Gnocchi senza patate

Ricetta creata da Galbani
Vota
Media0

Presentazione

Gli gnocchi senza patate sono un primo veloce e sfizioso da gustare in tantissime varianti, ognuna deliziosa da leccarsi i baffi. 

Noi di Galbani oggi proponiamo la ricetta di gnocchi senza patate con pomodoro, basilico e tocchetti di Mozzarella Santa Lucia, un piatto facile da preparare che accontenterà grandi e bambini*. 

Il procedimento per realizzare questa pasta fatta in casa è molto semplice in quanto occorrono pochissimi ingredienti: farina, acqua, olio e sale. Gli gnocchi senza patate sono una valida alternativa alla versione solita, non per questo meno gustosa, anzi. Perfetti per essere mangiati la domenica a pranzo, il sabato sera davanti ad una partita di calcio, o come vuole il proverbio romano il "giovedì gnocchi". Non occorre essere abili cuochi per realizzare questo primo, è sufficiente avere la voglia di divertirsi creando un piatto gustoso e colorato. 

*sopra i tre anni 

Facile
6
30 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

Ingredienti per gli gnocchi:

  • 800 g di farina;
  • 800 ml di acqua;
  • 60 g di olio extra vergine di oliva,
  • 30 g di sale.

Per il sugo:

  • 3 Mozzarelle Santa Lucia;
  • 1 kg di pomodorini maturi (in alternativa si può usare anche una confezione di passata da 750 g);
  • q.b. di olio extravergine di oliva;
  • q.b. di basilico,
  • q.b. di sale. 

Preparazione

Realizzare morbidi gnocchi senza patate è veramente semplicissimo, con piccoli accorgimenti sarà un gioco da ragazzi. 

01

 In una pentola fate bollire l'acqua, l'olio extravergine d'oliva e il sale. Nel momento in cui vi accorgete che l'acqua sta bollendo togliete dal fuoco e aggiungete piano piano la farina precedentemente setacciata. È importante che questo passaggio avvenga lentamente, proprio per evitare eventuali grumi. Nel caso ciò accadesse, nessun problema: continuate a mescolare energicamente per qualche minuto fino ad ottenere la consistenza ideale. 

02

Una volta creato questo composto adagiatelo in un piano di lavoro cosparso di farina per evitare che l'impasto si attacchi eccessivamente alle mani e al piano. Energicamente iniziate a lavorarlo fino a creare una palla liscia ed omogenea. Nel caso in cui risultasse troppo liquido aggiungete della farina. 

03

Dopo aver lavorato l'impasto e aver ottenuto una palla, tagliate quest'ultima in 4/5 parti. Prelevate un pezzetto alla volta, facendo attenzione a non far seccare il resto del composto, potete aiutarvi con una pellicola o un canovaccio per evitare che a contatto con l'aria si asciughi troppo l'impasto. A questo punto dovrete creare dei piccoli filoncini che tagliarete con un coltello in pezzi di circa 9 g l'uno. Per creare gnocchi dalla forma perfetta aiutatevi con i rebbi di una forchetta in modo che ogni gnocco assuma la forma ideale. 

04

Una volta creati i vostri gnocchi, posizionateli ben distanziati in una spianatoia precedentemente infarinata e copriteli con un canovaccio per evitare che si secchino. Tuffateli in acqua bollente salata e cuoceteli per pochissimi minuti, il segreto per sapere quando sono cotti? Non appena saliranno a galla! Scolateli aiutandovi con una schiumarola e adagiateli in una padella con il sugo di pomodorini, avendo cura di girarli con delicatezza, aggiungete infine la Mozzarella Santa Lucia, un ciuffo di basilico e i vostri gnocchi senza patate saranno pronti per essere gustati. 

Varianti

Gli gnocchi senza patate fatti in casa sono in assoluto uno dei primi piatti più apprezzati in quanto possono essere preparati con largo anticipo e poi scaldati all'ultimo. La versione più amata è senza dubbio quella con pomodoro, mozzarella e basilico, ma noi di Galbani ti consigliamo anche la versione rifinita al forno per una gratinatura croccante e squisita, difficile resistere. Realizzare la variante al forno è estremamente semplice in quanto è sufficiente seguire lo stesso procedimento degli gnocchi senza patate con il sugo al pomodoro, l'unica accortezza è creare un condimento leggermente meno rappreso per far sì che durante la cottura al forno gli gnocchi acqua e farina non si asciughino troppo. Disponeteli già conditi in una pirofila, aggiungete la Mozzarella Santa Lucia, il basilico ed infine una spolverata di formaggio, 10 minuti in forno statico a 180 gradi e i vostri gnocchi senza patate saranno pronti. 

 

Per una versione dal gusto deciso e sorprendente potete anche aggiungere al condimento dei cubetti di prosciutto cotto e la crema di Gorgonzola D.O.P. Gim. 

Suggerimenti

Noi di Galbani consigliamo di preparare gli gnocchi senza patate quando avete ospiti a casa e desiderate realizzare un primo che accontenti i gusti di tutti. Un vassoio di gnocchi è perfetto anche per le feste, soprattutto la versione al forno in quanto può essere preparata il giorno prima ed essere scaldata all'ultimo non appena gli ospiti saranno seduti a tavola: un'idea geniale che vi garantirà di godere al massimo delle chiacchiere della vostra famiglia senza dover trascorrere troppo tempo in cucina. Non dimenticatevi di condirli con abbondanti cubetti di Mozzarella Santa Lucia per offrire ai commensali un primo sfizioso dal sapore delizioso. Unico accorgimento è di scegliere la farina adatta per questo tipo di preparazioni: solitamente viene utilizzata la comune farina 0, in commercio però esistono anche delle farine specifiche per gnocchi. 

Scelta la farina vi ricordiamo che è sempre il momento giusto per deliziare se stessi e gli altri con questo piatto. Vista infatti la facilità con la quale vengono realizzati potete anche rilassarvi nel crearli con tutta la famiglia: il divertimento sarà assicurato! 

Curiosità

Siamo cresciuti imparando tantissimi detti, primo fra tutti "ridi ridi che la mamma ha fatto gli gnocchi" eppure le ragioni di questo simpatico detto sono sconosciute per molti. Se per alcune persone non ha un grande significato storico, ma sarebbe semplicemente un modo per ricordare a tutti quanto sia motivo di gioia e divertimento quando la mamma prepara un piatto gustoso per tutta la famiglia, per altri questo antico detto sarebbe probabilmente da ricollegarsi ad un periodo in cui la carità era consuetudine, e l'unico momento per gioire era proprio quando la mamma preparava questi deliziosi gnocchi. In realtà è difficile sapere con esattezza quale fosse il condimento per eccellenza di questo piatto: secondo alcuni era il ragù, per altri il burro fuso. È chiaro come entrambi i condimenti erano considerati dei sughi non per tutti, soprattutto il ragù alla carne. Ricordiamo infatti che questi alimenti erano in tavola in rari momenti, per cui erano certamente motivo di festa quando si mangiavano. Altri ancora sostengono come in questo detto gli gnocchi non abbiano nessun senso, in quanto la frase vorrebbe significare che non c'è nessuna motivazione nel ridere, se non la scarsa considerazione che si ha nei confronti di chi appunto ridacchia. 

Nonostante nessuno conosca le ragioni certe di questo detto, ad oggi è uno dei modi di dire più utilizzati e bizzarri di sempre. 

Prova anche

Scopri di più