane raffermo strizzato, le uova, il prezzemolo tritato, 30 g di formaggio grattugiato. Insaporite la crema ottenuta con un pizzico di sale e una macinata di pepe e mescolate bene il tutto.

Disponete le fette di mortadella ben larghe su un tagliere e mettete al centro di ogni fetta un cucchiaio di ripieno e un pezzo di Galbanino e farcite, poi arrotolatele e chiudetele con uno stuzzicadenti per evitare che il ripieno fuoriesca.

Oliate per bene una pirofila, versate sul fondo uno o due cucchiai di sugo al pomodoro e disponetevi ordinatamente gli involtini. Versate il sugo rimanente nella pirofila, spolverizzate il tutto con una manciata di parmigiano e cuocete nel forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti.

 

Suggerimenti

Per preparare dei perfetti involtini Galbanino e mortadella assicuratevi di usare delle fette di mortadella non troppo sottili, per evitare che si rompano mentre le arrotolate.

Fate anche attenzione al modo in cui disponete il ripieno: deve essere posizionato in modo uniforme, bene al centro della fetta di mortadella. Ricordate sempre di lasciare un po' di spazio sui bordi, in modo da poterli ripiegare all'interno per evitare che il ripieno fuoriesca e per conferirgli un aspetto più ordinato dopo averli arrotolati.

Per presentare al meglio i vostri involtini di mortadella, adagiateli su un letto di rucola condita con un filo d'olio extravergine e un po' di aceto  balsamico, oppure realizzate degli sfiziosi carciofi fritti, così da creare un contrasto tra la morbidezza degli involtini e la croccantezza dei carciofi.

Un'altra idea molto sfiziosa per accompagnare gli involtini di mortadella è quella di realizzare delle focaccine friggendo l'impasto della pizza e comporre il piatto da portata disponendo gli involtini in cerchio nella parte esterna del piatto e mettendo le focaccine calde al centro.

Curiosità

La mortadella è uno dei salumi più conosciuti e apprezzati, dall'aspetto e dal sapore inconfondibile e dalla storia molto antica. Sembra, infatti, che la si potesse gustare già in epoca romana.

Per preparare la mortadella si usano carni scelte di suino, alle quali vengono aggiunti i cubetti di grasso che andranno a formare le caratteristiche macchie bianche e delle spezie per aromatizzarle. Una volta pronto, all'impasto di carne viene data la forma cilindrica tipica della mortadella e viene cotto in speciali stufe ad aria secca.

Sebbene la più famosa sia la mortadella emiliana, proveniente dalla zona di Bologna, questo salume si può trovare in diverse parti d'Italia. A Prato, in Toscana, la mortadella si prepara con gli scarti delle carni usate per preparare salumi altrettanto rinomati, come la finocchiona, alle quali vengono aggiunti spezie e liquori per aromatizzarle.

In Abruzzo, a Campotosto, la mortadella si prepara con carni di suino tritate insaporite con sale, pepe e vino bianco e inserendo al centro dell'impasto un cilindro di lardo.

In Sicilia, invece, la mortadella si produce usando la carne di asino.

Prova anche

Ti potrebbe interessare anche